DIRETTA / Equitazione, finale completo a squadre (salto):medaglia d’oro alla Francia, Italia solo nona (Olimpiadi di Rio 2016, oggi 9 agosto)

- La Redazione

Diretta finale completo a squadre di equitazione (salto) alle Olimpiadi di Rio 2016. La gara è piuttosto particolare dato che si svolge in diverse giornate. Oggi l’ultima

rio_cinque_cerchi
Olimpiadi Rio 2016 (Foto: Lapresse)

Si è conclusa ieri il programma completo per l’equitazione alle Olimpiadi di Rio 2016. Nella giornata di ieri infatti l’equitazione è scesa al centro Equestre di Rio de Janeiro per l’ultima prova del salto a squadre, che si è conclusa con il primo posto per la Russia che ha portato con se gli atleti Mitin, Ovchinnikova e Markov, secondo posto per gli Stati Uniti e terzo per la Svezia. Gli italiani ieri in gara nella specialità del salto, ovvero i fratelli Roman, Schivo e Brecciaroli sono riuscita ottenere un buon quinto posto. Con l’ultima prova finale che si è svolta ieri pomeriggio si è chiusa così il programma completo a squadre dei Giochi brasiliani e proprio nella giornata di ieri sono state consegnate anche le medaglie: la medaglia d’oro è andata alla Francia, che ha realizzato complessivamente 169.00 punti, mentre l’argento è andato alla Germania, favoritissima secondo il pronostico stilato alla vigilia. Terza l’Australia, mentre l’Italia ha guadagnato il nono posto nella classifica finale. Intervistato da Italpress il Ten. Col. Andrea Mezzaroba, tecnico della nazionale italiana del completo ha dichiarato: “Abbiamo portato a termine la nostra Olimpiade con la soddisfazione di aver portato avanti dei giovani di qualità e la piccola gratificazione di aver piazzato uno di questi cavalieri nella finale e questa cosa alla vigilia non era scontata…Rimane però anche il rimpianto, per aver sciupato l’occasione di un piazzamento migliore. I presupposti per un futuro migliore ci sono”.

Lequitazione è uno di quegli sport che ha una vetrina importante nelle Olimpiadi. Il completo a squadre è poi una gara piuttosto interessante, dato che si svolge in tre diverse giornate. Oggi alle 15:00 italiane, è in programma lultima, con la specialità del salto. Favorita per la medaglia doro è la squadra della Germania (si è aggiudicata le Olimpiadi di Londra 2012 con Peter Thomson e il cavallo Barny, Dirk Schrade con il cavallo King Artus, Sandra Auffarth con Opgun Louvo, Michael Jung che sembra essere il favorito a Rio per la categoria individuale e Ingrid Klimke), seguita dalla Gran Bretagna (arrivata seconda alle Olimpiadi di Londra), dalla Nuova Zelanda, qualificatasi ai Campionati Asia-Pacifico (che conquistò il bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012) e la cui squadra è composta dai bravissimi Tim Prince, Mark Todd e Andrew Nicholson. Ci sono poi lAustralia, gli Stati Uniti dAmerica e la Francia.

Per quanto riguarda gli italiani in gara, la squadra è composta dai fratelli Luca Roman sul suo cavallo Castelwoods Jake e Pietro Roman sul cavallo Barraduff e dallunica donna in squadra Arianna Schivo sul cavallo Quefira de lOrmeau, che saranno guidati da Stefano Brecciaroli sul suo cavallo Apollo Vd Wendi Kurt Hoeve, un fuoriclasse. La squadra conta di classificarsi almeno tra le prime dieci.

Le quote dell’agenzia di scommesse Snai sono state a favore della Germania, quotata a 1,80. A seguire la Gran Bretagna a quota 6, la Nuova Zelanda a quota 8, gli Stati Uniti e l’Australia a quota 10, l’Irlanda a quota 40 e infine l’Olanda e il Canada a quota 66. Better invece paga la vittoria dei tedeschi 1,90 volte l’importo scommesso. A 5 la quota dei britannici, seguiti dai neozelandesi a 7,50, dagli australiani a 9, dagli statunitensi a 10, dai francesi a 15, dagli irlandesi a 50 e dagli olandesi a 75.

Nell’edizione precedente, a Londra 2012, trionfarono in questa disciplina i tedeschi, davanti alla Gran Bretagna (argento) e alla Nuova Zelanda (bronzo). Andando ulteriormente a ritroso la situazione appare quasi invariata: a Pechino 2008 la medaglia d’oro andò alla Germania, seguita dall’Australia (argento) e dalla Gran Bretagna (bronzo). L’ultima vittoria non tedesca risale ad Atene 2004, quando la Francia precedette sul podio il Regno Unito (argento) e gli Stati Uniti (bronzo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori