ULTIME NOTIZIE / Oggi, ultimora live: Olimpiadi di Rio, caso doping Wada, il Cio rinvia ogni sentenza (sport, 20 luglio 2016)

- La Redazione

Ultime Notizie, oggi ultim’ora live. Lo scandalo doping travolge la Russia. Ieri è stato il giorno di Giampiero Ventura. La Juventus protagonista del calciomercato. Il bilancio del Tour.

buffon_ventura
Il nuovo ct dell'Italia Giampiero Ventura assieme a Gigi Buffon (LaPresse)

-A ncora nessuna sentenza concreta sul caso doping degli atleti russi. L’esecutivo del Cio in riferimento al rapporto Wada ha rinviato una sentenza definitiva, preferendo valutare caso per caso. Non solo Russia perché il caso si estende ad altri paesi; per questo il Cio lascerà alle federazioni internazionali di appartenenza di decidere se e quali atleti non potranno partecipare alle prossime olimpiadi. In questo modo si va incontro alla richiesta del compitato olimpico russo che ha detto che vietando a una nazione di partecipare, si vieterebbe anche a chi non è coinvolto in alcun caso di doping:  “Siamo categoricamente in disaccordo con chi ritiene la possibile esclusione dai Giochi di centinaia di atleti russi puliti un’accettabile conseguenza spiacevole delle accuse presenti nel rapporto”.

Pogba se ne vuole andare, è rottura con la Juventus, ma la società bianconera non ci sta. Si apre il caso dell’estate. Il giocatore vuole infatti andare al Manchester United che da un bel po’ gli sta addosso e lui ha ceduto, sicuramente per il contratto incredibile che il suo procuratore è riuscito a avere dalla squadra inglese: quindici milione di euro più cinque a stagione per un periodo di cinque anni. Praticamente quattro volte tanto quello che percepisce oggi. A questo punto la Juventus alza e di molto il prezzo: 125 milioni invece degli iniziali 90 poi diventati 101 offerti dai Red Devils. Se Mourinho l’avesse vinta, Pogba diventerebbe il calciatore più pagato al mondo. E’ proprio dal Manchester United che Pogba fu preso dalla Juventus a parametro zero facendolo diventare in questi quattro anni un campione. 

Alla fine Silvio Berlusconi sarà il presidente onorario – e solo per due anni – ma il suo Milan sembra destinato ad andare al 100% ai cinesi. Secondo indiscrezioni i manager del Milan e quelli cinesi stanno lavorando a questa ipotesi che, se confermata, scatterà a fine mese. Si è così passati dal cedere il 70, poi l’80% fino all’acquisto totale. Il valore dell’operazione come si sa è di 750 milioni di euro inclusi i 200 milioni di debiti accumulati dal club rossonero. 

Non accenna a placarsi lo scandalo doping che ha coinvolto la Russia, che rischia seriamente l’esclusione dai Giochi Olimpici dopo che la Wada, l’agenzia mondiale antidoping, ha accertato il doping di Stato che ha coinvolto un intero Paese. Il Cio, che oggi avrebbe dovuto decretare l’esclusione da Rio della Russia ha preso tempo, allestendo una commissione disciplinare che dovrà esplorare le opzioni legali per bandire il Paese russo e tutti i suoi atleti dalle prossime Olimpiadi. 

Ieri è stato il primo giorno di Ventura come commissario tecnico della Nazionale italiana. L’ex allenatore del Torino eredita la panchina di Antonio Conte. Ventura ha affermato di essere emozionato, nonostante non abbia più l’età per emozionarsi. Ha anche detto che ripartirà, nelle prime uscite, dalla Nazionale di Conte, per poi aggiungere qualche giovane e qualche sua idea per rendere l’Italia la sua creatura. Su un eventuale impiego di Balotelli ha detto che qualora giocasse non ci sarebbero preclusioni di sorta per una sua eventuale convocazione. 

Marko Pjaca è a tutti gli effetti un giocatore della Juventus. Dopo l’ottimo Europeo con la maglia della Nazionale croata, il calciatore sbarca a Torino per una cifra pari a 23 milioni di euro. Il giocatore ha firmato un contratto che lo legherà per 5 anni alla Vecchia Signora e percepirà 2 milioni di euro a stagione. Continua a tenere banco la possibile cessione di Pogba, con il Manchester United pronto a sborsare 120 milioni di euro e sborsare un contratto da 14 milioni di euro all’anno al calciatore francese. 

Durante la seconda e ultima giornata di riposo si tirano le prime somme di queste due settimane di Tour, in attesa del gran finale nelle Alpi. Froome è per il momento il padrone assoluto della Grande Boucle. Sono tanti i momenti che si ricordano di questo Tour. Dalle 4 vittorie di Cavendishi al fotofinish, alla corsa a piedi di Froome in salita, fino al crollo dell’arco gonfiabile che indicava l’ultimo km che blocca la corsa dei corridori del gruppo e l’uomo in fuga. Dopo tutto, Froome si appresta a vincere il secondo tour consecutivo, il terzo della sua carriera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori