PROBABILI FORMAZIONI/ Lanciano-Salernitana: quote e ultime notizie live. I protagonisti (Serie B playout andata, oggi sabato 4 giugno 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Lanciano-Salernitana (Serie B): quote e ultime notizie live. Partita in programma sabato 4 giugno 2016 allo stadio Guido Biondi, valida per l’andata dei playout

amenta_lanciano
(INFOPHOTO)

Uno dei protagonisti più attesi tra le fila della Virtus era Federico Di Francesco, il figlio dell’allenatore del Sassuolo ha disputato un ottimo campionato meritandosi anche la convocazione con la nazionale Under 21, ma non potrà prender parte al playout d’andata per il turno di squalifica. Il centrocampista sloveno Armin Bacinovic, visto anche in Serie A con la maglia del Palermo (2010-2012), dovrà prendere in mano la squadra dettando i tempi di gioco e facendosi trovare pronto anche in zona tiro, per sfruttare le sue buone qualità balistiche. Ci attendiamo una prova d’orgoglio dalla vecchia guardia, il blocco formato dai vari Aquilanti, Amenta e Vastola che faranno di tutto per mantenere il Lanciano in Serie B. Tra le fila della Salernitana i giocatori più attesi sono senz’altro i due attaccanti titolari, Massimo Coda e Alfredo Donnarumma. Sono arrivati a Salerno per strade diverse: Coda ha vissuto sulla propria pelle il fallimento del Parma totalizzando 18 presenze e 2 gol nella Serie A 2014-2015; Donnarumma invece è stato prelevato dal Teramo con cui si era messo in ottima evidenza siglando 23 gol in Lega Pro, e giocando in coppia con quel Gianluca Lapadula che oggi domina la classifica marcatori del campionato cadetto (28 reti tra stagione regolare e playoff). Attenzione anche al laterale Antonio Zito, giocatore polivalente capace di inserirsi con tempi e modi giusti nella trequarti avversaria.

Che sia Federico Bonazzoli il jolly nella manica di mister Maragliulo? Tutta Lanciano lo spera: il diciannovenne attaccante in prestito dalla Sampdoria è considerato uno dei migliori talenti in erba a livello nazionale; i playout rappresentano per lui un’occasione delicata ma la tempo stesso preziosa per dimostrare di valere la categoria, come tutto il Lanciano. Un potenziale jolly dalla panchina è invece Mattia Vitale, centrocampista altrettanto giovane cresciuto nel vivaio della Juventus, che l’ha prestato alla Virtus nel mercato di gennaio. Vitale potrebbe far valere la sua freschezza nel secondo tempo, a meno che Maragliulo non decida di schierarlo fin dall’inizio al posto di Rocca. La Salernitana ha in Leonardo Gatto un attaccante esterno in grado di scombinare gli equilibri entrando dalla panchina: classe 1992 ed emerso dal settore giovanile dell’Atalanta, Gatto aveva cominciato la stagione a Vicenza e poi a gennaio è passato al Lanciano. Può essere schierato in tutte le posizioni della trequarti, ma anche adattarsi a giocare qualche metro più avanti o più indietro. Se ci sarà da difendere invece mister Menichini potrà gettare nella mischia un mediano esperto come Davide Moro, giocatore di sostanza.

L’allenatore granata Leonardo Menichini è orientato verso il modulo più impiegato nel corso della sua gestione, il 4-4-2. Le non ottimali condizioni di Colombo aprono il ballottaggio per la casella di laterale destro: probabilmente il mister allargherà il centrale Alessandro Tuia, in alternativa c’è il terzino di ruolo Gianluca Pollace (scuola Lazio) che però potrebbe pagare l’inesperienza, in un’occasione così decisiva (solo una presenza in Serie B). Per quanto riguarda la coppia centrale i favoriti per giocare titolari sono Bernardini ed Empereur, mentre a sinistra Andrea Rossi è in vantaggio su Franco. Centrocampo: Nalini più di Leonardo Gatto per la fascia destra, Pestrin favorito su Moro per far coppia con il ghanese Odjer, Zito in vantaggio sull’australiano Oikonomidis per il posto sulla corsia mancina. L’unico reparto ‘inviolato’ dai ballottaggi è l’attacco, con Massimo Coda e Alfredo Donnarumma fondamentali per le sorti della Salernitana.

Il mister della Virtus Primo Maragliulo deve pensare anzitutto a come rimpiazzare i due attaccanti squalificati, Di Francesco e Ferrari, che solitamente fanno parte del suo undici titolare. I candidati in pole position sono Manuel Turchi, autore del gol del pareggio nel 2-2 di Livorno all’ultima giornata, e Federico Bonazzoli. Quest’ultimo, classe 1997 scuola Inter e in prestito dalla Sampdoria, ha messo assieme 14 presenze e 1 gol in stagione regolare: i playoff potrebbero essere una grande occasione per dimostrare il suo valore, nonostante la giovanissima età. A centrocampo mancherà Giandonato e quindi un altro giovane del vivaio Inter, il classe 1996 Michele Rocca, partirà dall’inizio assieme allo sloveno Bacinovic e al veterano Vastola. In seconda fila Mattia Vitale che rappresenta comunque un’opzione valida. Con il recupero di Aquilanti dal recente problema muscolare la difesa recupera il suo assetto più tradizionale, con il numero 2 al centro insieme ad Amenta, Salviato sulla destra e Di Matteo a sinistra.

L’ultima giornata di campionato, pareggiata per 2-2 sul campo del Livorno, ha regalato i playout alla Virtus ma ha anche provocato l’intervento pesante da parte del Giudice Sportivo. Che ha assegnato una giornata di squalifica sia a Manuel Giandonato che a Federico Di Francesco, espulsi rispettivamente per doppia ammonizione e cartellino rosso diretto. Inoltre il centravanti Nicola Ferrari è stato punito con due turni di squalifica, per la simulazione che in partita aveva causato il rigore per il Lanciano realizzato dallo stesso Ferrari. Questi tre giocatori non prenderanno parte all’andata dei playout contro la Salernitana (Ferrari nemmeno al ritorno), l’allenatore Maragliulo ha comunque lasciato intendere che non salvo imprevisti non cambierà modulo di gioco. Per quanto riguarda la Salernitana non ci sono squalificati ma un difensore in dubbio: il terzino Roberto Colombo che non è al meglio, ma rientra comunque tra i convocati.

L’andata dei playout di Serie B si gioca sabato 4 giugno 2016 allo stadio Guido Biondi, calcio d’inizio alle ore 20:30. La gara di ritorno è in programma mercoledì (8 giugno) all’Arechi di Salerno: il pareggio al termine del doppio confronto premierebbe la squadra che si è classificata meglio in campionato, quindi la Salernitana che ha concluso al quintultimo posto con 45 punti, a +1 sul Lanciano che ne ha totalizzati 44. Di seguito le probabili formazioni di Lanciano-Salernitana e le quote per il pronostico della partita, che sarà arbitrata dal signor Manganiello.

Diamo un’occhiata alle quote proposte da SNAI per l’andata dei playout di Serie B tra Lanciano e Salernitana. L’opzione favorita è il segno 1 per la vittoria casalinga della Virtus, valutata 2,60; il segno X per l’eventuale pareggio tra le due formazioni corrisponde a quota 3,20, mentre il segno 2 per l’affermazione esterna della Salernitana moltiplica per 3 la posta in gioco. Opzione Under quotata da SNAI 1,55, Over 2,30, Goal 1,95 e NoGoal 1,75.

Tre squalifiche pesanti per l’allenatore della Virtus Primo Maragliulo: quelle del centrocampista Giandonato e degli attaccanti Di Francesco e Nicola Ferrari. Gli ultimi in particolare fanno parte del novero dei titolari: per rimpiazzarli il mister non dovrebbe cambiare modulo ma puntare su Turchi, che agirà tra le linee assieme a Marilungo, e sul classe 1997 Federico Bonazzoli che avrà quindi un’importante chance dal 1′ minuto. A centrocampo Vastola, Bacinovic e Rocca, per la retroguardia a quattro recuperato Aquilanti che farà coppia centrale con Amenta. Terzini Salviato e Di Matteo, in porta Cragno.

Modulo 4-4-2 per la Salernitana allenata da Leonardo Menichini, che in questi playout avrà a disposizione due risultati su tre. Davanti al portiere Terracciano i difensori saranno Bernardini e il brasiliano Empereur, a completare la retroguardia Tuia in posizione di terzino destro e Andrea Rossi sulla corsia di sinistra. A centrocampo il ghanese Odjer e Pestrin, sulle fasce invece agiranno Nalini e Zito. Davanti la coppia formata da Massimo Coda e Alfredo Donnarumma, che in stagione regolare hanno prodotto 27 gol in due (15 Coda, 12 Donnarumma).

Virtus Lanciano (4-3-2-1): 12 Cragno; 4 Salviato, 2 Aquilanti, 6 Amenta, 27 Di Matteo; 17 Vastola, 8 Bacinovic, 29 Rocca; 9 Marilungo, 7 Turchi; 10 Bonazzoli

Allenatore: Primo Maragliulo

Squalificati: Giandonato, Di Francesco, N.Ferrari (2)

Indisponibili: nessuno

Salernitana (4-4-2): 1 Terracciano; 16 Tuia, 33 Bernardini, 13 Empereur, 29 A.Rossi; 5 Nalini, 4 Pestrin, 20 Odjer, 28 Zito; 9 M.Coda, 30 A.Donnarumma 

Allenatore: Leonardo Menichini

Squalificati: nessuno

Indisponibili: nessuno

 

 

Arbitro: Gianluca Manganiello (sezione di Pinerolo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori