Diretta / FiorentinaTrapani (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: gol di Barillà, Rossi e Zarate (amichevole, oggi 20 luglio 2016)

- La Redazione

Diretta Fiorentina-Trapani, info streaming video e tv, risultato live dell’amichevole in programma oggi mercoledi 20 luglio 2016 alle ore 17.30 a Moena. 

fiorentina_partitella_moena
Foto La Presse

Non è più cambiato il risultato dell’amichevole tra Fiorentina e Trapani, che si è dunque chiusa con il punteggio di 2-1 in favore dei viola a Moena (Trento), visto che sia la Fiorentina sia il Trapani si trovano tra le Dolomiti in questa fase della preparazione pre-campionato. Una partita certamente interessante fra una delle squadre di miglior livello della Serie A e una bella realtà della Serie B, il Trapani di Serse Cosmi che nella scorsa stagione ha sfiorato la promozione nel massimo campionato. Ricordiamo dunque che era stato proprio il sodalizio siciliano a passare in vantaggio al 38′ minuto del primo tempo con il gol messo a segno da Antonino Barillà, vantaggio che tuttavia è durato pochissimi perché dopo soli due minuti ecco un rigore per la Fiorentina, trasformato da Giuseppe Rossi. A completare il ribaltone è stato poi Mauro Zarate, che al settimo di gioco nel corso della ripresa ha portato in vantaggio la Fiorentina con un bel tocco sotto. Mancavano ancora circa 40 minuti, ma da quel momento ci sono state tante sostituzioni e nessun gol.

Il primo tempo dell’amichevole di Moena si è chiuso sul risultato di 1-1. E’ stato il Trapani a segnare per primo: al 38′ il centrocampista Antonino Barillà ha provato il tiro da fuori area, una conclusione centrale che però il baby portiere viola Lezzerini si è lasciato scappare. Poco dopo però la Fiorentina ha ristabilito la parità: calcio di rigore concesso per l’irregolarità ai danni di Ianis Hagi, dagli undici metri Giuseppe Rossi non ha perdonato spiazzando il portiere del Trapani Guerrieri. Lo stesso Rossi aveva sfiorato il gol nelle prime battute dell’amichevole, ma il suo bel sinistro era stato deviato in angolo da una grande parata di Guerrieri. Nell’intervallo Paulo Sousa inserisce Vecino e Borja Valero a centrocampo. Al 52′ la Fiorentina torna in vantaggio: con un bel passaggio Hagi manda in porta Mauro Zarate che scavalca il portiere con un tocco sotto, 2-1 viola. 

Squadre in campo, vediamo le formazioni ufficiali con le scelte dei due allenatori per i rispettivi undici titolari. Paulo Sousa schiera la difesa a quattro uomini e il giovane rumeno Hagi nel terzetto di centrocampo, in cui parte dall’inizio anche l’uruguaiano Schetino. Retroguardia a tre invece per il Trapani che schiera un attacco leggero con Canotto al fianco di Coronado. Lezzerini; Tomovic, Bagadur, Astori, Alonso; Borja Valero, Schetino, Hagi; Ilicic, Rossi, Zarate. Allenatore: Paulo Sousa Guerrieri; Pagliarulo, Fazio, Legittimo; Barillà, Nizzetto, Scozzarella, Ferretti, Rizzato; Canotto, Coronado Allenatore: Serse Cosmi

Nelle prime due amichevoli precampionato i viola hanno battuto il Trentino Team per 10-0 e la FeralpiSalò per 3-1. Al termine del secondo test l’allenatore della Fiorentina Paulo Sousa ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa. L’allenatore portoghese ha stuzzicato chi lo indicava come stanco o insoddisfatto: “Devo capire il vostro comportamento, quando non avete qualcosa da scrivere qualcosa dovete inventare. La mia famiglia sa benissimo: ho una moglie che mi lascia vivere con tantissima passione e mi sopporta in questo mondo che è il calcio, vi ho sempre detto che ringrazio Dio per avere la possibilità di fare quello che voglio. Quindi non sono arrabbiato“. Paulo Sousa ha parlato anche della rosa attuale della Fiorentina, rispondendo alla domanda relativa ai diversi giovani a disposizione: “Ho iniziato la mia carriera da allenatore volendo iniziarla con i giovani, perché credo che hanno tanto da dire quando un allenatore guarda un giocatore, e non guarda sè stesso e i traguardi cui deve arrivare. L’importante è che dopo aver chiuso la rosa che siano tutti molto chiari, con me e con i tifosi: a me piace lavorare con i giocatori che ho, cerco di valorizzarli e farli crescere, per aiutarci insieme a vincere più partite possibili“. Un passaggio rilevante anche su Giuseppe Rossi, che ha trascorso i mesi da gennaio a giugno in prestito al Levante, nella Liga spagnola (17 presenze e 6 gol): “Ho già detto che sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto con Giuseppe dall’anno scorso. Lui è stato sempre motivato per giocare, solo che ha passato due anni di altissima difficoltà. Abbiamo lavorato insieme per dargli la possibilità di giocare e a un certo punto aveva bisogno di continuità. Oggi è arrivato a Moena motivato, inserito, cercando di dare tutto e allo stesso tempo soddisfare sè stesso giocando a calcio“. Dichiarazioni dal sito ufficiale violachannel.it.

Nenad Tomovic sta cominciando la sua quinta stagione con la maglia viola. Il difensore serbo, classe 1987, è arrivato alla Fiorentina nell’agosto 2012 e da allora ha vissuto tutto il ciclo Montella, fino alla prima annata con Paulo Sousa in panchina. Tomovic ha incontrato i giornalisti nella conferenza stampa di martedì, in cui ha parlato delle sue attitudini e preferenze a livello tattico: “Sono nato come difensore centrale in una difesa a quattro, però da quando sono arrivato in Italia mi sono spostato più come terzino di destra o come centrale in un reparto a tre. Ultimamente mi trovo molto bene anche come centrale di destra o di sinistra in una difesa a tre. Dall’inizio di questo ritiro abbiamo provato anche a giocare a quattro e per me può essere un vantaggio, perché posso coprire due ruoli in difesa”. Un passaggio anche sulle voci di mercato che hanno riguardato -e riguardano tuttora- il futuro di Tomovic. Si è parlato in particolare del Torino come possibile destinazione del serbo, che dal canto suo non ha fatto finta di niente: “Prima di venire qua -ha affermato- io pensavo di essere già stato ceduto al Torino, ma io non ho parlato con nessuno del Torino o della Fiorentina di questa cosa e nemmeno con il mio procuratore. Quindi per me finora sono solo chiacchiere”. Tomovic ha poi aggiunto di avere in realtà parlato di un possibile trasferimento con il suo agente, ma che non si è trattato di niente di serio. Al Torino il difensore ritroverebbe il connazionale Sinsia Mihajlovic, che lo ha allenato nella nazionale serba, ma sull’argomento ha concluso dicendo di essere concentrato sul lavoro in ritiro e sul rimanere alla Fiorentina.

Mentre si avvicina l’amichevole odierna contro la formazione siciliana, in casa viola tengono banco anche le questioni di mercato. La Gazzetta dello Sport in edicola oggi analizza la situazione di Mario Gomez: l’attaccante tedesco è diventato un caso, al momento è in vacanza post Europei e matrimonio, il suo rientro a Firenze è previsto per lunedì 1 agosto. La squadra viola ha però deciso che Mario Gomez non rientra più nei piani tecnici, per questo il giocatore dovrà trovarsi un’altra sistemazione. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta Gomez vorrebbe svincolarsi per potersi poi accasare a parametro zero in un’altra squadra. Preferibilmente in Spagna oppure in Inghilterra e questa non è una postilla irrilevante, se si pensa che l’attaccante avrebbe rifiutato la proposta di una squadra importante ma tedesca quale il Wolfsburg. Evidentemente Gomez vuole davvero voltare pagina nella sua carriera e non tornare nel paese in cui è nato e cresciuto anche calcisticamente. La Fiorentina però vorrebbe incassare almeno 5-6 milioni di euro dalla sua cessione: in tal senso una speranza è rappresentata dall’Atletico Madrid che sta cercando un centravanti, ma per il momento non ha mosso passi concreti per arrivare a Gomez. Il finale della storia è tutto da scrivere. 

Ecco lamichevole di alto livello che oggi mercoledi 20 luglio al ritiro di Moena i viola affronteranno a partire dalle ore 17.30. Grande attesa per il risultato finale di questa amichevole, dove le due squadre daranno vita ad uno dei più interessanti test di questo pre-campionato.  La Fiorentina finora ha disputato due amichevoli, entrambe vinte con grande successo: la prima vittima è stata il Trentino Team, battuto per 10-1, mentre il secondo avversario dei viola è stato il Feralpi Salò, superato con il risultato finale di 3-1. Adesso arriva lo scontro con il Trapani, che nella passata stagione ha sfiorato la clamorosa quanto storica promozione in Serie A, sogno svanito soltanto nella finale play off persa contro il Pescara di Massimo Oddo.

Nell’ultima amichevole disputata, i siciliani hanno sconfitto per 10-1 i dilettanti del Val Rendena. Cosmi, tecnico del Trapani alla vigilia dellamcihevole di oggi contro la Fiorentina, ha parlato di una sfida chiaramente stimolante per i suoi giocatori, che dovranno mettere in mostra tutta la loro personalità e qualità, due elementi che hanno permesso di raggiungere grandi traguardi lo scorso anno, come la finalissima play off per l’ultimo posto in Serie A. 

La Fiorentina, impegnata in questa amichevole a partire dalle ore 17.30 dovrebbe scendere in campo con il 3-4-2-1, il modulo su cui Sousa sembra voler puntare per la prossima stagione. Ricordiamo che Kalinic e Badelj sono ancora in vacanza dopo aver giocato gli ultimi Europei di calcio in Francia con la maglia della loro nazionale croata. Nel test contro il Trapani uno dei protagonisti assoluti sarà sicuramente Giuseppe Rossi, già in luce nell’ultima amichevole contro il Feralpi Salò. Alle sue spalle agirà la coppia di trequartisti composta da Ilicic e Zarate. L’ex Lazio dovrebbe essere uno degli elementi più utilizzati dal tecnico portoghese. Non dovrebbe essere poi così diverso l’undici titolare del Trapani rispetto a quello sceso in campo contro il Val Rendena perciò vedremo in porta Guerrieri (ex Lazio) con davanti la difesa a quattro composta da Kresic, Pagliarulo, Legittimo e Carissoni. A centrocampo spazio a Fornito Nizzetto, Coronado e Crecco che davanti avranno la coppia offensiva composta da Montalto e Piciollo. Il pronostico è incerto, visto che il Trapani ha le qualità per poter mettere in difficoltà un avversario superiore come la Fiorentina. 

Lamichevole Fiorentina-Trapani in programma oggi mercoledi 20 luglio 2016 a partire dalle ore 17.30 sul campo di Moena non sarà trasmessa in diretta tv ma sarà possibile seguire il match attraverso lo streaming video offerto dal canale ViolaChannel.tv. Sarà inoltre possibile seguire aggiornamenti sullandamento del match e sul risultato finale attraverso i portali ufficiali delle due società ai siti www.fiorentina.it e www.trapanicalcio.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori