Diretta/ Torino-Lipsia (risultato finale 0-0): partita senza emozioni (amichevole, oggi 4 agosto 2016)

- La Redazione

Diretta Torino-Lipsia, risultato finale 0-0: per una volta la formazione granata non entusiasma e non riesce a segnare nell’amichevole contro i tedeschi neopromossi in Bundesliga

Maksimovic_Torino
Foto LaPresse
Pubblicità

Tutto pronto per l’amichevole tra la squadra granata e quella tedesca. Sinisa Mihajlovic schiera Bruno Peres e Barreca come terzini titolari, mentre in attacco si rivede dal 1′ Maxi Lopez che sarà supportato dagli esterni Boyé e Josef Martinez; questa volta quindi partono in panchina Iago Falqué e Ljajic. Torino (4-3-3): Ichazo; Peres, Bovo, Silva, Barreca; Acquah, Aramu, Parigini; Boyè, Lopez, Martinez In panchina: Padelli, Gomis, Ajeti, Moretti, Zappacosta, Vives, Lukic, Baselli, Obi, Iago Falqué, Ljajic, Belotti Allenatore: Sinisa Mihajlovic. RB Leipzig (4-2-3-1): Coltorti; Schmitz Compper, Orban, Halstenberg; Ilsanker, Keita; Kaiser, Sabitzer, Forseberg, Polusen In panchina: Boyd, Bruno, Dadashov, Demme, Diawusi, Gibson, Grauschopf, Kalmàr, Khedira, Muller, Nukan, Werner Allenatore: Ralph Hasenhuttl

Pubblicità

Andiamo subito a dare uno sguardo agli avversari della formazione granata. Una squadra che è stata fondata nel 2009, e che ha alle spalle una multinazionale come la Red Bull GmbH; il Lipsia ha acquisito la licenza del SSV Markranstadt che giocava nella quinta divisione del calcio tedesco. La Red Bull, allatto della fondazione, ha previsto una spesa di 100 milioni di euro in 10 anni; obiettivo dichiarato quello di arrivare ai vertici nazionali e provare addirittura a vincere la Bundesliga. Il primo passo è stato fatto: dopo le promozioni dei primi anni, nel 2016 è arrivata la salita nel massimo campionato tedesco, e dunque per la prima volta nella sua storia il Lipsia giocherà la Bundesliga. Questanno la società ha deciso di chiamare lallenatore austriaco Ralph Hasenhuttl (è il secondo allenatore di questo Paese dopo Peter Pacult e il sesto nella storia del club); recordman di presenze è Daniel Frahn, 149 tra il 2010 e il 2015, sempre lui ha anche il record di gol (85) con grande vantaggio sulle 31 reti di Dominik Kaiser, che però potrà aumentare il suo bottino essendo il capitano della squadra corrente.

Pubblicità

In Torino-Lipsia, Sinisa Mihajlovic sembra si stia orientando sul 4-3-3 come modulo per affrontare la nuova stagione. Il mercato della formazione granata è in grande evoluzione: detto degli importanti arrivi di Ljajic e Iago Falque e di conferme importanti come quelle di Zappacosta e di Belotti, va sottolineato come oltre all’addio del capitano Glik, potrebbe esserci un’altra partenza illustre. Ovvero quella di Bruno Peres, che ha offerte superiori ai quindici milioni di euro e potrebbe essere un pezzo pregiato da sacrificare per arrivare ad altri obiettivi. Il Torino nelle ultime due stagioni ha mancato l’obiettivo Europa League, centrato a distanza di ventun anni dall’ultima volta nel 2014. Una dimensione sulla quale il patron Cairo vorrebbe assestare il club, sempre mantenedo d’occhio un bilancio che dovrà restare virtuoso.

, giovedì 4 agosto 2016 alle ore 18.00, sarà un altro match di avvicinamento alla nuova stagione per la formazione granata allenata da Sinisa Mihajlovic. Una svolta per il Toro che dal 2011 era ininterrottamente allenato da Ventura, passato ora alla guida della Nazionale. Con Ventura il Torino è partito dalla Serie B fino ad arrampicarsi agli ottavi di finale di Europa League. Una parabola che i granata sperano ora di ripetere sotto la guida del tecnico serbo ex Sampdoria e Milan, profilo ambizioso ma scottato dall’esperienza in rossonero, conclusa con un amaro esonero. Per il Torino il precampionato ha lanciato finora segnali incoraggianti.

I granata infatti sono reduci da una brillante vittoria, seppur ai calci di rigore, contro il Benfica, club campione di Portogallo e che l’anno scorso è riuscito ad arrivare fino agli ottavi di finale di Champions League. Quello contro il Red Bull Lipsia, formazione neopromossa in Bundesliga, sarà un altro test di livello: il colosso dell’energy drink alle spalle del club sembra garantire un futuro importante per una formazione partita dalle serie inferiori: le quattro vittorie su quattro impegni di precampionato disputati dalla formazione tedesca dimostrano come per il Toro il compito si preannuncia tutt’altro che agevole.

Probabili formazioni: il Torino dovrebbe affrontare la sfida con Padelli in porta, Zappacosta in posizione di terzino destro e Molinaro in posizione di terzino sinistro, col serbo Maksimovic e Moretti difensori centrali. A centrocampo spazio a Vives, al ghanese Acquah e al nigeriano Obi, con l’altro serbo Ljajic e lo spagnolo Iago Falque (entrambi nuovi acquisti granata prelevati dalla Roma) che affiancheranno nel tridente Belotti, schierato in posizione di punta centrale.

Nel Red Bull Lipsia spazio all’ungherese Gulacsi in porta, con Orban e il turco Nukan difensori centrali, mentre gli esterni difensivi saranno Klostermann sulla fascia destra e Jung sulla fascia sinistra. Rani Khedira e Demme saranno i vertici bassi di centrocampo, con la linea mediana completata dal danese Yussuf Poulsen, da Kaiser e dal belga Bruno come incursori offensivi alle spalle dell’unica punta, Selke.

Torino-Lipsia, il 4 agosto 2016 alle ore 18.00, sarà trasmessa in diretta streaming video dal sito internet ufficiale della società granata, www.torinofc.it: si potranno seguire aggiornamenti e poi resoconti sulla quinta amichevole stagionale della squadra allenata da Sinisa Mihajlovic, dopo il triplice fischio finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori