DIRETTA Brasile-Iraq (calcio): risultato 0-0, la Seleçao rischia l’eliminazione (Olimpiadi Rio 2016 girone A, 8 agosto)

- La Redazione

Diretta Brasile-Iraq: info streaming video e tv, risultato live della partita che lunedì 8 agosto è valida per la seconda giornata del girone A nel torneo di calcio alle Olimpiadi Rio 2016

Gabigol_Neymar
(LaPresse)

Si è concluso con un’inaspettato 0-0 il match tra i padroni di casa e l’Iraq, impegnati in questo terzo incontro del girone A del torneo di calcio maschile ai Giochi di Rio 2016. Dopo il pareggio subito dal Brasile contro il Sudafrica arriva lo 0-0 di questa notte che davvero lascia a bocca aperta tutti i tifosi. Il Brasile non segna e la Seleçao su cui tutti scommettevano alla vigilia dei Giochi Olimpici comincia ad essere bersaglio di feroci critiche. L’obbiettivo preferito rimane l’idolo Neymar, il campione che ha saltato diversi impegni proprio in vista dell’impegno olimpico. Il Brasile che aveva offerto il presunto trio delle meraviglie Gabriel Jesus-Gabigol e Neymar non solo non riesce a sfondare la porta dell’Iraq, chiaramente non la favorita alla vigilia, ma mostra un gioco davvero privo di idee e senza sbocchi. Mercoledi si ritornerà in campo contro la Danimarca che ora guida il girone dei padroni di casa dei Giochi Olimpici di Rio 2016: sarà la partita della vita per i verdeoro che rischiano ora una clamorosa eliminazione

Si gioca alle ore 3:00 della mattina italiana di lunedì 8 agosto: è valida per la seconda giornata del girone A nel torneo di calcio alle Olimpiadi Rio 2016, e per i verdeoro è l’occasione per riscattare la delusione dell’esordio, quando è arrivato un pareggio contro il Sudafrica. La seconda avversaria dei verdeoro sarà l’Iraq, squadra che nella prima partita ha a sua volta fermato sul pareggio a reti bianche la Danimarca. L’Iraq è guidato da Abdul-Ghani Shahad ed è formato da giocatori praticamente sconosciuti, se si fa eccezione per Ali Adnan, laterale sinistro in forza all’Udinese, la vera stella del team. 

Molto diverso il discorso per il Brasile, che ha presentato una squadra giovane, ma nella quale risalta la presenza di molti giocatori già noti a livello internazionale. A cominciare naturalmente da Neymar, il funambolico attaccante del Barcellona, aggregato all’Olimpica per dare maggior concretezza in avanti.

Al suo fianco giostrano due giovanissimi di cui si è molto parlato nelle scorse settimane, ovvero Gabriel Jesus e Gabriel Barbosa, ormai noto alle cronache come Gabigol. Il primo è stato appena prelevato a caro prezzo dal Manchester City, che non ha esitato a ricoprire d’oro il Palmeiras. E’ considerato un vero astro nascente del calcio mondiale e dunque atteso con molta curiosità. Rapido e freddo sotto rete, nella gara con il Sudafrica ha però fallito una facile rete, stampando il pallone sul palo.

Il secondo è invece in forza al Santos e le voci delle ultime ore sembrano accreditare un duello tra Inter e Juventus al fine di assicurarsene le prestazioni, con il Leicester pronto ad inserirsi a suon di milioni.

In difesa va invece rimarcata la presenza di una vecchia conoscenza del nostro calcio, quel Marquinhos che dopo un’ottima stagione alla Roma è ora di stanza a Parigi. Rapido e forte nei recuperi, è atteso alla definitiva consacrazione, a partire proprio dalla kermesse olimpica.

Accanto a lui giostra Rodrigo Caio, centrale del San Paolo di cui si parla molto per un interessamento della Lazio, respinto sinora dalla sua squadra. Difensore moderno, capace di impostare e chiudere con eguale efficacia, è però stato scartato dal calcio europeo a causa di condizioni fisiche non ottimali, che hanno consigliato prima il Siviglia e poi l’Atletico Madrid a desistere dall’investimento.

In mezzo al campo, in appoggio all’attacco, c’è poi quel Felipe Anderson che rappresenta un punto di forza proprio della squadra capitolina. Dopo una stagione abbastanza controversa, le Olimpiadi potrebbero rappresentare per lui un trampolino di lancio verso società più prestigiose, ove riuscisse a mettere in mostra le doti di cui è accreditato.

La gara si preannuncia naturalmente con i padroni di casa largamente favoriti, proprio per la grande voglia che potrebbe animare Neymar e compagni dopo il parziale fallimento dell’esordio.

Il Brasile dovrà però stare molto attento a non scoprirsi nel tentativo di violare la porta avversaria, considerata la propensione al gioco di rimessa dell’Iraq. Il canovaccio tecnico sembra comunque suggerire un vero e proprio assedio dei verdeoro e molto dipenderà anche dai primi minuti: se il risultato si sbloccherà subito, per i padroni di casa la gara potrebbe diventare una passeggiata, in caso contrario ricomincerebbe ad aleggiare la maledizione che vuole il Brasile sconfitto nelle competizioni organizzate in casa.

Per quanto riguarda le quote, Eurobet non sembra avere dubbi sul risultato finale, dando ad appena 1,15 la vittoria dei brasiliani, contro il 6,80 del pareggio e il 15,00 che saluterebbe una clamorosa vittoria degli ospiti.

La diretta tv di Brasile-Iraq è affidata alla televisione di stato, con diretta streaming video disponibile per tutti (e senza costi aggiuntivi) sul sito www.rai.tv: il canale ufficiale delle Olimpiadi Rio 2016 è Rai Due, ma ci saranno aggiornamenti costanti anche dagli altri due canali, ovvero Rai Sport 1 e Rai Sport 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori