Pagelle/ Ungheria-Portogallo (3-3): FantaEuropeo, i voti della partita (Euro 2016 girone F, 3^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Ungheria-Portogallo 3-3: i voti della partita per il FantaEuropeo. I migliori e i peggiori, i top e i flop della partita valida per la terza giornata del girone F di Euro 2016

Ungheria_estasi
Foto Infophoto

Splendida partita nel girone F di Euro 2016, entrambe le squadre si qualificano per gli ottavi di finale (primi i magiari, come una delle migliori terze i lusitani). Vediamo le pagelle della partita con i voti a tutti i protagonisti scesi in campo.

Per emozioni è stata senz’altro la sfida più bella di questa fase eliminatoria dell’Europeo. Per tre volte in vantaggio l’Ungheria, prima con Ghera e poi due volte con Dzsudzsák, si fa sempre raggiungere prima da Varela su assist di Cristiano Ronaldo, poi con lo stesso CR7 finalmente salito in cattedra da vero protagonista. Elek sfiora il clamoroso 4-3, poi il Portogallo prova a prendersi vittoria e secondo posto, ma negli ultimi dieci minuti non sembra crederci più. Fino alla beffa del gol dell’Islanda sull’altro campo del girone, che lo costringe al terzo posto nel gruppo F, che vale comunque gli ottavi di finale.

La più grande sorpresa di questi Europei: sembrava una Cenerentola, è diventata invece una certezza. Peccato per la difesa che ha fatto acqua al cospetto di CR7, ma in attacco i magiari sono una rivelazione. Agli ottavi saranno un brutto cliente, presumibilmente per il Belgio se i ‘Diavoli Rossi’ riusciranno a battere in serata la Svezia.

Per la voglia di non mollare e di andare avanti a tutti i costi in questo Europeo meritano la sufficienza, ma anche stavolta in difesa non sono mancati i disastri. Agli ottavi di finale l’incognita sarà Cristiano Ronaldo che con la doppietta nella ripresa ha dimostrato di poter scombinare i pronostici. C’è però da registrare una difesa che anche al cospetto di un attacco non propriamente atomico come quello ungherese ha fatto acqua da tutte le parti.

Perfetta la gestione della gara di Martin Atkinson, caotica ma senza sbavature. Bene anche i guardalinee, perfetti su un paio di chiamate particolarmente difficili.

Kiraly 5.5: Non impeccabile sui tiri dalla distanza e sulla rete di Nani presa sul suo palo.

Lang 5.5: A volte si fa prendere d’infilata, fa un po’ meglio del compagno sulla corsia opposta.

Juhasz 5.5: Dopo un buon primo tempo naufraga nella ripresa, Ronaldo ma anche Joao Mario lo fanno soffrire.

Guzmics 5.5: Come Juhasz, manca il senso dell’anticipo nei confronti di un mostro sacro come CR7.

Korhut 5: Sulla zona ungherese di sinistra i portoghesi fanno quello che vogliono, soprattutto nella ripresa.

Gera 7.5: Realizza un gol strepitoso che lo rende il secondo marcatore più vecchio della storia degli Europei.

(dal 1’st Bese 5.5: Gli manca l’importante bagaglio d’esperienza che Gera riusciva a portare in mezzo al campo).

Pinter 6: Gioca una partita di sostanza, nonostante qualche sbavatura.

Lovrencsics 6.5: Grande personalità a centrocampo, prova estremamente positiva.

(dal 38’st Stieber 6: Offre il suo contributo quando è chiaro che all’Ungheria interessa solo mantenere il pari per il primo posto nel girone).

Elek 6.5: Sempre ficcante, sfortunato nel colpire il legno che sarebbe valso il poker per l’Ungheria.

Dzsudzsák 8: Dopo un primo tempo un po’ sottotono, prima su punizione (deviata) poi con un autentico eurogol (ancora deviato!) diventa l’eroe della giornata in casa magiara.

Szalai 6.5: In questi Europei è trasformato, non dà punti di riferimento ai difensori avversari.

(dal 25’st Nemeth 6: Entra per portare forze fresche e far salire la squadra nel momento di massima pressione del Portogallo).

Rui Patrício 6: Le deviazioni su due gol su tre lo sollevano da troppe colpe.

Vieirinha 5.5: Tutta la difesa portoghese soffre, lui non fa eccezione.

Pepe 5: Nel disastro difensivo portoghese, lui ha l’aggravante del giocare in un grande club.

Ricardo Carvalho 5: Appare lento e fuori dalla lettura del gioco.

Eliseu 5.5: Rapido, volenteroso ma confusionario.

João Mário 6.5: Subito pericoloso

William Carvalho 6: Troppe palle perse nella zona nevralgica del campo, ma tende a non arrendersi mai.

João Moutinho 5.5: Ha qualità, ma pecca decisamente di intensità. Deludente rispetto alla sua fama.

(dal 1’st Sanches 6.5: Il suo ingresso in campo coincide sempre con una reazione, prezioso nelle fasi di gestione della palla).

André Gomes 6.5: Il suo spirito volenteroso è un esempio per i compagni.

(dal 16’st Quaresma 6.5: La sua ritrovata forma è una grande sorpresa, come spesso gli capita manca però di concretezza).

Cristiano Ronaldo 7.5: Non è ancora al massimo, ma l’assist per Nani è un vero colpo di classe, il gol del 2-2 un autentico capolavoro, il 3-3 un classico del suo repertorio. Sta tornando.

Nani 7: Bellissimo inserimento e rete fondamentale per far riprendere fiato al Portogallo.

(dal 36’st Danilo 6: Regala spinta nel finale, quando il Portogallo cerca a tutti i costi la vittoria per il primo posto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori