Risultati Premier League / Classifica aggiornata, partite, marcatori, aspettando il Chelsea di Conte (1^ giornata, oggi 15 agosto 2016)

- La Redazione

Risultati Premier League: le partite, la classifica, i risultati e i marctori della prima giornata del campionato inglese, aggiornati a oggi lunedi 15 agosto 2016.

conte_chelsea_maglia
LaPresse - immagine di repertorio

Non si è ancora conclusa la prima giornata della Premier League 2016-2017, perché proprio stasera ci aspetta il primo Monday Night, con lesordio in campo di Antonio Conte sulla panchina del Chelsea contro il West Ham. La Premier League è comunque tornata e non sono affatto mancate le sorprese, ma vediamo cosa è accaduto. La prima sorpresa è arrivata dal Leicester, battuto 2 a 1 dall’Hull City e che ha stabilito un record negativo, visto che era da quando è nata la Premier League che la squadra campione in carica non finiva ko all’esordio. Non hanno invece steccato United e City, anche se Guardiola ha faticato più di Mou ad ottenere i tre punti. Per quanto riguarda il Manchester United va detto che Ibra sembra già essersi inserito alla perfezione. Il “match di cartello” era quello tra Arsenal e Liverpool e le attese non sono state per nulla deluse, visto che alla fine è uscito un incredibile 4 a 3 che ha premiato la truppa di Klopp e ha fatto già finire sotto una pioggia di critiche Wenger. 

Tra le altre partite c’è da segnalare la buona partenza di Guidolin e Mazzarri, che hanno raccolto rispettivamente una vittoria e un pari all’esordio e hanno quindi fatto felici i tifosi di Swansea e Watford. La delusa di giornata è il Tottenham, che non è andato oltre il pari sul campo dell’Everton, mentre il neo-promosso Middelsbrough ha iniziato con un pari la sua nuova avventura in massima serie. Pochi, visto che si parla di Premier, i goal segnati, solo 25 di cui ben 7 nel match tra “Gunners” e “Reds”. Protagonista di giornata è senza dubbio Ibrahimovic con il suo goal all’esordio in Premier, ma la copertina lo svedese la deve dividere con Diomande, autore del goal che ha dato il primo vantaggio all’Hull City contro il Leicester e prima rete ufficiale della nuova Premier League.

Cominciando dall’anticipo che ha aperto il campionato, l’avvio è stato senza dubbio con sorpresa, anche se Ranieri aveva avvertito i suoi sui pericoli di sentirsi troppo forti. Nell’anticipo tra il neo-promosso Hull City, che è nel bel mezzo di una crisi societaria profonda e che è sceso in campo con solo tredici effettivi a disposizione e un tecnico ingaggiato per la gara, il Leicester partiva favorito ma è uscito con le ossa rotte. L’Hull infatti ha giocato proprio come le Foxes dell’anno scorso, con capacità di soffrire e di non sprecare le poche occasioni create. Il primo goal, che ha ricordato un po’Holly e Bennj perchè arrivato in collaborazione tra due giocatori delle Tigers, è arrivato grazie ad una rovesciata assegnata a Diomande sul finire del primo tempo. A inizio ripresa il Leicester ha pareggiato con un penalty molto generoso che Mahrez ha insaccato. Le Foxes nel corso del match hanno avuto almeno quattro nitide occasioni per andare avanti, tutte sprecate da Vardy: alla fine è arrivata la punizione, sotto forma del goal di Snodgrass, che al quarto d’ora della ripresa ha riportato definitivamente avanti l’Hull City.

Dopo il Leicester è sceso in campo lo Swansea di Guidolin, impegnato sul campo del neopromosso Burnley. Il match è stato molto tattico e a risolverlo ci ha pensato Fer a otto minuti dalla fine. Poco spettacolo anche in Crystal Palace-WBA, match già pesante in ottica salvezza e che alla fine è andato agli ospiti grazie ad un gol di Rondon, che ha confermato di essere stato, l’anno scorso, un ottimo acquisto. La delusa di giornata, come detto, risulta senza dubbio il Tottenham, che sul campo dell‘Everton non è riuscito ad ottenere i tre punti contro una squadra ancora scossa per l’addio di Stones. I padroni di casa sono andati avanti dopo cinque minuti grazie a Barkley e solo un goal del solito Lamela al quarto d’ora delal ripresa ha evitato la sconfitta a Pochettino. Il Middelsbrough ha iniziato con un pari l’avventura in Premier e Negredo ha subito messo il timbro segnando dopo 11 minuti. Lo Stoke ha pareggiato con l’ex interista Shaqiri. Pareggio anche tra Southampton e Watford, con la squadra di Mazzarri che è andata avanti dopo nove minuti con l’ex Newcastle Capoue, ma poi è rimasta in dieci e al 58 ha subito il pari di Redmond. Tra le grandi ha sofferto il City di Guardiola, che solo grazie ad un autogoal di McNair a tre minuti dalla fine ha portato a casa i tre punti. In precedenza avevano segnato Aguero dopo quattro minuti e Defoe a 20’dalla fine.

Nelle partite giocate domenica, lo United ha vendicato la sconfitta dello scorso anno patita sul campo del Bournemouth e così Mourinho ha potuto festeggiare con tre punti il suo ritorno in panchina. A dare la vittoria allo United sono stati Mata, Rooney e Ibra. I padroni di casa hanno segnato il goal del momentaneo 1-2 con Smith al 70. Un capitolo a parte meriterebbe Arsenal-Liverpool, dove i Gunners prima sono andati avanti con Walcott alla mezz’ora, per poi ritrovarsi, nel secondo tempo, sotto 1-3 a causa della doppietta di Coutinho (46 e 56) e al goal di Lallana (49). I Gunners sembrano crollare dopo il goal del nuovo acqusto Mane’, ma riaprono il match con Oxlade-Chamberlain e Chamebers tra il 64 e il 75, ma ormai è troppo tardi.

HULL CITY-LEICESTER: 2-1, Diomande’ (HC), Mahrez (L), Snodgrass (HC)

SOUTHAMPTON-WATFORD: 1-1, Redmond (S), Capoue (W)

MIDDLESBROUGHT-STOKE CITY: 1-1, Negredo (M), Shaquiri (SC)

EVERTON-TOTTENHAM: 1-1 Barkley (E), Lamela (T)

CRYSTAL PALACE-WBA: 0-1, Rondon (W)

BURNLEY-SWANSEA: 0-1, Fer (S)

MANCHESTER CITY-SUNDERLAN: 2-1 Aguero (MC), Defoe (S), Mc Nair (MC)

BOURNEMPUTH-MANCHESTER UNITED: 1-3, Mata (MU), Rooney (MU), Smith (B), Ibrahimovic (MU)

ARSENAL-LIVERPOOL: 3-4, Walcott (A), Coutinho (L), Lallana (L), Coutinho (L),Chamberlain (A), Manè (L), Chambers (L)

CHELSEA-WEST HAM, oggi ore 21. 

Manchester United 3pt, Liverpool 3 pt, Manchester City 3 pt,Hull City 3 pt, West brom 3 pt, Swansea 3 pt, Everton 1 pt, Middlesbrought 1 pt, Tottenham 1 pt, Southampton 1 pt, Stoke City 1 pt, Watford 1 pt, Chelsea 0 pt*, West Ham 0 pt*, Arsenal 0 pt, Sudenrland 0 pt, Leicester 0 pt, Burnley 0 pt, Crystal Palace 0 pt, Bournemouth 0 pt.

* una partita in meno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori