DIRETTA/ Atalanta-Torino (risultato finale 2-1) info video e tv:Vittoria per la Dea! (Serie A 2016, oggi 11 settembre)

- La Redazione

Diretta Atalanta-Torino, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Atleti Azzurri d’Italia ed è valida per la terza giornata di Serie A

Atalanta_Papu
Video Lazio Atalanta - LaPresse

L’Atalanta batte per 2-1 il Torino e conquista la sua prima vittoria nell’era Gasperini, grazie alla rimonta dopo lo svantaggio subito al 54 su punizione di Iago. Decidono le reti di Masiello al 56 minuto e di Kessié all’82’ su calcio di rigore. Il Torino nel finale non ha avuto le forze per tentare di evitare la sconfitta, ma l’Atalanta per quanto visto in campo ha ottenuto un successo più che meritato. Nel finale allontanato anche Gasperini dall’arbitro Mariani mentre stava rimproverando un giocatore della sua squadra. L’Atalanta conquista i primi punti della sua stagione e raggiunge quota 3, a pari punti proprio con il Torino. 

L’Atalanta passa in vantaggio per 2-1 nella sfida della terza giornata di campionato fra gli Orobici e il Torino. Le due squadre stanno continuando a dare vita ad una combattutta ed accesa gara. Serie di cambi da una parte e dall’altra. In particolare nel Torino è entrato Boyè che al 75 ha avuto una grande occasione da dentro l’area. Il giovane argentino riceve palla in area e calcia potentemente verso la porta, ma Sportiello respinge. Al 78′ Gomez conquista un calcio di rigore, sfruttando un’ingenuità di De Silvestri. Sul dischetto si presenta Kessié che non ascolta le proteste del rigorista scelto Paloschi e decide di calciare lui il penalty. Il giovane centrocampista batte Hart e fa esplodere lo Stadio Azzurri d’Italia. 

Comincia la seconda frazione di gioco di Atalanta-Torino allo Stadio Atleti Azzurri di Italia. Dopo pochi minuti i padroni di casa riescono ad andare alla conclusione con Pinilla. Il cileno colpisce di testa un cross di Gomez, ma non riesce a schiacciare e il pallone sorvola di molto la traversa. Gasperini dopo appena 5 minuti di gioco sostituisce Pinilla con Paloschi, ma il Torino a sorpresa passa in vantaggio. Al 54 minuto l’arbitro Mariani assegna una punizione al Torino dopo un fallo molto dubbio di Toloi ai danni di Maxi Lopez. Iago Falque su punizione calcia bene e con la complicità di Sportiello riesce a portare in vantaggio il Torino. Il Torino non fa in tempo a finire i festeggiamenti per il gol, perchè al 56′, Masiello sfrutta benissimo una brutta uscita di Hart e calcia a porta vuota, riportando in pareggio il risultato. 

Finisce a reti inviolate la prima frazione di gioco fra Atalanta e Torino allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. Nonostanze il risultato è stata un primo tempo di partita emozionante con azioni pericolose da una parte e dall’altra. Intorno alla mezz’ora l’arbitro Mariani ha allontanato Mihajlovic dal campo di gioco dopo una veemente protesta del tecnico serbo, con Lombardo che ha preso il suo posto a bordocampo sulla panchina del Torino. Nel finale di partita l’Atalanta è andata vicinissima al vantaggio dopo aver regalato al 44 minuto una conclusione a Molinaro da dentro l’area, che per fortuna degli Orobici il terzino non ha sfruttato al meglio. A tempo quasi scaduto uno dei protagonisti di questa prima frazione di gioco Kessié ha avuto un’ottima chance a pochi passi dalla porta di Sportiello su uno splendido assist di Gomez, ma il centrocampista nerazzurro ha calciato incredibilmente alto il pallone colpendolo malissimo. 

Il risultato non si sblocca, ma la gara si è accesa e le due squadre sembrano aver preso le misure per rendersi pericolose in zona gol. Benassi del Toro è riuscito ad andare alla conclusione per ben due volte, ma Sportiello si è fatto trovare sempre pronto e reattivo. Al minuto 21 l’Atalanta ha sfiorato il gol in seguito a una bella azione di Kessié che sfonda nell’area di rigore granata e sfodera un tiro-cross rasoterra che costringe Hart ad un grande intervento. Sulla respinta dell’ex Citizen si getta Konko che si coordina bene e calcia battendo il portiere granata. Ma involontariamente Pinilla ribatte la conclusione del compagno e l’azione sfuma. Al 27′ Kessié si rende ancora protagonista con un tiro da dentro l’area, ma la sua conclusione finisce di un soffio fuori a lato del palo. La partita intanto si sta facendo sempre più nervosa e l’arbitro Mariani sarà costretto a prendere provvedimenti se il clima non si placa. 

E’ cominciata la sfida fra Atalanta e Torino allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia. Sorprese in formazione per entrambe le squadre. Gasperini a sorpresa conferma Sportiello in porta e sceglie Pinilla nel ballottaggio con Paloschi. Mihajlovic recupera a sorpresa Maxi Lopez in attacco. Nei primi minuti l’Atalanta è riuscita a mettere in seria difficoltà la difesa del Torino, provocando l’ammonizione al 4 minuto di Bovo. La Dea però non è riuscita a sfruttare le occasioni da calcio piazzato. Squadre molto attente in fase difensiva e pochi spazi per colpire, vedremo chi fra le due squadre saprà trovare maggiori soluzioni per sbloccare la partita. 

Comincia: prende il via la partita valida per la terza giornata del campionato di Serie A. Gian Piero Gasperini non ha ancora fatto punti nella sua nuova avventura, e ora ha bisogno di muovere la classifica; il Torino invece ha fatto benissimo nella seconda giornata ma oggi è senza Andrea Belotti, che manca la partita contro la squadra della sua città così come Gasperini se la gioca contro le sue origini. Andiamo allora a vedere quali sono le formazioni ufficiali di Atalanta-Torino, calcio dinizio alle ore 15. Sportiello; Konko, Toloi, Masiello, Zukanovic; Kessie, Kurtic, Freuler; D’Alessandro, Pinilla, A. Gomez. Allenatore: Gian Piero Gasperini Hart; De Silvestri, C. Bovo, Castan, Molinaro; Benassi, Valdifiori, Baselli; J. Martinez, Maxi Lopez, Iago Falque. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Atalanta-Torino: andiamo a vedere quali sono i precedenti legati a questa partita, se non altro i più recenti. Nella stagione 2015-2016 allAtleti Azzurri dItalia si era giocato domenica 22 novembre, per la tredicesima giornata di Serie A: due squadre che si trovavano a metà classifica e dunque già piuttosto tranquille, a vincere era stata la squadra di Giampiero Ventura grazie al gol messo a segno da Cesare Bovo al 52 minuto, un destro sullassist del grande ex Daniele Baselli direttamente da calcio dangolo. Nella stagione precedente, alla ventinovesima giornata, altra vittoria del Torino: questa volta 2-1con Fabio Quagliarella e Kamil Glik a segno nel primo tempo, lAtalanta aveva trovato il gol soltanto nellultimo quarto dora grazie a Mauricio Pinilla. Lultima vittoria degli orobici allAtleti Azzurri dItalia è dunque quella del primo settembre 2013, seconda giornata di campionato: con Stefano Colantuono in panchina lAtalanta si era imposta per 2-0, entrambi i gol erano stati segnati nel secondo tempo e avevano portato la firma di Guglielmo Stendardo (già al secondo gol in quel torneo di Serie A) e Stefano Lucchini. Spicca anche il clamoroso 5-1 a favore del Torino, il 30 settembre 2012: sempre Colantuono (un ex) e Ventura in panchina, vantaggio dellAtalanta con German Denis e poi marea granata con Rolando Bianchi (rigore), Alessandro Gazzi, Alen Stevanovic, Danilo DAmbrosio e ancora Bianchi, gli ultimi quattro gol nel giro di 14 minuti. 

Atalanta-Torino: per Gian Piero Gasperini la difesa a tre è un caposaldo tattico anche in questa sua esperienza alla guida dell’Atalanta, col 3-5-2 visto contro la Sampdoria che ha rinfoltito il centrocampo, ma l’espulsione di Carmona ha completamente guastato i piani della squadra in una partita che si era messa anche bene per i colori nerazzurri, grazie alla rete del vantaggio siglata dal sorprendente Kessie, che pur provenendo da un’esperienza del campionato di Serie B si è dimostrato uno degli elementi più interessanti in assoluto nelle prime due giornate della massima serie. 4-3-3 per il Torino di Sinisa Mihajlovic che ha pienamente convinto contro il Bologna, ma anche contro il Milan aveva fatto vedere buone cose, pagando una certa disorganizzazione difensiva oltre ovviamente all’errore dal dischetto di Belotti. Superato il ciclone-Bacca, la retroguardia granata ha tenuto decisamente meglio contro il Bologna, per poi dilagare negli spazi lasciati dalla difesa felsinea. Sarà importante valutare come la squadra di comporterà a Bergamo in mancanza di Belotti, che nel bene e nel male è stato l’autentico mattatore dell’avvo di stagione del Toro, con quattro gol messi a segno in due match che potevano essere sei senza i due errori dagli undici metri. 

Sarà diretta dallarbitro Maurizio Mariani della sezione Aia di Aprilia, che sarà assistito dai guardalinee Gianluca Cariolato e Stefano Liberti. Quarto uomo per la partita dello stadio Atleti Azzurri dItalia sarà il signor Giorgio Peretti, mentre gli arbitri addizionali di porta saranno Massimiliano Irrati e Riccardo Pinzani. Consulente informatico nella vita di tutti i giorni, Maurizio Mariani è nato a Roma il 25 febbraio del 1982 e iniziò ad arbitrare già alletà di sedici anni. Dopo una lunga gavetta tra le serie minori, nel 2007 approda in Serie D, da dove prende il via libera una ottima carriera che lo porterà nel 2015 ad entrare negli organici della Can A. Tuttavia lesordio nella massima serie era già avvenuto nella stagione 2012-2013 con la direzione del match Chievo Verona-Atalanta. Al momento vanta 23 gettoni in Serie A, compresa la direzione di Empoli-Sampdoria nella prima giornata di questo nuovo campionato. 

Atalanta-Torino, che sarà diretta dall’arbitro Maurizio Mariani e si gioca domenica 11 settembre 2016 alle ore 15.00, sarà un confrontro tra possibili outsider nel programma della terza giornata del campionato di Serie A 2016-2017. Ma per l’Atalanta la stagione non è iniziata certo nel migliore dei modi. L’era Gasperini deve ancora iniziare a portare punti alla causa nerazzurra, con gli orobici fermi a quota zero in classifica dopo le sconfitte contro la Lazio in casa e contro la Sampdoria in trasferta.

In totale sei gol incassati in due partite che hanno annullato i benefici dei quattro messi a segno, e soprattutto delle tre reti realizzate dall’ivoriano Kessie, con l’ex Cesena che si è imposto come una delle rivelazioni dell’avvio del massimo campionato. Tantissime emozioni anche nelle prime due sfide disputate dal nuovo Torino di Sinisa Mihajlovic. Prima i granata hanno sfiorato una clamorosa rimonta a San Siro contro il Milan: dopo la tripletta di Carlos Bacca, sull’uno a tre nel recupero è arrivato prima il gol di Baselli e poi il rigore clamorosamente fallito da Belotti. Il Torino si è decisamente rifatto in casa contro il Bologna, travolgendo cinque a uno i felsinei con tripletta di Belotti che si è anche concesso il lusso di fallire un altro calcio di rigore. Per il ‘Gallo’ è arrivata anche la convocazione in Nazionale e nel contempo un infortunio che ne mette a rischio la presenza nella trasferta di Bergamo.

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia si fronteggeranno le seguenti probabili formazioni. Atalanta in campo con Sportiello tra i pali ed una difesa a tre composta dal bosniaco Zukanovic, dal brasiliano Toloi e da Masiello. A centrocampo D’Alessandro giocherà come esterno destro e il senegalese Dramé come esterno sinistro, mentre l’ivoriano Kessie, lo sloveno Kurtic e Conti (in sostituzione del cileno Carmona, espulso contro la Sampdoria) si muoveranno per vie centrali. In avanti, l’argentino Alejandro ‘Papu’ Gomez si muoverà al fianco di Paloschi.

Il Torino vedrà l’esordio del portiere della Nazionale Hart tra i pali, con Molinaro impiegato in posizione di terzino destro e De Silvestri in posizione di terzino destro, mentre il brasiliano Castan e Bovo saranno i centrali di difesa. Valdifiori, Baselli e Benassi formeranno il terzetto titolare di centrocampo, mentre in avanti nel tridente ci sarà spazio per l’argentino Maxi Lopez (in sostituzione di Belotti che dovrebbe restare ai box per infortunio), lo spagnolo Iago Falque e l’argentino Boyé.

Per quanto riguarda le quote per le scommesse sulla partita, le valutazioni delle principali agenzie di scommesse sono di equilibrio quasi assoluto. Betfair quota 2.87 il successo esterno degli uomini di Mihajlovic, William Hill offre a 2.70 la quota per la vittoria interna degli orobici e Unibet fissa a 3.25 la quota per l’eventuale pareggio.

Atalanta-Torino, domenica 11 settembre 2016 alle ore 15.00, si potrà seguire in diretta tv esclusiva su Sky, con tutti gli abbonati alla pay tv satellitare che potranno seguire il match sul canale numero 255 (Sky Calcio 5 HD) oppure in diretta streaming video, collegandosi tramite pc o device mobili sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori