PROBABILI FORMAZIONI/ Bologna-Genoa: quote, le ultime novità live. I ballottaggi (Serie A 35^ giornata, oggi 24 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Bologna-Genoa: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Dall’Ara, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A

bologna_dallara
(INFOPHOTO)
Pubblicità

Allo stadio Dall’Ara Bologna e Genoa si affrontano per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A Tim. Le due squadre sono in due posizioni di classifica tranquille, ma il grifone se la passa sicuramente meglio e sta attraversando un grande periodo di forma. In difesa Donadoni rilancia Mbaye, mentre al centro spazio a Maietta-Gastaldello. A sinistra ballottaggio Masina-Conastant, col primo favorito sul secondo. In mezzo assente Diawara per squalifica, ma ci saranno Donsah, Pulgar e Taider. Partiranno dalla panchina invece Zuniga e Acquafresca, davanti invece ci saranno Mounier e Floccari insieme a Giaccherini.

Nel Bologna è squalificato Diawara mentre sono in forte dubbio per problemi fisici i vari Destro, Morleo, Zuculini e Rizzo. Tra i diffidati ci sono invece lo stesso Mattia Destro, Maietta, Rossettini e Taider. Nel Genoa non ci sono squalificati ma è abbastanza lunga la lista dei giocatori per via di problemi fisici tra cui il difensore centrale Burdisso, Goran Pandev, il portiere Perin ed il mediano Rincon. Inoltre, occhio ai cartellini gialli in quanto in diffida figurano Ansaldi, De Maio, Rigoni e Gabriel Silva.

Pubblicità

Bologna e Genoa si sfideranno per la sedicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A, andiamo a vedere i bomber che si scontreranno al Dall’Ara, ovvero Giaccherini e Leonardo Pavoletti. Partiamo dal centrocampista del Bologna Giaccherini che quest’anno sta diventando un vero attaccante in area, con i suoi otto gol in stagione che non fanno rimpiangere l’infortunio di Mattia Destro. Ventiquattro presenze per lui, oltre a quarantasette occasioni da gol su quarantasette tiri in porta. Dall’altra parte ci sarà invece Pavoletti, con i suoi undici gol in stagione su ventuno presenze collezionate in questo campionato 2015/2016, complice i diversi infortuni a cui ha dovuto dar conto. L’attaccante si è reso protagonista di trentotto occasioni da gol su quarantotto tiri.

, partita valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, si gioca alle ore 15 di oggi; allo stadio DallAra si presentano due squadre ormai salve, ma il Bologna – che non gode del beneficio dellaritmetica – deve riscattare nove partite senza vittorie, e un pesantissimo 0-6 subito dal Napoli al San Paolo. Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Bologna-Genoa.

Ecco le quote Snai per Bologna-Genoa, 35^ giornata del campionato di Serie A: ci dicono che il segno 1 (vittoria Bologna) vale 2,35, il segno X (pareggio) vale 3,10 mentre il segno 2 (vittoria Genoa) vale 3,30 volte la cifra messa sul piatto.

Pubblicità

Guai a centrocampo per Roberto Donadoni, che perde per squalifica Amadou Diawara; a centrocampo dunque verrà a mancare il regista designato, e sarà Taider che dovrà svolgerne le veci. Con lalgerino spostato davanti alla difesa, ancora in campo Brighi nel ruolo di mezzala; se non altro il tecnico dei felsinei ritrova Donsah, e dunque sarà lui ad agire come interno destro. In difesa si cambia dopo i sei gol subiti martedì sera: ci sono Maietta e Gastaldello, la vecchia guardia, che giocano dal primo minuto al centro, a sinistra Masina dovrebbe prendere il posto di Constant mentre a destra ci sarà titolare Mbaye, che invece sostituisce uno Zuniga poco incisivo.

Detto del centrocampo, in panchina torna a sedersi Acquafresca; ci sarà campo per Floccari che sarà lattaccante centrale del tridente, con Mounier e Giaccherini che di fatto sono gli unici esterni offensivi rimasti a disposizione di Donadoni e dunque sono certi di giocare dal primo minuto.

Anche il Genoa deve rinunciare a qualche giocatore importante: salvo novità dellultima ora non saranno della partita Burdisso e Rincon. Dunque, Gasperini si schiera sempre con il 3-4-3 ma destinando ancora De Maio al centro del reparto difensivo, a protezione di Lamanna che giocherà queste ultime partite per il grave infortunio occorso a Perin. Saranno Munoz e Izzo a completare il reparto arretrato, con Marchese unica alternativa dalla panchina; a centrocampo invece poche novità, Luca Rigoni e Dzemaili dovrebbero giocare in mezzo con Ansaldi e Gabriel Silva che si allargano a sfruttare tutta lampiezza del campo.

Ci sarebbe anche la soluzione Diego Laxalt: luruguayano dovrebbe giocare nel tridente offensivo, ma potrebbe anche fare qualche passo indietro. Liberando così un posto a Diego Capel o Cerci; a quel punto uno dei due agirebbe al fianco di Pavoletti, con Suso che invece sembra certo di essere comunque uno dei due esterni.

 

 83 Mirante; 15 I. Mbaye, 20 Maiettas, 28 Gastaldello, 25 Masina; 30 Donsah, 8 Taider, 33 Brighi; 26 Mounier, 99 Floccari, 17 Giaccherini

A disposizione: 1 A. Da Costa, 24 A. Ferrari, 4 Krafth, 11 Zuniga, 13 Rossettini, 2 Oikonomou, 19 Constant, 5 Pulgar, 6 Crisetig, 23 Brienza, 18 Acquafresca

Allenatore: Roberto Donadoni

Squalificati: A. Diawara

Indisponibili: Morleo, L. Rizzo, F. Zuculini, Destro

 23 Lamanna; 20 Munoz, 4 De Maio, 5 Izzo; 3 Ansaldi, 30 L. Rigoni, 31 Dzemaili 34 Gabriel Silva; 17 Suso, 19 Pavoletti, 93 Diego Laxalt

A disposizione: 32 An. Donnarumma, 29 Fiamozzi, 15 Marxhese, 77 Tachtsidis, 16 Diego Capel, 22 Lazovic, 11 Cerci, 42 Matavz

Allenatore: Gian Piero Gasperini

Squalificati: –

Indisponibili: Perin, Burdisso, Rincon, Pandev

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori