DIRETTA / Foggia-Lecce (risultato finale 2-1): De Zerbi vola in finale, salentini eliminati (Playoff Lega Pro 2016, oggi 29 maggio)

- La Redazione

Diretta Foggia-Lecce info streaming video Sportube.tv, quote, risultato live della partita valida per i Playoff del campionato di Lega Pro (oggi domenica 29 maggio 2016)

Foggia2016
(Infophoto)

Il Foggia di Roberto De Zerbi vince anche la partita di ritorno e si qualifica per la finale dei playoff di Lega Pro. Affronterà il Pisa, con fattore campo a favore (vuol dire che giocheranno allo Zaccheria la partita di ritorno) nelle due partite che sanciranno la quarta promossa in Serie B. Il Foggia ha meritato: nella doppia sfida contro il Lecce ha dimostrato di essere superiore, segnando 5 gol e mostrando una forza d’urto eccezionale che nessun’altra squadra di Lega Pro ha a disposizione. Il gol di Caturano ha dato un po’ di pepe al finale di partita, ma il Foggia non ha mai rischiato: si prende dunque la finale e partirà favorito anche contro il Pisa di Gennaro Gattuso. Sarà una grande sfida; il Lecce saluta la stagione, e fallisce per il quarto anno consecutivo la promozione in una Serie B che avrebbe dovuto giocare nel 2012-2013 e che invece non ha mai giocato, per la retrocessione d’ufficio decisa dalla giustizia sportiva.

Foggia-Lecce 2-1: provano a riaprire la partita i salentini con Salvatore Caturano, che segna al 74’ minuto. Il Foggia però aveva già raddoppiato, con l’ennesimo gol di Vincenzo Sarno (63’); la rete del numero 10 rossonero ha costretto il Lecce a realizzare tre gol per i tempi supplementari. Uno è arrivato, ma adesso il tempo scarseggia e ne servono altri due; intanto il Foggia ha operato il primo cambio al 75’, richiamando Chiricò e inserendo De Giosa nel tentativo di coprirsi. Un cambio anche tra le fila del Lecce: Piero Braglia ha mandato in campo Surraco per De Feudis, mossa che ha pagato perchè due minuti più tardi è arrivato il gol della speranza. Non basta ancora, ma se non altro ci può regalare un grande finale di partita allo Zaccheria.

Al 50’ minuto di gioco si sblocca la partita dello Zaccheria, ed è un gol fondamentale per il Foggia. Lo segna Martì Riverola, cresciuto nel vivaio del Barcellona: lo spagnolo infila la porta di Perucchini e adesso i gol di vantaggio nella doppia sfida diventano due a favore dei rossoneri di Roberto De Zerbi. Il Foggia ha vinto 3-2 la partita di andata: significa che adesso al Lecce servono due gol per andare ai tempi supplementari, facendo valere lo stesso numero di reti segnate e il fatto che in questi playoff di Lega Pro non viga la regola dei gol in trasferta. Insomma: il Foggia è davvero vicino alla finale per la promozione in Serie B, ora vedremo se arriverà la reazione dei salentini di Piero Braglia o se saranno i rossoneri di De Zerbi a controllare la partita nel migliore dei modi, magari cercando il gol della sicurezza.

Foggia-Lecce comincia: andiamo subito a leggere le formazioni ufficiali del derby di Puglia, che inizia con i rossoneri in vantaggio grazie al 3-2 conquistato al Via del Mare una settimana fa. Pareggio o vittoria qualificano il Foggia alla finale playoff di Lega Pro contro il Pisa; una vittoria del Lecce con un gol di scarto manderebbe la partita ai tempi supplementari ed eventualmente ai rigori, mentre due gol di vantaggio per i salentini significherebbero finale per la squadra allenata da Piero Braglia. Calcio d’inizio allo Zaccheria alle ore 20:45. : Narciso, Agnelli, Vacca, Loiacono, Gerbo, Iemmello, Sarno, Chiricò, Di Chiara, Riverola, Coletti. A disposizione: Angelo, Quinto, Sainz-Maza, Micale, Arcidiacono, Lodesani, Lauriola, De Gennaro, Floriano, Lanzetta, De Giosa, Sansone. Allenatore: Roberto De Zerbi.: Perucchini, Legittimo, Papini, Cosenza, Lepore, Moscardelli, Alcibiade, Salvi, Caturano, Abruzzese, Doumbia. A disposizione: Bleve, Beduschi, Camisa, De Feudis, Surraco, Liviero, Sowe, Carrozza, Vecsei, Curiale, Lo Sicco. Allenatore: Piero Braglia

Sarà una partita tatticamente molto interessante; i rossoneri arrivano dal 3-2 conquistato al Via del Mare e partono dunque in vantaggio, ma sanno bene che i conti non sono ancora chiusi. Il Lecce domenica scorsa si è presentato in campo con il 4-4-2; Piero Braglia pensava in questo modo di limitare gli esterni del Foggia, ma Sarno e Chiricò ancora una volta hanno giocato una partita fantastica e sono riusciti a coinvolgere i terzini, tanto che l’assist per il primo gol di Iemmello è arrivato da Gerbo. Le sovrapposizioni degli uomini di De Zerbi fanno malissimo al Lecce, anche in assenza di Angelo; per questo motivo il 4-4-2 potrebbe essere riproposto, ma il gol da recuperare lascia intendere che Braglia possa presentarsi in campo con un tridente, avvalendosi di Surraco come partner di Moscardelli e Abdou Doumbia. Vero è anche che il centrocampo a 4 funziona, e che con questo modulo il Lecce aveva battuto il Foggia lo scorso 20 febbraio; allora però c’era Surraco a fare coppia con Moscardelli, e l’ex Torino ha caratteristiche che possono mettere maggiormente in difficoltà i difensori del Foggia. Staremo a vedere; certo De Zerbi ha a disposizione un attaccante come Iemmello, che da solo impegna tutta la difesa avversaria…

Il precedente più recente tra in Foggia-Lecce lo abbiamo descritto in precedenza, ed è ovviamente l’andata della semifinale Playoff giocata allo stadio Via del Mare, in cui gli ospiti hanno vinto 3-2 grazie alla doppietta di Iemmello e alla rete di Sarno. Per i padroni di casa marcature di Moscardelli e Lepore. Volendo dare uno sguardo invece ai confronti che le due squadre hanno avuto in campionato, notiamo che c’è stata una vittoria per parte. L’11 ottobre 2015 al Pino Zaccheria furono i foggiani a vincere nettamente per 4-0 con i gol di Sarno, Gigliotti, Agnelli e Floriano. Invece al ritorno al Via del Mare i giallorossi hanno avuto la meglio con il risultato di 3-1, arrivato grazie alle realizzazioni di Lepore, Curiale e Sowe. Per i rossoneri rete della bandiera di Agnelli.

È sempre più vicina; sembra che Piero Braglia stia considerando la possibilità di tornare al 4-4-2 per questa partita vitale per la sua squadra. Avevamo già detto di come il Lecce funzionasse meglio con il centrocampo a quattro; le prove di 4-3-3 evidentemente non hanno dato i frutti sperati e dunque il Lecce questa sera giocherà con una mossa tattica a sorpresa, vale a dire Abdou Doumbia che verrà spostato a centrocampo. Inoltre ci sono alcuni dubbi: Salvi e Caturano al momento sono preferiti a De Feudis e Curiale, lo stesso Doumbia alla fine potrebbe sedersi in panchina a vantaggio di Surraco. Ad ogni modo Piero Braglia ha bisogno di sparigliare e studiare qualcosa di alternativo per avere la meglio su un Foggia che anche nella partita di andata ha dimostrato di essere superiore, e che è sempre più vicino alla finale playoff per la promozione in Serie B.

Si gioca oggi Foggia-Lecce, la semifinale di ritorno dei playoff di Lega Pro. L’andata si disputò una settimana fa a Via del Mare e vide vincere i rossoneri per 3-2. La gara fu aperta nei primi sette minuti da un incredibile doppietta del bomber Iemmello tra il minuto quattro e il sette. Al minuto 38 era stato poi Davide Moscardelli a provare a riaprire i giochi con il gol del 2-1. Partita chiusa di nuovo poi solo quattro minuti più tardi da Sarno. Nella ripresa un calcio di rigore di Lepore chiudeva il risultato sul 2-3 e lasciava quindi speranza per una possibile riapertura della qualificazione. Staremo a vedere.

E’ un Roberto De Zerbi motivato quello che si è presentato in conferenza stampa alla vigilia della sfida Foggia-Lecce, decisiva per la stagione dei suoi rossoner. Questi ha voluto sottolineare: “Guai a farsi prendere dall’euforia per il risultato della gara di andata. Il Lecce ha l’organico con maggiore qualità di tutta la categoria e il tecnico, Braglia, che ha vinto più volte la Lega Pro. Abbiamo il cinquanta per cento di possibilità di vincere per opoi andare in finale. Ci sarà da soffrire. Giocheremo per vincere la gara perchè non sappiamo gestire un risultato. Iemmello e Sarno possono fare bene in Serie A. L’attaccante mi ricorda Boksic per la progressione e Toni per come si gira in area di rigore. Non voglio parlare del futuro”.

Alla vigilia di Foggia-Lecce Piero Braglia ha mischiato le carte in tavola, preparando delle sorprese per la semifinale di ritorno di questa sera allo stadio Zaccheria. Ha deciso di fare mistero sulla sua squadra senza rivelare i convocati e lasciando quindi il dubbio su chi partirà o meno per questo importante appuntamento. Inoltre il tecnico ha deciso di saltare anche la conferenza stampa, senza rilasciare dichiarazioni e aumentando il mistero di quanto i giallorossi stiano preparando. E’ stato quindi molto più difficile per il Foggia studiare l’avversario senza avere punti di riferimento. Vedremo solo in campo se le decisio di Braglia avranno degli effetti positivi o si riveleranno per la squadra controproducenti senza sortire l’effetto sperato.

Il derby Foggia-Lecce ci ha già regalato tante emozioni all’andata di queste semifinali dei Playoff del campionato Lega Pro 2015/2016 e non tradirà le attese neppure oggi. Sarà un match molto equilibrato, con capovolgimenti di fronte frequenti. Il Foggia ha chiuso il Girone C in seconda posizione con 65 punti, frutto di diciannove vittorie, otto pareggi e sette sconfitte. Con 61 gol segnati ha avuto il migliore attacco del girone, mentre con 31 subiti la quinta miglior difesa. Il Lecce si è posizionato terzo a quota 63 dopo diciassette vittorie, dodici pareggi e cinque sconfitte. Con 46 reti all’attivo ha avuto il quarto migliore attacco, mentre con 28 subite la seconda miglior difesa assieme al Cosenza. I rossoneri sono quindi prolifici e dietro concedono molto, invece i giallorossi davanti magari realizzano meno ma sono più solidi difensivamente.

Dall’arbitro Marinelli, si gioca oggi alle ore 20:45 allo stadio Pino Zaccheria. Si tratta di una partita valida per il ritorno dei playoff del campionato di Lega Pro 2015/2016. La squadra che esce vincente da questo doppio confronto accederà alla finale contro una tra Pordenone e Pisa, per poi giocarsi la promozione in Serie B. All’andata sono stati i rossoneri ad avere la meglio espugnando il Via del Mare con il risultato di 3-2. Per loro doppietta di Iemmello e rete di Sarno, invece per i giallorossi le marcature hanno portato le firme di Moscardelli e Lepore. Foggia-Lecce, un derby pugliese molto avvicente, ricco di emozioni e che non ha affatto annoiato il pubblico. Oggi ci può essere una replica ed è difficile fare previsioni sull’esito della sfida.

Il Foggia di Roberto De Zerbi ovviamente parte favorito, forte del risultato dell’andata e anche di una migliore classifica nel Girone B rispetto ai conterranei. Ha infatti concluso in seconda posizione con 65 punti dopo una grande stagione da protagonista e adesso può sognare di tornare in Serie B, dove manca dall’annata 1997-1998.

Sarebbe un grande traguardo per un club che in passato ha ben figurato anche in A con Zdenek Zeman in panchina. La società è ambiziosa e vuole fortemente la promozione. I rossoneri per farcela punteranno molto su Iemmello, bomber della squadra con 24 gol in campionato, seguito da Sarno con 10. Una gran coppia che può fare la differenza anche oggi, dopo averla già fatta nel match di andata al Via del Mare.

Il Lecce guidato da Piero Braglia dovrà fare un’impresa in questa complicata trasferta allo Zaccheria. Ha le carte in regola per farcela, però tutti dovranno dare il 100% e andare anche oltre le proprie reali potenzialità. Servirà una prestazione perfetta e anche un pizzico di fortuna. I giallorossi hanno chiuso il Girone C terzi con soli due punti meno il Foggia e meditano il colpo grosso per riappropriarsi di una Serie B che avrebbe dovuto disputare nella stagione 2012-2013, dopo la retrocessione dalla Serie A, ma per illecito sportivo furono ulteriormente retrocessi di una categoria. Anche la dirigenza pugliese è ambiziosa e sogna la promozione. Ci sono tutti i presupposti per una bella sfida oggi. Il Lecce ha in Moscardelli con 10 reti il proprio miglior realizzatore in campionato, seguito da Lepore e Surraco con 6.

Per quanto riguarda le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai, il segno 1 (vittoria Foggia) viene dato a 2,15 mentre il segno X (pareggio) a 3,25. Invece per il segno 2 (vittoria Lecce) la quota è 3,20.

Ricordiamo infine che sarà possibile assistere su Rai Sport 1 alla diretta tv di Foggia-Lecce, inoltre come sempre il portale Sportube.tv offre la possibilità della diretta streaming video, dopo aver già messo a disposizione tutte le partite di campionato e Coppa Italia Lega Pro per tutta la stagione, oltre a contenuti live e on demand; dovete semplicemente accedere al sito, disponibile senza costi. I profili ufficiali delle due società sui social network, che trovate in particolare su Facebook e Twitter, offrono aggiornamenti e informazioni utili sulla partita e sul campionato, mentre l’account ufficiale @LegaPro su Twitter informa in termini generali sul torneo e sui suoi gironi.

– DIRETTA STREAMING VIDEO DI FOGGIA-LECCE (SPORTUBE)

– DIRETTA STREAMING VIDEO DI FOGGIA-LECCE (RAISPORT 2)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori