Valentina Diouf / Esclusa da Rio 2016, secondo stop per la pallavolista: il ct Bonitta la lasciò a casa anche alle qualificazioni (oggi, 23 luglio)

- La Redazione

Valentina Diouf: la pallavolista azzurra non parteciperà alle Olimpiadi di Rio 2016 a causa della scelta del ct dell’Italvolley femminile Marco Bonitta che le ha preferito Alessia Gennari.

ValentinaDiouf_439
Valentina Diouf

Secondo stop per Valentina Diouf. Dopo quello dello scorso maggio alla qualificazione olimpica di Tokyo, arriva ora anche quello alle Olimpiadi di Rio 2016. L’Italvolley femminile partirà per il Brasile il prossimo 27 luglio ed esordirà il 7 agosto contro la Serbia. Ma Valentina Diouf non ci sarà, sostituita dal commissario tecnico Marco Bonitta da Alessia Gennari. Esclusa dunque sia dalle qualificazioni che dalle Olimpiadi. A maggio Valentina Diouf aveva dichiarato, come si legge su La Gazzetta dello Sport: “Farò un gran tifo perché le mie compagne si qualifichino a Tokyo, Bonitta mi ha detto solo che io resto nel progetto Rio. E io questa Olimpiade me la voglio conquistare fino all’ultimo giorno. Se mi daranno un’altra possibilità, me la giocherò fino in fondo. Perché ci tengo troppo ad andare ai Giochi. E’ il sogno di ogni ragazzino o ragazzina che fa sport. A maggior ragione è il mio sogno. E lo inseguirò quando la squadra tornerà a casa, spero a questo punto con la qualificazione in tasca”. Parole che hanno un suono diverso ora che è stata ufficializzata l’esclusione di Valentina Diouf dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

La pallavolista azzurra Valentina Diouf non parteciperà alle prossime Olimpiadi di Rio 2016: la giocatrice di Busto Arsizio è stata infatti esclusa dalla lista delle convocate del ct dell’Italvolley Marco Bonitta, che al suo posto ha selezionato Alessia Gennari, una giocatrice più efficace in fase di ricezione. Attraverso i canali federali, come riportato da La Gazzetta dello Sport, Marco Bonitta ha spiegato le ragioni di una scelta destinata a far discutere:”Lunedì scorso, per ottemperare alle scadenze del Coni, ho comunicato i nominativi della squadra per Rio 2016, la Federazione Internazionale da la possibilità possibilità di cambiarla sino al giorno 3 agosto. Io ieri mattina nel salutare la squadra alla chiusura del collegiale ho precisato che prima della partenza per il Brasile, avrei preso una decisione definitiva. Questa mattina ho comunicato a Valentina Diouf di essere entrato nellordine di idee di sostituire il suo nome con quello di Alessia Gennari, una decisione esclusivamente tecnica, che non è dettata da nessun problema comportamentale o fisico di Valentina. Nellultima settimana Alessia, che è in fase di recupero dopo loperazione al ginocchio, ha fatto dei progressi importanti e nei restanti dodici giorni che ci separano dalla prima gara delle Olimpiadi, può completare il suo recupero. Ho fatto una attenta riflessione tecnica e nel gruppo può essere davvero importante disporre di un elemento duttile, capace di dare un grande apporto anche nella fase di difesa e ricezione. A quel punto ho dovuto scegliere un elemento da escludere e la scelta è stata tra Nadia Centoni e Valentina Diouf, considerati tanti fattori ho preso la mia decisione. Ho parlato telefonicamente con Valentina, dopo averla preavvisata tramite un messaggio. Comprendo perfettamente la sua triste amarezza, ma il compito di un tecnico è quello di presentarsi ai grandi appuntamenti con quella che ritiene la migliore squadra possibile ed io sono convinto di aver scelto per il meglio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori