Diretta/ Foggia-Catania (risultato finale 3-0): i pugliesi tornano al terzo posto (Lega Pro Girone C, oggi 4 aprile 2016)

- La Redazione

Diretta Foggia-Catania, risultato finale 3-0: i pugliesi battono nettamente gli etnei e si riprendono il terzo posto nel girone C di Lega Pro dopo il posticipo della ventinovesima giornata 

FoggiaCalcio_2015
(Infophoto)

Foggia-Catania si avvicina, e la vigilia del posticipo di Lega Pro è stata ovviamente caratterizzata dalle dichiarazioni dei protagonisti. Tra questi Giuseppe Di Bari, il direttore sportivo del Foggia, che interpellato da Newscatania ha parlato innanzitutto del 4-1 ottenuto sul Cittadella nell’andata della finale di Coppa Italia, “un risultato che ci ha dato molta fiducia”. Ciononostante, Di Bari teme il Catania: “Non mi piace vederlo in quella situazione di classifica, spero che risalga e so che troveremo una squadra che ha voglia ed è pericolosa. Sarà fondamentale avere un buon impatto mentale, così come le motivazioni”. Una parola anche su Roberto De Zerbi, che sta guidando il Foggia in zona playoff: “Valuteremo a fine campionato la sua posizione, io però spero di averlo il più a lungo possibile e mi auguro naturalmente di fare già quest’anno il salto di categoria”.

Non può sfuggire, a queste latitudini, il paragone con Zdenek Zeman che portò il Foggia in Serie A; proprio nella prima stagione della massima Serie Di Bari era arrivato in Puglia, rimanendovi 5 stagioni come calciatore e poi tornando in altri due momenti.

“Lui e De Zerbi sono simili per la voglia di attaccare e creare tante occasioni” ha detto il direttore sportivo “ma sono due allenatori diversi. De Zerbi punta sul possesso palla, Zeman invece si affidava a continue verticalizzazioni”

Foggia-Catania è il posticipo del girone C di Lega Pro; andiamo a leggere quali sono le principali statistiche che le due squadre hanno messo insieme nelle precedenti 28 giornate di campionato. I rossoneri sono quinti con 50 punti dopo 14 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte, con Pietro Iemmello che ha realizzato 17 gol in campionato e 23 in stagione; è reduce dalla doppietta messa a segno nella finale di andata di Coppa Italia, contro il Cittadella. Il Catania è tredicesimo con 29 punti dopo 9 successi, 12 pari e 7 sconfitte; in trasferta il bilancio non è dei migliori perchè in 14 partite gli etnei hanno raccolto appena 15 punti, facendo peggio di quanto raccolto in casa (va ricordato che il Catania ha 10 punti di penalizzazione, senza i quali avrebbe già chiuso con largo anticipo il discorso salvezza). L’unico precedente tra le due squadre risale alla gara d’andata quando allo Stadio Massimino la sfida terminò 0-0.

Dall’arbitro Antonio Giua, si gioca oggi alle ore 20:30 allo stadio Pino Zaccheria. Si tratta di una partita valida per la ventinovesima giornata del girone C di Lega Pro. I padroni di casa occupano il terzo posto della classifica con 50 punti, frutto di quattordici vittorie, otto pareggi e sei sconfitte. Gli ospiti invece si trovano in tredicesima posizione a quota 29 (-10 di penalizzazione) dopo nove vittorie, dodici pareggi e sette sconfitte.

Il Foggia di Roberto De Zerbi è recuce dal succeso per 1-3 sul campo del Monopoli, il secondo consecutivo e che ha mantenuto i rossoneri in zona playoff. Decisive le reti di Floriano, Pisseri e Vacca. Le prime due del campionato, Benevento e Lecce, distano rispettivamente 6 e 5 lunghezze, quindi non è impensabile riacchiapparle nelle prossime gare. Però serve un bel filotto di vittorie per riuscire nell’impresa. 

Oggi di fronte c’è un avversario non semplice da fronteggiare, però i pugliesi partono sicuramente favoriti e devono scendere sul terreno di gioco fin dal primo minuto con un atteggiamento aggressivo per mettere alle strette immediatamente gli ospiti. Pressing, verticalizzazione e cattiveria davanti alla porta. Ovviamente dietro il Foggia dovrà evitare di concedere troppo, perché anche poche occasioni possono essere fatali. Mister De Zerbi ha in Iemmello il suo bomber con 17 reti, grande stagione davvero per questo ragazzo, che potrebbe finalmente essersi rilanciato dopo alcune stagioni anonime. Da non dimenticare l’apporto realizzativo di Sarno, in gol 10 volte. Oggi ha 28 anni anni, un tempo era definito un baby prodigio del calcio italiano. Però la sua carriera non è andata come ci si aspettava. In Puglia però è tornato a fare la differenza. 

Il Catania guidato da Francesco Moriero viene dalla vittoria casalinga per 2-1 contro il Messina. Un risultato importantissimo e che mancava addirittura dal 31 gennaio. Decisiva all’80’ la rete di Russotto, dopo che i peloritani avevano pareggiato il vantaggio iniziale firmato Calil su rigore. In chiave salvezza un successo che conta molta e che può aver dato nuove motivazioni a un gruppo che era abbastanza depresso. Adesso sono tutti chiamati alla prova della continuità e la sfida odierna non è l’occasione migliore per cercare tre punti “facili”. Di fronte c’è una delle migliori compagini di questo Girone C di Lega Pro e servirà una prestazione super per riuscire a strappare almeno un punto. Ma il Catania deve ambire anche a provare il colpo grosso, sfruttando i contropiedi che probabilmente saranno concessi dal Foggia. Calil con 11 reti è il migliore marcatore degli etnei, seguito da Russotto con 4.

Per quanto riguarda le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai, il segno 1 (vittoria Foggia) viene dato a 1,95 mentre il segno X (pareggio) a 3,20. Invece per il segno 2 (vittoria Catania) la quota è 3,85.

Ricordiamo infine che non sarà possibile assistere alla diretta tv di Foggia-Catania, ma come sempre il portale Sportube.tv offre la possibilità della diretta streaming video, mettendo a disposizione tutte le partite di campionato e Coppa Italia Lega Pro per tutta la stagione, oltre a contenuti live e on demand; dovete semplicemente accedere al sito, disponibile senza costi. I profili ufficiali delle due società sui social network, che trovate in particolare su Facebook e Twitter, offrono aggiornamenti e informazioni utili sulla partita e sul campionato, mentre l’account ufficiale @LegaPro su Twitter informa in termini generali sul torneo e sui suoi gironi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori