Diretta/ Novara-Salernitana (risultato finale 1-1): info streaming video e tv. Gatto acciuffa il pareggio al 93′ (Serie B 2016, oggi 3 aprile)

- La Redazione

Diretta Novara-Salernitana: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie B in programma domenica 3 aprile allo stadio Piola, posticipo della 34^giornata

gonzalez_novara
(INFOPHOTO)

Nell’ultima parte del match la Salernitana si butta in avanti alla ricerca del pari. il neo entrato Zito ci prova con un colpo di testa in tuffo ma Da Costa risponde efficacemente. Baroni corre ai ripari mandando in campo Bolzoni e Garofalo per Dell’Orco e Corazza. All’86esimo Galabinov ha sui piedi l’occasione del raddoppio ma sciupa. Al 89esimo un episodio che sembra condannare definitivamente gli ospiti. Bernardini si fa ammonire, causa proteste, per la seconda volta. Nonostante l’inferiorità numerica la Salernitana non smette di crederci e al 94esimo trova il gol del pari. Conclusione potente di Coda che sbatte su Gatto che controlla e tira insaccando. Che beffa per il Novara!

Nicolas Viola ci prova direttamente da calcio di punizione al 58esimo. Conclusione interessante che gonfia la parte esterna della rete difesa da Terracciano. Baroni manda in campo Galabinov per Evacuo. Menichini rispnde inserendo Zito per Rolando. Al 61esimo il Novara va in vantaggio e segna proprio Galabinov. L’ex Lumezzane è bravissimo a trovare palla nel cuore dell’area e concludere con precisione. La Salernitana sostituisce Bovo con Gatto. La reazione dei granata non arriva e il Novara sfiora il raddoppio. Galabinov fa la sponda per Faragò che conclude con potenza non trovando però lo specchio. La Salernitana si sveglia al 76esimo. Gatto crossa dalla trequarti trovando Coda che però impatta male. Due minuti dopo Viola sfiora l’eurogol. Controllo di petto e botta dai 35 metri. Terracciano in volo salva il parziale.

Nessuna sostituzione all’intervallo. Tornano in campo gli stessi 22 di inizio gara. Menichini però è costretto ben presto a effettuare la prima sostituzione. Esce Tuia per infortunio. Al suo posto entra Trevisan. Ritmi blandi in questa prima fase del match. Tanti errori e poche azioni degne di nota. Viola ci prova dalla distanza ma non trova lo specchio. Al 54esimo secondo ammonito per la Salernitana: Ronaldo per fallo su Viola.

Il Novara cresce con il passare del tempo riuscendo a sfruttare i punti deboli della difesa opsite. Alla mezzora Viola libera in area Corazza che approfitta del pessimo posizionamento della difesa avversaria. L’attaccante ci prova con l’esterno destro ma Terracciano chiude la porta. Subito dopo è Faraoni a provarci. Il suo mancino dal limite termina fuori. Lo spettacolo cala negli ultimi minuti del primo tempo a causa dell’eccessiva stanchezza. Ma c’è ancora tempo per un’ultima occasione. Gonzalez supera un uomo sul limite dell’area e conclude con potenza centrando il palo. E’ il secondo palo preso dal Novara in questo primo tempo.

Al 14esimo Evacuo accende il Piola con un ottimo gesto tecnico. La sua rovesciata termina però lontana dalla porta. Il Novara cresce e poco dopo arriva a un soffio dal gol. Il destro improvviso dal limite dell’area di Corazza si stampa sul palo. Il Novara cresce riuscendo a impostare azioni rapide e imprevedibili. Al 24esimo Gonzalez propone un cross basso e teso verso l’area. Sul pallone ci arriva Corazza che prova a girare ma non trova la porta. La Salernitana si rivede poco dopo con Moro ma la sua conclusione viene ribattuta efficacemente dal portiere avversario.

Inizio gara frizzante al Piola. Passano soli 13 secondi dal fischio iniziale del direttore di gara Minelli per vedere la prima occasione del match. Corazza arriva al tiro da due passi ma Terracciano chiude bene lo specchio. La Salernitana tira un sospiro di sollievo e si sveglia subito. Squadra accorta e attenta sulle fasce tra i richiami di Menichini. Coda conclude la prima occasione degli ospiti con un tiro potente. Ottima risposta di Da Costa. Poco dopo Tuia lancia lungo trovando Alfredo Donnarumma che penetra in area ma non riesce a costruirsi lo spazio per il tiro. Dunque, tocco all’indietro per Rolando che ci prova ma incontra l’opposizione con il corpo di un avversario. La Salernitana ci riprova poco dopo ma Da Costa anticipa Coda sul limite dell’area.

Tutto pronto per Novara-Salernitana, il posticipo domenicale della Serie B. Diamo subito uno sguardo alle formazioni ufficiali: Novara in campo con il solito 4-2-3-1 con Gonzalez alle spalle di Evacuo, nella Salernitana Menichini ripropone la coppia offensiva formata da Massimo Coda e Alfredo Donnarumma. Il calcio d’inizio della partita è alle ore 17:30, per entrambe le squadre in palio punti davvero importanti per i rispettivi obiettivi stagionali. 1 V. Da Costa; 25 Faraoni, 2 Troest, 21 A. Mantovani, 3 Dell’Orco; 7 Casarini, 4 N. Viola; 8 Faragò, 19 P. Gonzalez, 11 Corazza; 32 Evacuo. In panchina: 31 Pacini, 24 Dickmann, 29 Garofalo, 6 Vicari, 18 Bolzoni, 10 Buzzegoli, 37 Lanzafame, 16 Galabinov, 28 Nadarevic. Allenatore: Marco Baroni

1 Terracciano; 33 Bernardini, 16 Tuia, 13 Empereur; 27 Ceccarelli, 8 D. Moro, 19 Ronaldo P., 21 A. Bovo, 3 Franco; 9 M. Coda, 30 Al. Donnarumma. In panchina: 12 Strakosha, 17 Bus, 7 R. Colombo, 29 A. Rossi, 6 Trevisan, 28 Zito, 4 Pestrin, 11 Tounkara, 35 Oikonomidis. Allenatore: Leonardo Menichini 

Diretta Novara-Salernitana. Per il Novara 4-2-3-1 confermato, con la squadra che si è riassestata dopo la doccia fredda della sconfitta interna contro il Bari, che aveva fatto seguito a tre vittorie consecutive. In casa del Brescia come detto la squadra avrebbe potuto fare anche di meglio, ma contro una delle squadre che vantano il miglior rendimento interno (solo una sconfitta in casa finora in campionato per le rondinelle) il punto ottenuto può essere archiviato positivamente. Menichini contro il Bari ha provato il 4-3-3 per rivitalizzare una squadra troppo disattenta in attacco, ma i difetti della Salernitana si sono spostati in blocco in difesa, con la squadra incapace di gestire la situazione anche dopo aver rimontato momentaneamente uno svantaggio di due reti.

Sarà diretta dall’arbitro Daniele Minelli di Varese. Quella in programma domenica 3 aprile 2016 alle ore 17:30 sarà una sfida incrociata tra ambizioni di promozione e necessità di emergere nella lotta per non retrocedere.

I piemontesi allenati da Baroni con la trasferta di Brescia hanno forse perso un’occasione, alla luce delle opportunità non concretizzate sotto porta, per isolarsi al terzo posto in classifica, dove sono stati ora raggiunti da Cesena e Bari. La squadra però, nonostante il pareggio finale per zero a zero allo stadio Rigamonti, ha confermato di avere carattere e solidità per centrare l’obiettivo degli spareggi per la promozione attraverso la miglior posizione di classifica possibile in campionato, per poi tentare il tutto per tutto. 

Di sicuro allo stadio Silvio Piola si presenterà una Salernitana letteralmente con l’acqua alla gola, dopo la spettacolare ma amarissima sconfitta interna contro il Bari. Penultimi a tre punti dai play off e a cinque dalla salvezza diretta, i granata sono riusciti a restare a galla nell’ultimo periodo grazie ad un rendimento delle dirette concorrenti per la salvezza non certo eccezionale. La Salernitana però rischia uno strappo dalle posizioni che valgono la salvezza che potrebbe essere fatale. A nove partite dalla fine del campionato alla squadra di Menichini serve superare i soliti difetti visti anche nella partita contro il Bari: difesa disastrosa e ingenuità che hanno portato all’ennesima espulsione stagionale, quella del ghanese Odjer, nel momento cruciale della partita contro i pugliesi.

Vediaamo le probabili formazioni del match di domenica 3 aprile 2016. Novara in campo con lo svizzero Da Costa in porta alle spalle dei centrali di difesa, il danese Troest e Mantovani, e degli esterni che saranno Faraoni a destra e Dell’Orco a sinistra. A centrocampo Viola e Casarini faranno coppia come di consueto mentre Corazza, Farago e Dickmann agiranno a supporto del bulgaro Galabinov, unica punta nello scacchiere tattico di Baroni.

La Salernitana dovrebbe giocare con Terracciano in porta, Luca Ceccarelli terzino destro e Andrea Rossi terzino sinistro, Bernardini e il brasiliano Empereur difensori centrali. A centrocampo con Pestrin e Bovo ci sarà l’altro brasiliano Ronaldo in sostituzione dello squalificato Odjer, mentre nel tridente offensivo dovrebbero giocare Leonardo Gatto, Massimo Coda e il romeno Sergiu Bus che resterà però in ballottaggio fino all’ultimo con Alfredo Donnarumma.

I bookmaker non possono non tenere conto, oltre che della differenza in classifica tra le due squadre, anche del pessimo momento della Salernitana. Vittoria interna del Novara quotata 1.67 da Eurobet, mentre un eventuale successo campano in trasferta viene quotato 6.50 da GazzaBet. Bet 365 offre a 3.75 il pareggio.

La partita di Serie B tra Novara e Salernitana sarà trasmessa in diretta tv da Sky sui canali Super Calcio HD (il numero 206) e Calcio 2 HD (numero 252): telecronaca dalle ore 17:30. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport o al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati ai due pacchetti il codice d’acquisto pay-per-view è 493552.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori