PROBABILI FORMAZIONI/ Croazia-Portogallo: quote, le ultime novità live. I jolly (Euro 2016 ottavi, oggi 25 giugno)

- La Redazione

Probabili formazioni Croazia-Portogallo: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Bolleart-Delelis di Lens, valida per gli ottavi di finale di Euro 2016

Portogalloverde2016
(dall'account ufficiale facebook.com/uefaeuro)

Quali saranno i jolly in Croazia-Portogallo? Quali giocatori potrebbero risolvere la partita degli ottavi di Euro 2016? Per la Croazia facciamo il nome di Andrej Kramaric: un giocatore sottovalutato, classe 91, che nella sua nazionale ha poco spazio perchè chiuso da Mandzukic (e Kalinic) ma che può risultare utile anche come esterno offensivo. La scorsa estate aveva scelto il Leicester ma, arrivato dal Rijeka, è partito dopo 15 partite e 2 gol perdendosi così la clamorosa festa per il titolo di Premier League. In nazionale ha segnato 4 gol in 12 apparizioni, confermando una buona media reti; ancora a secco invece Rafa Silva nella nazionale lusitana, ma le partite sono soltanto sette perchè letà è ancora piuttosto giovane (23 anni compiuti lo scorso mese). Un esterno offensivo – a sinistra – ma anche un giocatore che sa agire alle spalle delle punte; dopo essere cresciuto nella Feirense è passato allo Sporting Braga (2013) con cui è definitivamente esploso fino a prendersi una maglia tra i 23 convocati di Fernando Santos per questi Europei.

La nazionale lusitana basa tutto o quasi sul rendimento dei due attaccanti Cristiano Ronaldo e Nani. Finora hanno firmato tutti i 4 gol che il Portogallo ha messo a segno a Euro 2016, due a testa: una strana coppia, perchè nessuno dei due è una prima punta di ruolo. Ronaldo lo è diventato nel corso degli anni, ma ancora oggi nel Real Madrid ama partire dallesterno; Nani è un laterale offensivo fatto e finito, che nel Portogallo stringe la sua posizione in area. I due si sono incrociati per due stagioni nel Manchester United (nello Sporting Lisbona no, perchè CR7 era già partito per Old Trafford); Sir Alex Ferguson acquistò Nani nel 2007, più che altro con lidea che quando Cristiano fosse partito ne avrebbe avuto lerede in casa. Nani a Old Trafford giocò poco fino a quando Ronaldo era suo compagno, poi ebbe la titolarità ma non raggiunse mai le cifre del suo connazionale. I due con la maglia dello United hanno giocato un totale di 522 partite segnando 159 gol (118 il solo CR7); in nazionale sono invece a 228 partite e 79 gol (per Ronaldo 129 e 60).

Quali dubbi attanagliano la mente di Fernando Santos per le formazioni di questa partita? Il CT del Portogallo non ha ancora definito lundici che si giocherà laccesso ai quarti di Euro 2016; in particolare ha dubbi che riguardano la zona mediana del campo. Sulla corsia destra si sono alternati Ricardo Quaresma e Joao Mario: un veterano e un giovane. Entrambi hanno dato qualcosa, entrambi non sono stati perfetti; una decisione che verrà presa allultimo, al momento sembra che Joao Mario possa essere in vantaggio ma lesperienza di Quaresma potrebbe risultare decisiva in una partita secca da dentro o fuori. Laltro punto di domanda è invece in mezzo: Joao Moutinho salvo sorprese sarà in campo, al suo fianco Santos deve decidere se schierare William Carvalho, che fino a questo momento è stato il giocatore su cui ha puntato, oppure un Renato Sanches che è già stato acquistato dal Bayern Monaco e che potrebbe avere spazio contro la Croazia.

Nella partita di oggi cè un giocatore in particolare sul quale si poseranno gli occhi degli appassionati e della critica. Stiamo ovviamente parlando di Cristiano Ronaldo: il portoghese del Real Madrid ha steccato le prime due partite di Euro 2016 e un rigore tirato sul palo poteva rischiare carissimo alla sua nazionale. Poi è stato lui, con una doppietta allUngheria, a ottenere il pass per gli ottavi di finale. CR7 nella partita di mercoledì pomeriggio ha centrato due record: il primo riguarda le 17 partite giocate nelle fasi finali degli Europei, staccando Edwin Van der Sar e Lilian Thuram. Il secondo è ancora più prestigioso: è diventato il primo giocatore ad andare a segno in tutte le quattro edizioni degli Europei cui ha partecipato. Una cavalcata iniziata nel 2004, quando aveva 19 anni: nel torneo casalingo, finito con la grande delusione della finale persa, Ronaldo segnò due gol. Lo scorso anno era stato suo il gol che aveva permesso al Portogallo di volare in semifinale (poi persa ai rigori contro la Spagna), questanno per ora i lusitani lo ringraziano per gli ottavi, poi si vedrà

A poche ore dalla partita degli ottavi di Euro 2016, Ante Cacic non sa ancora se potrà disporre di Luka Modric e Mario Mandzukic, e in che condizioni li avrà. I due giocatori della Croazia sono usciti acciaccati dalle prime due partite del girone; logicamente contro la Spagna il CT balcanico li ha tenuti a riposo, in panchina ma nella sostanza indisponibili. La Croazia ha comunque battuto le Furie Rosse e questo ha certamente contribuito a togliere un po di ansia a Cacic; tuttavia è chiaro che se questa nazionale vuole fare strada negli Europei non può prescindere da due giocatori che sono titolarissimi e con i quali la prestazione della squadra cambia. Modric è ancora oggi uno dei playmaker con più qualità e visione di gioco al mondo; nel lungo periodo la sua assenza peserebbe molto alla Croazia. Per quanto riguarda Mandzukic, il lavoro sporco e di sacrificio che sa garantire alla squadra è fondamentale per permettere ai compagni di alzare il loro baricentro e inserirsi negli spazi. I sostituti sono di primo valore (soprattutto Nikola Kalinic), ma Mandzukic e Modric hanno decisamente qualcosa in più.

Va in scena alle ore 21 di questa sera; al Bollaert-Delelis di Lens si gioca il terzo ottavo di finale di Euro 2016. Una delle sfide più affascinanti nel tabellone; in più nella parte sinistra ci sono tante possibilità di arrivare in fondo, dunque la nazionale che supererà il turno avrà una sorta di autostrada almeno verso la semifinale (dove potrebbe poi arrivare il Belgio). Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Croazia-Portogallo.

Le quote Snai per Croazia-Portogallo, valida per gli ottavi di finale degli Europei 2016, ci dicono che il segno 1 per la vittoria della Croazia vale 2,55; il segno X per il pareggio vale 3,00 mentre il segno 2 per la vittoria del Portogallo vale 3,10 volte la somma che deciderete di giocare. 

La Croazia arriva a questa partita senza giocatori squalificati, ma con ben otto diffidati; il rischio dunque è di giocare gli eventuali quarti senza pedine importanti della formazione. Ante Cacic dovrebbe ritrovare Modric e Mandzukic, rimasti in panchina contro la Spagna per una condizione fisica in deficit; se i due dovessero essere in campo dal primo minuto, la formazione di partenza della Croazia dovrebbe prevedere ben poche sorprese. Srna e Strinic saranno i terzini, in mezzo la coppia centrale formata da Vida (a riposo martedì sera) e Corluka, davanti a Subasic che sarà il portiere. A centrocampo con il rientro di Modric si ricompone la coppia con Milan Badelj, una coppia ormai rodata e che funziona molto bene; saranno loro due a supportare la linea dei trequartisti, con Perisic che partirà nuovamente dalla corsia sinistra e Brozovic che riprende la maglia di titolare a destra. Come trequartista centrale gioca ovviamente Rakitic, che dovrà anche dare una mano ai compagni nellimpostazione del gioco (di fatto la Croazia ha in camp due playmaker che giocano su una ideale linea verticale); Mandzukic torna come prima punta, qualora lattaccante della Juventus non dovesse farcela il suo posto sarà preso nuovamente da Kalinic, che contro la Spagna ha dato il via alla rimonta valsa il primo posto nel girone D.

Anche Il Portogallo non ha squalificati; Fernando Santos medita di mandare in campo la formazione che, schierata con il 4-4-2, ha portato al pareggio contro lUngheria. Confermata in toto la difesa a protezione di Rui Patricio: Eliseu sembra aver scalzato Raphael Guerreiro nel ruolo di terzino sinistro, a destra giocherà Vieirinha mentre in mezzo ci sarà lesperta coppia formata da Pepe e Ricardo Carvalho. A centrocampo sicuri del posto sono soltanto Joao Moutinho, al centro, e André Gomes a sinistra; sullaltra corsia possibile conferma per Joao Mario che si è ben comportato contro lUngheria, laltro centrale invece sarà uno tra William Carvalho e Renato Sanches con il primo che dovrebbe comunque riavere la sua maglia di titolare. Davanti i dubbi sono pochi, perchè Nani e Cristiano Ronaldo hanno trovato unottima intesa; entrambi a segno contro lUngheria, sono gli autori di tutti i 4 gol che il Portogallo ha realizzato nel girone F, e che hanno permesso di evitare uneliminazione al primo turno che avrebbe avuto del clamoroso. Dalla panchina attenzione soprattutto a Ricardo Quaresma, che rimane in ballottaggio con Joao Mario anche per una maglia da titolare.

 

 23 Subasic; 11 Srna, 21 Vida, 5 Corluka, 3 Strinic; 10 Modric, 19 Badelj; 14 Brozovic, 7 Rakitic, 4 Perisic; 17 Mandzukic

A disposizione: 12 L. Kalinic, 1 Vargic, 2 Vrsaljko, 6 Jedvaj, 13 Schildenfeld, 15 Rog, 20 Pjaca, 8 Kovacic, 18 Coric, 22 Duje Cop, 9 Kramaric, 16 N. Kalinic

Allenatore: Ante Cacic

Squalificati: –

Indisponibili: –

 

 1 Rui Patricio; 11 Vieirinha, 3 Pepe, 6 Ricardo Carvalho, 19 Eliseu; 10 Joao Mario, 8 Joao Moutinho, 14 William Carvalho, 15 André Gomes; 17 Nani, 7 Cristiano Ronaldo

A disposizione: 12 Anthony Lopes, 22 Eduardo, 21 Cédric, 2 Bruno Alves, 4 Fonte, 5 Raphael Guerreiro, 20 Quaresma, 23 A. Silva, 16 Renato Sanches, 13 Danilo Pereira, 18 Rafa Silva, 9 Eder

Allenatore: Fernando Santos

Squalificati: –

Indisponibili: –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori