Diretta/ Bari-Cesena (risultato finale 0-0):info streaming video e tv. Reti inviolate al San Nicola (Serie B 2016, oggi 4 aprile)

- La Redazione

Diretta Bari-Cesena: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie B in programma lunedì 4 aprile 2016 allo stadio San Nicola, posticipo della 34^giornata

sannicola_nord
(dall'account Twitter ufficiale @fcb1908)

Termina a reti inviolate il posticipo tra Bari e Cesena nonostante un’ultima fase di gara particolarmente scoppiettante. Valiani crossa morbido per Rosina dentro l’area ma la difesa romagnola sventa il pericolo. Drago intanto richiama in panchina un esausto Ciano per il giovane Dalmonte. All’84esimo Valzania ci prova da fuori area. Tiro potente ma impreciso. Poco dopo non viene concesso un rigore solare al Bari. L’arbitro e i suoi assistenti giudicano involontario un tocco di braccio di Falasco in area bianconera. Camplone intanto manda in campo De Luca per Sansone. Al 90esimo occasione per gli ospiti. Kessie penetra in area dalla destra e serve bene Rosseti che da posizione invitante calcia debolmente. Facile presa di Micai. La risposta del Bari arriva durante i 5 minuti di recupero. Rosina tocca dentro premiando l’inserimento di Dezi, il quale crossa di prima intenzione verso Puscas che a porta libera non ci arriva di un soffio. Rosina al 94esimo fa tutto da solo facendo tremare la retroguardia avversaria. Serie di dribbling in area e conclusione che viene deviata e dissinescata da un avversario facilitando la presa di Gomis.
 

Il Cesena riesce a rendersi pericoloso soprattutto grazie agli spunti di Garritano sulla fascia sinistra. Reazione immediata del Bari. Rosina combina in velocità con Sansone e arriva al tiro in area avversaria. Conclusione violenta ma mal calibrata. Poco dopo i biancorossi ci provano da calcio piazzato. Cross di Sansone per Valiani che di testa anticipa tutti ma non trova la porta. Camplone intanto cambia: fuori Maniero, dentro Puscas. Al 76esimo azione insistita del Bari. La palla viene respinta dalla difesa del Cesena e termina sui piedi di Di Cesare. Tiro facilmente neutralizzato da Gomis. Altra sostituzione tra le fila del Bari: esce Romizi, entra Lazzari.

Il secondo tempo inizia con il Cesena impegnato a mantenere il possesso palla. Tuttavia il Bari risponde senza aggredire alto lasciando giocare gli avversari. Scelta corretta. Il Cesena costruisce davvero poco. Ciano arriva alla conclusione dai 20 metri sfruttando una respinta corta di Tonucci. La palla termina alta sopra la traversa. Il Bari risponde con Maniero. Colpo di testa derivante da cross dell’instancabile Gemiti che però termina ampiamente a lato. 

Al 36esimo ci provano gli ospiti. Ciano tenta un tiro velenoso dai 25 metri che impegna Micai. Nell’ultima parte del primo tempo si sveglia il Bari. La prima occasione capita al 38esimo. Lancio lungo di Gemiti dalla propria area, Perico anticipa Maniero ma prolunga la traitteroia lanciando dunque Sansone verso la porta. L’ex Samp arriva in area ma conclude malamente, stringendo troppo il mirino e colpendo la rete esterna. Due minuti dopo arriva un’altra occasione. Cross di Gemiti dal fondo sempre per Sansone che di testa colpisce bene ma incontra l’efficace respinta di Gomis. Qualche minuto dopo si infortunia Djuric. Cesena costretto al cambio. Al suo posto entra Rosseti. 

Partita aperta a ogni scenario. Il Bari prova a pungere al 13esimo: sponda di Dezi per l’accorrente Sansone che dal limite non trova la porta. Il Cesena risponde con un cross di Garritano. Djuric ci prova ma senza potenza. Poco dopo gli ospiti imbastiscono un ottimo contropiede che però termina prima di concretizzarsi; causa l’errore di Garritano. Troppa distanza tra il reparto difensivo e il centrocampo biancorosso. Il Cesena prova ad approfittarne. Djuric riceve e calcia subito dal limite. Tonucci devia e per poco non beffa Micai. Il Bari si sveglia alzando la pressione e collezionando diversi corner. Valzania intanto si fa ammonire. Al 30esimo un cross malandrino di Gemiti rischia di finire in rete ma Gomis si allunga salvando la porta.  

Inizio di partita vibrante al San Nicola. I 30 mila sugli spalti sostengono fin dall’ingresso in campo la squadra con cori e fumogeni. La squadra di casa risponde con una buona partenza. Rosina dialoga dapprima sullo stretto con Valiani, poi si avvicina al limite dell’area per conludere con un mancino rasoterra che impegna Gomis costretto a rifugiarsi in corner. Il Cesena risponde subito provocando una mischia in area barese. La difesa biancorossa con qualche difficoltà di troppo riesce a sventare il pericolo. La pressione del Cesena aumenta con il passare del tempo generando qualche indecisione tra le fila della retroguardia biancorossa. Il Bari ci prova anche sfruttando le fasce: Defendi arriva al cross dalla trequarti ma Gomis blocca anticipando Maniero.

E’ tutto pronto per Bari-Cesena, la partita che chiude il programma della trentaquattresima giornata di Serie B. Il Bari va a caccia della quarta vittoria consecutiva; diamo subito uno sguardo alle formazioni ufficiali di una partita con vista sui playoff, il calcio d’inizio è previsto per le ore 20:30. 12 Micai; 29 Valiani, 13 di Cesare, 21 Tonucci, 23 Gemiti; 25 M. Defendi, 30 Dezi, 4 Romizi; 11 G. Sansone, 19. R. Maniero, 18 Rosina. In panchina: 1 Guarna, 27 Donkor, 15 Contini, 20 Rada, 35 Jakimovski, 20 A. Lazzari, 9 Puscas, 7 Kin. Boateng, 10 De Luca. Allenatore: Andrea Camplone

22 A. Gomis; 24 Perico, 25 Capelli, 13 Caldara, 20 Falasco; 30 Kessie, 4 Cascione; 28 Ciano, 16 Garritano, 8 Valzania; 18 Djuric. In panchina: 1 Agliardi, 15 Dalmonte, 38 Fontanesi, 2 Gasperi, 32 Magnusson, 34 Raffini, 35 Severini, 19 Succi, 27 Rosseti. Allenatore: Massimo Drago 

Un focus tattico su Bari-Cesena. Modulo 4-3-3 per il Bari che sta finalmente sfruttando, sotto la gestione Camplone, il potenziale dell’ottimo parco attaccanti allestito dalla società. I pugliesi erano caduti in un periodo di sterilità simile a quello dell’anno scorso, ma nelle ultime partite sul fronte offensivo è arrivata la svolta, con ben dodici gol messi a segno nelle ultime tre partite (in particolare, oltre alla quaterna di Salerno, da segnalare le sei reti rifilate alla Pro Vercelli). Il Cesena continua a cambiar pelle con Drago che passa con disinvoltura dal 4-2-3-1 al 4-3-1-2 utilizzato contro il Latina e che si è rivelato particolarmente efficace in fase offensiva. Certo è stato importante ritrovare i gol di Ciano e Ragusa, con la possibilità di poter contare su attaccanti affidabili che rappresenta una vera necessità per una squadra a caccia di punti che possano garantire almeno il terzo posto in classifica, per affrontare i play off da una posizione di vantaggio.

Passiamo ad alcune delle dichiarazioni rilasciate dagli allenatori di Bari e Cesena dopo l’ultimo turno di campionato. Andrea Camplone ha ammesso che le tante emozioni di Salernitana-Bari sono state anche il frutto dei tanti errori commessi dalle due squadre, ma ha definito assolutamente meritata la vittoria della sua formazione, anche per la capacità di credere fino in fondo alla possibilità di fare risultato pieno. La netta vittoria sul Latina ha convinto Massimo Drago che ha espresso comunque perplessità sull’arbitraggio, sottolineando come anche il Latina avrebbe dovuto chiudere in dieci uomini l’incontro, pur avendo lo stesso allenatore definito tecnicamente ineccepibile l’espulsione del suo difensore Renzetti.

La partita d’andata Bari-Cesena risale a domenica 15 novembre 2015 e registrò il primo ko casalingo in campionato dei romagnoli. Al Manuzzi il Bari riuscì ad imporsi per 0-2. Queste le formazioni iniziali della partita: per il Cesena modulo 4-3-3 con Alfred Gomis in porta, Perico e Mazzotta terzini, Lucchini-Capelli centrali. A centrocampo Cascione e Moussa Kone ai fianchi del regista Sensi, davanti Succi supportato da Ciano e Ragusa. Schieramento speculare per il Bari di Davide Nicola che schierava Guarna in porta, Sabelli terzino a destra e Del Grosso sulla fascia sinistra, con il rumeno Rada e Contini al centro della retroguardia. In cabina di regia Gentsoglou, mezzali Porcari e Valiani; infine il tridente d’attacco con Rosina e De Luca esterni e Riccardo Maniero centravanti. I due gol, realizzati entrambi di testa, portarono le firme di Giuseppe De Luca (40′) e Riccardo Maniero (60′).

Sarà diretta dall’arbitro Gianluca Aureliano di Bologna. Lunedì 4 aprile 2016 si conclude la trentaquattresima giornata del campionato di Serie B, tredicesima del girone di ritorno. Alle ore 20:30 va in scena il match tra Bari e Cesena, nella cornice dello stadio San Nicola. Prima di questa giornata entrambe le squadre occupano, in ulteriore coabitazione con il Novara, il terzo posto in classifica dopo le rispettive vittorie ottenute il sabato santo.

Il Bari ha vinto un’emozionantissima e rocambolesca sfida in casa della Salernitana, capace di rimontare anche due gol di svantaggio prima di capitolare definitivamente sul quattro a tre per i pugliesi. Dall’arrivo di Camplone in panchina i biancorossi si sono resi protagonisti di una lenta ma costante risalita che li ha portati ad essere una delle più autorevoli candidate alla promozione in Serie A attraverso i play off. 

Così come il Cesena che, pur accendendosi a intermittenza, non ha ancora rimesso nel cassetto il sogno di tornare nella massima serie dopo un solo anno di purgatorio. Anzi, l’ultima vittoria interna contro il Latina è stata una delle prestazioni più convincenti nel girone di ritorno offerte dai romagnoli, che dopo la vittoria di Como vogliono tentare allo stadio San Nicola un bis in trasferta che potrebbe rivelarsi decisivo nella corsa al terzo posto.

Probabili formazioni: il Bari dovrebbe affrontare il match con Micai come estremo difensore, Defendi schierato terzino destro (in alternativa Donkor, di rientro dalla squalifica) e Gemiti a sinistra, mentre Tonucci e Di Cesare saranno i difensori centrali. Il terzetto di centrocampo sarà composto da Dezi (grande protagonista nella trasferta di Salerno con due gol realizzati), Valiani e Romizi; in attacco, assieme a Maniero e Gianluca Sansone, entrambi a segno all’Arechi, giocherà Rosina, decisivo con le sue ripartenze.

Il Cesena dovrebbe rispondere con Alfred Gomis in porta, Capelli e Lucchini difensori centrali, Perico e Falasco schierati sulle corsie esterne di difesa, considerando la squalifica di Renzetti espulso contro il Latina. A centrocampo giocheranno Moussa Koné, Casione e Kessie, l’attacco ritroverà invece Djuric e Rosseti che nell’ultima giornata erano impegnati con le nazionali; il bosniaco dovrebbe riprendere il posto al centro del tridente, completato dagli esterni Ragusa e Ciano grandi mattatori nell’ultimo successo ai danni del Latina.

Il Bari sembra una delle squadre del momento, ed anche se il Cesena ha ribadito le sue ambizioni di alta classifica, i bookmaker concedono i favori del pronostico ai pugliesi per il posticipo di lunedì sera. Vittoria interna quotata 2.20 da William Hill, mentre Bet 365 moltiplica per 4.00 la posta scommessa sull’eventuale successo esterno dei romagnoli. Pareggio offerto ad una quota di 3.20 da Eurobet.

La partita di Serie B tra Bari e Cesena sarà trasmessa in diretta tv da Sky sui canali Super Calcio HD (il numero 206) e Calcio 2 HD (numero 252): prepartita dalle ore 20 e dalle 20:30 la telecronaca. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport o al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati ai due pacchetti il codice d’acquisto pay-per-view è 493518.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori