DIRETTA / Basilea-Ludogorets (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Il Basilea trova il pari con Steffen! (oggi, Champions League girone A)

- La Redazione

Diretta Basilea-Ludogorets, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca al St. Jakob Park per la prima giornata del girone A della Champions League 2016-2017

Basilea2016
LaPresse

Il forcing del Basilea non conosce sosta. Al 56esimo Suchy ci prova con un mancino potente ma impreciso. Un minuto dopo lo imita Lang ma anche il suo tentativo termina a lato. Il Ludogorets come aveva già fatto nella prima frazione di gioco si alza proponendo una lunga fase fatta di intensità e grinta. Tanti contrasti a centrocampo e la spinta offensiva del Basilea per un momento si arresta. Steffen perde le staffe e si fa ammonire. Wanderson lo imita diventando il primo ammonito tra le fila ospiti. Balanta prova a farsi perdonare per l’erroraccio sul gol subito con un colpo di testa. Il suo tentativo esce di poco. Gli svizzeri mandano in campo Fransson al posto di Zuffi. Al 77esimo Natanael si guadagna un cartellino giallo. Il Basilea riprende il forcing e all’80esimo trova il gol del pareggio. Dalla destra Lang crossa in area, Stoyanov con i pugni prolunga e dalla sinistra Steffen si coordina bene trovando la rete. Nel finale poche emozioni. Esce Delgado per Callà mentre il Ludogorets sostiuisce Dyakov e Wanderson con Plastun e Sasha.

E’ iniziato il secondo tempo al St Jakob Park di Basilea. I padroni di casa provano fin da subito a rendersi pericolosi ma il Ludogorets si presenta per il momento organizzato e attento. Doumbia si propone di continuo cercando di sorprendere anche in velocità la retroguardia avversaria. Adama Traorè trova l’ex CSKA in area con un cross ma la conclusione dell’attaccante non è irresistibile. Poco dopo l’ivoriano ci riprova ma si fa beccare in posizione di fuorigioco. Traorè galloppa con ottima frequenza sulla sinistra e propone ancora un cross ancora per Doumbia. Il colpo di testa dell’ivoriano si impenna non impensierendo il bulgaro Stoyanov. Il Ludogorets manda segnali di vita al 54esimo. Natanael Pimienta servito da Marcelinho conclude con potenza ma senza precisione. Il Basilea prova a ovviare alla muraglia difensiva eretta dagli ospiti con lanci lunghi. Lang cerca Bjarnason che viene pescato in off-side.

Ludogorets in vantaggio dopo 45 minuti di gioco a Basilea. Gli svizzeri hanno iniziato decisamente meglio rispetto agli avversari, sfiorando in diverse occasioni il vantaggio. La squadra bulgara ha però ben presto trovato le contromisure per raffredare il match. Ne è uscita una partita molto combattuta a centrocampo con il Ludogorets in pressione efficace e allo stesso tempo prudente. Il Basilea non è riuscito d’altro canto a velocizzare il gioco con Delgado spesso raddoppiato o stroncato nelle sue iniziative. I padroni di casa perdono per infortunio Janko, sostituito dall’ex Roma Seydou Doumbia. Primo tempo che sembra avviato sullo 0-0 ma nel finale un lampo di Marcelinho accende Jonathan Cafù. Contropiede rapido e letale degli ospiti con Cafù che riceve al limite d’area punta e irride Balanta, che cade a terra, e batte Vaclik con un sinistro angolato.

Il Basilea prosegue la sua azione costringendo il Ludogorets esclusivamente alla fase difensiva. Traorè serve Steffen sulla sinistra. Conclusione potente e angolata ma Stoyanov respinge efficacemente. Delgado si muove bene tra le linee proponendo lanci profondi che spesso sorprendono la retroguardia avversaria, come capita al 14esimo. In questo caso Janko si fa sorprendere in fuorigioco. Poco dopo Svetoslav Dyakov fermo a terra dopo un brutto scontro a centrocampo. Gioco femro per qualche minuto ma il giocatore si rialza e prosegue il match senza problemi. Il Ludogorets con il passare del tempo riesce a trovare le necessarie contromisure fermando la spinta offensiva degli svizzeri a centrocampo. Tanti falli, molta intensità. I padroni di casa ci provano da calcio piazzato ma sia nelle conclusioni dirette che negli schemi mostrano scarsa lucidità.

Basilea – Ludogorets è ferma sullo 0-0. Urs Fischer schiera il suo Basilea con il 4-2-3-1. Tra i pali Vaclik, fronte a lui Lang, Suchý, Balanta e Traoré. Zona mediana Xhaka e Zuffi, sulla trequarti Bjarnason, Delgado e  Steffen a sostegno di Kanko, unica punta. Il Ludogorets di Dermendzhiev risponde con un modulo speculare. Stoyanov è protetto da Minev, Moti, Palomino e Natanael. Centrocampo pattugliato da Dyakov e Anicet Abel mentre in avanti Wanderson, Marcelinho e Misidjan pronti a innescare Cafú. Partono forte gli svizzeri. Palla magica di Delgado per l’inserimento di Bjarnason che solo davanti al portiere sbaglia la misura del pallonetto. Troppo debole e Stoyanov riesce a bloccare. Subito dopo a provarci senza precisione è Cafu. Il Ludogorets non riesce a uscire dalla propria metà campo e i padroni di casa insistono. Steffen si inserisce bene ma la sua conclusione trova l’ottima risposta del portiere avversario. Xhaka di testa chiama al tiro Delgado dai 25 metri. Respinge con i pugni Stoyanov.

Basilea-Ludogorets, ci siamo: vediamo subito le formazioni ufficiali di questa partita che si gioca allo stadio St. Jakob per la prima giornata del girone A di Champions League. Il Basilea è favorito, ma lultima volta in cui il Ludogorets si era presentato al girone della principale coppa europea aveva fatto unottima figura e dunque si candida al passaggio del turno. Calcio dinizio alle ore 20:45. 1 Vaclik; 5 M. Lang, 17 Suchy, 23 Balanta, 3 A. Traoré; 34 T. Xhaka, 7 Zuffi; 8 B. Bjarnason, 10 Delgado, 11 Steffen; 21 Janko. In panchina: 18 Vailati, 4 Gaber, 6 Serey Dié, 15 Fransson, 26 Hoegh, 39 Callà, 88 S. Doumbia. Allenatore: Urs Fischer 21 Stoyanov; 25 Minev, 27 Moti, 5 Palomino, 6 Natanael; 12 Abel, 18 Dyakov; 93 Misidjan, 84 Marcelinho, 88 Wanderson; 22 Jonathan Cafu. In panchina: 1 Borjan, 8 Sasha, 11 Junior Quixada, 28 Keseru, 32 Plastun, 77 Vitinha, 92 Lukoki. Allenatore: Georgi Dermendzhiev

Andiamo ad analizzare i precedenti tra Basilea e Ludogorets, che si affronteranno nella prima giornata dei gironi di Champions League. Le due squadre nella massima competizione europea si sono affrontate soltanto quattro volte: l’ultima partita tra Basilea e Ludogorets risale al 2014, sempre per quanto riguarda la fase a gironi. L’andata terminò 1-0 a favore dei bulgari grazie alla rete di Minev in pieno recupero, ma al ritorno il Basilea ribaltò nettamente il risultato vincendo 4-0. Se torniamo invece un po’ indietro nel tempo fino al 2013 Basilea e Ludogorets si incontrarono nei preliminari di Champions League con la vittoria sia all’andata che al ritorno da parte degli svizzeri. La prima partita terminò 4-2 a Sofia, il ritorno invece terminò 2-0 a Basilea con il risultato totale di 6-2 che decretò il passaggio del turno da parte della formazione svizzera. Oltre a questi precedenti le due squadre non si sono più scontrate. 

Basilea-Ludogorets: nella prima giornata del girone A di Champions League a fare la partita, concordano gli addetti ai lavori, nella cornice del St. Jakob Park sarà proprio la formazione di cassa, che naturalmente vorrà provare a sbloccare il risultato fin dai primi minuti del match. Se dovesse andare così la gara sarebbe in discesa per gli svizzeri, che viceversa dovrebbero cercare con pazienza le soluzioni per scardinare la coriacea e organizzata difesa del Ludogorets. I bulgari dal canto loro agiranno di rimessa, provando a sorprendere i più quotati avversari con contropiede fulminei, calci piazzati e palle sporche. Quando ci sono dei limiti tecnici questa è senza dubbio la strategia migliore per tentare di portare a casa una vittoria o almeno un punto, anche perchè non si può ragionare sulla partita secca ma bisogna prendere in considerazione tutto l’insieme del girone, e in questo senso un pareggio fuori casa potrebbe essere molto positivo per le sorti del Ludogorets. 

Basilea-Ludogoretsdiretta dall’arbitro russo Aleksei Kulbakov, si gioca al St. Jakob Park alle ore 20:45 di questa sera, valida per la prima giornata del girone A di Champions League 2016-2017. Le due squadre si sfideranno nel prima giornata in un match che potrebbe essere già decisivo. Infatti chi dovesse perdere vedrebbe sfuggire una ghiotta opportunità, forse l’unica, per portare a casa l’intera posta il palio. Il girone A dove sono inseriti i due club è completato dall’Arsenal e dal Paris Saint-Germain, due squadre che ormai conoscono la vecchia Coppa dei Campioni come le proprie tasche.

La pressione sarà soprattutto sulle spalle del Basilea, che in quanto campione di Svizzera era qualificato di diritto alla fase a gironi. Il Ludogorets, campione di Bulgaria per la quinta volta consecutiva, invece è dovuto passare dai playoff, durante i quali ha eliminato il Viktoria Plzen, squadra campione del campionato della Repubblica Ceca. 

Gli ospiti, visti gli ottimi risultati ottenuti, dovrebbero confermare il 4-2-3-1 come modulo di base. Il tecnico Georgi Dermendzhiev manderà in campo i seguenti undici: in porta giocherà Vladislav Stoyanov, protetto dal poker difensivo composto da Jordan Minev, Cosmin Moti, José Palomino e Natanael Pimienta. I due mediani, che avranno il compito di fare filtro a centrocampo e lanciare in contropiede gli attaccanti, saranno Svetoslav Dyakov e il brasiliano Lucas Sasha. Quasi tutto a tinte verdeoro l’attacco della compagine bulgara, conosciuta in Europa con il nome completo di Pfk Ludogorets Razgrad. I tre trequartisti infatti saranno Wanderson Cristaldo Farias, Marcelo Nascimento da Costa (che ha ottenuto anche la cittadinanza bulgara) e l’olandese Virgil Misidjan. Un altro brasiliano svolgerà il compito di terminale offensivo, ovvero Jonathan Cafu.

Anche il Basilea di mister Urs Fischer dovrebbe partire con un modulo a specchio con quello dei bulgari, schierando Tomas Vaclik tra i pali. La difesa a quattro sarà composta da Michael Lang, Marek Suchy, Eder Balanta e Adama Traoré, mentre i due mediani saranno Alexander Fransson e Taulant Xhaka, fratello di Granit Xhaka, talentuoso fantasista dell’Arsenal. I due, dopo essersi affrontati agli Europei con le maglie delle nazionali Svizzera (Granit) e Albania (Taulant) dunque si affronteranno anche in Champions League. Il reparto offensivo a quattro sarà composto da Renato Steffen, Matias Delgado, l’ex Pescara Birkir Bjarnason e l’ex romanista Seydou Doumbia, terminale di tutte le manovre offensive della compagine rossoblu. La sua esperienza in Italia non è andata come sperava, ma Doumbia è certamente un giocatore che, con la giusta fiducia, può fare la differenza, segnando molti gol e regalando assist ai propri compagni di squadra.

Anche i bookmakers sono convinti che il Basilea archivierà abbastanza agevolmente la pratica Ludogorets. L’agenzia di scommesse Snai quota la vittoria degli svizzeri 1,65 volte la posta, mentre il pareggio è dato a quota 3,75. Ancor più alta la quota per la vittoria dei bulgari del Ludogorets, quotati a 5,50 volte l’importo scommesso.

Sarà possibile seguire Basilea-Ludogorets in diretta tv su canali di Premium Sport, che trasmettono tutte le gare di Champions League; appuntamento in questo caso con il canale Premium Calcio 7. Se doveste trovarvi fuori casa potrete seguire tutte le partite anche in diretta streaming video tramite tablet e iPad grazie a Premium Play, l’applicazione che permette di vedere tutti i canali di Mediaset Premium.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori