Diretta/ Salernitana-Como (risultato finale 1-0), info streaming video e tv: Granata ai playout (Serie B 42^giornata, oggi venerdì 20 maggio 2016))

- La Redazione

Diretta Salernitana-Como: info streaming video e tv, risultato live della partita di Serie B in programma venerdì 20 maggio 2016 allo stadio Arechi, valida per la 42^ ed ultima giornata

salernitana_arechi_fumogeni
Diretta Salernitana Cosenza (repertorio LaPresse)

La Salernitana vince per 1-0 in casa contro il Como e conquista il 18esimo posto, utile per accedere da favoriti alla finale playout contro il Lanciano. Negli ultimi minuti gli uomini di Menichini sono stati bravi a gestire il vantggio limitando notevolmente le incursioni avversarie. La Camera è stato rilevato all’83esimo da Mandelli. Ed è proprio quest’ultimo a impegnare poco dopo Terracciano con un siluro da fuori area, ribattuto dal portiere granata. Nel finale si fanno ammonire Cicconi e Barella.

Al 61esimo l’Arechi tira un sospiro di sollievo. Azione solitaria di Madonna che sguscia via sulla destra, supera Empereur e con un esterno destro da posizione defilata sfiora il palo più lontano. Menichini si cautela inserendo Gatto per un esausto Zito. Poco dopo dentro Franco per Empereur. Il Como ben presto esaurisce la sostituzioni a disposizione: fuori Scapuzzi e Casasola, dentro Cassetti e Cicconi. Ammonito Rossi per fallo tattico su Madonna. 

Menichini opta per una sostituzione all’intervallo. Fuori Moro, dentro Odjer. La seconda frazione di gioco inizia sulla falsa riga del primo. Possesso prolungata per i granata con i lariani costretti a difendersi. Al 52esimo prima occasione della ripresa: Coda e Donnarumma cercano l’uno-due in area, ma un rimpallo favorisce la conclusione di Nalini il cui destro è respinto da Crispini. Coda prova a correggere in rete ma spara addosso a Crispini. Ammonito Casasola per un intervento scellerato su Zito.

La Salernitana ha cercato fino al duplice fischio il gol del raddoppio ma i comaschi hanno fatto buona guardia. Donnarumma al 33esimo si libera di Casasola ma si rivela troppa altruista fronte al portiere. Il tocco per Zito è intercettato da Giosa. Marconi al 40esimo ci prova con un tiro da fuori. Soluzione improbabile. Nel finale di tempo ammonito Pestrin per proteste. Il primo tempo termina 1-0. Salernitana per il momento virtualmente salva.

La Salernitana cerca con insistenza il gol del raddoppio. Al decimo minuto Moro lancia Donnarumma che semina Casasola e con un sinistro potente centra in pieno il palo. Squillo del Como: Scapuzzi ci prova da fuori area, Empereur lo mura e La Camera tenta il tiro improvviso. Soluzione da dimenticare. I granata a questo punto preferiscono gestire onde evitare pericolose ripartenze dei lariani. Al 27esimo Nalini premia l’inserimento di Zito che di testa si divora il gol del raddoppio. Qualche istante dopo Colombo sfonda per vie centrali e fa esplodere il mancino. Fuori di poco.

La Salernitana parte subito forte cercando di sbloccare il match. Tuia ci prova di testa ma il suo tentativo termina fuori di poco. Al terzo minuto è Coda ad avere l’occasione giusta: Moro appoggia in area ma la punta si fa stoppare il tiro da Giosa. Nessun problema perchè dopo un paio di minuti la sblocca Donnarumma. L’attaccante trova il 12esimo gol in campionato realizzando di testa su cross di Rossi e beffando Crispino. Il Como sembra accusare il contraccolpo per il gol subito e i padroni di casa insistono. Donnarumma ha subito l’occasione per raddoppiare ma Crispino si riscatta con un’ottima parata.

Ultima chiamata per la Salernitana. La squadra di Menichini si gioca tutta la stagione nello scontro casalingo contro il Como. Un solo risultato disponibile per sperare di accedere ai playout, o magari di ottenere addirittura la salvezza aritmetica. Como già matematicamente retrocesso in Lega Pro. I tifosi granata dovranno prestare molta attenzioni ai risultati che nel frattempo arrivano dal Piola (Novara-Modena), dall’Adriatico (Pescara-Latina) e dal Picchi (Livorno- Virtus Lanciano). Ecco le formazioni ufficiali del match: SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Colombo, Tuia, Empereur, Rossi; Nalini, Moro, Pestrin, Zito; Coda, Donnarumma. A disp. Strakosha, Pollace, Franco, Trevisan, Bus, Gatto, Odjer, Ikonomidis, Martiniello. All: Leonardo Menichini.
COMO (3-4-2-1): Crispino; Ambrosini, Giosa, Casasola; Madonna, La Camera, Brillante, Marconi; Bessa, Barella; Scapuzzi. A disp. Andrenacci, Scuffet, Tentardini, Basha, Fietta, Mandelli, Cassetti, Cicconi. All: Stefano Cuoghi.

ARBITRO: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce (Tolfo/Tarcisio Villa) IV uomo: Di Martino

Il centrocampista Manolo Pestrin ha parlato in casa granata dopo il ko di Cagliari, sottolineando come la necessità dei granata di fare risultato a tutti i costi ha permesso ai sardi di fare bottino pieno giocando esclusivamente di rimessa e sfruttando i contropiede. Il mediano ha reclamato anche la mancata concessione di un calcio di rigore. L’allenatore del Como Stefano Cuoghi ha parlato di una vittoria del Como contro lo Spezia fonte più di rabbia che per soddisfazione, visto che ha ribadito le potenzialità inespresse della squadra. Il tecnico ha sottolineato come difficilmente rimarrà alla guida della squadra nella prossima stagione, con la società che apporterà molti cambiamenti in vista del futuro.

Padroni casa che partono sulla carta avvantaggiati in questo match essendo meglio messi in classifica e potendo sfruttare il fattore campo a loro favore. Per i campani una sconfitta, tre pareggi e una vittoria. Invece per i lombardi un successo, due pari e due k.o. Nei cinque precedenti tra le due squadra ci sono state: tre vittorie del Como e due della Salernitana.

L’allenatore granata Leonardo Menichini per questo finale di stagione si riassesterà tatticamente sul 4-3-3, con la squadra che all’andata si è già scottata sul campo del Como, ma che ora non dovrà fallire un appuntamento sulla carta scontato, ma che può nascondere le classiche insidie di fine campionato. Alla Salernitana è mancato equilibrio nelle fasi chiave della stagione, con la formazione granata poco incline ai compromessi e incapace di gestire situazioni potenzialmente favorevoli come quella di Cagliari. 4-2-3-1 per il Como di Stefano Cuoghi che si è invece adattato troppo tardi alla realtà della cadetteria, anche a causa dei tanti giovani in rosa che hanno avuto bisogno di tempo per prendere le misure ad un torneo quest’anno molto competitivo. La base c’è per tentare la risalita già nella prossima stagione.

Sarà diretta dall’arbitro Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. Venerdì 20 maggio 2016 alle ore 20.30 si chiuderà con lo svolgimento della quarantaduesima giornata il campionato di Serie B per due formazioni che rischiano di ritrovarsi entrambe in Lega Pro a fine partita. E’ ormai da tempo una certezza la retrocessione per i lariani, che hanno vissuto praticamente tutto il campionato in ultima posizione, in affanno e in costante rincorsa dopo una promozione dalla terza serie arrivata lo scorso anno forse troppo in anticipo rispetto ai progetti della società.

Il Como ha comunque lottato a testa alta per tutta la stagione e in questo finale di campionato non ha regalato nulla, come dimostrato anche dalla clamorosa vittoria a valanga contro lo Spezia nella penultima giornata. La Salernitana però vede la sua stagione ormai appesa a un filo.

L’ultima sconfitta in casa del Cagliari già promosso ha inchiodato al terzultimo posto in classifica i granata, ora condannati a vincere contro i lariani e a sperare in un incastro di risultati che possa tirarli fuori dai guai. C’è anche la questione Lanciano da dirimere, con un possibile nuovo deferimento degli abruzzesi agli orizzonti. I play out, ai quali con una vittoria contro il Como la squadra di Menichini potrebbe riuscire a partecipare, potrebbero slittare rispetto alla data prevista, in un campionato che potrebbe non esaurirsi al triplice fischio finale all’ultima giornata.

Queste le probabili formazioni del match che andrà in scena allo stadio Arechi. La Salernitana schiererà Terracciano in porta, il brasiliano Empereur al fianco di Tuia come difensore centrale, vista la squalifica di Bernardini. Colombo sarà il terzino destro e Rossi il terzino sinistro, con Moro, Pestrin e Zito che saranno invece i tre di centrocampo. In attacco, con Coda e Donnarumma ci sarà Chris Oikonomidis a completare il tridente offensivo, con l’australiano favorito rispetto al romeno Bus.

Nel Como giocheranno invece Scuffet come estremo difensore, Giosa e l’argentino Casasola difensori centrali, mentre gli esterni di fascia della retroguardia saranno Ambrosini a destra e Marconi a sinistra. Fietta e l’albanese Basha giocheranno come vertici arretrati di centrocampo alle spalle di Barella, Madonna e del brasiliano Bessa. In attacco Ganz, autore di una doppietta nel trionfale match contro lo Spezia, probabilmente migliore prestazione stagionale dei lariani, arrivata però quando era ormai troppo tardi per la classifica.

La sfida di Salerno, viste le motivazioni di classifica del tutto opposte delle due squadre, sulla carta è una delle più scontate di questo ultimo turno di campionato. Vittoria interna dei campani quotata 1.20 da William Hill, con Betclic che propone a 6.50 l’eventuale pareggio e Betfair che moltiplica per 17.00 la posta investita sull’eventuale colpaccio lariano all’Arechi.

La partita di Serie B tra Salernitana e Como sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 7 HD, il numero 257: telecronaca dalle ore 20:30. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d’acquisto pay-per-view è 494735. Sui canali Sport 1 HD (201) e Super Calcio HD (206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B, con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi della serata. Analogamente Rai Radio 1 seguirà tutte le sfide con il programma Tutto il calcio minuto per minuto – Serie B in onda dalle ore 20:30 alle 22:20, a seguire post partita fino alle 23:00 con la rubrica Zona Cesarini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori