Pogba al Manchester United/ Calciomercato Juventus News, il club bianconero cede in Borsa (Ultime Notizie, oggi 9 agosto 2016)

- La Redazione

Paul Pogba al Manchester United, Calciomercato Juventus News: la prima foto con la maglia non da gara dei Red Devils. Le ultime notizie e gli aggiornamenti in diretta (oggi 9 agosto 2016).

paul_pogba_lapresse
Paul Pogba - La Presse

Dopo l’ufficializzazione nella notte di Paul Pogba al Manchester United, la Juventus cede in Borsa. Secondo quanto riportato dall’agenzia ‘Ansa’ a metà seduta le azioni bianconere di Piazza Affari hanno ceduto lo 0,48% mentre ieri avevano chiuso positivamente con un +1,15%. Nella giornata di oggi quindi siamo arrivati a 0,2888 contro lo 0,2902 di ieri, quindi un calo anche rispetto al mercato che sta facendo segnare un +0,48%. Era sicuramente prevedibile che l’ufficialità di Paul Pogba allo United facesse segnare dei risultati del genere in Borsa. Oggi, inoltre, la scoperta che nelle casse della Juventus sono stati versati ‘soltanto’ 78 milioni di euro anche se si parla di un’operazione da 110 milioni. A questi bisogna infatti togliere le commissioni del procuratore ed il contributo di solidarietà alle squadre che hanno contribuito alla crescita professionale di Paul Pogba come Torcy e il Le Havre.

Il giorno dopo l’ufficialità di Paul Pogba al Manchester United andiamo ad analizzare un po’ le cifre dell’operazione, con gli inglesi che hanno speso 105 milioni e 5 milioni di bonus legati a diverse condizioni. La plusvalenza iscritta a bilancio per Pogba è di 72,6 milioni, come scritto nel comunicato ufficiale diramato in giornata. A questi vanno aggiunti il contributo di solidarietà e gli oneri accessori, ai due club che hanno formato il centrocampista francese ovvero il Torcy e il Le Havre e gli oneri dovuti all’agente Mino Raiola che ammontano a 25 milioni di euro. Sono norme ormai all’ordine del giorno, visto che ora le cessioni passano prima della mani dei procuratori con delle clausole che gli agenti inseriscono nei contratti dei propri assistiti per garantirsi delle commissioni come queste. Quattro anni fa la Juventus prelevò Pogba dallo United a 1 milioni di euro, la plusvalenza è davvero elevatissima.

Ha scelto la maglia numero 6 al Manchester United, come già previsto ampiamente in queste ultime settimane. Proprio il numero che ha portato sulle spalle nei primi anni alla Juventus, tranne nell’ultima stagione quando ha indossato la maglia numero 10. “Sono stato bene alla Juve, ho fantastici ricordi di un grande club con giocatori che considero come amici. Ma penso che fosse il momento giusto per tornare a Old Trafford” commenta il centrocampista francese dopo l’ufficialità che è arrivata nella notte. Josè Mourinho lo ha voluto fortemente al suo Manchester, perchè a “23 anni ha la possibilità di fare tutto”. Pogba è stato pagato circa 110 milioni di euro dai Red Devils ed è diventato uno dei giocatori più pagati visto che percepisce circa 12 milioni di euro all’anno. Ora bisognerà pensare ai fatti, la Juventus diventerà solo un bel ricordo ma in Premier League dovrà essere il numero uno.

ufficialmente un giocatore del Manchester United. Le prime parole del centrocampista ai microfoni del sito ufficiale del Manchester sono dedicate alla sua voglia di tornare a giocare con la maglia dei Red Devils, proprio dove tutto è cominciato: “Ho sempre avuto il Manchester United nel mio cuore: sono tornato a casa, è una cosa folle, pazzesca. Non riesco a spiegarla, ma sono davvero molto molto felice. Mia mamma mi aveva detto che sarei tornato prima o poi, lo aveva quasi predetto. Qui si può vincere tutto e posso diventare il migliore al mondo” conclude il centrocampista francese. Su Twitter, invece, un piccolo pensiero per la Juventus, club che resterà sempre nel cuore del centrocampista francese: “Grazie @juventusfc ed tutti i juventini. Porterò con me un pezzo di voi e lascio da voi un pezzo di me” si legge sul suo profilo ufficiale social con tanto di foto con la maglia della Juventus.

tornato al Manchester United: il centrocampista ha detto addio alla Juventus, che l’ha autorizzato a sottoporsi alle visite mediche in Inghilterra. E, infatti, ieri il francese è arrivato alle 13 presso il centro sportivo dei Red Devils, a Carrington, per completare le visite mediche cominciate domenica. Ieri, dunque, Pogba ha svolto la seconda parte dei test medici, quindi si può dire che la sua nuova avventura al Manchester United sia già cominciata. Per laJuventus è un affare da 110 milioni di euro, a Pogba invece un contratto quinquennale da 12,5 milioni di euro a stagione più bonus. Le visite mediche sono durate a lungo: alle 18:30, infatti, Pogba ha completato il secondo giro di controlli, poi si è fatto fotografare con una maglia non da gare del Manchester United (clicca qui per la foto che circola su Twitter) e ha effettuato un giro del centro sportivo del club inglese, che comunque conosce già molto bene, vista la sua precedente esperienza con i Red Devils. Non sono mancate le polemiche per la cifra record del trasferimento, ma José Mourinho ha preso le difese del suo club: «Non credo che al Real Madrid siano stati sconvolti quando hanno acquistato Gareth Bale. Spendere così tanti soldi è un motivo di orgoglio perché vuole dire che la dimensione del club può permetterselo e può attirare i giocatori di questo livello, ha dichiarato l’allenatore portoghese, che comunque ritiene che siano un sacco di soldi per l’acquisto di un giocatore: «Credo che il calcio sia pazzo e che il mercato sia diventato pazzo.

l’acquisto più costoso della storia del calciomercato, ora manca solo l’ufficialità. Intanto l’ex allenatore della Juventus, ora al Chelsea, Antonio Conte ha fatto ironia sulla situazione dopo che aveva lanciato proprio lui il calciatore francese con la maglia bianconera addosso. L’ex commissario tecnico della nazionale azzurra ha così parlato a The Sun: “Quando ero piccolo giocavo per la squadra di mio padre che si chiamava la Juventina Lecce, era il mio proprietario. Poi però all’età di tredici anni il Lecce mi ha comprato insieme a uno dei miei compagni di squadra. Fummo pagati all’incirca otto palloni, tre dei quali alcuni erano sgonfi! Però erano palloni costosi eh, valevano attorno alle duecentomila lire“.  

Paul Pogba sta sostenendo le visite mediche con il Manchester United e l’ufficialità dell’operazione arriverà dopo l’apertura della borsa di New York. Josè Mourinho ha deciso di mettere a tacere tutte le voci sull’acquisto del centrocampista francese, con la Juventus che ha guadagnato 110 milioni di euro. “Non credo che al Real Madrid siano stati sconvolti quando hanno acquistato Gareth Bale. Secondo me è un motivo d’orgoglio perché vuole dire che la dimensione del club può permetterselo” commenta Josè Mourinho. Il tecnico portoghese afferma poi come il calciomercato sia diventato pazzo e quindi anche le offerte per i giocatori siano ormai incontrollabili. La Borsa di New York è già aperta quindi si attende l’annuncio ufficiale proprio nelle prossime ore, non appena Pogba terminerà le visite mediche e si dirigerà in sede per firmare il contratto quinquennale da 12,5 milioni a stagione più bonus.

A è arrivato a Manchester. All’1 ha trovato un dirigente dello United a bordo di una Chevrolet nera e rossa e lo ha accompagnato al centro sportivo del club a Carrington per le visite mediche. Pogba firmerà con il Manchester United un contratto quinquennale a 12,5 milioni a stagione più una serie di bonus e l’ufficialità arriverà già nella serata di oggi quando il centrocampista francese avrà completato la seconda parte delle visite mediche oppure dopo l’apertura della Borsa di New York, visto che il club è quotato in borsa. L’apertura della Borsa americana è alle 16 orario italiano. Paul Pogba diventerà così uno dei giocatori più pagati nella storia del calcio, il Manchester ha già intitolato la giornata ‘Pogback’ visto che entro la giornata verrà data l’ufficialità e la Juventus incasserà circa 106 milioni di euro per la cessione del centrocampista francese al Manchester United.

Josè Mourinho pare sia stato fondamentale per l’arrivo di Paul Pogba al Manchester United. Come rivela questa mattina il ‘Daily Star’ il tecnico portoghese ha spinto con la propria dirigenza per arrivare al centrocampista francese in questa sessione di calciomercato. Inoltre Mourinho ha chiamato più volte Pogba in vacanza, spiegandogli come allo United avrebbe potuto coltivare il sogno di diventare il migliore giocatore del mondo, cosa che risulterebbe difficile in un club come il Real Madrid visto che ogni giorno doveva confrontarsi con Bale e Cristiano Ronaldo. Paul Pogba si è fatto convincere così dal tecnico portoghese ex Inter, ed ha comunicato alla Juventus la volontà di tornare a giocare in Premier League proprio con la maglia del Manchester United. Alle 13 il francese è atteso a Manchester per le visite mediche, poi andrà in sede dove firmerà il contratto che lo renderà uno dei giocatori più pagati.

Nelle prossime ore sarà a tutti gli effetti un giocatore del Manchester United. Come riporta questa mattina ‘Il Corriere dello Sport’ il centrocampista francese arriverà oggi a Manchester per sostenere le visite mediche di rito prima della firma sul contratto, quindi già entro questa sera arriverà l’ufficialità e Pogba saluterà a tutti gli effetti la Juventus. Ai bianconeri andranno 110 milioni di euro, ma a questi soldi andranno sottratte le commissioni quindi nelle casse della Juventus verranno versati 106 milioni di euro netti. Una trattativa che dura da diversi mesi oramai, con il Real Madrid che ora deve mettersi l’anima in pace e puntare su altri giocatori in questa sessione di calciomercato. Florentino Perez, numero uno del club spagnolo, non se l’è sentita di spendere tutti quei soldi per un centrocampista ma fino all’ultimo è rimasto in corsa per Pogba. Ora non ci sono più dubbi, Pogba torna alle origini.

E’ la Bbc ad avanzare i primi dubbi sull’acquisto del Manchester United dalla Juventus di Paul Pogba che ha scosso il calciomercato. Pogba ormai è all’ufficialità con il club inglese che si è sbilanciato anche tramite Twitter, annunciando di fatto l’acquisto. L’emittente televisiva inglese però ha criticato l’affare di calciomercato sottolineando che forse Pogba si rivelerà l’errore più costoso della storia. Di certo al momento è difficile parlare, anche se si rimane piuttosto scioccati a pensare che Pogba quattro anni fa era stato preso praticamente a zero dalla Juventus proprio dal Manchester United che poi se l’è andato a riacquistare facendolo diventare l’affare di calciomercato più costoso della storia del calcio. Pogba però è come se avesse qualcosa ancora di incompiuto con la maglia della squadra inglese. Intanto Josè Mourinho oggi ha alzato il primo trofeo stagionale superando in finale di Charity Shield il Leicester di Claudio Ranieri.  torna al Manchester United, che nel pomeriggio ha pubblicato il comunicato ufficiale con il quale ha annunciato l’arrivo dI Pogba per le visite mediche. Un ultimo step prima di finalizzare l’acquisto dalla Juventus. Nessun segnale, invece, dal club bianconero, che ha dato l’autorizzazione a Pogba senza uscire allo scoperto. La Juventus evidentemente vuole aspettare che sia veramente tutto fatto per esporsi. Mentre il Manchester United annunciava il “Pogback”, la Juventus batteva il West Ham in amichevole. Mister Massimiliano Allegri, dunque, non ha seguito le ultime vicende relative al futuro di Pogba e, quindi, non si è esposto al termine della partita: «Non faccio nessun saluto, non so nulla. Posso parlare solo dell’amichevole. Poi, se Pogba andrà allo United, avrò modo di salutarlo, ha dichiarato Allegri ai microfoni di SkySport. Tutto comunque comincia ad essere sempre più chiaro. 

Prima l’annuncio ufficiale del Manchester United, che ha confermato l’arrivo di Paul Pogba per le visite mediche e di conseguenza il suo ritorno. Poi le parole del centrocampista francese, autorizzato dalla Juventus a volare in Inghilterra: «Quando troppe persone parlano, nessuno capisce. Parlerò molto presto, ha scritto Pogba su Twitter (clicca qui per visualizzare il messaggio). Il centrocampista, che ha detto addio alla Juventus, è pronto ad uscire allo scoperto e a spiegare la sua scelta di tornare al Manchester United. Intanto Fabio Capello ha parlato dell’operazione ai microfoni di Fox Sports durante la diretta della sfida di Community Shield dei Red Devils contro il Leicester City: «Pogba non è in grado di fare il centrale di centrocampo, giocando leggermente indietro, perché non riesce a far girare la palla velocemente, a fare cambi di campo, ha dichiarato Capello, secondo cui Pogba deve mostrare la propria potenza andando avanti: «Deve arrivare negli ultimi metri, dove ha qualità e fantasia.

Happy ending: Paul Pogba torna al Manchester United. L’annuncio tanto atteso è arrivato prima del previsto. Poco fa, infatti, i Red Devils hanno comunicato ufficialmente che la Juventus ha concesso al centrocampista il permesso di sottoporsi alle visite mediche per finalizzare la sua cessione. Il comunicato ufficiale era atteso per domani, all’apertura della Borsa, e invece il Manchester United a sorpresa ha annunciato il grande colpo di calciomercato a poco meno di un’ora dalla sfida con il Leicester City per la Community Shield. Curioso anche l’hashtag con cui il Manchester United ha annunciato sui social network il ritorno di Pogba: #Pogback compare nell’immagine allegata al post (clicca qui per vederla). Dunque, l’attesa è finita, ma va completato un ultimo step, quello delle visite mediche. Dopo arriverà un successivo comunicato che annuncerà la definitiva chiusura dell’operazione. E’ veramente questione di ore. La Juventus, dunque, può andare alla caccia del sostituto.

Solo alcune formalità separano Paul Pogba dal Manchester United. L’addio del centrocampista francese alla Juventus è sempre più vicino. Stando a quanto riportato da SkySport, ci sono tutte le firme necessarie sui contratti e i documenti, che sono stati anche ratificati. Dunque, le pratiche burocratiche sono state completate dalla Juventus, dal Manchester United e dall’agente di Pogba, Mino Raiola. Le visite mediche rappresentano solo l’ultima formalità, poi il trasferimento record potrà essere annunciato. Nessun timore, dunque, sugli approfondimenti clinici a cui si sottoporrà Pogba, il cui investimento si rivelerà anche un affare a livello di marketing per il Manchester United. Stando a quanto riportato dal Times, i Red Devils controlleranno l’80% dei diritti d’immagine di Pogba, quindi ci sarà modo di battere cassa. Inoltre, è stata già studiata una strategia di marketing che vedrà Pogba protagonista con Zlatan Ibrahimovic.

Il ritorno di Paul Pogba al Manchester United presto sarà realtà. La Juventus ha dato l’autorizzazione al centrocampista per sottoporsi alle visite mediche per i Red Devils, quindi l’affare sta per andare in porto. L’ulteriore attesa è legata all’apertura della Borsa, quindi domani arriverà il tanto atteso comunicato ufficiale e si conosceranno le cifre precise dell’operazione più costosa della storia del calcio. Secondo il quotidiano iberico Marca, Pogba percepirà 18 milioni di euro netti a stagione. La Juventus, invece, incasserà 110 milioni di euro e una parte di questa somma verrà reinvestita subito sul mercato alla ricerca del sostituto. Di sicuro comunque per Pogba non ci sarà nessun derby con Leonardo Bonucci. Il difensore, corteggiato dal Manchester City, ha deciso di respingere l’assalto dei Citizens per il forte legame con la Juventus. E la società bianconera è pronta a discutere del prolungamento contrattuale con adeguamento dell’ingaggio.

Sembra ormai in via di definizione il trasferimento di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United in questa finestra di calciomercato estivo. Le ultime indiscrezioni rivelano infatti che il centrocampista francese si trova in Inghilterra sin dalla giornata di ieri ed oggi sarebbe a Manchester per ultimare gli ultimi dettagli per il nuovo contratto. Inoltre, secondo quanto rivelato dalla redazione di Sky Sport 24, Pogba è stato autorizzato dalla Juventus a sostenere le visite mediche di rito prima di firmare per il suo nuovo club. Il classe 1993 ritorna così a vestire la maglia dei Red Devils dopo averli lasciati nel 2012 a causa della scarsa intesa con lo storico allenatore Sir Alex Ferguson che recentemente ne ha però comunque promosso il ritorno alla United. Questo pomeriggio la squadra di Mourinho affronterà i campioni d’Inghilterra del Leicester City di Ranieri e, a prescindere dal risultato, domani i tifosi potrebbero festeggiare grazie all’annuncio appunto dell’acquisto di Pogba.

In questa sessione di calciomercato estivo in casa Juventus ha tenuto a lungo banco il tormentone relativo all’approdo di Paul Pogba al Manchester United. Come vi abbiamo raccontato in precedenza, domani dovrebbe essere il giorno decisivo per l’annuncio di Pogba ai Red Devils e, secondo quanto riportato da Sportmediaset.it, il centrocampista francese starebbe addirittura svolgendo le visite mediche di rito a Manchester proprio in queste ore, mentre i suoi futuri compagni si apprestano a disputare il Community Shield nel pomeriggio contro il Leicester City di Ranieri. Intanto non mancano i nomi accostati alla Juventus per sostituire l’attuale numero 10 bianconero: il nome più gettonato al momento resta quello di Blaise Matuidi, altro mediano transalpino ma di proprietà del Paris Saint-Germain. Nella Supercoppa di lega vinta ieri sera dai parigini sull’Olympique Lione il tecnico Emery ha tenuto in panchina Matuidi per tutto il match preferendogli Stambouli e Thiago Motta, non volendo rischiare di schierare un giocatore distratto dalle possibili voci di calciomercato.

E’ ormai questione di ore perchè arrivi l’annuncio ufficiale del passaggio di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United in questa sessione di calciomercato estivo. Il centrocampista francese sarà acquistato per una cifra addirittura superiore ai 100 milioni di euro ma non tutti ritengono che il cartellino di Pogba valga una tale valutazione. Come riportato dall’agenzia ANSA, di lui ha parlato l’ex difensore del Manchester United Rio Ferdinand, ora ritiratosi dall’attività agonistica, che ha spiegato la sua posizione in merito: “Nessun giocatore dovrebbe costare più di 20 milioni. Io non so se Pogba valga oltre 100 milioni; per me, un calciatore non dovrebbe costarne più di 20. Credo che Pogba voglia venire. Ho parlato con lui, lo conosco bene. Per lui, il calcio è tutto e non pensa ai soldi. Quando si è parlato dello United, il denaro è diventato secondario. Io comprato a 35 milioni dal Leed United? La verità è che siamo stati sei volte campioni della Premier in 12 anni. Sotto questo punto di vista sono stato un buon affare.”

Il tormentone di calciomercato relativo al trasferimento di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United sta ormai giungendo al termine. Secondo quanto rivelato da La Gazzetta dello Sport infatti, domani dovrebbe essere il giorno decisivo per l’ufficialità del passaggio del centrocampista francese ai Red Devils. Stando alla Rosea la trattativa è stata congelata in questi giorni a causa della volontà dello United di non voler deconcentrare l’ambiente ed i giocatori rispetto al Community Shield che verrà disputato oggi pomeriggio a Wembley. Altro motivo per il rinvio della firma è dovuto ad un fattore puramente economico: la squadra del Manchester United è infatti quotata in borsa e l’acquisto ufficiale di Paul Pogba garantirebbe un rialzo delle quotazioni che la proprietà americana non vuole certo farsi sfuggire. Intanto, anche la Supercoppa odierna verrà seguita dal giocatore in televisione, così da non far parlare ulteriormente di sè visto il trofeo in palio.

Il futuro di Paul Pogba si tinge di rosso con le ultime tracce di bianconero che sono andate via perse. Pogba infatti, secondo l’indiscrezione di calciomercato riprotata da Gazzetta.it, è arrivato ieri a Manchester dove sosterrà oggi le visite mediche per lo United. Entro lunedì quindi dovrebbe esserci l’ufficilità con Pogba che passerà dalla Juventus al Manchester senza presentarsi quindi al ritiro di Vinovo. A nulla sono servite ieri le parole di Allegri che con tono imbarazzato ha affermato che Pogba è ancora un calciatore della Juventus e che lo aspetta in ritiro. Sa bene Allegri che non è così e che da ormai 2 mesi questo tormentone di calciomercato è già deciso. Intanto Pogba cerca di mantenere un profilo basso sia dal vivo che sui social in attesa che l’affare di calciomercato sia ufficiale. Su Instagram infatti Pogba pubblica una foto che riguarda le Olimpiadi iniziate da ieri a Rio de Janeiro. Pubblica una bellissima foto che sullo sfondo della bandiera della Francia ci mostra in secondo piano quella del Brasile paese ospitante con da un lato la Tour Eiffel e dall’altra il Cristo Redentore e sopra invece ci sono i classici cinque cerchi che rappresentano proprio la manifestazione. Nel commento Paul Pogba scrive: “Bonne chance à tous les athlètes allez la France! Allez @tcheumeo! #espritbleu #vamopracima”, “Buona fortuna a tutti gli atleti della Francia“, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori