PROBABILI FORMAZIONI / Inter-Palermo: i protagonisti. Quote, le ultime novità live (Serie A 2^ giornata, oggi 27 agosto 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Inter-Palermo: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca domenica a San Siro, valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2016-2017

IcardiPalermo2016
(LaPresse)

Si gioca a San Siro; leggendo le probabili formazioni siamo andati a caccia di due potenziali protagonisti, uno per squadra. E la prima a San Siro per Ever Banega: arrivato a parametro zero dal Siviglia dopo una grande stagione, largentino potrebbe essere provato come regista basso da Frank De Boer, alla ricerca della formula giusta per raddrizzare un brutto inizio di stagione. Non cè dubbio in ogni caso che Banega possa diventare il nuovo leader dellInter: ha tecnica e personalità, e la giusta esperienza internazionale per prendere per mano la squadra e condurla a grandi risultati. Possibile protagonista del Palermo è Norbert Balogh: ungherese di 20 anni, è una sorta di scommessa per i rosanero che lo hanno acquistato dal Debrecen. Con Embalo e Quaison forma un tridente giovanissimo (età media 21 anni) che certamente avrà bisogno di qualche partita per carburare ma che, dovesse essere messo nelle condizioni di crescere con calma, potrebbe diventare nel girone di ritorno una grande arma a disposizione di Ballardini. Balogh in particolare non è giocatore che segni tantissimo, ma è rapido e guizzante nonostante un fisico da granatiere (sfiora i due metri di altezza). 

Si avvicina: le due formazioni che si sfidano a San Siro dovranno fare a meno di alcuni calciatori che sono ancora assenti. LInter attende ancora Cristian Ansaldi: arrivato dal Genoa, ha subito una distrazione del legamento collaterale al ginocchio sinistro e dovrebbe tornare in campo nella seconda metà di settembre, dunque tra la quarta e la quinta giornata di campionato. Fuori dai giochi anche Marco Andreolli: il difensore centrale salta questa partita per un problema fisico ma dopo la sosta dovrebbe tornare a disposizione di Frank De Boer. Nel Palermo mancano addirittura in quattro: squalificato il difensore Slobodan Rajkovic, ai box Michel Morganella (edema alla tibia e fastidio al menisco, tornerà a fine settembre), Aleksandar Trajkovski (contusione alla caviglia) e Achraf Lazaar (trauma cervicale) che dovrebbero essere nuovamente in gruppo per la terza giornata. Per quanto riguarda Lazaar tuttavia bisogna anche considerare che il marocchino potrebbe essere ceduto prima del termine della sessione estiva di calciomercato. 

A caccia di jolly in questa partita di Serie A, ovvero di quei giocatori che nella partita dello stadio Giuseppe Meazza. Difficile dire chi potrebbe essere il jolly nellInter; visti però i problemi difensivi, chissà che Frank De Boer (abituato a lavorare con i giovani) non decida di dare una possibilità a Eloge Koffi Yao, classe 96 che lo scorso anno ha fatto benissimo nel Crotone, titolare inamovibile (fino a quando si è infortunato) di una squadra che ha centrato la promozione in Serie A. Certo è difficile immaginarlo in campo oggi, ma se Murillo dovesse dare segni di incertezza il difensore ivoriano potrebbe incredibilmente entrare in corsa. Il Palermo ha tanti giovani: uno di questi è Simone Lo Faso, classe 98. Promosso dalla Primavera, nel 2015-2016 insieme a La Gumina ha trascinato il sorprendente Palermo di Giovanni Bosi fino alla finale del Torneo di Viareggio. Oggi è giustamente in prima squadra e, visto che al momento le certezze non sono troppe, a breve potrebbe ritagliarsi uno spazio importante nellundici titolare di Davide Ballardini, che intanto già questa sera potrebbe regalargli un cameo nella Scala del calcio. 

Inter-Palermo è il primo match della seconda giornata di Serie A in scena domenica 28 agosto 2016, con calcio d’inizio previsto alle ore 18. Chi sono dunque i migliori giocatori delle due squadre rispetto a quanto visto nella prima di campionato che per entrambe le squadre ha fatto registrare una sconfitta? Secondo la Lega Calcio tra i rosanero va riconfermata la fiducia a Jaroslav Posavec, autore di ben 7 interventi fra i pali. Il miglior esponente del pacchetto arretrato siciliano è stato Andrea Rispoli, con ben 8 sortite offensive a sua firma. A centrocampo non ha demeritato lo svedese Robin Quaison, protagonista di 7 attacchi, mentre in avanti l’uomo in più potrebbe essere Accursio Bentivegna, al netto dei soli 2 attacchi di cui si è reso interprete contro il Sassuolo. Per quanto riguarda l’Inter, Handanovic merita fiducia anche in relazione alle due ottime parate effettuate al Bentegodi contro il Chievo. In difesa non ha sfigurato Miranda, autore fra l’altro di due occasioni da gol, mentre il migliore del centrocampo nerazzurra è stato Kondogbia con tre tiri e altrettanti attacchi. In avanti invece si salva solo Eder, autore di 2 tiri e 5 sortite offensive, nonché protagonista di un’occasione da rete. 

Inter-Palermo: sia Frank De Boer che Davide Ballardini devono ancora decidere quali formazioni mandare in campo nella partita che apre la domenica di Serie A. Per lInter i dubbi sono tanti, soprattutto dopo la sconfitta dellesordio: dubbi a cominciare dal modulo, che potrebbe diventare il 4-3-3. Dubbi sugli uomini: si è aperta lidea Santon, che prenderebbe il posto di DAmbrosio sulla fascia destra. A centrocampo Medel resta in vantaggio su Brozovic che in queste ore potrebbe anche essere ceduto, nel reparto offensivo verso lesclusione Candreva, con Eder che si ricandida a una maglia da titolare sulla sinistra – mandando quindi Perisic a giocare dallaltra parte. Il Palermo ha dubbi in attacco, in particolar modo: lungherese Balogh resta favorito sia su Nestorovski che su Bentivegna, ma entrambi sono valide alternative e potrebbero essere in campo dal primo minuto (uno dei due). Anche in difesa Ballardini deve sciogliere un nodo: Goldaniga è in leggero vantaggio su Andelkovic per il ruolo di centrale sul centrosinistra, da non sottovalutare il possibile impiego di Giancarlo Gonzalez. 

Domenica 28 agosto alle ore 18 le due squadre si trovano di fronte a San Siro per la seconda giornata del campionato di Serie A 2016-2017. Due squadre che hanno perso allesordio: lInter è caduta sul campo del Chievo allesordio ufficiale di Frank De Boer, il Palermo invece ha ceduto in casa al Sassuolo. Si va dunque a caccia di riscatto e dei primi punti in questo campionato; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Inter-Palermo.

Le quote Snai per Inter-Palermo, valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2016-2017, ci danno le seguenti informazioni: la vittoria dellInter (segno 1) vale 1,35, il pareggio (segno X) vale 4,75 mentre la vittoria del Palermo (segno 2) vale 9,50 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto. 

Ancora senza Ansaldi e Andreolli, Frank De Boer sembra intenzionato a confermare il 4-2-3-1 che si è visto alla prima di campionato; rispetto alla scorsa domenica però Eder dovrebbe tornare a sedersi in panchina, al suo posto giocherà Perisic che lo scorso anno è stato una delle note più positive di una formazione che non sempre ha reso come ci si aspettava. A far compagnia al croato nella linea di mezzepunte ci saranno Candreva e Banega, due dei punti fermi della nuova Inter; davanti a tutti Mauro Icardi, che proverà a trovare nel suo stadio il primo gol in questo campionato. A centrocampo si va verso la conferma di Medel e Kondogbia: in questo momento il cileno e il francese sono favoriti rispetto a Felipe Melo, così come a Brozovic che peraltro è sempre al centro di scenari di calciomercato. In difesa si rivede Murillo dopo la squalifica: il colombiano ricompone la coppia centrale con Miranda – mandando in panchina Ranocchia – mentre sulle corsie laterali dovrebbero essere confermati sia DAmbrosio che Nagatomo, entrambi in largo vantaggio su Santon e sul nuovo acquisto Caner Erkin, per il quale si profila addirittura una clamorosa partenza in questi giorni. 

Anche Davide Ballardini deve fare i conti con qualche assenza: Trajkovski si è unito a Morganella nella lista degli infortunati, mentre Rajkovic deve già scontare un turno di squalifica. Il modulo dei rosanero dovrebbe essere un 3-4-3: interessante la soluzione offensiva con Quaison che potrebbe muoversi da finto centravanti, lasciando spazio alle incursioni dalle fasce di Balogh e Embalo. Un tridente molto giovane, che sicuramente può essere ottimo per il futuro ma che al momento non sembra essere prontissimo per il campionato di Serie A. A centrocampo Hiljemark e Gazzi formano una coppia affidabile; Aleesami sembra essere il prescelto per giocare sulla corsia sinistra, dallaltra parte agirà invece Rispoli. In difesa si va verso unaltra panchina per Giancarlo Gonzalez: il costaricano farà spazio a Vitiello che sarà il leader del reparto, sul centrodestra Thiago Cionek e sul centrosinistra Goldaniga. In porta ancora una volta sarà schierato Posavec, promosso titolare dopo la partenza di Sorrentino.

 

 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 17 Medel, 7 Kondogbia; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi

A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 21 Santon, 13 Ranocchia, 94 Yao, 18 Caner Erkin, 5 Felipe Melo, 77 Brozovic, 11 Biabiany, 10 Jovetic, 23 Eder, 8 Palacio

Allenatore: Frank De Boer

Squalificati: –

Indisponibili: Ansaldi, Andreolli

 1 Posavec; 15 Cionek, 2 Vitiello, 6 Goldaniga; 3 Rispoli, 14 Gazzi, 10 Hiljemark, 19 Aleesami; 22 Balogh, 21 Quaison, 11 Embalo

A disposizione: 55 Marson, 68 Fulignati, 12 G. Gonzalez, 4 Andelkovic, 97 Pezzella, 18 Chochev, 28 Jajalo, 30 Nestorovski, 98 Lo Faso, 20 Sallai, 27 Bentivegna

Allenatore: Frank De Boer

Squalificati: Rajkovic

Indisponibili: Morganella, A. Trajkovski

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori