Us Open 2016 / Video, Djokovic-Wawrinka (7-6 4-6 5-7 3-6): gli highlights della finale. Nole ancora numero 1: il nuovo ranking (Tennis, 11 settembre)

- La Redazione

Us Open 2016: video finale Djokovic-Wawrinka (7-6 4-6 5-7 3-6), gli highlights della partita. Lo svizzero vince a Flushing Meadows il suo terzo Slam, ancora imbattuto nelle finali dei Major

Djokovic_29
Novak Djokovic, 29 anni (Foto LaPresse)

Djokovic-Wawrinka 7-6 4-6 5-7 3-6: come cambia il ranking ATP dopo gli Us Open 2016? Nella Top si registrano dei cambiamenti sostanziali: non per quanto riguarda i due finalisti perchè Novak Djokovic, pur perdendo i punti del titolo conquistato un anno fa, resta al comando con quasi 5000 punti di vantaggio su Andy Murray che è stato eliminato ai quarti, facendo solo un piccolo passo avanti rispetto al 2015 (era stato fatto fuori agli ottavi). Resta in terza posizione Stan Wawrinka, nonostante il grande guadagno; era amplissima la distanza nei confronti dei primi due e dunque lo svizzero si trova ancora 3225 punti alle spalle di Murray. In quarta posizione sale Rafa Nadal nonostante leliminazione agli ottavi: il maiorchino un anno fa era stato eliminato al terzo turno e dunque guadagna tanti punti, così come Kei Nishikori (dal primo turno alla semifinale). Resta sesto Milos Raonic, chi perde tante posizioni è Roger Federer: lo svizzero si ritrova settimo avendo dato forfait agli Us Open 2016 (lanno scorso aveva perso in finale) e ha anche tanti punti da recuperare a Raonic. Entro la fine dellanno potrebbe scendere ancora, visto che almeno fino al prossimo anno non giocherà. Ottavo è Gael Monfils, che torna a visitare la Top Ten del ranking ATP grazie alla splendida semifinale centrata a Flushing Meadows; resiste Tomas Berdych che, pure assente a New York, è ancora tra i primi dieci al mondo. Chiude la Top Ten laustriaco Dominic Thiem, mentre chi esce dai primi dieci è Marin Cilic, semifinalista lanno scorso ed eliminato al terzo turno in questa edizione. 

Djokovic-Wawrinka 7-6 4-6 5-7 3-6: il vincitore degli Us Open 2016 ha centrato il suo terzo titolo Slam in carriera. Per Stan Wawrinka, come dicevamo, si tratta di una carriera sbocciata tardi: ottimo giocatore lo svizzero lo è sempre stato, ma è solo quando si è avvicinato ai 30 anni che ha iniziato a brillare davvero. Oggi è numero 3 del ranking ATP, Wawrinka ha vinto il terzo titolo Slam a 31 anni e sei mesi: ha già superato il record di Roger Federer che nel 2012, data del suo ultimo Major, ha trionfato per la settima volta a Wimbledon quando aveva 30 anni e 11 mesi. Per una manciata di mesi Wawrinka ha vinto uno Slam in età più anziana anche di Pete Sampras, che aveva fatto scalpore ottenendo il suo quinto Us Open a 31 anni e un mese, più di due anni dopo lultimo titolo di Wimbledon e più meno all’età dei due grandi australiani Roy Emerson e Rod Laver; aveva appena compiuto 31 anni Jimmy Connors quando, nel 1983, vinse per la quinta e ultima volta lOpen degli Stati Uniti, suo Slam numero 8, e non ne aveva ancora 30 Goran Ivanisevic che, partendo da una wild card, trionfò a Wimbledon nel 2001. Qualcuno però ha fatto meglio di Wawrinka: si tratta di Andre Agassi, che ha vinto lultimo dei suoi 8 Slam, il quarto Australian Open, nel gennaio 2003. Il tennista di Las Vegas aveva allepoca 32 anni e 9 mesi: significa che, per superarlo, Wawrinka dovrebbe aspettare gli Australian Open del 2018. 

Djokovic-Wawrinka 7-6 4-6 5-7 3-6: gli Us Open 2016 sono diventati il regno di Stan Wawrinka, capace di battere il campione in carica e numero 1 al mondo Novak Djokovic e prendersi il terzo Slam della carriera, peraltro il terzo diverso (gli manca solo Wimbledon, come abbiamo detto). Un Major allano nelle ultime tre stagioni: niente male davvero per Wawrinka, che in questo – pur se con numeri inferiori – è stato in grado di fare quanto ottenuto dai big del circuito. Djokovic per esempio ha una striscia aperta dal 2011: tre titoli in quella stagione e almeno uno allanno fino al 2016, gli anni peggiori sono stati il 2012 (ha vinto solo gli Australian Open) e il 2014 (solo Wimbledon). Roger Federer ha vinto almeno uno Slam tra il 2003 e il 2010: a dire il vero fino al 2007 compreso ne ha centrati almeno due, nel 2008 ha vinto solo gli Us Open e poi la striscia si è interrotta nel 2011 (ma solo nel 2013 e in questa stagione lo svizzero non è mai arrivato in una finale Slam). Poi Rafa Nadal, che ha vinto almeno uno Slam dal 2005 (primo Roland Garros) e il 2014; nel 2008 la doppietta Parigi-Wimbledon, nel 2010 (lanno migliore) ci ha aggiunto anche gli Us Open mentre nel 2012 e 2014 ha vinto soltanto gli Open di Francia, ma intanto come numero di anni è quello con la serie più lunga di tutti. Andy Murray invece non ha una striscia: ha vinto gli Us Open nel 2012 e Wimbledon 2013, ma prima di fare bis ai Championships ha passato due stagioni complete senza vincere Slam (ha giocato solo la finale degli Australian Open un anno fa, ma nel 2016 è stato in finale a Melbourne e al Roland Garros prima di vincere a Wimbledon). Wawrinka dunque è in buona compagnia; il quarto anno vorrà dire la vittoria di Wimbledon e il completamento del Grande Slam? 

Stan Wawrinka ha vinto gli Us Open 2016. Al termine di una finale splendida, durata 3 ore e 54 minuti, lo svizzero ha battuto Novak Djokovic con il risultato di . Wawrinka, luomo delle finali: aveva vinto le ultime 10 giocate e questa è lundicesima, ma il dato è ancora più impressionante se consideriamo le finali dei Major. Tre partite giocate, tre vittorie: considerando che lo svizzero non è mai partito favorito – anzi – il risultato è decisamente sorprendente. Terzo Slam dunque per Wawrinka, che adesso è anche vicino a completare limpresa del Grande Slam: gli manca Wimbledon, ci proverà il prossimo anno sapendo di essere arrivato ad un livello molto vicino a quello dei big. Dopo un primo set nel quale Djokovic è riuscito a portarsi avanti con un tie break dominato (7-1), Wawrinka ha preso in mano le operazioni: nel secondo set ha centrato il break proprio al decimo gioco, impattando il risultato e andando a servire per primo per iniziare il terzo. Volato subito 3-0, ha subito il ritorno di orgoglio di Djokovic che ha pareggiato, ma ancora una volta quando il serbo ha servito per rimanere nel set Wawrinka gli ha strappato il servizio e messo una grande pressione al numero 1 del mondo, che nel quarto set ha forse accusato il fatto di aver praticamente saltato due match qui agli Us Open 2016, per il ritiro degli avversari. Wawrinka dunque pareggia gli Slam vinti da Andy Murray; imbattuto nelle finali dal 2014, adesso si lancia verso le ATP Finals sapendo di poter giocare un ruolo da grande protagonista. Per quanto riguarda Djokovic, il serbo perde la nona finale Slam: quelle vinte sono 12, percentuale ancora sopra il 50% ma forse leggermente bassa se consideriamo che il serbo domina il circuito da due anni. 

Diretta Djokovic-Wawrinka: lArthur Ashe Stadium, campo principale degli Us Open 2016 e stadio di tennis più grande al mondo, è pronto ad aprire i suoi battenti per lultima volta in questa edizione del torneo dello Slam. Si gioca la finale maschile: da una parte Novak Djokovic, il numero 1 del mondo e campione in carica, a caccia del tredicesimo Major in carriera. Dallaltra Stan Wawrinka, due Slam vinti e vero e proprio incubo dei suoi avversari in finale. Cosa resta da dire che non abbiamo già detto? Il fatto che in questi Us Open 2016 Djokovic sia rimasto in campo praticamente la metà di quanto abbia fatto Wawrinka, non giocando il suo match di secondo turno, disputando solo sei game nel terzo e saltando un intero set (come minimo) ai quarti. Wawrinka però ha un asso nella manica: ha vinto tutte le ultime dieci finali che ha giocato, e in questo dato sono compresi i due Major che ha in bacheca, dunque anche quel Roland Garros 2015 che tanto male ha fatto a Nole. Ora le parole sono finite: è tempo di lasciar parlare il campo, mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà nella finale maschile degli Us Open 2016, e che vinca – come al solito – il tennista migliore.

Diretta Djokovic-Wawrinka: il tennista svizzero che oggi affronta il numero 1 del mondo nella finale degli Us Open 2016 ha la possibilità di mettere le mani sul terzo Slam in carriera. Stan Wawrinka ha già vinto gli Australian Open 2014 e il Roland Garros 2015; esploso tardi (il primo Major lo ha conquistato a quasi 29 anni), Wawrinka può comunque avvicinarsi al completamento del Grande Slam (gli mancherebbe soltanto Wimbledon) e inoltre riuscirebbe a vincere uno Slam per il terzo anno consecutivo. Unimpresa che negli ultimi anni è riuscita soltanto allo stesso Novak Djokovic (striscia aperta tra il 2011 e il 2016), Rafa Nadal (dal 2005 al 2014) e ovviamente Roger Federer, che ha vinto almeno un Major tra il 2003 e il 2010. Il terzo Slam sarebbe anche laggancio ad Andy Murray nel platonico duello tra il quarto incomodo dopo i tre grandi (Djokovic, Federer e Nadal); Wawrinka, che nel 2008 ha anche vinto loro olimpico in doppio (con Roger Federer) è già il secondo svizzero più vincente di sempre (il terzo se consideriamo anche Martina Hingis, che ha vinto 5 Slam in singolare oltre a 12 nel doppio e 5 nel doppio misto, e tre volte le WTA Finals) ed è riuscito dove aveva fallito Marc Rosset, Top Ten del ranking ATP nel 1995 ma mai in grado di vincere uno Slam o arrivare in finale (il miglior risultato è la semifinale del Roland Garros 1996) ma in ogni caso oro olimpico nel singolare a Barcellona 1992 (aveva battuto lo spagnolo Jordi Arrese in finale).

Diretta Djokovic-Wawrinka: vincendo la finale degli Us Open 2016, Novak Djokovic diventerebbe il quarto giocatore in solitaria per numero di Slam in bacheca. Al momento il serbo ne ha vinti 12: gli stessi di Roy Emerson, uno in più di Bjorn Borg e Rod Laver. A quota 14 ci sono Rafa Nadal e Pete Sampras: la vittoria degli Us Open 2016 rappresenterebbe quindi lavvicinamento al maiorchino e allamericano, con la concreta possibilità di sorpassarli e portarsi anche a ridosso di Roger Federer, primatista assoluto con 17 Major. Djokovic è inoltre uno dei pochi giocatori ad aver vinto tutte le quattro prove del Grande Slam: Rod Laver e Don Budge sono gli unici ad averlo fatto nello stesso anno solare (laustraliano due volte), gli altri sono Federer, Nadal, Emerson, Fred Perry e Andrea Agassi. Tra loro sono soltanto i due australiani Emerson e Laver ad aver vinto almeno due volte ciascuno Slam; tuttavia va considerato che il primo ha vinto tutti i suoi 12 Major prima dellera Open, mentre per quanto riguarda Laver solo il Grande Slam di calendario del 1969 e il precedente Wimbledon sono arrivati a seguito della grande rivoluzione avvenuta nel mondo del tennis. 

Diretta Djokovic-Wawrinka: la finale degli Us Open 2016 potrebbe rappresentare per il tennista serbo la terza vittoria a Flushing Meadows nella sua carriera. La prima risale al 2011, quando il serbo aveva 24 anni: entrato nel tabellone principale con la testa di serie numero 1, Djokovic aveva superato Conor Niland e Carlos Berlocq senza problemi, aveva poi battuto Nikolay Davydenko e Aleksandr Dolgopolov senza perdere un set e nei quarti per la prima volta aveva ceduto un parziale (a Janko Tipsarevic) prima di vincere per ritiro dellavversario. Il suo capolavoro era stato la semifinale contro Roger Federer, nella quale Djokovic aveva rimontato due set di svantaggio per poi vincere 7-5 al quinto. In finale, il serbo aveva battuto Rafa Nadal per 6-2 6-4 6-7 6-1, conquistando gli Us Open sfruttando due ritiri (questanno sono stati ben tre, tra cui un forfait prima di scendere in campo). Nel 2015, anno del secondo titolo a New York, sempre testa di serie numero 1; vittorie in tre set contro Joao Souza, Andreas Haider-Maurer e Andreas Seppi, poi primo parziale perso (da Roberto Bautista Agut) e vittoria in quattro set anche contro Feliciano Lopez. In semifinale Djokovic aveva superato il campione uscente Marin Cilic lasciandogli appena tre game; in finale si era trovato di fronte Roger Federer e come nella finale di Wimbledon di due mesi prima lo aveva battuto, con il risultato di 6-4 5-7 6-4 6-4. 

Diretta Djokovic-Wawrinka: lepisodio che tutti ricordano, tra i due giocatori che oggi disputano la finale degli Us Open 2016, è naturalmente quello andato in scena lo scorso giugno al Roland Garros. Finale del torneo dello Slam: Djokovic arrivava dalla vittoria degli Australian Open con la quale aveva riscattato il mezzo flop di Flushing Meadows – eliminato in semifinale – ed era opinione comune che in una finale senza Nadal e Federer avrebbe finalmente completato il Grande Slam, aggiungendo alla sua bacheca lunico titolo Major ancora mancante. Il primo set sembrava confermare questo pronostico, e invece le cose erano andate diversamente: Wawrinka aveva rimontato e alla fine aveva vinto con un incredibile 4-6 6-4 6-3 6-4. Secondo Slam per lo svizzero dopo gli Australian Open dellanno precedente, vinti altrettanto clamorosamente contro un Nadal che pure aveva sofferto di problemi alla schiena. Djokovic rinunciava ancora al Grande Slam, soprattutto a quello di calendario: nei mesi seguenti avrebbe vinto – anzi dominato – Wimbledon e Us Open, avrebbe giocato il miglior anno della sua carriera ma quella macchia di Parigi sarebbe rimasta. Fino allanno in corso, quando finalmente Nole ha conquistato il Roland Garros entrando nellélite dei grandi capaci di vincere tutte le prove dello Slam. Peccato che ancora una volta il piatto principale sia saltato, vista la precoce eliminazione a Wimbledon per mano di Sam Querrey. 

Diretta Djokovic-Wawrinka: i precedenti della finale degli Us Open 2016 sono clamorosamente a favore del tennista serbo. E 19-4 il bilancio dei match tra Novak Djokovic e Stan Wawrinka; il serbo ha vinto anche gli ultimi due incroci, nei quarti di finale di Cincinnati e nella semifinale di Parigi-Bercy. Entrambi risalgono allo scorso anno: nel 2016 siamo alla prima partita tra questi due giocatori. Lultima vittoria di Wawrinka risale alla finale del Roland Garros 2015, di cui parleremo approfonditamente; nel 2006 a Umag, in Croazia, Wawrinka vinse il primo incrocio grazie al ritiro di Djokovic, che alzò bandiera bianca sul 6-6 nel primo set. Le altre vittorie di Stan: ottavi del torneo indoor di Vienna 2006 e quarti degli Australian Open 2014, uno dei match più belli degli ultimi anni e concluso sul 2-6 6-4 6-2 3-6 9-7 in favore dello svizzero, che avrebbe poi vinto lo Slam di Melbourne. Nelle finali il dato è in parità: 2-2, con Djokovic che ha vinto anche quella degli Internazionali dItalia nel 2008; negli Slam troviamo anche una vittoria di Djokovic al quinto set (2-6 7-6 3-6 6-3 6-4) proprio agli Us Open, nella semifinale del 2013. Da segnalare che Djokovic e Wawrinka si erano incrociati anche nel Challenger di Aachen, in Germania: era il 2004, il serbo aveva 17 anni e lo svizzero 19. Vinse Djokovic 6-2 6-3. 

Diretta Djokovic-Wawinka: è questa la finale degli Us Open 2016 maschili, il torneo di tennis in corso a New York che a partire dalle ore 22 italiane vedrà il suo ultimo atto con un match di primissimo livello. Sul centrale dell’impianto di Flushing Meadows si affronteranno la testa di serie numero 1 del tabellone, nonché numero 1 al mondo Atp, Novak Djokovic, e il numero 3 del ranking, lo svizzero Stanislas Wawrinka, desideroso di aggiungere al suo palmares il suo terzo Slam in carriera.

Ed è proprio la storia nei tornei dello Slam a dover fare preoccupare il favoritissimo della vigilia Novak Djokovic. Dal 2014 Wawrinka ha infatti conquisto un major all’anno: il battesimo avvenne agli Australian Open di due edizioni fa, quando Wawrinka riuscì a trionfare in finale su Nadal battendo ai quarti proprio il tennista serbo; nel 2015 invece è stata la volta del Roland Garros, il torneo sulla terra rossa di Parigi nel quale Stan si impose in una finale combattutta proprio contro Nole. Adesso siamo nel 2016, Wawrinka non ha ancora collezionato nessuno Slam, ma è in finale a New York e incontra Djokovic: due indizi che potrebbero presagire il colpaccio.

Coincidenze a parte, l’uomo da battere resta Djokovic, con il numero 1 Atp che potrà far valere anche il fattore freschezza atletica avendo beneficiato di diversi ritiri nel corso degli Us Open 2016 prima di eliminare Monfils in semifinale. Il primo forfait è arrivato al secondo turno, quando Djokovic non è nemmeno sceso in campo contro il ceco Jiri Vesely; al terzo turno Djokovic ha giocato solo 6 game contro il russo Mikhail Youzhny, ritiratosi sul 4 a 2 in favore di Nole nel primo set, mentre ai quarti di finale contro Tsonga il tennista transalpino ha abbandonato il campo dopo aver perso i primi due parziali. Discorso opposto per Wawrinka che al terzo turno è stato costretto al quinto set dal britannico Evans, cui ha dovuto annullare anche un match point, e che dagli ottavi in poi ha concesso sempre un set ai vari Marchenko, Del Potro e Nishikori.

Attendiamoci una sfida in cui gli scambi potenti da fondo campo saranno grandi protagonisti. Da capire se Djokovic deciderà di stuzzicare il redditizio rovescio ad una mano dell’elvetico o se preferirà impostare lo scambio sulla diagonale di diritto: quella per lui meno sicura ma che allo stesso tempo potrebbe mettere maggiormente in difficoltà il 31enne di Losanna. 

La diretta tv della finale maschile degli Us Open 2016 verrà trasmessa da Eurosport: il torneo di tennis sarà visibile dunque sui canali della pay tv del digitale terrestre come su quelli del satellite ma per chi non potesse seguirla sul proprio televisore, sarà attivo il servizio di diretta streaming video grazie alle applicazioni Premium Play e Sky Go, che non implicano costi aggiuntivi. Necessita di una quota di abbonamento l’Eurosport Player, mentre gli account social ufficiali della competizioni sono consulatabili alle pagine facebook.com/usopentennis e, su Twitter, @usopen. (Dario D’Angelo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori