Diretta / Canoa C1 1000 metri, finale: Carlo Tacchini solo ottavo, Brendel conferma l’oro (Rai Olimpiadi Rio 2016, oggi 16 agosto)

- La Redazione

Diretta Canoa C1 1000 metri con Carlo Tacchini: il nostro canoista è solo ottavo nella finale alle Olimpiadi Rio 2016. La medaglia d’oro, come quattro anni fa, è di Sebastian Brendel

CanoaK1
Foto LaPresse

Terminata la finale della canoa 1000 metri maschile alle Olimpiadi Rio 2016: niente da fare per il nostro Carlo Tacchini, che ha chiuso in ultima posizione. Partito male, Tacchini non è mai riuscito a entrare nelle posizioni utili per arrivare a podio; medaglia doro per il campione olimpico e mondiale in carica Sebastian Brendel, che dunque conferma il titolo vinto quattro anni fa e si prende una grande soddisfazione, regalando loro alla Germania con il tempo di 356926. Esulta anche il Brasile: largento, con il tempo di 358529, è di Isaquias Queiroz dos Santos che ha provato a tenere Brendel sotto tiro ma di fatto non è mai riuscito a impensierirlo. La medaglia di bronzo si risolve in un testa a testa tra Serghei Tarnovschi e Ilia Shtokalov, che aveva ottenuto il miglior tempo nelle qualificazioni: alla fine il gradino più basso del podio è del moldavo. Il tempo di Tacchini è 415368, preceduto da Gerasim Kochnev; sapevamo che vincere una medaglia oggi sarebbe stato difficile, ma speravamo se non altro che il nostro canoista potesse giocarsela fino in fondo. 

Sta per iniziare la finale della canoa 1000 metri alle Olimpiadi Rio 2016 (seguirà la finale B che vale per gli altri piazzamenti). Appuntamento alle ore 14 italiane: otto atleti saranno alla partenza e il nostro Carlo Tacchini, in corsia 2, va a caccia di una medaglia che sarebbe la numero 24 per lItalia. Quali sono gli avversari dellazzurro? Andiamo a scoprirli: in corsia 1 Gerasim Kocnhev (Uzbekistan), in corsia 3 Ilia Shtokalov (Russia), in corsia 4 Isaquias Queiroz dos Santos (Brasile), in corsia 5 Sebastian Brendel (Germania), in corsia 6 Serghei Tarnovschi (Moldavia), in corsia 7 Martin Fuksa (Repubblica Ceca), in corsia 8 Pavlo Altukhov (Ucraina). Il miglior tempo di semifinale è stato quello di Shtokalov in 358259, seguito da Althukov; Tacchini si è qualificato con il tempo di 402461, mezzo secondo utile a rimanere davanti allungherese Henrik Vasbanyai che invece disputerà la finale B. Ora non resta che lasciar parlare il Lagoa Stadium dove sono in programma le finali della canoa, con la speranza di poter festeggiare unaltra medaglia

Sono oggi le finali della canoa 1000 metri alle Olimpiadi Rio 2016: il nostro Carlo Tacchini ieri si è preso una grande qualificazione alla finale e oggi partirà dalla corsia 2, al fianco delluzbeko Gerasim Kochnev e il russo Ilia Shtokalov. Con la Russia una sfida nella sfida: al momento lItalia occupa la quinta posizione nel medagliere e punta proprio la Russia, che è invece quarta. I russi hanno al momento 11 medaglie doro: uno scoglio quasi insormontabile per lItalia, che invece è salita otto volte sul gradino più alto del podio. Siccome al momento la Russia ha anche tre argenti in più (12 contro 9), per il sorpasso sarà necessario superare i nostri avversari nel numero di ori, e dunque arrivare a 12. Davvero dura: non sono rimaste tantissime le gare in cui lItalia possa vincere il titolo olimpico, mentre la Russia è una superpotenza che quasi in ogni sport può fare la differenza. Tacchini comunque non ci pensa: per lui Shtokalov è un avversario da battere come gli altri, forse nemmeno uno dei più competitivi (quattro anni fa a Londra terminò in ottava posizione).

Tra poche ore in nostra canoista Carlo Tacchini scenderà di nuovo in vasca per disputare la finale della Canoa C1 1000 metri: un risultato forse inaspettato per l’azzurro, ma che chiaramente non può che rendere orgogliosi tutti i tifosi italiani. Ma in attesa di questa finalissima alle Olimpiadi di Rio 2016 andiamo a conoscere qualche dettaglio in più sul canoista azzurro: classe 1995 nato a Verbania Tacchini entra presto nelle Fiamme oro che gli consentono di seguire la sua carriera come sportivo nella canoa canadese di velocità. Alla vigilia delle Olimpiadi di Rio 2016 aveva annunciato come obbiettivo personale proprio l’ingresso nella finale, ora raggiunta finalmente dopo una semifinale davvero combattuta. Per Tacchini Rio 2016 è la prima olimpiadi e comunque vada questa finale il suo cammino nella canoa non si può dire certo concluso anzi, è solo agli inizi. Tacchini inoltre è l’unico azzurro a rappresentare l’Italia in questa specialità della canoa, dove la nostra nazionale mancava da più di vent’anni. 

Scende in acqua oggi pomeriggio nella finale della canoa sprint C1 1000 metri alle Olimpiadi di Rio 2016. Un risultato forse inaspettato per il canoista azzurro, che però ieri è stato protagonista di unottima semifinale e di conseguenza ha conquistato un posto fra gli otto finalisti che oggi scenderanno in gara già alle ore 9.08 del mattino di Rio de Janeiro (le 14.08 in Italia) per quella che sarà in assoluto la prima finale di giornata alle Olimpiadi. Troveremo Carlo Tacchini in acqua 2, adesso andiamo a presentare brevemente tutti i suoi avversari: luzbeko Grasim Kochnev in acqua 1, il russo Ilia Shtokalov in acqua 3, il brasiliano Isaquias Queiroz Dos Santos in acqua 4 e con il supporto del pubblico, il tedesco Sebastian Brendel in acqua 5, il moldavo Sergei Tarnovschi in acqua 6, il ceco Martin Fuksa in acqua 7 ed infine lucraino Pavlo Altukhov in acqua 8. In teoria Carlo Tacchini non dovrebbe essere tra i favoriti per conquistare una medaglia, ma già ieri ha saputo sorprenderci e oggi potrà gareggiare con serenità. Il suo lo ha già fatto ampiamente, tutto quello che verrà di più sarà tanto di guadagnato

Carlo Tacchini ha conquistato una splendida finale nella canoa sprint C1 1000 metri alle Olimpiadi di Rio 2016. Davvero una bella prestazione da parte del canoista azzurro, che non aveva impressionato con il quarto posto nella batteria ma poi ci ha regalato una splendida semifinale nella quale si è piazzato al secondo posto con il tempo di 4’02″461, alle spalle solamente del ceco Martin Fuksa (quarto tempo complessivo), conquistando in questo modo un posto nella Finale A – quella che assegna le medaglie – che si disputerà domani nel pomeriggio italiano, per la precisione alle ore 14.08, quando Carlo Tacchini e tutti i suoi avversari si giocheranno la medaglie pagaiando il più velocemente possibile con la loro canadese.

Concluse le qualificazione della canoa sprint che erano in programma oggi alle Olimpiadi di Rio 2016 per quanto riguarda i colori italiani. Per primo è sceso in acqua Carlo Tacchini, che si è piazzato al quarto posto della sua batterie del C1 1000 metri con il tempo di 404697 qualificandosi per la semifinale – solo i vincitori delle tre batterie infatti ottenevano la qualificazione diretta per la finale di questa gara. A seguire è sceso in acqua pure Alberto Ricchetti, nella seconda batteria del K1 1000 metri. Per lazzurro del kayak sesto posto nella sua batteria con il tempo di 337610, eliminato già in questo primo turno della competizione al Lagoa Stadium dove – terminato il programma del canottaggio – a partire da oggi sarà proprio la canoa la grande protagonista, ma finora con ben pochi motivi di soddisfazione per quanto riguarda i colori italiani. 

La canoa sprint diventa protagonista alle Olimpiadi di Rio 2016. Oggi in programma le eliminatorie di tante gare: abbiamo già ricordato la C1 1000 metri con in gara l’azzurro Carlo Tacchini, ma ci sarà anche un altro azzurro in gara oggi a Rio de Janeiro, cioè Alberto Ricchetti nella K1 1000 metri. Ricordiamo a chi fosse poco avvezzo la differenza fra queste due gare: la C indica la canoa canadese, che prevede una posizione in ginocchio ed una pagaia a pala singola con cui pagaiare su un solo lato; la K invece indica il kayak, che prevede la posizione seduta ed una pagaia a doppia pala con cui pagaiare su entrambi i lati. Dunque cambiano non solo le imbarcazioni ma anche il modo di regatare. Per quanto riguarda la gara del K1 1000 metri l’appuntamento con le qualificazioni sarà a partire dalle ore 15.06 italiane e Ricchetti gareggerà in acqua 2 nella seconda di tre batterie.

Lunedì 15 agosto alle ore 14.00 andranno in scena le qualificazioni della canoa C1 1000 metri alle Olimpiadi Rio 2016. Un appuntamento con un atleta azzurri in gara a caccia di una prestazione di prestigio: Carlo Tacchini. Lazzurro che proverà a conquistare un posto in finale che rispetto alle aspettative della vigilia varrebbe come una medaglia doro. Difficile infatti che Sebastian Brendel decida di abdicare proprio adesso che si trova al culmine della sua carriera.

Latleta tedesco sembra avere tutto per fare il bis dopo la medaglia doro a Londra 2012. Una situazione che sembra sgomberare il campo da possibili sorprese nella corsa al primo posto, mentre è ben più avvincente la corsa per largento, con il moldavo Serghei Tarnovschi e il ceko Martin Fuska che si daranno battaglia e sembrano i nomi più convincenti per completare le previsioni per il podio. Gara più livellata alle spalle di questi tre favoriti, anche se il pubblico di casa si attende molto dal brasiliano Queiroz Dos Santos, che cercherà a Rio la gara della vita.

Carlo Tacchini scenderà in acqua nella seconda batteria di lunedì 15 agosto alle ore 14.08, assieme al ceko Fuska, al brasiliano Queiroz Dos Santos, al russo Shtokalov, al francese Bart e a Buly da Conceicao, atleta di Sao Tomé e Principe. Sebastian Brendel si presenta a Rio da campione Olimpico in carica dopo la vittoria della medaglia doro nella canoa c1 1000 metri a Londra 2012. Alle sue spalle quattro anni fa medaglia dargento allo spagnolo David Cal e medaglia di bronzo al canadese Mark Oldershaw.

Fu lungherese Attila Vajda a salire sul gradino più alto del podio invece a Pechino 2008, con David Cal di nuovo al secondo posto e ancora un canadese, Thomas Hall, al terzo. David Cal non è dunque mai riuscito a ripetere loro Olimpico regalato alla Spagna ad Atene 2004, quando largento fu vinto da Andreas Dittmer per la Germania ed il bronzo da Attila Vajda per lUngheria. A sua volta Dittmer fu oro per la Germania a Sidney 2000, con Ledis Balceiro argento per Cuba e Stephen Giles bronzo per il Canada.

Le quote Snai per la conquista della medaglia doro nella canoa c1 1000 metri vedono un favorito dobbligo: si tratta del tedesco Sebastian Brendel, la cui vittoria pagherebbe 1.70 mentre un eventuale successo del moldavo Serghei Tarnovschi o del ceko Martin Fuska moltiplicherebbe per 6.00 la posta scommessa. Il tifo nel bacino di Rio de Janeiro sarà tutto per lidolo di casa Queiroz Dos Santos, la cui eventuale affermazione viene quotata 8.00, col brasiliano considerato dunque a ridosso della zona medaglie. Quota 10.00 per lucraino Altukhov e per il russo Shtokalov, mentre la vittoria dellungherese Vajda pagherebbe 20.00 volte la posta. Tacchini e Richetti sono considerati nella quota Altro, fissata a 20.00.

Per seguire la diretta tv delle qualificazioni della canoa c1 1000 metri alle Olimpiadi Rio 2016, ci si potrà sintonizzare sui tre canali Rai dedicati ai Giochi Olimpici, ovvero Rai 2, Rai Sport 1 e Rai Sport 2, rispettivamente sui canali 2, 57 e 58 del digitale terrestre in chiaro. Le tre reti per tutto il periodo dei Giochi saranno visibili anche su Sky sui canali 226, 227 e 228 in HD, senza dimenticare la possibilità di seguire in diretta streaming video tutte le Olimpiadi. Collegandosi tramite pc, tablet o smartphone sul sito rai.tv si potranno seguire tutte le gare di tutti gli sport in maniera integrale senza interruzioni, dalle qualificazioni alle finali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori