Diretta/ Novara-Salernitana (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: vittoria di misura grazie a Faragò! (Serie B, oggi 10 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Novara-Salernitana, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca sabato 10 settembre all’Arechi, valida per la terza giornata del campionato di Serie B

novara_formazioni
Diretta Novara Pro Vercelli, LaPresse

Il Novara batte la Salernitana davanti ai propri tifosi grazie alla rete di Faragò nel primo tempo. Vittoria meritata per i padroni di casa, che hanno sfiorato ripetutamente il raddoppio: prima con Corazza, poi con Dickmann e infine con Galaninov, che recrimina per aver colpito il palo. La Salernitana ha mostrato voglia ma poca concretezza: non ha saputo creare pericoli importanti dalle parti di Da Costa, se non con la punizione di Rosina, deviata in corner da Galabinov. Troppo poco contro un Novara cinico e attento nel chiudere bene gli spazi. Una prova “solida” quella dei padroni di casa, che raccolgono così la prima vittoria nel campionato di Serie B. La Salernitana rinvia l’appuntamento ma il bottino è povero: due pareggi e la sconfitta odierna.

Con un po’ di ritardo è ricominciata Novara-Salernitana: via al secondo tempo! Subito una buona occasione per Sansone, che a pochi passi dalla porta trova l’opposizione di Schiavi. Al 49′ la Salernitana reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di mano, ma ottiene solo un corner per la deviazione sul tiro di Busellato. Al 51′ ci prova Coda dalla distanza, ma il tiro viene bloccato agevolmente da Da Costa. Si sveglia al 55′ Donnarumma, ma viene fermato dopo il suo tiro al volo per una posizione di fuorigioco. L’attaccante viene poi richiamato in panchina: in campo al suo posto Caccavallo, ben più intraprendente: prima ottiene un corner, poi cerca Coda, il cui tiro viene ribattuto in calcio d’angolo. Sfiora il gol Galabinov, che al 61′ a tu per tu con Terracciano colpisce il palo. Rammarico per l’attaccante bulgaro, che spreca una ghiotta occasione.

La Salernitana prova a reagire dopo il vantaggio del Novara: è Odjer a provarci al 17′ con un tiro da fuori area che non inquadra la porta. Il Novara, però, sfiora il raddoppio al 19′ con un bel suggerimento di Sansone per Corazza, chiuso provvidenzialmente da Terracciano. La Salernitana evidenzia qualche difficoltà, ma al 24′ si propone in avanti con Rosina, il cui cross per Donnarumma viene deviato in corner da Scognamiglio. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Bernardini colpisce di testa, mandando però la palla a lato. Il Novara continua a spingere: al 24′ Viola lancia Faragò, che rimette in mezzo per Galabinov, che per poco non riesce a deviare la palla in rete. Spara alto, invece, Sansone al 25′ dopo aver raccolto la palla dalla respinta di Bernardini. Al 28′ Novara e Salernitana optano per il timeout e, quindi, ne approfittano per rinfrescarsi. Al 32′ ci prova Corazza con il destro. La Salernitana non riesce ad innescare Coda e Donnarumma e soffre le sortite offensive dei padroni di casa. Scarseggiano le idee e allora Faragò al 41′ ci prova dopo una discesa personale, ma spedisce la palla sopra la traversa. Bel tiro di Dickmann, ma Terracciano si salva in corner.

A caccia di riscatto il Novara, che contro la Salernitana vuole rimediare alla sconfitta maturata nel match contro il Pisa. La squadra campana, però, è altrettanto motivata, visto che nelle prime due giornate di campionato ha raccolto due pareggi. Per tutti questi motivi la prima fase della partita è di studio: la Salernitana fa girare la palla nella propria metà campo a ricerca di spunti offensivi, ma il Novara copre bene gli spazi e al 7′ si porta in vantaggio: Galabinov vince il duello fisico con Schiavi, affronta Bernardini e poi serve Faragò, il quale al volo tira verso Terracciano e sblocca subito la partita di Serie B. Reagisce subito la Salernitana, che conquista il corner, ma poi non lo sfrutt e il Novara può gestire il vantaggio.

L’attesa sta per finire, perché alle 15:00 comincerà la sfida Novara-Salernitana di Serie B. Poco fa sono state comunicate le formazioni ufficiali. Cominciamo dal Novara e dalle scelte di Roberto Boscaglia: 1 Da Costa; 24 Dickmann, 2 Troest, 6 Scognamiglio, 27 Calderoni; 4 Viola, 5 Casarini; 8 Faragò, 18 Sansone, 11 Corazza; 16 Galabinov. A disposizione: 31 Pacini, 7 Bajde, 9 Di Mariano, 14 Beye, 17 Armeno, 20 Kupisz, 23 Adorjan, 28 Selasi, 30 Koch. Passiamo alla Salernitana e allo schieramento scelto da Giuseppe Sannino: 1 Terracciano, 3 Vitale, 4 Bernardini, 6 Schiavi, 8 Busellato, 10  Rosina, 11 Donnarumma, 13 Mantovani, 20 Odjer, 27 Laverone. A disposizione: 12 Iliadis, 2 Franco, 5 Ronaldo, 7 Joao Pedro, 14 Della Rocca, 16 Tuia, 17 Caccavallo, 19 Improta, 28 Zito. Tra poco, dunque, il fischio d’inizio per la partita che sarà arbitrata allo stadio “Silvio Piola” di Novara da Pezzuto di Lecce.

Novara-Salernitana: i tecnici di Novara e Salernitana sono fra quelli che meglio si caratterizzano per la scelta di un modulo base in tutto il panorama della Serie B. E’ modulo 4-2-3-1 per Roberto Boscaglia, 3-5-2 invece per Giuseppe Sannino, con l’ex tecnico del Trapani e del Brescia che ha visto però la sua squadra ancora sorprendentemente imballata, nonostante i piemontesi siano riusciti ad accedere al quarto turno di Coppa Italia sembrando ad agosto già abbastanza in forma. Curioso il caso della Salernitana che da quando è arrivato Sannino ha finora sempre pareggiato in partite ufficiali. Due match in Coppa Italia entrambi finiti ai rigori (uno vinto contro il Benevento e uno perso contro il Pisa), poi le sfide contro Spezia e Verona.

Novara-Salernitana: il punto dei due allenatori, attraverso alcune dichiarazioni sullo stato di forma e la condizione, a pochi minuti dall’inizio di questa partita dello stadio Arechi (terza giornata di Serie B). Dopo la sconfitta di Pisa, Roberto Boscaglia ha evidenziato come la sua squadra debba saper crescere dal punto di vista agonistico, essendo stata costretta a subire la sfuriata pisana senza riuscire poi a reagire a fronte della strenua difesa dei toscani. Esattamente l’aspetto in cui è riuscita invece ad eccellere la Salernitana di Giuseppe Sannino, che contro il Verona ha saputo reagire dimostrando grande grinta e determinazione. Una squadra che ora deve trovare maggiore brillantezza, soprattutto quando le asperità del calendario termineranno, visto che la partenza dei granata è stata molto dura.

Lultima volta in cui le due squadre si sono incontrate risale naturalmente alla scorsa stagione, con i piemontesi che non sono riusciti a centrare la promozione e i campani che hanno invece ottenuto una salvezza che sembrava insperata. Allo stadio Silvio Piola si era giocato il 3 aprile: il Novara quarto in classifica ospitava la Salernitana penultima, ma incredibilmente veniva fuori un 1-1. Una beffa per la formazione piemontese, non tanto per la superiorità numerica (espulso Alessandro Bernardini, ma al 90 minuto) quanto per il gol che Leonardo Gatto aveva segnato al 94 minuto di gioco sullassist di Massimo Coda, e con il quale la Salernitana aveva clamorosamente pareggiato il gol che al 61 Andrey Galabinov aveva messo in porta sullassist di Cristian DellOrco, una conclusione di sinistro che aveva rappresentato per lattaccante bulgaro arrivato dal Livorno la nona rete della sua stagione. Allandata era andata ancora peggio al Novara: allArechi la Salernitana aveva vinto 1-0 con il gol di Alfredo Donnarumma al 67 minuto.

Novara-Salernitana, diretta dall’arbitro Ivano Pezzuto della sezione di Lecce, si gioca sabato 10 settembre 2016 alle ore 15.00 e vedrà opposte nella terza giornata del campionato di Serie B 2016-2017 due formazioni che non hanno ancora ottenuto la loro prima vittoria stagionale. I piemontesi dopo la beffa subita in casa contro il Trapani, con il pari incassato a tempo scaduto quando i tre punti parevano ormai acquisiti, si sono ritrovati sconfitti in casa di un Pisa reduce da una tumultuosa crisi societaria, risolta solo in extremis per riuscire a partecipare al campionato di Serie B.

Non certo la partenza che la formazione allenata da Boscaglia sognava: meglio è andata alla Salernitana, che ha ottenuto due pareggi ma contro due squadre che sulla carta sono pretendenti dirette al salto in Serie A. Ovvero lo Spezia, messo alle corde dal gol di Rosina fino al pareggio strappato nel finale, e l’Hellas Verona, raggiunto in rimonta allo stadio Arechi nella passata stagione.

Giuseppe Sannino ha voluto dare un’impostazione molto solida alla sua squadra e ci è riuscito finora mostrando una Salernitana soprattutto molto diversa rispetto a quella dell’anno scorso, che spesso conduceva i match sul piano del gioco ma vanificava quanto prodotto con errori difensivi abbastanza puerili. La partita allo stadio Silvio Piola sarà fondamentale per comprendere le reali potenzialità delle due squadre: soprattutto il Novara è chiamato a lanciare un segnale viste le aspettative sulla squadra, dopo la semifinale play off disputata nella passata stagione.

Queste le probabili formazioni dell’incontro. Il Novara schiererà lo svizzero Da Costa a difesa della porta, il danese Troest e Scognamiglio come difensori centrali, mentre sulla corsia laterale difensiva di destra giocherà Dickmann e su quella di sinistra Armeno. A centrocampo Casarini e Viola saranno i vertici arretrati, a coprire le spalle di Farago, Sansone e Corazza, incursori offensivi a sostegno del bomber bulgaro Galabinov. La Salernitana scenderà invece in campo con Terracciano tra i pali ed una difesa a tre composta da Mantovani, Laverone e Bernardini. A centrocampo spazio al ghanese Odjer, a Rosina e a Busellato, mentre sulla corsia laterale di destra si muoverà Schiavi e sulla corsia laterale di sinistra toccherà a Busellato. In avanti, confermato il tandem Coda-Donnarumma.

Le principali agenzie di scommesse vedono il Novara comuque favorito, nonostante la partenza a rilento dei piemontesi in questo avvio di Serie B. Bwin propone a 1.95 il successo interno della formazione allenata da Boscaglia, mentre Bet365 propone a 3.40 l’eventuale pareggio. Per Unibet il successo campano esterno viene quotato 4.25.

Novara-Salernitana, sabato 10 settembre 2016 alle ore 15.00, sarà trasmessa in diretta tv su due canali del boquet satellitare per tutti gli abbonati di Sky, ovvero sul numero 106 (Sky Sport Mix HD) e sul numero 258 (Sky Calcio 8 HD). Ci sarà come sempre la possibilità di usufruire della diretta streaming video sul sito skygo.sky.it, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori