NICCOL CAMPRIANI/ Medaglia d’oro carabina 10 metri: il tweet di festeggiamenti dell’Italia Team (Olimpiadi Rio 2016, Rai 8 agosto)

- La Redazione

Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, diretta Carabina 10 metri uomini: Niccolò Campriani medaglia d’oro. L’identikit del cecchino fiorentino che ha vinto la terza medaglia personale ai Giochi

campriani_carabbaccia
Niccolò Campriani (LaPresse)

Ha sicuramente regalato grandi emozioni agli italiani alle Olimpiadi di Rio 2016 andando a prendersi la medaglia d’oro nella disciplina della Carabina da dieci metri uomini. Sulla pagina Twitter di Italia Team troviamo grandi festeggiamenti per la vittoria e non solo ma per il record olimpico che Campriani ha raccolto. In testa alla classifica l’italiano ha raggiunto il punteggio di 630.2 staccando il russo Vladimir Maslennikov a 629.0 e il croato Petar Gorsa a 628.0. Sulla pagina di Twitter dell’Italia Team possiamo leggere: “Partenza con il botto. Nuovo record olimpico per Niccolò Campriani nella carabina da dieci metri”, clicca qui per il tweet e per i commenti dei follower.

Niccolò Campriani stringe a sé la medaglia d’oro vinta nella carabina da 10 metri: il tiratore plurititolato italiano ha battuto in finale l’ucraino Serhiy Kulish e il russo Maslennikov, realizzando un altro sogno olimpico della truppa azzurra alle Olimpiadi di Rio 2016. Ma chi è Niccolò Campriani? Nato il 6 novembre 1987 a Sesto Fiorentino, il tiratore a segno italiano è tifosissimo della Fiorentina, che infatti oggi si è congratulata per il suo successo. Aveva comunque già vinto due medaglie a Londra 2012: una d’oro e un’altra d’argento. La prima partecipazione alle Olimpiadi risale a Pechino 2008, dove ottiene il dodicesimo posto. Comincia a collezionare vittorie però dal 2009, anno in cui conquista la medaglia d’oro agli Europei. Nel 2010, invece, vince la medaglia d’oro ai Mondiali, conquistando anche il pass per le Olimpiadi 2012 e diventando il primo italiano nella storia del tiro a segno ad aggiudicarsi un titolo mondiale individuale. Nella prova a squadre, invece, ottiene una medaglia di bronzo, stesso risultato conseguito agli Europei 2011. Nel 2012, dunque, conquista alle Olimpiadi la medaglia d’argento nella finale di carabina 10 metri e l’oro nella finale della carabina 50 metri tre posizioni. Oggi, invece, è diventato campione olimpico facendo segnare anche il record dei Giochi 2016.

Ha vinto la medaglia d’oro nella carabina 10 metri alle Olimpiadi di Rio 2016. Il tiratore fiorentino ci regala il terzo titolo in questi Giochi, che per Campriani è anche la terza medaglia olimpica della carriera: quattro anni fa in questa stessa gara fu secondo, mentre vinse l’oro nella carabina 50 metri tre posizioni. A Rio dunque l’inizio è ancora migliore: dopo il primo posto nelle qualificazioni, ecco il successo sperato, ma mai scontato in uno sport difficile come il tiro a segno, nel quale è necessaria la massima precisione e anche il minimo errore può costare caro. Questa sembrava la descrizione della finale di Campriani quando l’azzurro si è ritrovato al quarto posto, ma nella parte finale Niccolò è stato semplicemente perfetto e si è imposto con la bellezza di 206,1 punti, un margine di vantaggio piuttosto netto sull’ucraino Serhiy Kulish, secondo con 204,6 punti. Medaglia di bronzo per il russo Vladimir Maslennikov con 184,2 punti. Ricordiamo che negli ultimi anni è cambiato il regolamento: in finale si azzerano i punteggi delle qualificazioni e viene eliminato man mano il peggiore tra gli atleti rimasti in gara. L’ultimo eliminato è stato appunto Maslennikov, che ha lasciato Campriani e Kulish a giocarsi l’oro negli ultimi due tiri a testa: Niccolò partiva già in vantaggio di quattro decimi, ulteriormente incrementati con un parziale di 21,3 contro 20,2, così il vantaggio finale è stato di 1,5 punti, un’enormità in questo sport. Campriani, al secondo oro e terza medaglia in due diverse Olimpiadi, entra definitivamente fra le leggende di questo sport e certamente anche in quelle di tutto lo sport italiano. (Mauro Mantegazza)

Si gioca fra pochi minuti la finale della carabina 10 metri alle Olimpiadi di Rio 2016. In questa disciplina il tiratore azzurro fu argento quattro anni fa e oggi si è qualificato con il miglior punteggio delle qualificazioni, che però non conta nulla dal momento che – con il nuovo regolamento introdotto da pochi anni nel tiro a segno – in finale si ricomincia tutti da zero e dunque vincerà molto semplicemente chi farà meglio in questa finale. Tra i rivali il russo Vladimir Maslennikov e il croato Petar Gorsa, rispettivamente secondo e terzo nelle qualificazioni, ma conterà soprattutto il sangue freddo per ottenere la massima precisione nella gara più importante. Adesso non è più tempo delle parole: la finale di Niccolò Campriani sta per cominciare, la parola passa al poligono di tiro dell’Olympic Shooting Centre. 

Si è qualificato per la finale della carabina 10 metri maschile alle Olimpiadi di Rio 2016. Un’ottima prestazione da parte del tiratore toscano nelle qualificazioni che si sono concluse pochi minuti fa: Campriani infatti ha ottenuto il primo posto assoluto con 630,2 punti, conquistando dunque in modo autorevole la qualificazione per la finale, che era garantita ai primi otto classificati di queste qualificazioni. I rivali più pericolosi potrebbero essere il russo Vladimir Maslennikov e il croato Petar Gorsa, rispettivamente secondo con 629,0 punti e terzo a 628,0. L’ultimo qualificato invece è stato il bielorusso Illia Charheika con 625,5 punti, obiettivo che è rimasto lontano per il secondo italiano in gara, Marco De Nicolo, solamente trentesimo con 620,5 punti. Peccato per lui, ma naturalmente adesso la nostra attenzione e il nostro tifo si concentrano su Campriani, già argento in questa stessa gara quattro anni fa a Londra. L’attesa sarà breve, perché alle ore 17.00 italiane sarà già tempo della finale!

Anche per la gara della carabina 10 metri maschile – di cui sono in corso le qualificazioni alle Olimpiadi di Rio 2016 – è interessante conoscere il punto di vista dei bookmakers, come al solito attentissimi nel valutare le quote alla vigilia di eventi così importanti. Secondo l’agenzia di scommesse Snai i favoriti alla vittoria finale sono i due cinesi Haoran Yang e Yifei Cao, ai quali è stata assegnata una quota di 2,50. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il bookmaker Intralot, che però vedo Haoran leggermente favorito: per la sua vittoria la quota è 2,25, per Cao 2,50. In disaccordo i due bookmaker per quanto riguarda il terzo incomodo: secondo Snai sarà il giovanissimo russo Vladimir Maslennikov, valutato con una quota pari a 10. Intralot invece paga 9 per la sua medaglia d’oro, ma crede che sia più probabile un nuovo trionfo del cinese Zhu Qinan, quotato a 6. La vittoria di Niccolò Campriani invece non è tenuta molto in considerazione. Secondo Snai le probabilità sono leggermente di più rispetto ad Intralot: per il primo bookmaker la quota è 20, per il secondo è 25.

Per gli amanti della specialità del tiro e delle Olimpiadi Rio de Janeiro 2016, lunedì 8 agosto entrerà nel vivo. Alle ore 14 italiane infatti ci saranno le qualificazioni valide per la specialità carabina ad aria 10 metri maschile. Le gare si chiuderanno alle ore 17, quando verrà disputata la finale per decretare i vincitori delle tre medaglie. Tra i possibili vincitori della medaglia d’oro figura senza dubbio l’atleta cinese Haoran Yang. Praticamente allo stesso livello l’altro cinese, Yifei Cao, pertanto è molto probabile che i due si contendano il gradino più alto del podio fino all’ultimo tiro. Dulcis in fundo, anche la terza posizione della griglia di partenza è occupata da un cinese, il trentunenne Zhu Qinan, vincitore della medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Atene 2004. Per lui anche una medaglia d’argento ottenuta alle Olimpiadi di Pechino 2008, mentre a Londra 2012 è rimasto a bocca asciutta. Motivo in più per ben figurare alla sua quarta apparizione in una rassegna olimpica.

Altri atleti temibili sono i due ungheresi Peter Sidi e Istvan Peni. Il tiro ha sempre dato soddisfazioni all’Italia e in particolare la specialità carabina ad aria compressa 10 metri rievoca dolci ricordi. Nell’ultima Olimpiade arrivò una splendida medaglia d’argento firmata da Niccolò Campriani. Il talento azzurro proverà a bissare l’impresa quattro anni dopo e magari tentare il colpaccio. Anche perché a Londra il rumeno Alin Moldoveanu, vincitore della medaglia d’oro, lo precedette solo di qualche decimo di punto, non mostrando una netta supremazia. Ad ogni modo Campriani si è tolto la soddisfazione di mettersi al collo una medaglia d’oro olimpica, vincendo la specialità carabina 50 metri tre posizioni sempre nella rassegna londinese.

Il suo nutrito palmares annovera anche una medaglia d’oro e una di bronzo ai campionati mondiali, e ben sette medaglie conquistate agli Europei (3 ori, 3 argenti e 1 bronzo). Un altro italiano in gara è Marco De Nicolo, che al pari di Campriani proverà a regalare una grande gioia al popolo italiano. Nelle edizioni precedenti bisogna segnalare i grandi exploit dell’India in questa specialità. A Londra Gagan Narang conquistò la medaglia di bronzo dietro Niccolò Campriani, mentre a Pechino Abhinav Bindra conquistò l’oro.

Le gare si potranno seguire in diretta tv sui canali Rai: in particolare Rai Due è il canale ufficiale delle Olimpiadi Rio 2016, ma saranno garantiti collegamenti quotidiani anche con Rai Sport 1 e Rai Sport 2. Tutti gli appassionati potranno inoltre avvalersi del servizio di diretta streaming video, accedendo senza costi aggiuntivi al sito www.rai.tv. Ricordiamo anche l’account Twitter dei Giochi per tutte le informazioni: lo trovate all’indirizzo @Rio2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori