Diretta / Atalanta-Milan (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: rimonta orobica, Diavolo ko! (Serie A 2016, oggi 3 aprile)

- La Redazione

Diretta Atalanta-Milan: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita che si gioca all’Atleti Azzurri d’Italia per la trentunesima giornata del campionato di Serie A

Raimondi_Niang
Foto Infophoto

Atalanta-Milan termina con il risultato di 2-1 in favore degli orobici, autori di una grande rimonta sui rossoneri. Nel primo tempo il Diavolo si porta in vantaggio grazie ad un rigore trasformato da Luiz Adriano ma, poco prima dell’intervallo, i nerazzurri pareggiano meritatamente con uno splendido gol in rovesciata di Pinilla. Nella ripresa l’Atalanta effettua il sorpasso grazie alla rete di Gomez, bravo a battere Donnarumma su assist di De Roon. Milan impacciato, poco coeso e in perenne balia degli avversari; ottima invece la prestazione dei bergamaschi che portano a casa tre punti importanti per scacciare una volta per tutte la zona più calda della classifica.

Quando siamo all’80 di gioco il risultato di Atalanta-Milan è di 2-1 in favore dei padroni di casa. Al minuto 62′ gli orobici trovano il meritato vantaggio con Gomez: sponda di Kurtic per De Roon che, appena dentro l’area, appoggia per il compagno leggermente defilato sulla sinistra. Il Papu, lasciato solo dalla difesa milanista, non ha problemi a battere Donnarumma per il 2-1 che fa esplodere di gioa il popolo nerazzurro. Mihajlovic non ci sta e getta nella miaschia sia Balotelli che Menez: i due nuovi entrati sfiorano il pareggio prima con una punizione di SuperMario deviata in corner da Sportiello poi con il francese che, da fuori area, trova la battuta a rete ma Cigarini è decisivo a salvare sulla liena a portiere battuto.  

Quando siamo al 55′ di gioco il risultato di Atalanta-Milan è sempre di 1-1. Nessun cambio nella ripresa per le due squadre, che sono rientrate in campo con gli stessi ventidue del primo tempo. Al 47′ da segnalare subito una grande occasione per l’Atalanta: Diamanti pennella in area un traversone al bacio per Kurtic, pronto alla battuta a rete sul secondo palo. Decisivo e determinante la chiusura in corner di Antonelli. Il Milan è in difficoltà, non riesce a creare palle gol e soffre le iniziative avversarie. Mihjalovic intanto manda a scaldare Balotelli: potrebbe essere lui il primo cambio per i rossoneri. 

Il primo tempo di Atalanta-Milan si chiude con il risultato di 1-1. Dopo il gol siglato in avvio da Luiz Adriano da calcio di rigore, i padroni di casa trovano il pareggio al minuto 44 grazie ad una fantastica rovesciata di Pinilla. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo Paletta sponda per il cileno che, spalle alla porta, si inventa un’acrobazia splendida che riesce a beffare Donnarumma. Il portiere rososnero, in questa circostanza, avrebbe forse potuto fare di più. Buon primo tempo dell’Atalanta, sottotono invece il Milan: gli uomini di Mihajlovic non sono fin qui riusciti ad impensierire più di tanto l’inoperoso Sportiello. 

Quando siamo al 30′ di gioco il risultato di Atalanta-Milan è sempre di 1-0 in favore dei rossoneri. Dopo il vantaggio di Luiz Adriano arrivato al 4′ gli uomini di Mihajlovic hanno sofferto molto l’iniziativa dei locali. L’Atalanta gioca bene e meriterebbe il pareggio, soltanto sfiorato al 22′: traversone dalla destra, Zapata non interviene, il pallone arriva sul secondo palo dove De Sciglio è decisivo ad anticipare la possibile battuta sottoporta di Dramé. Il Milan si fa notare con un’iniziativa del generoso Luiz Adriano al 18′ e con due tiri terminati alti di Bonaventura e Bertolacci. Gara più che mai in equilibrio e dai ritmi alti. 

Quando siamo al 10′ di gioco il risultato di Atalanta-Milan è di 1-0 in favore dei rossoneri. Il Diavolo sblocca il match al primo affondo. Dagli sviluppi di un corner Bacca sponda per Zapata; il controllo del colombiano beffa Stendardo che ingenuamente tocca di mano la sfera costringendo Rocchi a concedere il calcio di rigore. Sul dischetto Luiz Adriano non sbaglia. Poco dopo l’Atalanta reagisce e sfiora il pareggio: Pinilla crossa sul secondo palo per Gomez che stacca di testa anticipando Abate. Il tentativo del Papu, deviato, sfiora il palo terminando sul fondo. 

Ci siamo: all’Atleti Azzurri d’Italia sta per cominciare Atalanta-Milan, delicata partita della trentunesima giornata di Serie A. I due allenatori hanno comunicato le formazioni ufficiali: albero di Natale per l’Atalanta, Milan con il solito 4-4-2 con Luiz Adriano in appoggio a Bacca. Rossoneri con il lutto al braccio per ricordare Cesare Maldini, scomparso questa mattina. ATALANTA (4-3-2-1): Sportiello; A. Masiello, Stendardo, Paletta, Dramé; de Roon, Cigarini; Kurtic, Diamanti, A. Gomez; Pinilla. A disposizione: Bassi, Toloi, Cherubin, Brivio, A. Conti, Bellini, Raimondi, Migliaccio, Freuler, D’Alessandro, Gakpé, Monachello, Borriello. Allenatore: Edoardo Reja. MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Abate, C. Zapata, A. Romagnoli, Antonelli; De Sciglio, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano. A disposizione: Abbiati, Diego Lopez, Calabria, Ely, Simic, José Mauri, Locatelli, A. Poli, Balotelli, K.P. Boateng, Menez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic 

Atalanta-Milan letta attraverso le statistiche: ecco i principali numeri che le due squadre hanno messo insieme finora in Serie A. I nerazzurri hanno siglato finora ventotto gol in campionato di cui sette tra il 75′ ed il 90′ e solo due tra il 45′ ed il 60′. I gol incassati invece sono stati trentacinque: ben quattordici subiti tra il 75′ ed il 90′, solo uno nei primi quindici minuti di gare. Il numero totale di attacchi ammonta a cinquecentocinquantanove, centodiciassette i tiri in porta. Il Milan, invece, ha segnato quaranta gol in stagione di cui nove tra il 45′ ed il 60′ e cinque tra il 15′ ed il 30′. I gol subiti sono stati trentuno: sette tra il 45′ ed il 60′ e quattro tra il 15′ ed il 30′. Il numero totale di attacchi dei rossoneri ammonta a seicentoquarantanove, i tiri in porta sono stati centosessantaquattro. 

La partita di Serie A tra Atalanta e Milan verrà diretta da Gianluca Rocchi. Il direttore di gara in questa stagione ha arbitrato tredici partite, estraendo settanta cartellini gialli, un doppio giallo e ben quattro cartellini rossi. In questo campionato Rocchi ha diretto due volte il Milan, nel match contro l’Inter perso 1-0 dai rossoneri ed in quello contro il Sassuolo vinto per 2-1, ed ha diretto una sola volta l’Atalanta contro il Napoli, perso per 3-1 dai nerazzurri. Il direttore di gara nelle scorse stagioni ha diretto tre gare dell’Atalanta in casa estraendo sei cartellini gialli e due cartellini rossi. Nove invece le gare dirette da Rocchi al Milan lontano da San Siro: in quelle occasioni ha estratto venticinque cartellini gialli, due rossi. I suoi assistenti saranno Marzaloni ed Alassio, il quarto uomo sarà Valeriani.

Inizia tra poco Atalanta-Milan allo stadio Atleti Azzurri d’Italia. Il tecnico nerazzurro Edy Reja schiererà in campo un 4-3-3, modulo rivolto prevalentemente all’attacco con il tridente composto da Pinilla, Gomez e Diamanti. Mister Reja sa benissimo di doversi coprire bene in difesa contro i rossoneri e per questo Toloi e Paletta agiranno da centrali mentre Masiello e Dramè saranno spostati sulle fasce. Centrocampo compatto a tre composto da Cigarini, De Roon e Kurtic. Sinisa Mihajlovic, invece, si affiderà ad un 4-4-2, modulo standard che vede coperto ogni tipo di reparto. Bacca e Luiz Adriano infatti agiranno in attacco mentre a centrocampo ci saranno Honda, Bertolacci, Montolivo e Bonaventura. Sulle fasce agiranno invece Abate ed Antonelli con Cristian Zapata e Alessio Romagnoli centrali di difesa per contrastare le incursioni dei nerazzurri. 

, partita diretta dall’arbitro Gianluca Rocchi e valida per la trentunesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, si gioca oggi alle ore 15 presso l’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. Una partita importante per entrambe le squadre: l’Atalanta ci arriva con 33 punti in classifica e un +5 rispetto alla terzultima posizione, mentre il Milan – sesto – ha 49 punti.

Per i rossoneri dunque si tratta di confermare il posto in Europa; vero è che con tutta probabilità dovrebbe arrivare attraverso la finale di Coppa Italia (visto che la Juventus, altra finalista, giocherà la Champions League a meno di un clamoroso crollo), ma è altrettanto vero che il Milan, reduce da due campionati fallimentari, per la posizione in cui si trova attualmente e per le premesse estive non può assolutamente accontentarsi di scendere dalla quinta-sesta piazza del campionato. 

Un Milan che proprio non ne vuole sapere di rimanere costante: aveva avuto un periodo da nove risultati utili consecutivi, poi è arrivata la sconfitta nella partita della verità contro il Sassuolo e da lì i rossoneri hanno infilato due pareggi deludenti, sul campo del Chievo e a San Siro contro la Lazio. E’ proprio questo il problema della squadra: non riuscire mai a confermare i progressi ottenuti e questo continuo saliscendi che naturalmente incide sulla classifica.

Va anche detto, girandola in positivo, che la squadra ha sempre giocato per il suo allenatore e, a differenza degli anni scorsi, è sempre riuscita a evitare che scoppiasse la tempesta vera e propria. A livello di media punti poi Mihajlovic ha fatto meglio dei suoi predecessori, anche se questo potrebbe non garantirgli un’altra stagione come allenatore del Milan. L’Atalanta ha interrotto una serie di 14 partite senza vittorie prendendosi un importantissimo 2-0 contro il Bologna: adesso la classifica è leggermente migliore anche se bisognerà continuare a soffrire per la salvezza.

Nel girone di ritorno l’Atalanta è una delle squadre ad aver fatto meno punti: appena 9, una media da retrocessione piena. Il girone d’andata però era stato positivo, e questo al momento fa la differenza rispetto alle avversarie dirette; ora però bisognerà fare punti nelle partite “abbordabili”, visto che il calendario da qui alla fine della stagione prevede avversari come Roma e Napoli, oltre al Milan oggi.

Anche a Bergamo dovrebbe esserci un cambio in panchina: Edy Reja, comunque vada a finire il campionato, non dovrebbe essere confermato come allenatore. A noi non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire oggi pomeriggio allo stadio Atleti Azzurri d’Italia: la diretta di Atalanta-Milan, valida per la trentunesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

La diretta tv di Atalanta-Milan sarà trasmessa dai canali della pay tv satellitare, su Sky SuperCalcio e Sky Calcio 2; e su quelli della pay tv del digitale terrestre, su Premium Calcio 1 e Premium Calcio 1 HD. Tutti gli abbonati alle piattaforme avranno a disposizione anche il servizio di diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Sky Go e Premium Play su PC, tablet e smartphone (senza costi aggiuntivi).

Per altre informazioni aggiuntive su questa partita potete consultare come sempre gli account ufficiali che la Lega Serie A mette a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter: li trovate agli indirizzi facebook.com/serieatim e @SerieA_TIM.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori