Fantacalcio Euro 2016/ FantaEuropeo: formazioni Islanda-Austria, i giocatori da schierare. Gol da centrocampo? (oggi 22 giugno)

- La Redazione

Fantacalcio Euro 2016: FantaEuropeo, la Top 11 con i giocatori da schierare per mercoledì 22 giugno. Ultima giornata della fase a gironi: si concludono oggi i gruppi E (con l’Italia) e F

Szalai
Foto Infophoto

L’altra partita in programma alle ore 18:00 è quella tra Islanda ed Austria, sempre valida per il gruppo F degli Europei francesi. La selezione nordica ha 2 punti ed è seconda per la miglior differenza reti rispetto al Portogallo (ha segnato un gol in più), ma deve vincere per non rischiare di ridursi al conteggio tra le terze classificate. L’Austria invece ha un solo risultato a disposizione avendo raccolto 1 punto: la nazionale allenata dallo svizzero Marcel Koller è chiamata ad una prestazione tutta all’attacco, anche per sistemare la differenza reti che al momento è di -2.  Quanto ai consigli per il Fantacalcio degli Europei 2016, va sottolineato che nelle sfide precedenti l’Islanda è andata a segno con due centrocampisti, Birkir Bjarnason con il Portogallo e Gylfi Sigurdsson (su rigore) contro l’Ungheria. Chissà che il match contro l’Ungheria non confermi questa tradizione: attenzione allora all’esterno destro Johann Gudmundsson, questa volte potrebbe essere lui a timbrare il tabellino. Se invece volete puntare sul risveglio degli attaccanti allora il nome che può fare per voi è quello di Kolbeinn Sigthorsson, punta in forza al Nantes e salvo imprevisti centravanti titolare dell’Islanda. Martin Harnik si presenta come un potenziale jolly per la vostra formazione del FantaEuropeo. Il centrocampista dello Stoccarda partirà titolare sulla fascia destra dello scacchiere austriaco, la sua tendenza ad inserirsi negli ultimi metri avversari potrebbe regalarvi dei bonus. Si può puntare su di lui, finchè il centravanti Janko non si sblocca ed Arnautovic non si fa più concreto. David Alaba è invece il consiglio scontato: tira anche le punizioni, va schierato sempre e comunque. 

Tutto ancora in bilico nel gruppo F, che si chiude oggi -mercoledì 22 giugno 2016- con le ultime due partite. Alle ore 18:00 fischio d’inizio di Ungheria-Portogallo e anche per Islanda-Austria, azzardiamo qualche consiglio per il Fantacalcio cominciando dal primo match. Ungheria-Portogallo si gioca allo Stade de France di Saint-Denis: la classifica del gruppo F vede l’Ungheria al comando con 4 punti e il Portogallo terzo a quota 2, ma sotto l’Islanda solo per il gol in meno realizzato. Il capitano Balasz Dzsudzsak è uno dei giocatori più continui della nazionale ungherese, per il momento non ha prodotto bonus in termini di gol ed assist ma rimane una potenziale fonte, anche perché pur essendo un centrocampista dovrebbe partire nel tridente d’attacco. Un altro giocatore che può regalare punti a sorpresa è Laszlo Kleinheisler, centrocampista in grado di giocare sia in posizione centrale che come mezzala. Nell’Ungheria punteremmo quindi più sui centrocampisti che sugli attaccanti, perché le scelte del ct Bernd Storck per il reparto offensivo sembrano meno definite. Come al solito fari puntati su Cristiano Ronaldo: chi l’ha in squadra non può non schierarlo. Anche perché l’asso del Real Madrid punta a riscattare le prime due esibizioni non esattamente positive, ed anzi macchiate dal rigore sbagliato contro l’Austria sabato scorso. Il terzino Raphael Guerreiro è apparso in forma nell’ultimo match: si troverà di fronte il capitano ungherese Dzsudzsak e il confronto promette scintille. Forse per questa partita meglio puntare sul suo collega di destra, Vieirinha. 

Ultima giornata della fase a gironi a Euro 2016, ma non è certo qui che il Fantacalcio di Euro 2016, ovvero il FantaEuropeo, chiude i battenti. I gironi E ed F vedono la conclusione con le ultime partite, ma stiamo per entrare negli ottavi di finale e ci sono squadre che vanno ancora a caccia della qualificazione. E dunque, ecco la nostra Top 11 per la fantasquadra del giorno, mercoledì 22 giugno. In porta puntiamo su Thibaut Courtois, portiere del Belgio: forse non è più lo scintillante estremo difensore di qualche anno fa, ma gioca contro una Svezia che ha segnato soltanto su autorete in questo Europeo. Il modulo per la nostra formazione è il 3-4-3: in difesa rientra con tanta voglia Aleksandr Dragovic, che ha scontato il turno di squalifica ed è pronto a dare il suo contributo allAustria per provare a superare il turno. E sempre una certezza Andrea Barzagli, che anche oggi dovrebbe essere in campo nonostante lampio turnover dellItalia; come terzo difensore scegliamo Pepe, altro esperto elemento che con il suo Portogallo vuole evitare una clamorosa eliminazione e può essere pericoloso anche in zona gol. A centrocampo due nomi su tutti: quello di Gylfi Sigurdsson, leader di unIslanda che si trova ad un passo (forse due, ma poco importa) dallo scrivere la storia del Paese e che ha già segnato (su rigore) in questi Europei; e quello di David Alaba, che vuole lasciare il segno con la sua Austria e sa giocare a tutto campo, essendo prezioso vicino alla porta avversaria ma anche come elemento in grado di cucire il gioco. Due esterni per completare il reparto: Aiden McGeady può essere la grande sorpresa dell’Irlanda che si gioca tutto in questa ultima partita, come titolare o dalla panchina ha le caratteristiche giuste per mettere in crisi la difesa dell’Italia. Poi André Gomes, uno dei giocatori più chiacchierati nella sessione di calciomercato estiva: il portoghese sa giocare largo in un 4-4-2 o da mezzala in un centrocampo a tre, ed essere efficace allo stesso modo. Per lattacco partiamo da Zlatan Ibrahimovic: ha appena annunciato laddio alla nazionale e crediamo che, in quella che potrebbe essere lultima partita con gli scandinavi, potrà avere motivazioni extra per timbrare il primo gol della rassegna continentale. Mettiamo al suo fianco il nostro Simone Zaza, uno che in stagione ha avuto unottima media realizzativa e che non vuole sciupare la chance di partire titolare; chiudiamo con Adam Szalai, un attaccante completo cui mancano le caratteristiche da super bomber ma che per questa nazionale ungherese è perfetto (già iu gol per lui). Ricapitoliamo allora la nostra Top 11: Courtois (Belgio); Dragovic (Austria), Barzagli (Italia), Pepe (Portogallo); McGeady (Irlanda), G. Sigurdsson (Islanda), Alaba (Austria), André Gomes (Portogallo); Zaza (Italia), Ibrahimovic (Svezia), Szalai (Ungheria). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori