Risultati Champions League/ Livescore in diretta, preliminari di ritorno: fine degli incontri (Playoff, 24 agosto 2016)

- La Redazione

Risultati Champions League, livescore in diretta: le partite in programma per il ritorno dei playoff. Si gioca martedì 23 e mercoledì 24 agosto, in campo anche la Roma che sfida il Porto.

championsleague_pallone_cartellone
Sorteggiati i quarti di finale di Champions League (foto: Lapresse)

Sono ufficialmente terminate tutte le partite in programma questa sera (mercoledì 24 agosto), per quanto riguarda il turno di ritorno dei preliminari di Champions League 2016-2017. Una sola partita è andata oltre i tempi regolamentari, ovvero Salisburgo-Dinamo Zagabria, terminata due a uno in favore della formazione croata che ha conquistato il passaggio del turno. Oltre ai biancoblu passano alla fase successiva della competizione Rostov, Manchester City, Borussia e Copenaghen. 

Delle cinque partite di Champions League 2016-2017 in programma questa sera, ancora una è in corso: si tratta di Salisburgo-Dinamo Zagabria, match che sta proseguendo ai tempi supplementari con gli ospiti momentaneamente in vantaggio. Per quanto riguarda le altre partite l’Apoel ha pareggiato uno a uno con il Copenaghen, mentre il Borussia Monchengladbache ha travolto sei a uno lo Young Boys. Vittoria anche per il Manchester City ai danni dello Steaua Bucarest (1-0). Roboante successo del Rostov contro gli olandesi dell’Ajax per quattro a uno. 

Sono terminati da alcuni minuti i primi tempo dei preliminari di Chamions League 2016-2017. Sono due le partite ancora inchiodate sullo zero a zero, vale a dire Apoel-Copenaghen e Manchester City e Steaua Bucarest. Tanti gol, invece, nella sfida tra Borussia Monchengladbache Young Boys, con i tedeschi avanti per tre reti a zero. In vantaggio anche il Rostov, seppur di una sola rete, contro gli olandesi dell’Ajax. Vicne anche il Salisburgo nel match casalingo contro la Dinamo Zagabria. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, tra poco si riparte con i secondi tempi.  

Risultati Champions League: ci siamo, stanno per iniziare le ultime cinque partite del playoff. Manchester City e Borussia Monchengladbach hanno chiuso i conti allandata (soprattutto gli inglesi, capaci di vincere 5-0 sul campo della Steaua Bucarest rendendo questo ritorno una sorta di allenamento in vista del campionato) e si avviano dunque ad aumentare a quattro la truppa delle formazioni inglesi e tedesche che parteciperanno alla fase a gironi; molto più incerte Apoel-Copenaghen, Rostov-Ajax (potrebbe arrivare la prima storica qualificazione per la formazione russa) e Salisburgo-Dinamo Zagabria. Come si completerà il quadro della fase finale di Champions League? Siamo pronti a vivere questa serata e le possibili sorprese che i risultati di queste cinque partite in programma ci potranno eventualmente portare; parola come al solito ai campi, al termine delle sfide potremo fare il riassunto della situazione in vista del sorteggio di domani.

Risultati Champions League: per il momento il calcio italiano deve accettare di aver fallito lassalto al posto che lInghilterra tiene in mano nel ranking UEFA. Posto che è il terzo, alle spalle di Spagna e Germania: nella prossima stagione lInghilterra dovrà scartare la stagione 2012-2013 nella quale ha 2,01 punti di vantaggio sullItalia, e dunque con ottimi risultati da parte delle nostre squadre il sorpasso – con conseguente quarta squadra nuovamente qualificata – diventerebbe una realtà. Purtroppo però leliminazione della Roma per mano del Porto è stata negativa per il nostro Paese; questa sera inoltre non ci saranno sorprese, il 5-0 con cui il Manchester City ha vinto in Romania nella partita di andata è unassicurazione sul passaggio alla fase a gironi. Per ora dunque lInghilterra, già presente nel tabellone dei gironi con Leicester, Tottenham e Arsenal (l’Italia avrà le sole Juventus e Napoli, per il terzo anno consecutivo avrà solo due formazioni presenti nel primo turno della fase finale del torneo), mantiene il vantaggio: staremo a vedere quello che succederà poi.

Risultati Champions League: la sfida degli outsider è quella che si gioca al GSP di Nicosia. Apoel e Copenaghen si affrontano per un posto nella fase a gironi, con i danesi in vantaggio per effetto del gol realizzato da Andrija Pavlovic nella partita di andata. Si tratta comunque di due squadre che hanno già partecipato alla fase a gironi di Champions League, e anche con risultati buoni: il Copenaghen nel 2010-2011 era giunto secondo nel suo girone alle spalle del Barcellona (davanti a Rubin Kazan e Panathinaikos) e si era qualificato agli ottavi, dove era stato eliminato dal Chelsea, mentre nel 2013-2014 era rimasto in corsa per la seconda posizione ma era stato scavalcato da Galatasaray e Juventus (riuscendo comunque a battere i turchi e pareggiare allesordio contro i bianconeri). Ancora meglio aveva fatto lApoel Nicosia nella stagione di grazia 2011-2012: i ciprioti avevano clamorosamente vinto il girone G mettendo in fila Zenit San Pietroburgo, Porto e Shakhtar Donetsk. Agli ottavi avevano incrociato il Lione, avevano perso 1-0 alla Gerland ma impattando il risultato in casa avevano forzato i calci di rigore qualificandosi per i quarti. Il Real Madrid si era dimostrato più forte, ma lApoel aveva tenuto testa ai blancos per oltre unora: a Nicosia era finita 3-0 per gli spagnoli, al Bernabeu lApoel aveva sì incassato cinque reti ma era riuscito a metterne a segno due, uscendo a testa altissima. 

Risultati Champions League: cè una squadra che più delle altre sogna lingresso nella fase a gironi del torneo. Si tratta del Rostov, che nella partita di andata contro lAjax ha pareggiato 1-1 (gol di Christian Noboa) e con un semplice 0-0 passerebbe il turno. Il Rostov è stato fondato nel 1930 come Selmasstroj; è passato attraverso vari cambi di nome nei suoi primi anni di vita (Selmas, Traktor, Torpedo, poi Rostselmas) fino a diventare Rostov nel 2003, dunque recentemente. La sua prima partecipazione al massimo campionato russo, che allora si chiamava Vyssaja Liga, risale al 1992; una sola retrocessione da allora, poi tanti piazzamenti di medio-bassa classifica fino ad arrivare al secondo posto di Premier League nel 2015-2016. Pensate: soltanto un anno prima il Rostov si era salvato grazie al playout contro il Tosno. Allenato dal turkmeno Kurban Berdyev, il Rostov ha ottenuto 63 punti, due in meno del Cska Mosca campione, arrivando davanti a squadroni come Zenit San Pietroburgo e Krasnodar (per non parlare del Rubin Kazan in crisi nera). Questa è la sua terza partecipazione alle coppe europee: nel 1999 e 2000 aveva partecipato allIntertoto venendone però eliminato. Nel primo caso per mano della Juventus: 0-4 in casa, 1-5 a Torino. 

Risultati Champions League: una formalità questo ritorno dei playoff per il Manchester City, che dopo aver vinto 5-1 in casa della Steaua Bucarest si può permettere di affrontare questa partita dellEtihad con un ampio turnover. I Citizens sono sempre riusciti a migliorarsi nelle loro partecipazioni alla Champions League: nel 2011-2012 e 2012-2013 si erano fermati alla fase a gironi, raccogliendo 0 punti nel primo caso e 3 nel secondo, abbandonando la competizione senza essere mai riusciti a vincere una partita delle 12 disputate. Nel 2013-2014 e 2014-2015 doppia partecipazione agli ottavi di finale, ma sempre con il secondo posto nel girone: in entrambi i casi a eliminarli era stato il Barcellona. Lo scorso anno finalmente il Manchester City ha superato lo scoglio del primo turno ad eliminazione diretta ed è arrivato in semifinale; qui se lè giocata alla pari con il Real Madrid ma è stato sconfitto. Questanno è ragionevole pensare che il City possa arrivare fino a ripetere quel risultato: Pep Guardiola negli ultimi sette anni in panchina ha vinto due volte la Champions League (con il Barcellona) e ha sempre raggiunto le semifinali (due volte con il Barcellona e tre con il Bayern Monaco), anche se nel triennio in Baviera non le ha mai superate. 

Risultati amarissimi per la Roma nella giornata di ieri dei preliminari di Champions League, e oggi è il momento di altri importanti verdetti, anche se nessuna squadra italiana è coinvolta. Altra infornata di partite, ancora una serata all’insegna della Champions League. Dopo il primo gruppone, sceso in campo nella giornata di ieri, tocca alle altre formazioni battersi per i tre punti. E con il pass per le fasi successive del torneo in palio, vale la pena prendere una bella rincorsa per continuare a sognare tra le grandi di Europa. Si comincia alle ore 20.45. Dieci squadre sul rettangolo verde e cinque incontri interessanti che daranno il verdetto definitivo per quanto riguarda le gare di ritorno della competizione. Il match di cartello sicuramente è quello tra Manchester City e Steaua Bucarest, ma anche le altre gare promettono spettaolo. Borussia M’Gladbach e Young Boy, per esempio, può riservare parecchie emozioni. In Russia, il Rost ospita gli olandesi dell’Ajax, mentre il Salisburgo dovrà vedersela contro i croati della Dinamo Zagabria. Infine la sfida tra i ciprioti dell’Apoel contro il Copenaghen.

Risultati Champions League: Sono terminate le gare in programma questa sera per i playoff di Champions League 2016-2017. Clamoroso il risultato dello stadio Olimpico, con la Roma che ha perso tre a zero contro il Porto abbandonando così i sogni di gloria. Gli israeliani del Beer Sheba hanno sconfitto in casa il Celtic per due a zero, mentre i polacchi del Legia Varsavia hanno pareggiato uno a uno contro il Dundalk, conquistando comunque il passaggio del turno. Il Monaco batte il Villareal tra le mura amiche con un successo di misura, mentre finisce due a due la sfida tra Plzen e Ludogorets.

Risultati Champions League:Sono terminati da alcuni minuti i primi tempi delle partite di Champions League in programma questa sera. Alcuni dei risultati parziali sono abbastanza sorprendenti, come ad esempio il Porto che conduce all’Olimpico contro la Roma di Luciano Spalletti per uno a zero. In vantaggio uno a zero anche il Dundalk sul Legia Varsavia,stesso punteggio per il Beer Sheva avanti sul Celtic. Uno pari tra Plzen e Ludogorets, soltanto zero a zero tra Monaco e Villareal. Squadre negli spogliatoi per l’intervallo, a breve si riparte con la seconda frazione. 

Risultati Champions League: stanno per prendere il via le partite valide per il ritorno dei playoff. Ci avviciniamo a conoscere le prime cinque squadre che accederanno alla fase a gironi: ci sarà anche il nome della Roma? I giallorossi possono permettersi lo 0-0 ma vanno in campo per fare la partita e battere il Porto; vicini alla qualificazione Villarreal e Legia Varsavia così come il Celtic, il Ludogorets parte dal 2-0 interno ma rischia in casa contro il Viktoria Plzen. Adesso a noi non resta che metterci comodi e dare la parola ai cinque campi dove le partite si giocano in contemporanea: al termine dei 90 minuti vedremo quale sarà la situazione e quali squadre avranno superato lultimo scoglio prima dei gironi (e anche se i 90 minuti dei tempi regolamentari saranno bastati per definire il quadro di questo martedì 23 agosto in Champions League).

Risultati Champions League: se il Villarreal dovesse superare il playoff contro il Monaco, la Spagna tornerebbe ad avere – a un anno di distanza – cinque squadre qualificate alla fase a gironi. Le altre: Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid e Siviglia (un anno fa cera il Valencia al posto del Submarino Amarillo). Questo in virtù del fatto che la regola vuole ora che la squadra vincitrice dellEuropa League sia direttamente qualificata ai gironi di Champions; il Siviglia dunque ripete quanto fatto lo scorso anno e il Villarreal potrebbe aumentare a cinque formazioni la rappresentativa spagnola per il 2016-2017. Il precedente è quello dellInghilterra: nel 2004-2005 il Liverpool vinse la Champions League, ma in Premier era arrivato quinto; non era qualificato di diritto e la UEFA vietava la partecipazione di più di quattro squadre per Paese, ma la FA non aveva redatto una regola specifica secondo cui leventuale campione dEuropa avrebbe sostituito la quarta classificata (cosa che avevano fatto altre federazioni nazionali). LEverton si appellò a tale buco nel regolamento e quindi il Total Network Solutions, squadra gallese che si era qualificata per i preliminari, si offrì di giocare uno spareggio con i Reds. Intervenne la UEFA: solo per quellanno si iscrisse una quinta squadra. Il Liverpool partì dal primo turno preliminare e per il sorteggio dei gironi furono comunque possibili i derby tra inglesi (i Reds pescarono il Chelsea). 

RisultatiChampions League: questa sera cè in campo anche la Roma, che sfida il Porto nel ritorno del playoff. Arrivare dai turni preliminari non è mai semplice: la preparazione inizia giocoforza in anticipo e cè il rischio di avere le pile scariche nel momento topico della stagione. Tuttavia cè una squadra italiana che rappresenta un ottimo precedente: il Milan ha vinto le ultime due edizioni di Champions League (2003 e 2007) arrivando dal playoff. Nel 2002-2003 i rossoneri avevano eliminato lo Slovan Liberec, tra laltro soltanto in virtù dei gol in trasferta: vittoria 1-0 a San Siro e sconfitta 1-2 in Repubblica Ceca. Nel 2007 battere la Stella Rossa era stato più agevole (1-0 in casa, 2-1 in trasferta); in entrambi i casi poi il Milan si era spinto fino al titolo, battendo nel primo caso la Juventus ai calci di rigore e vendicando, nel secondo, la sconfitta dal dischetto che era arrivata in modo clamoroso contro il Liverpool due anni prima. La Roma può provarci, ma prima ovviamente dovrà superare lo scoglio Porto.

Allo stade Louis II il Villarreal scende in campo per provare a ribaltare la sconfitta dellandata, quando al Madrigal ha perso 2-1 complicandosi decisamente la vita. Il Submarino Amarillo cerca il ritorno nella fase a gironi di Champions League: era il 2011-2012 quando per lultima volta si è presentato a questo appuntamento. Anche allora il Villarreal era passato dal playoff, eliminando lOdense; poi si era trovato nel girone con Bayern Monaco, Napoli e Manchester City ed era stato fatto fuori perdendo tutte le partite e segnando appena due gol (in trasferta). Andò peggio in campionato: nonostante la presenza di ottimi giocatori come Diego Lopez, Carlos Marchena, Nilmar, Borja Valero e Cani, il Villarreal retrocesse con il terzultimo posto (41 punti). Lallenatore era José Francisco Molina, ex portiere del Deportivo La Coruna che aveva poi lasciato il posto a Miguel Angel Lotina; in quella squadra giocava anche Giuseppe Rossi, che però si sarebbe infortunato gravemente a fine ottobre rimanendo fuori per tutto il resto della stagione. 

Risultati Champions League: martedì 23 e mercoledì 24 agosto si giocano le sfide del ritorno dei playoff, ultimo turno da superare per conquistare la qualificazione alla fase a gironi. Dieci sfide, altrettanti verdetti: tra le venti squadre in ballo c’è la Roma come unica rappresentante italiana. La squadra di Luciano Spalletti ripartirà con il Porto dall’1-1 e la speranza è di relegare i lusitani nel tabellone principale di Europa League, dove finiranno le squadre che non passeranno in Champions League. Tutte le sfide sono in programma alle ore 20:45. Oggi, martedì 23 agosto, seguiremo le partite Hapoel Beer Sheva-Celtic, Legia-Dundalk, Monaco-Villarreal, Viktoria Plzen-Ludogorets e, appunto, Roma-Porto.

Un ottimo risultato in vista del ritorno lo ha conquistato il Celtic, che ha travolto gli israeliani con una cinquina. L’Hapoel Beer Sheva aveva provato a riaprire la partita, ma Dembele e Brown hanno spento le sue speranze al Celtic Park. Allo stesso modo può approcciarsi con serenità al match di ritorno dei playoff di Champions League il Legia Varsavia, che in casa ha battuto 2 a 0 gli irlandesi del Dundalk. Stesso punteggio per i bulgari del Ludogorets nella sfida d’andata contro i cechi del Viktoria Plzen, per cui il match di ritorno dovrebbe essere una formalità. Serve un’impresa al Villarreal, invece, per soffiare la qualificazione alla fase a gironi al Monaco, che al Madrigal ha vinto 2 a 1.

Servirà un’altra Roma da combattimento all’Olimpico per raggiungere Juventus e Napoli in Champions League: il pareggio per 1 a 1 premia la squadra di Luciano Spalletti, che ha dimostrato nella “tana” del Porto di poter far male ai lusitani. Servirà sicuramente maggior concretezza, quella ad esempio vista nel debutto in campionato contro l’Udinese.

Domani, invece, Rostov-Ajax, Borussia Moenchengladbach-Young Boys, Salisburgo-Dinamo Zagabria, Apoel Nicosia-Copenaghen, Manchester City-Steaua Bucarest. Per la squadra di Pep Guardiola sarà una passeggiata, visto che ha rifilato una manita all’andata ai rumeni. C’è ottimismo anche tra i tedeschi del Gladbach dopo la vittoria esterna contro gli svizzeri dello Young Boyse per 3 a 1. Con un piede in Champions League è il Copenaghen, che ha superato di misura l’Apoel Nicosia, mentre tutto può succedere per Ajax e Dinamo Zagabria dopo gli 1-1 rispettivamente contro i russi del Rostov e gli austriaci del Salisburgo.

 

Martedì 23 agosto

Ore 20:45 Roma-Porto 0-3 FINALE Monteiro 8′, Leyun 73′, Corona 75′ (andata 1-1)

Ore 20:45 Monaco-Villarreal 1-0 Fabinho 91′ FINALE (andata 2-1)

Ore 20:45 Viktoria Plzen-Ludogorets 2-2 FINALE Duris 7′, Vura 17′, Mateju 64, Keseru 95” (andata 0-2)

Ore 20:45 Hapoel Beer Sheva-Celtic 2-0 FINALE Sahar 21′, Hoban 43′ (andata 2-5)

Ore 20:45 Legia Varsavia-Dundalk 1-1 FINALE Benson 19′, Kucharczyk 92 (andata 2-0)

 

Mercoledì 24 agosto

Ore 20:45 Manchester City-Steaua Bucarest 1-0 FINALE Delph 56′ (andata 5-0)

Ore 20:45 Rostov-Ajax 4-1 FINALE Azmoun 35′, Erokhin 52′, Noboa 60, Poloz 66′, Klaassen 84′ (andata 1-1)

Ore 20:45 Borussia Monchengladbach-Young Boys 6-1 FINALE Hazard 9′, 64′, 84′ Raffael 33′,40′, 77′, Ravet 79′ (andata 3-1)

Ore 20:45 Apoel Nicosia-Copenhagen 1-1 FINALE Sotiriou 69′, Santander 87′ (andata 0-1)

Ore 20:45 Salisburgo-Dinamo Zagabria 1-2 FINALE Lazaro 22′, Fernandes 87′, Soudani 95′ (andata 1-1)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori