DIRETTA/ Venezia-Reggiana (risultato finale 1-1) info streaming video Sportube. 5′ Nole, 65′ Modolo (Lega Pro girone B, 10 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Venezia-Reggiana: info streaming video e diretta Sportube, quote, probabili formazioni e risultato. La partita di Lega Pro girone B è in programma sabato 10 settembre 2016 

inzaghi_capelli
Filippo Inzaghi, 43 anni, allenatore del Venezia (LAPRESSE)

In settimana la società lagunare ha annunciato la nascita di una squadra femminile per il settore giovanile. Si chiamerà Woman Venezia FC e nella stagione sportiva 2016-2017 esordirà nel campionato Esordienti a 9. Il presidente Joe Tacopina si è dichiarato orgoglioso di questo progetto, aggiungendo che il futuro dello sport è donna e ricordando come nella sua terra dorigine, gli Stati Uniti dAmerica, il livello del calcio femminile sia in diversi casi più alto rispetto a quello maschile (non a caso la nazionale femminile statunitense ha dominato per anni nel panorama calcistico). Tacopina ha spiegato di aver discusso con il presidente FIGC Carlo Tavecchio, riguardo lo sviluppo del calcio femminile in Italia: sono ancora più orgoglioso che il nostro club da questanno dia il proprio concreto supporto, ha aggiunto. Ad allenare il Woman Venezia FC sarà Vanessa Vio, ex giocatrice a passata al ruolo di mister da 3 anni. Il sito ufficiale www.veneziafc.club ha riportato anche le sue parole: Siamo tutte entusiaste di iniziare questa avventura. Il primo obiettivo è crescere sotto il profilo tecnico, ci impegneremo a fondo, daremo tutte noi stesse perché vogliamo dimostrare di potercela giocare anche con i maschi.

Sarà diretta dallarbitro Armando Ranaldi della sezione di Tivoli, assistito dai guardalinee Riccardo Fabbro di Roma 2 e Tommaso Diomaiuta di Albano Laziale. Terzo test di campionato per il Venezia di Pippo Inzaghi, una delle squadre accreditate ad un cammino di vertice nel girone B della Lega Pro. Sabato 10 settembre 2016 dalle ore 18:30 i lagunari se la vedono con la Reggiana, in uno dei match più interessanti in programma per la terza giornata.

I primi due turni hanno mostrato un Venezia non ancora spumeggiante dal punto di vista offensivo: in 180 minuto è maturato solo 1 gol, realizzato da Gianni Fabiano e buono comunque per i tre punti dellesordio contro il Forlì. Nellultimo week-end invece la squadra di Inzaghi non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 sul campo del Mantova. Più pirotecniche le due esibizioni della Reggiana, che ha prima perso 2-1 a Bassano del Grappa prima di travolgere lAncona per 4-0.

E stato lattaccante Jacopo Manconi ad ispirare il poker contro i marchigiani: il ventiduenne in prestito dal Novara è andato a segno due volte nel giro di tre minuti, prima al 36 e poi al 38 del primo tempo.

Nella ripresa le altre due reti, quelle del centrocampista Federico Angiulli al 59 e dellesterno Angelo Nolè nei minuti di recupero (93). Reggiana che questanno sembra poter puntare ai playoff, cui accederanno le squadre dalla seconda alla decima di ciascun girone: obiettivo che quindi appare alla portata degli emiliani, che lanno scorso ha concluso al settimo posto il gruppo A. Il Venezia invece è una delle squadre neopromosse ma come detto in estate si è rinforzato notevolmente, grazie allentusiasmo del presidente statunitense Joe Tacopina.

Per la sua seconda casalinga Inzaghi dovrebbe confermare il suo 4-3-3, modulo adottato fin dalle giovanili del Milan: possibile qualche cambiamento nel tridente dattacco, con Simone Edera e lo spagnolo Alex Geijo che potrebbero relegare in panchina Nicola Ferrari e Fabiano, mentre Marsura dovrebbe conservare il suo posto sulla fascia sinistra. A centrocampo giocheranno Bentivoglio, Pederzoli e lesperto capitano Soligo, anche se il mister potrebbe preferire a questultimo il giovane classe 95 Alberto Acquadro. Dietro Modolo e Domizzi a proteggere il portiere Facchin, infine i terzini Malomo e Garofalo.

La Reggiana si presenterà al Penzo puntando su un undici titolare molto simile, se non identico, a quello di una settimana fa. Vedremo se gli esterni dattacco, Manconi e Nolè, sapranno ancora fare la differenza, mentre Ettore Marchi cercherà il suo primo gol in campionato (è già andato a segno nei turni estivi di Coppa Italia). A centrocampo previsti Angiulli, Maltese e Andrea Bovo, in difesa invece da destra a sinistra dovrebbero giocare Ghiringhelli, Spanò, Rozzio e Giro; in porta Perilli.

Sulla carta la squadra favorita per questa partita è il Venezia, che potrà contare sul vantaggio del fattore campo: i bookmaker concordano nellassegnare le maggiori possibilità su vittoria ai lagunari. Attenzione però alla Reggiana, che come detto viaggia con vento in poppa dopo lultimo successo ed avrà meno da perdere. Lagenzia di scommesse SNAI fissa il segno 1 per laffermazione del Venezia a quota 2,10, mentre il segno 2 per il colpo esterno degli emiliani moltiplica per 3,50 la posta in palio, e può rappresentare unopzione invitante ancorché rischiosa. A quota 3,10 invece il segno X per il pareggio finale. Opzione Under valutata 1,65, Over a 2,05, opzione Gol a quota 1,87 e NoGol a 1,78.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Venezia-Reggiana si potrà seguire in diretta streaming video sul canale web sportube.tv; da questanno però il servizio di Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal sito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori