DIRETTA/ Cagliari-Spal (risultato finale 5-1): show di Marco Borriello! Info streaming video e tv (Rai, Coppa Italia 2016, oggi 15 agosto)

- La Redazione

Diretta Cagliari-Spal: info streaming video e tv sulla Rai. Risultato live della partita del terzo turno di Coppa Italia attesa per questa sera 15 agosto alle ore 21.

ionita_cagliari_amichevole
Artur Ionita, centrocampista del Cagliari (LaPresse)

La gara Cagliari-Spal è arrivata quasi alla fine e il risultato è di 5-1. E’ veramente un Marco Borriello show con l’attaccante arrivato in estate in Sardegna e autore di uno splendido poker. L’attaccante napoletano ha siglato nella ripresa la quarta e quinta rete mettendo in grande evidenza il suo fisico e una forma davvero incredibile a questo punto della stagione. Bene anche gli altri nuovi arrivati Mauricio Isla e Simone Padoin che sono stati prelavati a titolo definitivo dalla Juventus Campione d’Italia. Arriva poi al minuto ottantacinque il gol della bandiera siglato da Mirko Antenucci. Leonardo Semplici per salvare il salvabile si porta a casa una gara che ha dato sicuramente minutaggio ai suoi ragazzi, mettendoli di fronte a un match che difficilmente potranno dimenticare e che li prepara al debutto nel campionato di Serie B dopo la splendida promozione dello scorso anno.  

arrivata all’ora di gioco e il risultato è ancora di 3-0. Non ci sono state grandissime emozioni in questi quindici minuti del secondo tempo dove i sardi di Massimo Rastelli possono amministrare la gara di Coppa Italia che vedrà la vincente andare ad affrontare la Sampdoria di Marco Giampaolo. Pronti via nessuna delle due squadre ha deciso di effettuare delle sostituzioni con i due tecnici pronti a far tornare in campo gli stessi ventidue effettivi che avevano lasciato la prima frazione di gioco per l’intervallo. Ci prova Mirko Antenucci da fuori, con Marco Storari bravo a deviarla sopra la traversa. Bella occasione poi dall’altra parte invece per Simone Padoin che dai venti metri calcia forte ma centrale senza impensierire Meret. Staremo a vedere se ci sarà una reazione della squadra di Semplici, ma il destino della gara e della qualificazione sembrano essere segnati.

arrivata all’intervallo e il risultato è addirittura di 3-0. Protagonista assoluto è stato il nuovo acquisto Marco Borriello che ha siglato una splendida doppietta, tra il 24mo minuto e il 44mo. In mezzo c’è stata gloria anche per Sau che ha siglato un bel gol e dimostrando di essere già in forma campionato. Segnali preoccupanti invece per Leonardo Semplici che ha visto la sua squadra schiacciata nella sua metà campo per gran parte della prima frazione di gioco, senza riuscire a reagire e arretrando un po’ troppo spesso il baricentro per evitare di prendere i gol che poi sono comunque arrivati. Al momento la qualificazione sembra già decisa col Cagliari che dovrà amministrare per poi andare ad affrontare nel prossimo turno la Sampdoria di Marco Giampaolo

La gara Cagliari-Spal è arrivata al minuto trenta e il risultato è di 1-0. La gara è stata sbloccata dalla prima rete in gari ufficiali di Marco Borriello arrivato in estate in Sardegna per vestire la maglia del Cagliari. Ora vedremo se ci sarà una reazione della Spal che tra le altre cose schiera titolare in campo l’ex rossoblu Alberto Cerri arrivato in prestito dalla Juventus e che l’anno scorso ha contribuito alla promozione in Serie A della squadra di Massimo Rastelli. In questi prima trenta minuti la squadra di casa ha giocato sicuramente ad alto ritmo, dimostrando la categoria di differenza con la Spal. Sicuramente ci saranno altre emozioni da qui alla fine della gara, ma staremo a vedere se il Cagliari riuscirà a prendere i binari per la qualificazione. La vincente di questa gara nel prossimo turno giocherà contro la Sampdoria che ieri ha superato 3-0 il Bassano

Tutto pronto per la partita che vale il terzo turno di Coppa Italia 2016-2107. Due neopromosse a confronto: il Cagliari di Massimo Rastelli torna in Serie A dopo un anno di campionato cadetto, la Serie B è il nuovo orizzonte della Spal dopo oltre ventanni. Sguardo alle formazioni ufficiali: il Cagliari schiera la difesa a tre e manda in campo i nuovi acquisti Isla, Ionita, Padoin, Bruno Alves e Borriello. Nella Spal attacco affidato allex di turno Alberto Cerri e formazione che Leonardo Semplici conferma per dieci undicesimi rispetto a quella che ha superato il secondo turno di Coppa Italia. Calcio dinizio alle ore 21 allo stadio SantElia. 30 Storari; 32 Ceppitelli, 22 Bruno Alves, 33 M. Capuano; 18 Isla, 8 D. Di Gennaro, 20 Padoin, 29 Murru; 23 Ionita; 19 Borriello, 9 Sau. Allenatore: Massimo Rastelli 97 Meret; 7 M. Lazzari, 15 Cremonesi, 5 D. Gasparetto, 4 Giani, 6 Mora; 14 Arini, 10 Schiavon, 8 Castagnetti; 17 Antenucci, 49 Cerri. Allenatore: Leonardo Semplici

Sta per cominciare la diretta di Cagliari-Spal, valida per il terzo turno di Coppa Italia: a pochi minuti dal calcio di inizio, i sardi sperano di vedere fin dallinizio la coppia dei sogni che questanno in Serie A potrebbero fare la differenza nel raggiungere una salvezza tranquilla. Chiaro che la Spal spera lesatto contrario vista la potenziale doppia bocca di fuoco dellattacco del Cagliari: intendiamoci, sono 204 gol in due, quasi pari tra Borriello (16 gol in carriera) e Sau, 98 reti in totale. Una stagione che passa anche dalla partita di Coppa Italia di questa sera, non tanto per il risultato finale – anche se il Cagliari vuole assolutamente staccare la qualificazione – ma per limpianto di gioco che Rastelli sta dando alla sua squadra. La coppia delle meraviglie potrà essere fretta dal centrocampo? E soprattutto, Borriello avrà una condizione fisica minimamente accettabile? «Non mi piacciono le promesse, ma cercherò di fare di tutto per segnare più di 15 reti, parola di bomber. 

La formazione sarda si prepara alla partita di Coppa Italia che la sua squadra, neopromossa in Serie A, giocherà contro la Spal neopromossa in Serie B. Non dobbiamo commettere lerrore di sottovalutare lavversario ha detto Massimo Rastelli in conferenza stampa. Cercheremo di mettere in pratica quello che abbiamo provato nelle ultime settimane. Rastelli, confermato alla guida del Cagliari, ha parlato nello specifico della Spal e ha ammesso che hanno aggiunto ottimi giocatori tra i quali Cerri. Il quale nella seconda parte dello scorso anno ha contribuito alla promozione del Cagliari: Spero venga accolto bene: ha dato tanto a me, alla squadra e ai tifosi. In campo però gli farò trovare pane per i suoi denti ha detto. Rastelli poi ha dato qualche indicazione tattica, confermando la difesa a tre: Mancano i trequartisti ed è giusto scegliere questo sistema di gioco. Ho gli uomini per giocare così, poi faremo di tutto per perfezionare i meccanismi strada facendo.

Per trovare lultimo precedente tra queste due squadre dobbiamo tornare alla stagione 1978-1979. Cagliari e Spal si erano incrociate anche in Serie A negli anni precedenti, ma in questo torneo di Serie B si registra lultima: il Cagliari infatti ottenne la seconda posizione e la promozione in Serie A dove sarebbe rimasto fino al al 1983, ma a quel punto la Spal era già retrocessa in Serie C. Ad ogni buon conto il Cagliari di Mario Tiddia andò a Ferrara nel dicembre 1978 e ne uscì con un pareggio per 1-1; al ritorno in Sardegna fu invece 0-0. Luigi Piras, la cui carriera si è sviluppata tutta sullisola, era stato il capocanniere di quella stagione per i sardi con 11 gol; la Spal allenata da Mario Caciagli avrebbe avuto in Mauro Gibellini il suo migliore realizzatore, anche lui con 11 reti.

Verrà diretta dallarbitro Davide Ghersini che verrà in questa occasione del terzo turno di Coppa Italia assistito da Giulio Dobosz e Valerio Pegorin, mentre il quarto uomo sarà Marini di Roma 1. E atteso per le ore 21 il posticipo tra Cagliari e Spal per il terzo turno della Coppa Italia 2016-2017 che andrà in scena oggi 15 agosto allo stadio santElia, casa della formazione sarda.  Per il Cagliari questo è il primo match ufficiale dopo una serie di amichevoli che hanno certificato come ci sia ancora da lavorare per mister Rastelli. La società ha fatto un ottimo mercato, la cui ciliegina sulla torta è stato senza dubbio l’arrivo di Isla, ma nelle amichevoli giocate fin qui si è evidenziata non tanto una problematica in difesa, quanto nella costruzione del gioco e nell’andare a segno. Contro una Spal che appare in grande forma, come testimonia il 2 a 0 rifilato al Messina (anche se il test non può essere considerato probante al 100%, visto che il Messina non è più quello degli anni della A), ci vorrà molta attenzione.

Parlando proprio della Spal, va detto che la formazione ferrarese ha messo in mostra contro i siciliani una condizione atletica ottima e il mercato pirotecnico di cui è stata protagonista sembra aver già portato ottimi frutti, visto che le due reti che hanno steso il Messina sono arrivate da due nuovi acquisti, ovvero l’esperto Antenucci e Cerri, che fino all’anno scorso a giocato proprio in Sardegna e che dopo essere tornato a Vinovo è stato mandato a continuare il proprio percorso di crescita in B e con i colori della Spal. Detto della situazione delle due formazioni, la domanda che molti addetti ai lavori si fanno è come giocheranno le due formazioni e quali saranno i giocatori su cui i due tecnici punteranno maggiormente. Per quanto riguarda il Cagliari, che nell’ultimo test prima di questa partita ha pareggiato per 1 a 1 contro i tedeschi dell’Amburgo, è probabile un 3-5-2 almeno inizialmente, con Storari tra i pali e una linea difensiva a tre dove le operazioni saranno dirette dal neo-acquisto Bruno Alves, che sarà supportato da Salamon e Krajnic. In mediana ci sarà sicuramente spazio per tutti i nuovi acquisti e quindi vedremo la prima ufficiale di Padoin e Isla, ex Juventus, oltre che di Ionita, prelevato dal Verona. In avanti l’unico certo del posto è Farias, con Borriello e Sau a giocarsi l’altra maglia da titolare. La squadra di mister Semplici invece dovrebbe schierarsi con il 4-4-2 e le certezze sono costituite dai nuovi acquisti di un mercato che pone la Spal come potenziale grande sorpresa del prossimo campionato cadetto. Tra i pali troverà quindi ancora posto Meret, mentre in avanti Antenucci e Cerri cercheranno di ripetere l’ottima prestazione sfoderata contro i siciliani, anche se ovviamente il Cagliari sarà avversario molto più difficile.

Per chi ama le statistiche va detto che quello che andrà in scena al Sant’Elia non è il primo confronto in assoluto tra le due formazioni. Sono infatti ben dieci i precedenti tra la squadra allenata da Rastelli e quella di mister Semplici. Anche se questi precedenti sono tutti abbastanza risalenti nel tempo, va detto che a guardare i numeri il Cagliari sembra doversi aspettare una partita abbastanza complicata, visto che in passato ha ottenuto la vittoria solo in due occasioni, così come la Spal, la quale in altre sei circostanze ha strappato un pareggio agli isolani. In questo undicesimo match non potrà esserci però che un vincitore, perchè la formula della Coppa Italia, per questo turno, prevede la partita secca e non match di andata e ritorno. Quindi chi perderà stasera dovrà dare un precoce addio alla Coppa Italia di quest’anno.

Ricordiamo che la partita Cagliari-Spal per il terzo turno della Coppa Italia, attesa per stasera alle ore 21 verrà trasmessa in diretta tv dalla Rai, che si è assicurata i diritti per trasmettere la competizione sulle proprie reti. Lappuntamento dunque è per le ore 20.55 con il prepartita su Rai 3 (al numero 3 del telecomando del digitale terrestre, mentre per chi non potrà sedersi di fronte alla tv, la rete di stato ha messo a disposizione anche la diretta streaming video sul proprio portale www.rai.tv. Ricordiamo infine che sarà comunque possibile ricevere aggiornamenti sul risultato e landamento della partita anche sui portali ufficiali delle due società ovvero www.cagliaricalcio.it e www.spalferrara.it



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori