Iam Cycling/ Presentazione della squadra: capitano, corridori e obiettivi. Riflettori puntati su Matteo Pelucchi (Giro d’Italia 2016)

- La Redazione

Iam Cycling, Giro d’Italia 2016: presentazione della squadra che partecipa alla corsa. Il capitano, i corridori e gli obiettivi. Riflettori puntati sul brianzolo Matteo Pelucchi

pelucchi
Il velocista della Iam Cycling, Matteo Pelucchi, 27 anni (INFOPHOTO)

Il Team svizzero della Iam Cycling che prenderà il via al prossimo Giro d’Italia non nutre particolari speranze per quanto concerne il successo nella classifica generale, ma potrebbe rappresentare una mina vagante per quanto riguarda le tappe in linea, dove sono numerose le frecce nell’arco del d.s Rik Verbrugge.

La prima opzione importante per le corse in volata è il ciclista lombardo Matteo Pelucchi, 27enne di Giussano reduce da alcuni risultati di prestigio nella scorsa stagione.

Pelucchi ha partecipato al Giro di Polonia nel 2015 vincendo ben due tappe, mentre si è imposto nel trofeo Playa de Palma e nel trofeo Santany Ses Salines Campos dimostrando di avere conservato ottime doti da finisseur.

Buone chance in volata sono accreditate anche agli australiani Hassler e Howard, mentre le opzioni più valide per le grandi fughe sono gli austriaci Matthias Brandle e Stefan Denifl.

Nel complesso si tratta di un team ancora giovane, reduce da due buone stagioni nella categoria Pro Continental nelle quali sono state gettate le basi per costruire un futuro dalle grandi prospettive. L’unico obiettivo del Giro è quello di fare accumulare esperienza ai giovani corridori del team in proiezione futura. Completano la squadra il tedesco Roger Kluge, il norvegese Vegan Stake Laengen, lo statunitense Lawrence Warbasse e lo svizzero Marcel Wyss.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori