VIDEO / Sassuolo-Verona (1-0): highlights e gol della partita. Parla Albertazzi (Serie A 2015-2016, 36^giornata)

- La Redazione

Video Sassuolo-Verona (1-0): highlights e gol della partita di Serie A disputata domenica 1 maggio 2016 al Mapei Stadium di Reggio Emilia, valida per la 36^giornata di campionato

MapeiStadium_R400
(INFOPHOTO)

Sassuolo-Verona 1-0 ha regalato ai neroverdi di Eusebio Di Francesco tre punti che valgono il sesto posto: se il campionato di Serie A finisse oggi, il Sassuolo andrebbe ai preliminari di Europa League (finale di Coppa Italia del milan permettendo). Bisogna però dire che ieri al Mapei Stadium ha forse fatto più bella figura il già retrocesso Verona, che per lunghi tratti ha fatto meglio dei padroni di casa e ha avuto pure numerose occasioni da gol. Questa però è davvero una stagione disgraziata per l’Hellas, che ha dovuto arrendersi ad un gol fortunoso del giovane Pellegrini, liberato al tiro da un rimpallo e poi aiutato dalla decisiva deviazione di moras per spiazzare Gollini. L’umore nello spogliatoio del Verona a fine partita è raccontato da Michelangelo Albertazzi in una video intervista concessa al canale Youtube della società scaligera.

Il Sassuolo supera per 1-0 il Verona in casa. Vittoria preziosa perché permette agli uomini di Di Francesco di scavalcare il Milan in classifica ottenendo un insperato sesto posto, a due giornate dalla fine del campionato. Nel prossimo turno il Sassuolo sarà in scena a Frosinone mentre l’Hellas ospiterà la Juventus.

Di Francesco deve fare a meno dello squalificato Peluso, al suo posto Longhi. Tra i pali Consigli è protetto da Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi e appunto Longhi. A centrocampo Pellegrini, Magnanelli e Duncan mentre il reparto offensivo è composto da Berardi, Falcinelli e Sansone. Il Verona di Del Neri risponde con il 4-4-2. Tra i pali Gollini, fronte a lui Pisano, Bianchetti, Moras e Albertazzi. Greco e Viviani in zona nevralgica, sulle fasce Wszolek e Ionita e in attacco Siligardi e Juanito Gomez. Arbitra Gavillucci. L’Hellas parte aggressivo sorprendendo gli avversari. Eros Pisano riceve sulla trequarti, si accentra, si allunga la sfera e conclude da fuori area. Primo pericolo, fuori di poco. Berardi prova a dare una sveglia accarezzando palla con il sinistro, solite finte che ingannano Albertazzi e cross verso il secondo palo. Sansone non ci arriva per un pelo. Poco dopo è Magnanelli a provarci con un tiro da fuori area, ribattuto dalla difesa scaligera. Il Verona si ripresenta in area avversaria al 16esimo. Albertazzi avanza sulla fascia e taglia l’area con un cross a metà altezza. Longhi prova a rinviare ma svirgola liberando Wszolek al tiro. Il polacco si coordina bene ma Consigli risponde alla grande. Poco dopo è il turno di Viviani. L’ex Roma offre un paio di conclusioni interessanti che spaventano il pubblico del Mapei Stadium. Alla mezzora Juanito Gomez si libera con un sombrero di un avversario ma giunto in area controlla male perdendo l’attimo giusto per concludere. Berardi intanto prova a inventare ma non viene assistito al meglio dai compagni. Albertazzi nel finale di tempo guadagna un’ammonizione.

La ripresa inizia proponendo in campo gli stessi 22 del primo tempo. Il Verona parte bene, ancora una volta. Ionita scalda i guanti di Consigli con una conclusione violenta da fuori area. Poco dopo è Wszolek a provarci. Tiro a incrociare elegante ma impreciso. Al 58esimo Pellegrini sblocca il risultato. Duncan preme per vie centrali. Rimpallo che favorisce il tiro dal limite del centrocampista scuola Roma. Deviazione decisiva di Moras, Gollini è spiazzato e la palla gonfia la rete. Del Neri chiede immediatamente una reazione i suoi, mandando in campo Toni e Rebic per Juanito Gomez e Greco. Ma è il Sassuolo a sfiorare il gol. Duncan, ancora una volta inarrestabile, brucia tutti scambiando con Pellegrini e ottenendo il fondo. Servizio preciso per Falcinelli che da due passi spara alto. Di Francesco manda in campo Gazzola per Longhi. A questo punto i padroni di casa tirano il freno non rischiando più nulla. Berardi prova un tiro a giro giusto per salutare con impegno la sua uscita dal campo. Al suo posto entra Politano. Il Verona perde quella determinazione che aveva mostrato nel primo tempo rimanendo in balia degli avversari che controllano senza correre alcun pericolo. Missiroli rileva Falcinelli garantendo un uomo in più a centrocampo. Il Verona nei minuti finali è poca roba. Siligardi ci prova con una conclusione senza speranze da fuori area. Il minimo sforzo garantisce al Sassuolo il massimo risultato. (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)

Video non disponibile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori