PROBABILI FORMAZIONI/ Galles-Belgio: quote, le ultime novità live. I giocatori diffidati (Euro 2016 quarti, oggi 1 luglio)

- La Redazione

Probabili formazioni Galles-Belgio: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca stasera allo stadio Pierre Mauroy di Lille, valida per i quarti di finale di Euro 2016

DeBruyne_Batshuayi_Hazard_Nainggolan
(dall'account ufficiale facebook.com/uefaeuro)
Pubblicità

Ricapitoliamo i giocatori diffidati per i quarti di finale di Euro 2016. Tra le fila del Galles sono quattro: il difensore Ben Davies, il laterale sinistro Neil Taylor, il centrocampista Aaron Ramsey e l’attaccante Sam Vokes. Cinque invece i giocatori a rischio cartellino per quanto riguarda il Belgio: il terzino destro Thomas Meunier, i centrocampisti Axel Witsel e Marouane Fellaini e l’attaccante Michy Batshuayi. Più il difensore centrale Jan Vertonghen, che però ha terminato anzitempo i suoi Europei a causa dell’infortunio ad una caviglia rimediato dopo gli ottavi di finale. I diffidati che riceveranno un cartellino giallo nel corso dei quarti salteranno la semifinale: ricordiamo però che dalla prossima partita il computo delle ammonizioni sarà azzerato. Contro il Galles il Belgio deve fare a meno di un altro difensore ovvero Thomas Vermaelen, squalificato. 

Pubblicità

Si avvicina: vedremo allopera anche alcuni dei pochi giocatori che in questa edizione di Euro 2016 sono riusciti a segnare più di un gol. Il Galles ha un marcatore che si eleva sugli altri: si tratta di Gareth Bale, che ha firmato tre dei sette gol che i Dragoni hanno realizzato in questo Europeo. Lattaccante del Real Madrid è stato lunico ad andare a segno in tutte le partite del primo turno; si è bloccato contro lIrlanda del Nord, ma ha propiziato lautorete di McAuley. Dallaltra parte invece troviamo Romelu Lukaku: per lattaccante dellEverton due gol, entrambi realizzati contro lIrlanda nel girone. Il Belgio finora ha segnato 8 gol: i marcatori sono sette, le altre reti sono state infatti realizzate da Witsel, Nainggolan, Alderweireld, Batshuayi, Eden Hazard e Ferreira-Carrasco. Un altro punto a favore per la formazione di Marc Wilmots, che può andare a segno con più giocatori e con diverse soluzioni; forse il Galles non ha questa ampiezza di soluzioni, anche se Aaron Ramsey (gol contro la Russia) può risultare molto pericoloso per la fase difensiva dei Diavoli Rossi che non avranno a disposizione Vermaelen.

Pubblicità

Nelle formazioni che si affrontano oggi per i quarti di Euro 2016 sono in campo soltanto due calciatori che militano nel campionato italiano. Si tratta di Radja Nainggolan e Dries Mertens: il primo gioca nella Roma dopo essere passato da Piacenza (dove si è fatto notare) e Cagliari (dove si è affermato), mentre il secondo ha chiuso la terza stagione con il Napoli dove, pur avendo perso la maglia di titolare, ha sempre dato un grande contributo alla causa ed è un giocatore vitale per le sorti dei partenopei. Pochi gallesi hanno calcato i campi del nostro Paese nella storia: ricordiamo in particolare John Charles e Ian Rush passati entrambi dalla Juventus (il primo ha fatto benissimo ed è poi andato alla Roma, il secondo molto meno) ma negli ultimi anni la presenza di gallesi in Italia si è decisamente prosciugata. Per quanto riguarda il Belgio, il prossimo anno potremmo vedere nella nostra Serie A Axel Witsel, che piace molto alla Roma e potrebbe diventare il compagno di reparto di Nainggolan (sempre che il Ninja non vada a giocare nel Chelsea).

I Diavoli Rossi vanno a caccia della semifinale di Euro 2016 e Marc Wilmots sa di poter contare su una rosa più lunga rispetto a quella del Galles. La panchina del Belgio funziona eccome: si è visto negli ottavi contro lUngheria. Due dei quattro gol sono stati realizzati da giocatori entrati nel secondo tempo: Michy Batshuayi e Yannick Ferreira-Carrasco hanno segnato la seconda e la quarta rete del Belgio. Al di là di questo Wilmots ha giocatori che potrebbero far parte dei titolari, senza che la qualità dei Diavoli Rossi venga meno: oltre ai due già citati ci sono anche Marouane Fellaini (che aveva giocato contro lItalia dal primo minuto) e Divock Origi. Il quale però è stato meno un fattore rispetto a quanto aveva fatto vedere al Mondiale (aveva anche segnato un gol decisivo); resta un attaccante interessante e di grande valore che ha giocato unottima stagione con il Liverpool, e dunque può essere molto utile al Belgio che deve sfruttare tutte le sue risorse per arrivare in fondo al torneo.

Nella partita valida per i quarti di finale di Euro 2016, Marc Wilmots non avrà a disposizione il suo difensore centrale Thomas Vermaelen. Un giocatore importantissimo per i Diavoli Rossi: la sua squalifica, arrivata a causa dellammonizione subita domenica sera contro lUngheria (fallo su Szalai), apre un buco nel reparto arretrato del Belgio. Vermaelen ha appena chiuso la seconda stagione nel Barcellona: con i blaugrana ha giocato poco (21 presenze dal 2014 a oggi) a causa di qualche infortunio, e non è riuscito a replicare lesperienza che ha avuto nellArsenal (150 presenze e 15 gol, il primo anno ne segnò 7 soltanto in Premier League). Del Belgio è però una colonna: in questo Europeo ha sempre giocato titolare e ha toccato le 56 presenze con la sua nazionale (un gol). Lesordio risale al marzo 2006; era già presente al Mondiale 2014, dove era rimasto in panchina per ottavi e quarti (era acciaccato) e aveva giocato soltanto 31 minuti nella partita contro la Russia, partendo come terzino sinistro.

Due punti di domanda nella formazione che Marc Wilmots manderà in campo per questa partita dei quarti di Euro 2016. Abbiamo già parlato della squalifica di Vermaelen: sarà difficile vedere in campo Jordan Lukaku, perchè il giovane cresciuto nellAnderlecht – con cui ha vinto il Torneo di Viareggio – non ha mai giocato in questo Europeo e lanciarlo titolare in un quarto di finale potrebbe essere un azzardo. Molto più abbordabile la soluzione con Ciman o Denayer da centrale, sostituendo Vermaelen e lasciando Vertonghen come terzino sinistro, il ruolo in cui ha giocato tutto questo torneo. Attenzione poi alla corsia destra sulla trequarti: Ferreira-Carrasco sembra rendere maggiormente entrando dalla panchina e cambiando ritmo allattacco del Belgio, ma il gol che ha segnato contro lUngheria gli apre le porte della formazione titolare. O lui o Mertens giocheranno largo a destra, supportando De Bruyne e accompagnando i movimenti di Romelu Lukaku. 

Ci avviciniamo alla partita valida per i quarti di Euro 2016 e Chris Coleman intravede la grande possibilità di mettere le mani su una semifinale storica. La formazione che il CT dei Dragoni manderà in campo è praticamente fatta: cè un solo dubbio che riguarda lattacco. Ne abbiamo già parlato: a giocarsi una maglia da titolare saranno Vokes e Robson-Kanu. I due si sono alternati per tutto lEuropeo; Vokes è una prima punta di ruolo ed è tatticamente perfetto per giocare al fianco di Gareth Bale, mentre Robson-Kanu può allargare il campo con le sue caratteristiche da esterno, permettendo ai centrocampisti di inserirsi. Per una partita così delicata, dove il Belgio dovrebbe riuscire a fare possesso palla, Coleman potrebbe anche decidere di cambiare strategia: per esempio mandare in campo Ramsey come supporto di Gareth Bale, creando un centrocampo più folto e provando così a contenere il palleggio dei Diavoli Rossi che sono anche abilissimi nelle ripartenze.

Si gioca alle ore 21 di questa sera presso il Pierre-Mauroy di Villeneuve dAscq (Lille); è valida per i quarti di finale di Euro 2016. Una sfida che si era verificata nel girone di qualificazione; adesso la posta in palio è decisamente più alta. Il Belgio è già stato due volte a questo livello del torneo ma vuole una finale europea che manca da 36 anni; per il Galles era la prima volta assoluta nella fase finale degli Europei e ora cè la concreta speranza di fare un ulteriore passo avanti, anche se i Dragoni non partono certo favoriti. Arbitra la partita lo sloveno Damir Skomina; ndiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Galles-Belgio.

Le quote Bet365 per Galles-Belgio, valida per i quarti di finale degli Europei 2016, ci dicono che il segno 1 per la vittoria del Galles vale 5,75; il segno X per il pareggio vale 3,60 mentre il segno 2 per la vittoria del Belgio vale 1,75 volte la somma che deciderete di giocare. 

Nessuno squalificato per Chris Coleman, che dunque può mandare in campo la sua formazione migliore; contro lIrlanda del Nord si sono visti i terzini più alti e intraprendenti, ma per la partita di oggi il CT dei Dragoni dovrebbe tornare a schierare Gunter e Neil Taylor sulla stessa linea dei tre centrali, ripristinando così la difesa a cinque. Ben Davies si piazza in mezzo, ai suoi lati si schierano Chester e Ashley Williams: Hennessey va in porta secondo la formazione tipo. Anche il resto della squadra non dovrebbe cambiare: permane il dubbio tra Vokes e Robson-Kanu che partono più o meno sullo stesso piano, uno dei due sarà il giocatore che dovrà affiancare Gareth Bale (contro lIrlanda del Nord è rimasto a secco di gol per la prima volta nel torneo, ma è stato suo il cross dalla sinistra che ha provocato lautorete di McAuley). A centrocampo giocano invece gli stessi: a Joe Allen, anche se forse partirà sulla mezzala sinistra, il compito di mettere ordine nella squadra e dettare i ritmi, a dargli una mano ci sarà Aaron Ramsey mentre dallaltra parte Coleman dovrebbe scegliere ancora un volta Ledley, che rimane favorito su Jonathan Wlliams e su Andy King.

Marc Wilmots ha ormai trovato la sua formazione ideale: il Belgio non subisce gol da tre partite, ma oggi non avrà a disposizione Vermaelen che, ammonito contro lUngheria, deve scontare un turno di squalifica. Per sostituirlo dovrebbe esserci Ciman: portato soprattutto per fare il terzino destro, il difensore dei Montréal Impact tornerà utile questa sera per fare il centrale. Alternativa: spostare Vertonghen in mezzo e mandare in campo dal primo minuto Jordan Lukaku, un terzino sinistro di ruolo che però fino a qui non ha mai giocato. Il resto della formazione sarà invariato: Alderweireld sarà laltro difensore a protezione di Courtois, con Meunier che sarà confermato a destra. In mediana è ancora vincente la coppia formata da Nainggolan e Witsel, che hanno anche segnato un gol a testa in questo Europeo; davanti, sicuri del posto sono De Bruyne e Eden Hazard che è stato forse il migliore in campo negli ottavi, ancora una volta da capire chi giocherà come esterno a destra con Ferreira-Carrasco che rilancia la sua candidatura dopo il gol segnato allUngheria, e dunque potrebbe destinare Mertens alla panchina. Come prima punta giocherà ancora Romelu Lukaku, ma attenzione alla possibilità di vedere in campo dal primo minuto Michy Batshuayi.

  

 1 Hennessey; 2 Gunter, 5 Chester, 4 B. Davies, 6 A. Williams, 3 N. Taylor; 16 Ledley, 10 Ramsey, 7 J. Allen; 11 Bale, 18 Vokes

A disposizione: 12 O. Williams, 21 D. Ward, 15 J. Richards, 19 Collins, 8 A. King, 22 Vaughan, 17 Cotterill, 14 Edwards, 20 J. Williams, 13 G. Williams, 23 Church, 9 Robson-Kanu

Allenatore: Chris Coleman

Squalificati: –

Indisponibili: –

 1 Courtois; 16 Meunier, 2 Alderweireld, 23 Ciman, 5 Vertonghen; 4 Nainggolan, 6 Witsel; 11 Ferreira-Carrasco, 7 De Bruyne, 10 E. Hazard; 9 R. Lukaku

A disposizione: 12 Mignolet, 13 J. Gillet, 15 Denayer, 18 Kabasele, 21 J. Lukaku, 19 M. Dembélé, 8 Fellaini, 14 Mertens, 22 Batshuayi, 20 Benteke, 17 Origi

Allenatore: Marc Wilmots

Squalificati: Vermaelen

Indisponibili: –

 

Arbitro: Damir Skomina (Slovenia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori