DIRETTA / Empoli-Torino (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: i toscani stendono il toro (Serie A 2016, oggi 15 maggio)

- La Redazione

Diretta Empoli-Torino, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Castellani, valida per la trentottesima giornata del campionato di Serie A

Empoli2016_Maccaronew
(Infophoto)

Allo stadio Castellani di Empoli, i padroni di casa allenati da Giampaolo battono il Torino per due reti a uno, nel contesto di una sfida che ha poco da dire dal punto di vista della classifica. Apre le marcature l’attaccante biancobu Maccarone, con una bella giocata con l’esterno. Il raddoppio ha la firma di Zielinski, mentre per la compagine granata segna Obi di testa. Sono ben due i legni timbrati dai ragazzi di Ventura, che chiudono il campionato con una sconfitta. L’Empoli invece con questi tre punti aggancia il decimo posto in graduatoria. 

Quando siamo giunti oltre l’ottantesimo minuto della partita, il risultato tra Empoli e Torino è ancora fermo sul due a uno in favore della compagine azzurra. Al cinquantasettesimo i granata provano a scuotersi con una conclusione di Bruno Peres sui cui Pugliesi risponde presente. Poco dopo Ventura inserisce Immobile al posto di Martinez, mentre dall’altra parte mister Giampaolo manda in campo Maiello al posto di Paredes. Attorno al settantesimo la formazione granata si rifà viva sul fronte offensivo con una incursione di Zappacosta che confeziona una bella palla per Belotti che viene anticipato per un soffio dall’estremo difensore azzurro, Pugliesi. Intanto il pubblico del Castellani riserva una standing ovation per Maccarone, che lascia spazio a Piu.

E’ ricominciato da oltre dieci minuti di gioco il secondo tempo tra Empoli e Torino, con il risultato fermo sul due a uno in favore della formazione azzurra. Poco fa infatti i padroni di casa hanno trovato la via del raddoppio con Zielinski, bravissimo a smarcarsi con un colpo di tacco e a trafiggere Padelli con una bella esecuzione. La reazione della formazione granata è pressochè immediata, con Zappcosta che confeziona un cross perfetto per Obi, il quale si inserisce con tempismo e batte Pugliesi con un colpo di testa. Partita che sta diventando più avvincente in questa ripresa. Toscani sempre avanti, ma i granata di Ventura non ci stanno. Ci attende sicuramente un prosieguo di partita molto avvincente.  

Si è chiuso sul risultato di uno a zero in favore dell’Empoli, il primo tempo del Castellani tra gli azzurri e il Torino di Giampiero Ventura. I padroni di casa passano in vantaggio all’undicesimo, grazie ad una conclusione ben calibrata di Maccarone sul suggerimento perfetto di Saponara. I granata provano a scuotersi al ventiseiesimo con un tiro di Zappacosta che viene deviato in angolo da Costa. Al trentaquattresimo tentativo di Bruno Peres da fuori area, Pugliesi respinge centralmente. Passano pochi minuti e Zappacosta colpisce un palo, mentre nel finale di frazione Martinez bacia il legno con una giocata da fuori area. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, tra poco si riparte. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora della partita, il risultato tra Empoli e Torino è fermo sull’uno a zero in favore della formazione azzurra. I padroni di casa, infatti, sono passati in vantaggio attorno all’undicesimo minuto, con Maccarone che insacca con l’esterno uno splendido assist di Saponara. Per l’attaccante dell’Empoli il gol odierno vale la quattordicesima marcatura stagionale. Castellani che si conferma campo molto ostico per la squadra allenata da Giampiero Ventura, che non vince sul campo degli azzurri dal lontano dicembre 2006. La reazione del Torino si manifesta al ventiseiesimo con una conclusione col destro da parte di Zappacosta, su cui Costa è provvidenziale nella deviazione in calcio d’angolo. Ritmi non particolarmente vibranti, padroni di casa sempre in vantaggio.  

E’ cominciata da circa dieci minuti di gioco la sfida del Castellani tra Empoli e Torino, con il risultato ancora fermo sullo zero a zero. I padroni di casa salutano il proprio allenatore Giampaolo, ma potrebbe essere anche l’ultima per Ventura sulla panchina dei granata. Il primo squillo della gara arriva al secondo minuto, con Baselli che scarica un sinistro dal limite dell’area ma il suo tentativo finisce fuori. Al quinto, la squadra ospite si rifà viva sul fronte offensivo con una giocata ambiziosa da parte di Martinez, il cui tiro termina alto sopra la traversa. Ritmi del match non particolarmente elevati, sebbene le due squadre non si stiano affidando a particolari tatticismi. Al nono i toscani ci provano con un tiro potente di Mario Rui, ma Jansson intercetta la sfera respingendola col corpo.  

Empoli-Torino si gioca: andiamo subito a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita che si gioca allo stadio Castellani. Due squadre già salve si possono concentrare su un’ultima giornata di campionato per chiudere in bellezza, vediamo allora le formazioni ufficiali con calci d’inizio alle ore 18. : Pugliesi; Zambelli, Cosic, A. Costa, Mario Rui; Zielinski, L. Paredes, D. Croce; Saponara; Maccarone, Pucciarelli. Allenatore: Marco Giampaolo

Padelli; E. Moretti, Glik, Jansson; Zappacosta, Baselli, Gazzi, Obi, Bruno Peres; Belotti, J. Martinez. Allenatore: Giampaolo Ventura.

Si avvicina Empoli-Torino allo stadio Castellani; vediamo alcune delle statistiche messe insieme dalle due squadre in questo campionato di Serie A. I padroni di casa  in questa stagione hanno segnato trentotto gol di cui dieci tra il 45′ ed il 60′ e tre nei primi quindici minuti di gare. I gol subiti dai toscani invece sono stati quarantotto: tredici tra il 30′ ed il 45′ e quattro tra il 75′ ed il 90′. Il numero totale di attacchi ammonta a seicentosettantacinque, i tiri in porta sono stati centosessantadue. Passiamo al Torino, che in questo campionato 2015/2016 ha segnato cinquantuno gol di cui dodici tra 60′ ed il 75′ e sei nei primi quindici minuti di gara. Il numero di gol subiti sono stati cinquantatré: quattordici tra il 60′ ed il 75′ e quattro tra il 45′ ed il 60′.  Il numero totale di attacchi ammonta a seicentoottantaquattro, il numero di tiri in porta a centottantasei. 

Scopriamo la chiave tattica di Empoli-Torino. I padroni scenderanno in campo con il solito modulo 4-3-1-2. I giocatori più attesi sono senza dubbio Zielinski, Paredes e Saponara. Questo trio di talenti rappresenta il massimo dal punto di vista qualitativo nella squadra di Marco Giampaolo, il quale punterà soprattutto su questi giovani per vincere. Gli ospiti si schierano invece con il classico 3-5-2, in cui sono gli esterni di centrocampo Zappacosta e Bruno Peres ad essere chiamati a fare il lavoro più impegnativo, proponendosi con puntualità in attacco e dovendo anche ripiegare indietro per non squilibrare i granata.

Empoli-Torino, in programma allo stadio Castellani, verrà diretta dall’arbitro Francesco Paolo Saia, della sezione di Palermo. Esordio nella massima serie per il direttore di gara alla sua prima partita da arbitrare in Serie A, visto che nell’attuale stagione ha diretto diciotta partite di Serie B. Nel campionato cadetto Saia ha estratto ottantanove cartellini gialli, tre doppi gialli e tre cartellini rossi. Nessuna partita arbitrata in Coppa Italia dal direttore di gara che invece verrà chiamato a dirigere il match tra Empoli e Torino, due squadre che non chiedono più nulla alla classifica di Serie A visto che i padroni di casa hanno raggiunto la salvezza da diverso tempo e gli uomini di Ventura non possono ambire più a nessun posto per le Coppe Europee. I suoi assistenti sarannp Fiore e Raspollini mentre il quarto uomo sarà Carbone. 

Empoli-Torino, diretta dall’arbitro Francesco Paolo Saia, si gioca domenica 15 maggio 2016 alle ore 18.00 e sarà una sfida senza più stimoli di classifica nel programma dell’ultima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. I toscani sono riusciti a ripetersi dopo la grande stagione scorsa sotto la guida di Maurizio Sarri. C’era preoccupazione anche per aver affidato la panchina a un tecnico come Giampaolo, da anni lontano dal giro del grande calcio.

Il mister è tornato ai suoi massimi livelli di gioco come ai tempi in cui aveva guidato un’altra squadra toscana, il Siena, ed era arrivato ad un passo dalla panchina della Juventus. Tranquilla salvezza per l’Empoli ed anche per il Torino, anche se all’inizio di questa stagione i granata partivano in maniera più ambiziosa rispetto ai toscani.

Dopo due stagioni in cui la squadra di Ventura ha lottato per l’Europa, stavolta non è arrivata una soddisfazione simile. Un’impennata nei risultati nell’ultimo periodo ha definitivamente allontanato il Toro dalla zona calda della classifica, ma l’impressione è che dopo diversi anni il ciclo del tecnico potrebbe essere arrivato alla conclusione.

Un solo punto nelle ultime tre partite di campionato per l’Empoli, che ha rallentato il ritmo a salvezza ormai acquisita e si è tolto l’ultima soddisfazione di spessore qualche settimana fa, vincendo il derby contro la Fiorentina. La squadra di Giampaolo è uscita sconfitta dagli impegni esterni contro Carpi e Inter e nel mezzo ha ottenuto un pari senza reti contro il Bologna.

Più movimentato il rendimento del Torino che ha rimediato però solo sconfitte da quando il nome dello stadio è stato cambiato da ‘Olimpico’ in ‘Grande Torino’, in memoria delle vittime della tragedia di Superga. Il Sassuolo ed il Napoli sono passati in casa dei granata, ma nel mezzo la squadra di Ventura ha giocato una delle migliori partite della sua stagione, rifilando cinque reti a domicilio all’Udinese. Una sorta di recita d’addio per il tecnico del Toro, che col suo gioco fatto di rapide ripartenze ha regalato le pagine pù belle dell’epoca recente alla formazione granata.

I precedenti in campionato ad Empoli hanno visto le due squadre pareggiare nell’ultimo precedente disputata, zero a zero il 14 dicembre del 2014. Il 31 marzo del 2012, nel campionato di Serie B, è stato invece l’Empoli ad avere la meglio grazie ad una rete siglata da Massimo Maccarone, ancora tra le fila azzurre in questa stagione.

La sfida contro i toscani ha nascosto spesso molte insidie per i granata, che non vincono allo stadio Castellani ormai da molti anni e che hanno perso anche la partita d’andata di questo campionato disputata lo scorso 10 gennaio. Match winner della sfida, a distanza di quasi quattro anni dal precedente sopra citato, è stato ancora una volta Massimo Maccarone.

Per le principali agenzie di scommesse la partita sarà equilibrata ed aperta ad ogni sviluppo, essendo le due squadre prive di ansie di classifica. Il successo empolese viene proposto ad una quota di 2.55 da888.it, mentre Eurobet offre a 2.90 la quota per il successo esterno granata. Eventuale pareggio quotato invece 3.55 da GazzaBet.

Empoli-Torino, domenica 15 maggio 2016 alle ore 18.00, andrà in onda sul canale 251 di Sky (Sky Calcio 1 HD) per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare in diretta tv e in esclusiva, con la possibilità di seguire il match anche in diretta streaming video collegandosi con un personal computer, oppure con device mobili come smartphone o tablet, sul sito skygo.sky.it, attivando così l’applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori