RISULTATI PLAYOFF / Lega Pro: livescore in diretta e marcatori, l’andata delle semifinali. Colpaccio Foggia (oggi 22 maggio 2016)

- La Redazione

Risultati playoff Lega Pro: livescore in diretta e marcatori, l’andata delle semifinali. Domenica 22 maggio si giocano Pisa-Pordenone e Lecce-Foggia, il ritorno è previsto tra una settimana

Foggia2016
(Infophoto)
Pubblicità

Risultati finali da entrambe le partite dei playoff di Lega Pro: l’andata delle semifinali sorride a Pisa e Foggia. La vittoria dei nerazzurri premia l’ottimo lavoro di Gennaro Gattuso, l’inesperienza e forse le gambe tremanti del Pordenone e la giornata di grazia di Ignacio Lores Varela; quella del Foggia sul campo del Lecce conferma la bontà del progetto di Roberto De Zerbi, che dopo aver vinto la Coppa Italia di categoria punta anche la promozione in Serie B, da cui il Foggia manca da quasi 20 anni. Pietro Iemmello come al solito lascia la sua firma, stavolta è doppia e arriva nei primi 7 minuti; Vincenzo Sarno ricaccia indietro il Lecce che si era fatto vedere con il sigillo di Davide Moscardelli, Franco Lepore quando i giochi sembravano fatti regala ai salentini un ritorno al cardiopalma, perchè basterà un gol per garantirsi i tempi supplementari. Appuntamento con il ritorno delle semifinali playoff di Lega Pro alla prossima settimana.

Pubblicità

E’ grande show al Via del Mare: stiamo per conoscere anche il secondo dei risultati delle semifinali di andata dei playoff di Lega Pro, ma all’intervallo il Foggia sta facendo la voce grossa sul campo del Lecce. E’ 1-3: Pietro Iemmello, autore di una stagione strepitosa, firma al 4′ e al 7′ e porta sul doppio vantaggio i rossoneri di Roberto De Zerbi indirizzando partita e qualificazione alla finale. Davide Moscardelli con la sua esperienza prova a rispondere (siamo al 38′) e riapre i conti, ma al 42′ Vincenzo Sarno rimette a posto le cose. Per il Lecce si mette davvero male: una vittoria del Foggia con due gol di scarto renderebbe davvero complicata una rimonta dei salentini, che sarebbero costretti a vincere almeno 2-0 allo Zaccheria per ottenere la qualificazione e andare a giocarsi la terza finale playoff in quattro stagioni. Che sorprese ci riserverà il secondo tempo dello stadio Via del Mare? Torniamo a dare la parola al campo…

Pubblicità

Il Pisa fa il grande colpo: nella semifinale di andata dei playoff di Lega Pro la formazione di Gennaro Gattuso batte 3-0 il Pordenone. Eroe assoluto della giornata è Ignacio Lores Varela: l’urugayano segna una tripletta, due gol tra il 10’ e il 13’ e il terzo gol al 56’, e regala al Pisa una vittoria che profuma intensamente di finale playoff. Al Pordenone serve una vittoria con tre gol di scarto per rovesciare tutto: anche un 4-1 vista l’assenza della regola dei gol in trasferta (con il 3-0 si andrebbe ai tempi supllementari). I friulani sono capaci di tutto, hanno disputato una stagione favolosa, ma questo 3-0 rischia di diventare una montagna insormontabile per Bruno Tedino e i suoi ragazzi. Per contro, il Pisa sa bene che non è ancora finita: concentrazione massima fino al ritorno tra una settimana. Adesso occhi puntati sul Via del Mare, dove si gioca lo splendido derby pugliese tra il Lecce di Piero Braglia e il Foggia di Roberto De Zerbi, di fatto una finale anticipata tra due squadre che meriterebbero di salire in Serie B a braccetto.

Sta iniziando la prima partita delle semifinali di andata: i playoff di Lega Pro entrano nel vivo all’Arena Garibaldi, dove il Pisa di Gennaro Gattuso ospita il Pordenone di Bruno Tedino, autentica rivelazione del campionato. Un Pordenone che ha la grande possibilità di raggiungere la finale, avendo anche a disposizione la sfida di ritorno in trasferta; il Pisa però ci crede, e oggi deve prendersi una vittoria magari con due gol di scarto, così da indirizzare la sfida. Vediamo allora come andranno le cose, ricordando che alle ore 18 sarà anche il turno di Lecce-Foggia.

In avvicinamento alle semifinali di andata dei playoff Lega Pro, non possiamo non dire che il Foggia sia il grande favorito per la promozione in Serie B. I pugliesi hanno messo insieme numeri ottimi nel loro campionato: i gol segnati, 61, sono il miglior dato di tutto il campionato (solo la Spal con 59 è rimasta al passo) ma anche per quanto riguarda la difesa, che ha subito 31 gol, la squadra di Roberto De Zerbi non ha fatto male. Il modo in cui è stata vinta la Coppa Italia Lega Pro, segnando 14 gol nelle ultime tre partite – e il Foggia arrivava da una crisi di risultati – ci dice di come questa squadra sia capace di cambiare marcia a livello offensivo; inoltre, nessuna delle quattro pretendenti dei playoff si può permettere di schierare un attaccante come Pietro Iemmello, che ha messo a segno 24 gol in campionato e 8 in Coppa Italia, timbrando già il cartellino nei playoff (contro l’Alessandria). Foggia favorito dunque; vedremo se questo pronostico sarà rispettato.

Si giocano oggi le partite dei playoff di Lega Pro 2015-2016: siamo arrivati all’andata delle semifinali, dopo aver assistito a un primo turno senza grandi sussulti (nel senso che si sono qualificate le quattro squadre che giocavano in casa). Oggi dunque le partite sono Pisa-Pordenone (ore 15) e Lecce-Foggia (ore 20:45).  Ricordiamo che non esistono le regole dei gol in trasferta e del miglior piazzamento nella stagione regolare; in caso di parità nel computo dei gol si andrà ai tempi supplementari, poi eventualmente ai calci di rigore (ma questo lo sapremo solo la prossima settimana). All’Arena Garibaldi va in scena una sfida incerta: il Pisa ha ottenuto 62 punti nel girone B, il Pordenone 65 nel girone A.

Se però i nerazzurri erano in qualche modo attesi ai playoff, i friulani sono la grande sorpresa del tabellone: lo scorso anno avevano ottenuto 34 punti (in 38 partite) ed erano retrocesse dopo il playout contro il Monza, nel quale avevano subito 8 gol in due partite. Cambiato l’allenatore (è arrivato Bruno Tedino) il Pordenone ha più che raddoppiato la sua media punti e si è posizionata appena dietro il Cittadella capolista, mettendo in riga squadre più quotate e regalandosi un fantastico viaggio agli spareggi promozione.

La vittoria sulla Casertana – firmata da Alex Pederzoli – ha infiammato ancora di più un ambiente che adesso sogna in grande. Al Via del Mare si gioca invece un derby pugliese incandescente: due punti di differenza in stagione (65 il Foggia, 63 il Lecce) e una vittoria a testa in campionato per queste due squadre che vanno alla ricerca di un passato nobile che si è perso negli anni.

Il Lecce ha già giocato due volte la finale playoff (nel 2013 e 2014) ma gli è sempre andata male, il Foggia quest’anno ha espresso un ottimo calcio (ha il miglior attacco di tutto il campionato) e ha già sollevato la Coppa Italia di categoria. Sulla carta i rossoneri sono superiori, ma i salentini hanno grandi nomi nella loro rosa e un allenatore di ampia esperienza come Piero Braglia.

Saranno due partite incerte, e la sensazione è che il discorso non si chiuderà in ogni caso in questa andata; bisognerà aspettare una settimana per scoprire quale sarà la finale di questi appassionanti playoff, che manderanno una quarta squadra in Serie B dopo Cittadella, Spal e Benevento che avendo vinto il loro rispettivo girone si sono già assicurati la promozione.

 

RISULTATO FINALE Pisa-Pordenone 3-0 – 10′ Lores Varela, 13′ Lores Varela, 56′ Lores Varela

RISULTATO FINALE Lecce-Foggia 2-3 – 4′ Iemmello (F), 7′ Iemmello (F), 38′ Moscardelli (L), 42′ Sarno (F), 71′ Lepore (L)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori