PROBABILI FORMAZIONI/ Lazio-Juventus: quote, le ultime novità live. I migliori (Serie A 2^ giornata, oggi 27 agosto 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Lazio-Juventus: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Olimpico, valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2016-2017

Biglia_Mandzukic
Lucas Biglia e Mario Mandzukic (LaPresse)
Pubblicità

Il primo anticipo della seconda giornata di Serie A vedrà opposte Lazio e Juventus: ma chi sono stati i migliori di entrambe le squadre nell’esordio in campionato? Per i biancocelesti Marchetti, nonostante le 3 reti subite si è dimostrato una garanzia con 3 ottime parate; in difesa complimenti a Hoedt, il centrale che ha messo in mostra doti da cecchino con un tiro in porta e un gol. A centrocampo, invece, freme Danilo Cataldi, subentrato a partita in corsa e capace di siglare una rete alla sua prima occasione. In attacco il pericolo pubblico numero uno è Ciro Immobile, autore di un gol contro l’Atalanta e di altre 3 occasioni da rete nell’arco dei 90 minuti. A chi si affiderà la formazione campione d’Italia per contrastare i laziali? In porta la sicurezza è Buffon, sebbene nel debutto contro la Fiorentina non abbia effettuato alcuna parata. In difesa occhio alle sortite di Alex Sandro, portatore di ben 13 attacchi sulle fasce contro i viola, mentre a centrocampo è Kedhira l’uomo a cui fare attenzione dopo lo splendido gol di testa dell’esordio. Chiusura nel reparto avanzato al Pipita Higuain, che nella sua prima in bianconero ha dimostrato di non aver perso il vizio del gol nel suo viaggio da Napoli a Torino.

Pubblicità

Abbiamo già parlato delle formazioni delle due squadre, andiamo ora a vedere cosa possiamo attenderci dalle panchine delle due squadre. Nella Lazio ad esempio può avere impatto Filip Djordjevic, che ha perso spazio dopo il grave infortunio rimediato nel corso della sua prima stagione in Italia; con lui anche Keita Balde Diao rappresenta unottima soluzione per Simone Inzaghi, ma aspettiamo sempre di vedere in campo Moritz Leitner che, arrivato dal Borussia Dortmund, potrebbe rappresentare il vero colpo a sorpresa di questa stagione. Nella Juventus chiaramente la panchina è lunghissima: avere a disposizione Mandzukic o Higuain (a seconda di chi inizia la partita) è un lusso che poche squadre possono concedersi, ma il discorso è valido anche per quanto riguarda la difesa perchè Benatia e Rugani sarebbero titolari in molte squadre europee. Attendiamo il momento di Marko Pjaca, di cui si è detto sempre molto bene: la sua prima stagione in Italia potrebbe essere comunque un lungo apprendistato in attesa di avere più minuti a disposizione.

Pubblicità

Ci sono anche dei calciatori assenti nelle formazioni che si affrontano per la seconda giornata del campionato di Serie A. La Lazio dovrebbe aver recuperato Keita Balde Diao, che aveva un fastidio al ginocchio; può andare in campo, ma il suo utilizzo è anche legato alle dinamiche del calciomercato e al fatto che abbia comunque chiesto la cessione in tempi non sospetti. Resta invece ai box Etrit Berisha: il portiere albanese, che sarebbe in ogni caso andato in panchina (è la riserva di Marchetti), ha un problema fisico e rientrerà dopo la sosta. In casa Juventus continua lemergenza a centrocampo: Claudio Marchisio sta recuperando dalla rottura del crociato e almeno fino a novembre sarà fuori dai giochi (ma i tempi si potrebbero allungare), Stefano Sturaro potrebbe tornare dopo la sosta (o per la quarta giornata), ha una distorsione al ginocchio che sta lentamente progredendo. Rolando Mandragora non si è visto nemmeno nel ritiro precampionato: per lui la frattura del quinto metatarso del piede destro, Allegri lo ritroverà a dicembre se i tempi di recupero saranno rispettati, poi bisognerà valutare se sarà subito in grado di andare in campo.

Ballottaggi aperti nelle formazioni delle due squadre che si affrontano oggi. La Lazio ne ha molti: Simone Inzaghi deve decidere soprattutto in difesa, dove Bastos può giocare come terzino destro e Radu come sinistro, entrando quindi in ballottaggio con Basta e Jordan Lukaku. Non solo, perchè il rumeno può stringere al centro prendendo il posto di Hoedt e dunque lui, il nuovo acquisto e lolandese potrebbero comunque essere in campo contemporaneamente. Prende corpo anche lipotesi 3-4-3: Basta e Lukaku avanzano la loro posizione e in questo caso rimarrebbe fuori Milinkovic-Savic, sacrificato a centrocampo. Nella Juventus il solito punto di domanda che riguarda la fascia sinistra: Evra e Alex Sandro si giocano la maglia con il brasiliano comunque favorito. Vantaggio anche per Gonzalo Higuain su Mario Mandzukic: il Pipita, in gol dopo meno di dieci minuti dal suo ingresso in campo contro la Fiorentina, potrebbe quindi fare il suo esordio dal primo minuto con la maglia della Juventus, ma è una decisione che Massimiliano Allegri prenderà allultimo momento.

Formazioni che stanno per essere annunciate, ma nel frattempo possiamo andare a leggere quelli che potrebbero essere i possibili jolly della sfida. Attenzione nella Lazio a Ricardo Kishna: il giovane olandese ha avuto poco spazio lo scorso anno, anche a causa di un infortunio che ne ha limitato la disponibilità. Ora però, con Simone Inzaghi che sa lavorare molto bene con il talento verde, Kishna potrebbe tornare a essere un protagonista come lo era nel campionato olandese, prendendo il posto che era di Candreva – la cui sostituzione chiaramente non sarà affatto semplice. Per quanto riguarda la Juventus citiamo Mario Lemina: lemergenza a centrocampo obbliga tutti a dare una mano e il francese ha già fatto vedere, nella passata stagione, di poter essere utile nello schema tattico di Massimiliano Allegri. Mezzala o regista basso, Lemina nel secondo tempo potrebbe dare il suo contributo. Forse anche in zona gol: lo scorso anno ne ha realizzati due, bellissimo quello messo a segno contro lAtalanta.

il primo anticipo nel programma della seconda giornata del campionato di Serie A 2016-2017: si gioca allo stadio Olimpico di Roma, oggi alle ore 18. Entrambe le squadre hanno vinto allesordio: vittorie convincenti e tre punti in cascina per Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri, che ora proveranno a rimanere a punteggio pieno per prendere punti già importanti a livello di classifica. Andiamo quindi a dare uno sguardo a quelle che sono le probabili formazioni di Lazio-Juventus.

Le quote Snai per Lazio-Juventus, valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2016-2017, ci danno le seguenti informazioni: la vittoria della Lazio (segno 1) vale 5,00, il pareggio (segno X) vale 3,50 mentre la vittoria della Juventus (segno 2) vale 1,78 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto. 

La Lazio si presenta in campo con il solito 4-3-3 nel quale si apre il ballottaggio nel tridente offensivo: Cristiano Lombardi, lanciato titolare da Inzaghi nella prima di campionato, ha fatto bene e trovato anche il gol. Cè dunque la suggestione di lanciarlo ancora dal primo minuto; contro la Juventus però potrebbe maggiormente servire lesperienza di Lulic, che sarebbe schierato sulla sinistra con Kishna confermato dallaltra parte, Immobile in mezzo e Felipe Anderson, rientrato da poco dopo aver vinto loro olimpico, che potrebbe fare il suo esordio nel secondo tempo. Il resto della squadra dovrebbe essere immutato: Inzaghi scommette sul rilancio di Milinkovic-Savic a centrocampo, giocatori come Lucas Biglia e Parolo sono comunque imprescindibili e dunque ci saranno. In difesa Hoedt si è ormai guadagnato i gradi del titolare: farà coppia con De Vrij, sostanzialmente un nuovo acquisto per la Lazio (avendo saltato tutta la scorsa stagione), sulle corsie laterali invece agiranno Basta e Jordan Lukaku, con il giovane belga che sembra ancora favorito su Radu.

Miralem Pjanic è pronto a fare il suo esordio ufficiale con la Juventus: il bosniaco, fuori lo scorso sabato per problemi allanca, ha recuperato e dovrebbe quindi essere il playmaker davanti alla difesa. Anche Allegri non cambia il resto della formazione; il tecnico toscano si riserva di definire qualche scelta soltanto allultimo. Per esempio quella che riguarda il ballottaggio Evra-Alex Sandro: il francese si candida a una maglia da titolare, il brasiliano per il momento resta in vantaggio ma questa sarà unalternanza che durerà per tutta la stagione. Dallaltra parte Dani Alves senza discussioni; Khedira e Asamoah saranno le due mezzali. In difesa tutto confermato, considerato il forfait di Bonucci annunciato da Allegri ieri in conferenza stampa: dunque è arrivato il momento di Benatia con Barzagli e Chiellini ai suoi lati. Davanti, con Dybala potrebbe esserci la prima da titolare di Higuain: anche in questo caso la scelta di Allegri arriverà allultimo, il lavoro di aiuto ai compagni svolto da Mandzukic è comunque molto importante e lallenatore della Juventus potrebbe non volerci rinunciare, soprattutto in una partita in trasferta che nasconde tante insidie.

 

 22 Marchetti; 8 Basta, 3 De Vrij, 2 Hoedt, 6 J. Lukaku; 16 Parolo, 20 Lucas Biglia, 21 Milinkovic-Savic; 7 Kishna, 17 Immobile, 19 Lulic

A disposizione: 55 Vargic, – Bastos, 13 Wallace, 4 Patric, 33 Mauricio, 26 Radu, 23 Leitner, 5 Cataldi, 10 Felipe Anderson, 25 Lombardi, 9 F. Djordjevic, 70 Oikonomidis

Allenatore: Simone Inzaghi

Squalificati: –

Indisponibili: E. Berisha, Keita B.

 1 Buffon; 15 Barzagli, 4 Benatia, 3 Chiellini; 23 Dani Alves, 6 Khedira, 5 Pjanic, 22 Asamoah, 12 Alex Sandro; 21 Dybala, 9 Higuain

A disposizione: 5 Neto, 32 Audero, 24 Rugani, 26 Lichtsteiner, 39 Marrone, 11 Hernanes, 18 Lemina, 33 Evra, 17 Mandzukic, 7 Zaza, 20 Pjaca

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: –

Indisponibili: Sturaro, Marchisio, Mandragora, Bonucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori