Probabili formazioni/ Inter-Udinese: quote, i moduli. Ultime novità live (Serie A 35^ giornata, oggi 23 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Inter-Udinese: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca a San Siro, anticipo della trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

letizia_brozovic
Marcelo Brozovic, 23 anni, croato (INFOPHOTO)

La formazione nerazzurra è annunciata con il modulo 4-2-3-1, ripiegabile in un 4-4-2 e 4-4-1-1 nelle azioni più difensive. Due i centrocampisti di ruolo: Kondogbia più uno tra Felipe Melo e Brozovic, sulle fasce giocatori d’attacco come Perisic e Ljajic cui però Mancini chiede anche partecipazione alla fase di non possesso, dando una mano ai terzini se necessario. Jovetic dovrebbe partire titolare e la sua posizione si preannuncia fondamentale: il montenegrino dovrà essere bravo a lavorare sia tra le linee, dettando soluzioni di passaggio e trovandone per i compagni, che da seconda punta di modo che Icardi non rimanga troppo isolato negli ultimi metri avversari. Modulo 3-5-2 invece per l’Udinese, che non ha cambiato disposizione tattica passando dalle mani di Stefano Colantuono a quelle di Luigi De Canio. La squadra friulana può chiudersi a riccio con l’arretramento degli esterni, Widmer a destra e probabilmente Edenilson a sinistra in assenza dello squalificato Adnan. Le mezzali di centrocampo, Bruno Fernandes e Badu, sanno ripartire velocemente verso la trequarti avversaria così da rendere l’Udinese pericolosa nelle azioni di contropiede. 

E Udinese si sfideranno per la sedicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A, andiamo a vedere i bomber che si scontreranno al San Siro ovvero Icardi da una parte e Thereau dall’altra. L’attaccante argentino dell’Inter in questa stagione ha segnato quindici gol, su trenta presenze contornate anche da diversi infortuni che lo hanno reso vulnerabile in questa stagione. Icardi si è però reso protagonista di quarantotto occasioni da gol e quarantaquattro tiri in porta. Passiamo a Thereau, attaccante dell’Udinese, che ha siglato dieci gol in questo campionato 2015/2016 su trentadue presenze. Thereau si è reso protagonista di quarantadue occasioni da gol e cinquanta tiri in porta che lo rendono il più pericoloso tra le file bianconere. 

Allo stadio San Siro si affrontano Inter e Udinese per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A Tim. Leggendo le probabili formazioni dell’incontro è chiaro che i due allenatori non hanno risolto tutti i loro dubbi. Tra i nerazzurri fuori Medel per squalifica, Mancini così sembra orientato a schierare Felipe Melo dal primo minuto di gioco. Il brasiliano è in ballottaggio con Brozovic, pur essendo favorito sul compagno croato, per giocare al fianco di Kondogbia. Sul fronte offensivo spazio anche a Liajic e Perisic sulle fasce con Jovetic che giocherà dietro a Icardi. Nell’Udinese, mister Luigi De Canio deve rinunciare ad Adnan per squalifica. A sinistra ci sarà Edenilson, mentre dietro rientra Felipe. Per il resto la formazione dovrebbe essere la stessa che ha affrontato la Fiorentina.

Apre la giornata di Serie A la sfida Inter-Udinese, andiamo a vedere quali sono stati i migliori giocatori fino a questo momento. I migliori goleador sono rispettivamente Mauro Icardi con 15 reti e Cyril Thereau con 10. Il francese è anche quello che nelle due squadre ha fatto più tiri con ben 50 conclusioni, seguito da Ivan Perisic a 46. Thereau è inoltre il miglior assistman con 12 assist completati, seguito a 11 da Icardi e Adem Ljajic. Tra i nerazzurri il calciatore che corre di più è Marcelo Brozovic con addirittura 11,197 chilometri percorsi, mentre dall’altra parte troviamo Francesco Lodi con 10,517. Quelli che hanno più minuti sono rispettivamente Samir Handanovic (3144 minuti giocati) e Orestis Karnezis (3244).

Tra le fila nerazzurre il tecnico Roberto Mancini deve fare i conti con la squalifica del mediano Gary Medel mentre in diffida ci sono i soli Handanovic e Telles. Nelle fila dellUdinese è certa lassenza di Adnan appiedato dal giudice sportivo per un turno, di Di Natale alle prese con un problema muscolare al gluteo mentre dovranno porre particolare attenzione i vari Felipe, Kuzmanovic, Widmer e Duvan Zapata in quanto alle presenti nella lista dei diffidati. 

Nel match di San Siro sicuramente uno degli uomini più attesi tra le fila nerazzurre è Mauro Icardi, il bomber a cui Roberto Mancini si affiderà per tornare alla vittoria dopo il k.o. contro il Genoa. Molto importanti saranno anche i croati Brozovic e Perisic, giocatori di qualità che possono dare qualcosa in più sia nella manovra che con gli inserimenti in area avversaria. Nell’Udinese sarà fondamentale la forma psico-fisica della difesa, in particolare del leader Danilo che dovrà guidare il reparto. Mentre Badu in mediana sarà chiamato a interrompere le trame di gioco interiste. In avanti occhio al duo ben assortito Thereau-Zapata, tecnico e fisico. 

Si gioca alle ore 20:45 di questa sera; unico anticipo del sabato nella 35^ giornata di Serie A, mette di fronte a San Siro una squadra che va a caccia del quarto posto in classifica – lo deve difendere dagli attacchi della Fiorentina – e una che dovrebbe avere ormai chiuso i conti con la salvezza, ma questa sera punta a fare il passo decisivo in questo senso. Vediamo allora quali sono le probabili formazioni di Inter-Udinese.

Ecco le quote Snai per Inter-Udinese, 35^ giornata del campionato di Serie A: ci dicono che il segno 1 (vittoria Inter) vale 1,45, il segno X (pareggio) vale 4,25 mentre il segno 2 (vittoria Udinese) vale 7,50 volte la cifra messa sul piatto.

Inter in campo con il 4-2-3-1: davanti ad Handanovic agirà la solita linea formata da DAmbrosio e Nagatomo come terzini, con Miranda e Murillo a presidiare la zona centrale. A centrocampo bisogna fare i conti con la squalifica di Medel: dubbio tra Kondogbia e Felipe Melo, ma il francese è favorito e dovrebbe quindi affiancare Brozovic, che con questo modulo perde qualcosa delle sue potenzialità. Nella linea delle mezzepunte dovrebbe trovare ancora spazio Jovetic: fuori Palacio che ha giocato – bene – contro il Genoa e dentro il montenegrino, che agirà in posizione centrale avendo ai suoi lati Ljajic e Perisic, una linea dunque composta esclusivamente da giocatori balcanici che possono portare qualità e imprevedibilità alla manovra dellInter. Mauro Icardi, che agirà da unica punta, avrà infatti bisogno di palloni giocabili: se gli arrivano, ha dimostrato di essere letale in area di rigore. In caso contrario, non ha le caratteristiche per prendere palla e andare in porta da solo. 

Gigi De Canio conferma il 3-5-2 con il quale ha di fatto conquistato la salvezza; davanti a Karnezis agiranno Heurtaux, Danilo e Molla Wague anche se Piris conserva una timida possibilità di iniziare la partita. Confermate anche le scelte sugli esterni, dove bisogna rinunciare allo squalificato Alì Adnan: Widmer è sempre più certo del posto a destra, dallaltra parte invece cè un ballottaggio tra Pasquale e Edenilson ma il brasiliano ha perso quote nelle gerarchie di De Canio, e dunque dovrebbe essere Pasquale a partire come titolare. In mezzo al campo sempre panchina per Lodi; si siede anche Hallfredsson, in mediana infatti agiranno Badu e Bruno Fernandes come mezzali con Kuzmanovic che invece sarà impiegato come perno davanti alla difesa. La coppia dattacco potrebbe essere quella formata da Thereau e Duvan Zapata; Perica, che pure ha avuto i suoi spazi nella prima parte della stagione, in questo momento sta giocando decisamente poco e De Canio punta sulla sicurezza per i gol che devono garantire la permanenza in Serie A.

 

 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 7 Kondogbia; 22 Ljajic, 10 Jovetic, 44 Perisic; 9 Icardi

A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 21 Santon, 5 Juan Jesus, 12 Telles, 27 Gnoukouri, 83 Felipe Melo, 8 Palacio, 23 Eder, 97 Manaj

Allenatore: Roberto Mancini

Squalificati: Medel

Indisponibili: Biabiany

 31 Karnezis; 75 Heurtaux, 5 Danilo, 2 Wague; 27 Widmer, 7 Badu, 22 Kuzmanovic, 8 Bruno Fernandes, 26 Pasquale; 9 D. Zapata, 77 Thereau

A disposizione: 97 Meret, 89 Piris, 30 Felipe, 11 Domizzi, 21 Edenilson, 34 Iniguez, 20 Lodi, 55 Hallfredsson, 19 Guilherme, 88 Matos, 18 Perica, 99 Balic

Allenatore: Stefano Colantuono

Squalificati: Alì Adnan

Indisponibili: Armero, Merkel, Di Natale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori