Cessione Ac Milan / News, il closing arriverà a fine settembre (Oggi ultime notizie 17 luglio)

- La Redazione

Cessione Ac Milan, news: notizie ad oggi domenica 17 luglio 2016. La chiusura della trattativa con gli acquirenti cinesi si avvicina? Baidu sembra pronta ma c’è il ‘giallo’ Robin Li

galliani_milanello_macchina
(LaPresse)

In casa Milan si attende la firma del contratto preliminare per la cessione dell’80% delle quote del club rossonero. Le ultime indiscrezioni parlano della firma attesa per la fine di luglio con le parti che si sono promesse di non andare oltre questa data in quanto poi accadrebbe l’immaginabile soprattutto per quanto riguarda il calciomercato. Quella che la società sta vivendo adesso è una fase di stallo che non vede precedenti nella storia rossonera, con Adriano Galliani che sa bene di non poter chiudere nessuna trattativa sul calciomercato se non arriva la firma della cordata cinese. Per la cessione definitiva bisognerà invece attendere la fine di settembre, quando arriverà il closing della trattativa con i cinesi. La dirigenza del Milan cerca almeno quattro o cinque innesti da regalare a Vincenzo Montella, ma tutto è rinviato al mese di agosto, sicuramente impossibile chiudere le ultime trattative prima. – E’ ancora avvolta nel mistero più fitto l’affare per la cessione della maggioranza del club Milan dall’ormai ex patrono Silvio Berlusconi alla nuova dirigenza cinese, che secondo le indiscrezioni trapelate in questi giorni avrebbe già consegnato al manager Nicholas Gancikoff il ruolo di amministratore delegato del nuovo Milan. I tifosi rossoneri attendono ormai da molto la chiusura del contratto di cessione, che secondo il portale Milannews.it non dovrebbe protrarsi oltre la fine di luglio: questo termine è quasi una data di scadenza, necessario per chiudere finalmente questa preoccupante fase di stallo in cui il Milan permane ormai da diverso tempo. La firma del contratto di cessione, ormai non più prorogabile oltre è anche necessaria per sbloccare i fondi necessari per questa stagione di calciomercato, dove il Milan ha ancora messo a segno pochi colpi, frenato dalla situazione societaria a dir poco dubbia.

La cessione del Milan continua ad essere un caso appassionante per chi ama i romanzi gialli, probabilmente meno per i tifosi del Milan che non capiscono come si stia evolvendo la trattativa che porterebbe alla cessione della società da parte di Silvio Berlusconi ad una cordata di imprenditori cinesi. Tutti i giornali, televisioni e altri media utilizzano ormai da settimane questa espressione perché in effetti sull’esatta identità dei possibili nuovi proprietari della società in caso di cessione del Milan non c’è molta chiarezza. Negli ultimi giorni è emerso con prepotenza il nome di un colosso dell’economia cinese, il motore di ricerca Baidu che è il principale nella lingua asiatica. Questo anche perché addirittura la Tv di Stato cinese si era sbilanciata annunciando la cessione del Milan da parte di Berlusconi e l’acquisto del Milan da parte di Baidu: poi è arrivata una smentita, però è legittimo pensare che se una fonte così autorevole (espressione del regime comunista ancora dominante in Cina) si è espressa in modo così chiaro qualcosa di concreto ci deve essere. Dunque quale può essere il ruolo di Robin Li, cioè del fondatore di Baidu, nelal trattativa per la cessione del Milan? Nelle ultime ore c’è chi ha ipotizzato che l’acquisto del Milan avverrebbe sì ad opera di Baidu, ma senza un diretto coinvolgimento del suo fondatore, che dunque rimarrebbe estraneo a questo nuovo “ramo” della sua azienda, certamente molto diverso da quella che è l’attività principale di Baidu. Idea credibile? Solo il tempo dirà, per il momento possiamo soltanto dire che la vicenda è davvero un giallo a tutti gli effetti…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori