RISULTATI PLAYOUT/ Lega Pro: livescore in diretta e marcatori, l’andata. Tutti i finali! (oggi sabato 21 maggio 2016)

- La Redazione

Risultati playout Lega Pro: livescore in diretta e marcatori, l’andata delle partite che determinano quali squadre retrocederanno in Serie D. Si gioca oggi, sabato 21 maggio 2016

pallone_calcio
Foto Infophoto
Pubblicità

Definitivo il quadro dei risultati finali delle partite d’andata dei playout di Lega Pro per il campionato 2015-2016. Infatti da pochi minuti è finita anche AlbinoLeffe-Pro Piacenza 0-1 per quanto riguarda il girone A: il gol di Schiavini vale per la squadra emiliana una serissima ipoteca sulla salvezza, visto che a questo punto i lombardi saranno chiamati a una vera e propria impresa sabato prossimo a Piacenza se vorranno ribaltare la situazione. Alcune sfide sono già chiaramente indirizzate – vedi ad esempio il trionfo del Monopoli ad Ischia – altre invece vivranno sul filo del brivido fra sette giorni. Domani invece largo all’andata dei playoff.

Importanti risultati finali dalle partite d’andata dei playout di Lega Pro. Spicca in particolare il trionfo per 3-0 del Monopoli sul campo dell’Ischia Isolaverde, ipoteca praticamente già definitiva sulla salvezza dei pugliesi e la retrocessione dei campani. Molto più in bilico l’altra sfida del girone C, anche se il Martina Franca in extremis ha trovato il gol della vittoria sul Melfi (1-0) che permette ai pugliesi di affrontare il ritorno in Basilicata con maggiore fiducia. Nel girone B tutto è aperto in L’Aquila-Rimini, che è terminata con il pareggio per 1-1 maturato già nel primo tempo, anche se adesso i romagnoli avranno due risultati su tre in casa. Molto importante invece per la Lupa Roma il successo per 2-0 sul Prato, anche se il ritorno di sabato prossimo sarà da giocare in Toscana. Adesso resta da completare solamente AlbinoLeffe-Pro Piacenza, che è la partita iniziata per ultima, alle ore 17.30.

Primo risultato finale nelle partite d’andata dei playout di Lega Pro. Infatti è finita Cuneo-Mantova (girone A), che si è chiusa senza reti e dunque sullo 0-0, risultato favorevole ai lombardi che sabato prossimo giocheranno il ritorno in casa e potranno contare su due risultati su tre per salvarsi e condannare i piemontesi alla Serie D. Tutte le altre partite finora sono sul pareggio e sono arrivati gol solo da L’Aquila-Rimini (1-1).

Pubblicità

Entra decisamente nel vivo il sabato dedicato all’andata dei playout di Lega Pro. Infatti, detto che ormai è arrivata all’intervallo Cuneo-Mantova (l’unica partita che è cominciata alle 15.00), ecco che alle ore 16.00 avranno inizio tre delle restanti partite. Si tratta di L’Aquila-Rimini per il girone B e delle due partite del girone C, cioè Ischia Isolaverde-Monopoli e Martina Franca-Melfi. Poco dopo, per la precisione alle ore 16.30, avrà inizio anche Lupa Roma-Prato, mentre il programma verrà completato alle ore 17.30, quando avrà inizio AlbinoLeffe-Pro Piacenza. E allora, che lo spettacolo entri sempre più nel vivo!

Pubblicità

Tra tutte le sfide dei playout di Lega Pro, che cominceranno alle 15.00 con Cuneo-Mantova, quelle del girone C sono le più definite, almeno sulla carta. Tra Ischia e Monopoli ci sono 14 punti di differenza (l’Ischia ne ha ottenuti 25 sul campo); il Monopoli in più ha segnato tanto (con 43 gol ha fatto meglio di 10 squadre del girone) mentre l’Ischia ha il terzultimo attacco del girone e la peggior difesa, insieme a quella della Lupa Castelli Romani. Ci sono 6 punti invece tra Martina Franca e Melfi, sempre riguardo i risultati sul campo; i lucani hanno segnato due gol in più (32 contro 30) mentre lil Martina paga dazio difensivamente, avendo incassato 58 reti (peggio solo Castelli Romani e Ischia) – il Melfi ne ha subiti 40, meglio di 7 formazioni. In stagione equilibrio totale tra queste due squadre (due pareggi per 1-1), il Monopoli ha battuto due volte l’Ischia (2-0 in casa, 2-1 in trasferta) e dunque anche per questo parte nettamente favorito per la salvezza.

Ci avviciniamo alle partite di andata nei playout di Lega Pro studiando la situazione del girone B; tra Prato e Lupa Roma come abbiamo detto ci sono 10 punti di differenza. Il Prato ha segnato 32 gol incassandone 43; la Lupa Roma ha invece un bilancio di 27 gol fatti (peggior attacco del girone insieme a Tuttocuoio e Savona) e ne ha subiti 55, per distacco la peggiore difesa. In stagione regolare il Prato ha vinto 2-1 sul campo della Lupa Roma, dunque anche questo dato ci porta a pensare che i toscani siano favoriti; tra L’Aquila e Rimini va considerato il fatto che gli abruzzesi sul campo hanno fatto 40 punti, dunque 2 in più del Rimini (38 sul campo). C’è dunque equilibrio, ma i romagnoli hanno sofferto nella fase offensiva (29 gol, solo le tre di cui sopra hanno fatto peggio) blindando comunque la difesa (39 gol subiti). I due risultati della stagione regolare ci dicono che a Rimini è finita 0-0, mentre in Abruzzo L’Aquila ha ottenuto la vittoria con un 2-1.

Si giocano oggi i playout di Lega Pro 2015-2016; uno sguardo più approfondito alla situazione nel girone A ci dice che lo scontro tra AlbinoLeffe e Pro Piacenza potrebbe essere quasi una formalità per la formazione emiliana. La Pro Piacenza ha fatto 39 punti in campionato; con 35 gol subiti, è la settima miglior difesa del girone a pari merito con il Cittadella (che ha vinto il campionato). L’AlbinoLeffe ha 20 punti: 23 gol segnati (secondo peggior attacco) e 57 subiti (seconda peggior difesa), solo la presenza della Pro Patria ha evitato che i lombardi retrocedessero direttamente in Lega Pro. Molto più equilibrata la sfida tra Cuneo e Mantova: le due squadre hanno chiuso con gli stessi punti (34), il Mantova ha segnato di meno (27 contro 31) ma il Cuneo ha incassato di più (41 contro 39). Una vittoria a testa nel corso del campionato; 4-0 esterno della Pro Piacenza sull’AlbinoLeffe, al Garilli era invece terminata 0-0.

I playout di Lega Pro 2015-2016 cominciano oggi. Si definiscono tra oggi (andata) e la prossima domenica (ritorno) le sei squadre che retrocederanno in Serie D accompagnando Pro Patria, Savona e Lupa Castelli Romani che sono direttamente scese di categoria in virtù dell’ultimo posto in classifica. Per il girone A avremo Cuneo-Mantova (ore 15) e AlbinoLeffe-Pro Piacenza (ore 17:30); per il girone B si giocano L’Aquila-Rimini (ore 16) e Lupa Roma-Prato (ore 16:30); per il girone C sono in programma Ischia-Monopoli (ore 16) e Martina Franca-Melfi (ore 16). Il tabellone dei playout si è formato con le squadre che, in ciascun girone, si sono classificate tra la quattordicesima e la diciassettesima posizione; chi perde il doppio confronto retrocede.

La regola è la stessa dello scorso anno: chi si è piazzato meglio in classifica ha il diritto di giocare il ritorno in casa, e soprattutto ha un altro grande vantaggio. Ovvero, quello di salvarsi se il risultato delle due partite sarà in parità: poichè non esiste la regola dei gol in trasferta il vantaggio è doppio, visto che in caso di 2-2 casalingo e 1-1 esterno sarà comunque la formazione messa meglio in stagione quella che si garantirà la permanenza in Lega Pro.

In alcuni casi c’è grande equilibrio: nel girone A per esempio Mantova e Cuneo hanno chiuso con gli stessi punti (34), nel girone B Rimini e L’Aquila sono separate da 3 (36 e 33). In altri casi invece c’è divario ampio: 19 punti tra Pro Piacenza (39) e AlbinoLeffe (20), 10 tra Prato (37) e Lupa Roma (27) ma anche 8 tra Melfi (30) e Martina Franca (22) che pure sono arrivata quindicesima e sedicesima (ci sono invece 18 punti tra Monopoli e Ischia Isolaverde, anche se sul campo sono 14).

La partita di andata è importantissima: se la squadra in trasferta dovesse vincere, magari con più di un gol di scarto, avrebbe di fatto la salvezza in tasca, mentre una vittoria interna o un pareggio lascerebbero tutto aperto per il ritorno. Quest’anno se non altro le cose non sono cambiate in corso d’opera: nel 2015 la classifica regolare aveva indicato delle sfide che sono poi state modificate dalle decisioni della giustizia sportiva in merito ai punti di penalizzazione.

Ad ogni buon conto, soltanto il Monopoli tra le squadre che partecipano ai playout è neopromossa dalla Serie D; ha già salutato la Lupa Castelli Romani, ma le altre squadre arrivate dalla Serie D si sono ben comportate in questo campionato.

 

FINALE Cuneo-Mantova 0-0

FINALE AlbinoLeffe-Piacenza 0-1

 

FINALE L’Aquila-Rimini 1-1

FINALE Lupa Roma-Prato 2-0

 

FINALE Ischia-Monopoli 0-3

FINALE Martina Franca-Melfi 1-0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori