Diretta/ Ascoli-Spal (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: finisce in parità (Serie B, oggi 10 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Ascoli-Spal, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca allo stadio Del Duca sabato 10 settembre, valida per la terza giornata del campionato di Serie B

Ascoligiallo_Cacia
Foto LaPresse

E’ finita uno a uno la sfida del Del Duca tra Ascoli e Spal, al termine di novanta minuti piuttosto combattuti e appassionanti. La formazione allenata da Semplici passa in vantaggio grazie ad un gol messo a segno da Pontisso poco prima della mezzora della prima frazione di gioco. I bianconeri iniziano a macinare gioco e nella ripresa trovano la rete del pareggio grazie a bomber Cacia. Il risultato non cambia più, le due squadre si dividono la posta in palio. 

Oltre ottantacinque minuti di gioco sul cronometro e risultato sempre fermo sull’uno a uno tra Ascoli e Spal. Al settantacinquesimo, infatti, i padroni di casa hanno trovato la via del pareggio con una marcatura messa a segno da Cacia. Pareggio tutto sommato meritato da parte dei padroni di casa, che hanno trovato il gol dopo aver creato diverse opportunità sul fronte offensivo. Pochi minuti al termine della gara, vedremo se i padroni di casa avranno la forza per cercare il gol vittoria. 

Quando siamo giunti oltre il sessantacinquesimo minuto della partita, il risultato tra Ascoli e Spal è sempre fermo sull’uno a zero in favore della formazione romagnola. Gli ospiti sono passati in vantaggio atttorno al ventottesimo grazie ad una marcatura messa a segno da Pontisso. I padroni di casa stanno facendo girare palla, alla ricerca di spazi tra le maglie avversarie. Spal messa benissimo in campo, ai bianconeri servirebbe un episodio favorevole per ritrovare la via del pareggio. Oltre venticinque minuti di speranza per i locali, ancora sotto di una rete. 

E’ terminato sul risultato di uno a zero in favore della Spal, il primo tempo tra i padroni di casa dell’Ascoli e i romagnoli. Punteggio sbloccato attorno alla mezzora di gioco da Pontisso: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla corsia laterale sinistra, la difesa bianconera respinge la palla, servendola direttamente a Pontisso che conclude di potenza al volo e insacca alle spalle di Lanni che non può davvero nulla. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, si riparte tra poco per il secondo tempo. L’Ascoli dovrà cambiare registro se vorrà riportare il risultato in equilibrio.

Quando siamo giunti quasi alla prima mezzora dell’incontro, il risultato tra Ascoli e Spal è sempre fermo sullo zero a zero. Attorno al quindicesimo i padroni di casa sono andati vicinissimi al vantaggio, grazie ad una iniziativa personale di Orsolini che ha tentato la conclusione col destro da fuori area che si è stampata sul palo. Poco più tardi ancora bianconeri pericolosi, questa volta con un colpo di testa da parte di Cacia, il quale conclude in porta sul traversone di Almici ma Meret è bravo e attento a non farsi trovare impreparato. Partita piacevole al Del Duca, il punteggio però non si sblocca. 

E’ cominciata da quasi dieci minuti di gioco la sfida di Serie B 2016-2017 tra Ascoli e Spezia, con il risultato ancora fermo sullo zero a zero. L’inizio dell’incontro è per il momento piuttosto equilibrato, con le due squadre che stanno attraversando una fase di studio. La formazione ospite sta comunque mostrando grande personalità in queste prime battute, d’altra parte l’entusiasmo è ancora alle stelle dopo il tre a zero ottenuto nello scorso turno di campionato in casa contro il Vicenza. Mister Semplici continua a dare indicazioni ben precise ai suoi: il mister dei romagnoli chiede grande attenzione e applicazione ai suoi ragazzi. 

Mancano pochi minuti al calcio di inizio di Ascoli-Spal, partita valida per la terza giornata del campionato di Serie B 2016-2017. I bianconeri sono reduci dal pareggio contro la Pro Vercelli, mentre gli ospiti hanno strapazzato in casa il Vicenza. Le due squadre stanno ultimando la fase di riscaldamento, nel frattempo gli allenatori hanno comunciato le loro scelte tecniche diramando le formazioni ufficiali: Ascoli (4-3-3): Lanni; Almici, Augustyn, Mengoni, Mignanelli; Bianchi, Hallberg, Cassata; Orsolini, Cacia, Gatto. Spal (3-5-2): Meret; Gasparetto, Giani, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Arini, Mora, Del Grosso; Antenucci, Zigoni. 

Ascoli-Spal si gioca tra poco, perciò possiamo andare a guardare quella che potrebbe essere la chiave tattica della partita dello stadio Del Duca; Alfredo Aglietti a Vercelli ha schierato un Ascoli quadrato e compatto, con un 4-4-2 che ha messo in luce la vocazione di una squadra che vuole sicuramente conquistare una salvezza più tranquilla rispetto a quella della passata stagione. Stesso modulo anche per la Spal di Leonardo Semplici, che ha confermato di essere una squadra che si trova estremamente a suo agio muovendosi negli spazi, riuscendo a colpire in contropiede e a tenere costantemente in mano il pallino del gioco contro un Vicenza praticamente costretto a giocare in inferiorità numerica tutta la partita. La trasferta di Ascoli potrebbe dunque mettere in luce le reali caratteristiche di una squadra che a Benevento ha trovato maggiori difficoltà di espressione contro una Lazio più chiusa.

Ascoli-Spal: per Alfredo Aglietti le ultime settimane sono state difficili per la tragedia che ha colpito il territorio delle Marche e la provincia di Ascoli in particolare, col terremoto che ha avuto uno dei suoi epicentri nel paese di Arcuata del Tronto. Il tecnico ha voluto sottolineare come lo spirito visto a Vercelli, al di là dell’errore finale, debba essere riproposto anche contro la Spal. Una solidità riconosciuta anche dall’allenatore degli emiliani, Leonardo Semplici, che ha visto crescere la sua squadra nell’atteggiamento e nell’intensità della prestazione contro il Vicenza. L’Ascoli però è stata giudicata dal tecnico degli spallini come una squadra maggiormente esperta e da prendere con le molle, per evitare problematiche come quelle della partita di Benevento, in cui pure di fronte la Spal aveva un’altra neopromossa dalla Lega Pro.

Si avvicina: allo stadio Del Duca si trovano di fronte due squadre che hanno giocato lunico precedente nella stagione 2014-2015. Eravamo nel campionato di Lega Pro, al termine del quale lAscoli avrebbe conquistato la promozione in Serie B a scapito del Teramo, promosso sul campo ma poi retrocesso per illecito sportivo: in quella domenica 8 febbraio, per la ventiquattresima giornata del torneo, lAscoli vinceva 2-1 allo stadio Del Duca. Guidati da Mario Petrone, i marchigiani, allepoca ancora in testa al girone B di Lega Pro, andavano sotto per effetto del gol di Giordano Fioretti dopo 22 minuti, ma trovavano la forza di recuperare con il dodicesimo gol in campionato di Cristian Altinier e poi vincevano la partita con Leonardo Perez. La partita di andata allo stadio Mazza era invece stata vinta dalla Spal, con un Ascoli ancora in ritardo in classifica: a decidere era la rete di Mattia Finotto al 79 minuto. 

Ascoli-Spal, diretta dall’arbitro Martini, si gioca sabato 10 agosto 2016 alle ore 15.00, e vedrà le due squadre scendere in campo per la terza giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Si tratterà di un ritorno per l’Ascoli, che ha visto rinviata la partita contro il Cesena a causa dei tragici accadimenti del terremoto che hanno tenuto col fiato sospeso l’Italia e devastato anche la zona appenninica delle Marche.

La sfida contro la formazione estense non dovrebbe però essere a rischio, con i bianconeri allenati da Aglietti che torneranno così in campo dopo il pareggio all’esordio sul campo della Pro Vercelli. Una sfida con diversi rammarici, visto che i bianconeri hanno sfiorato la vittoria per poi subire la rete del pareggio dei piemontesi proprio allo scadere. La Spal dalla sua si presenterà allo stadio Cino e Lillo Del Duca sulle ali dell’entusiasmo. Il campionato non era iniziato bene per la formazione di Ferrara, sconfitta all’esordio sul campo di un’altra neopromossa, il Benevento.

Contro il Vicenza domenica scorsa, complice l’espulsione del portiere Benussi tra le fila dei veneti, è arrivata però la riscossa, con la Spal che è tornata a vincere una partita in Serie B dopo ventitré anni, battendo i berici con un rotondo tre a zero che poteva essere anche più rotondo considerando che i biancazzurri hanno colpito tre legni. La sfida di Ascoli potrà dunque dare conferme su quello che è stato l’approccio dei ferraresi alla nuova stagione, col salto di categoria che richiede comunque sempre un periodo di adattamento.

Queste le probabili formazioni: nell’Ascoli Lanni difenderà la porta, con Mengoni schierato sulla corsia laterale di destra e Almici sulla corsia laterale di sinistra in difesa, mentre Bianchi e lo svedese Hallberg saranno i difensori centrali. A centrocampo Mignanelli e Cassata giocheranno nella zona centrale mentre Cinaglia sarà il laterale destro e Gatto il laterale sinistro. In attacco assieme a Cacia giocherà il giovane Orsolini. Risponderà la Spal con Branduani come estremo difensore, mentre la difesa a tre vedrà schierati titolari Giani, Cremonesi e Gasparetto. A centrocampo spazio per vie centrali a Zigoni e Arini: l’esterno mancino sarà Castagnetti, mentre sulla corsia opposta giocherà Mora. In avanti confermato il tandem Lazzari-Antenucci.

I bookmaker che hanno stilato le quote per oggi pomeriggio valutano la sfida in estremo equilibrio. Betclic propone a 2.50 la quota per il successo interno dei marchigiani, mentre Bwin moltiplica per 3.00 la quota per l’eventuale pareggio. Bet365 offre a 3.20 il colpaccio esterno degli emiliani.

Ascoli-Spal, sabato 10 agosto 2016 alle ore 15.00, sarà una delle esclusive in diretta tv di Sky per il campionato cadetto, col match trasmesso in diretta sul canale 256 del boquet satellitare (Sky Calcio 6 HD) oppure in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it, disponibile alla visione per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare, che potranno attivare l’applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori