Diretta / Viktoria Plzen-Roma (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: posta in palio divisa (Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Viktoria Plzen-Roma, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca giovedì 15 settembre per la prima giornata del girone E di Europa League

ElShaarawy_RomaSampdoria
(LaPresse)

Viktoria Plzen e Roma si dividono la posta in palio al termine di novantaquattro minuti infuocati. Giallorossi subito in vantaggio grazie ad un gol di Diego Perotti, che trasforma con grande freddezza un calcio di rigore. Al decimo Bakos trova la via del pareggio per i padroni di casa, rimettendo sui binari dell’equilibrio una partita a dir poco complicata. I capitolini nel resto della gara se la vedono brutta in due circostanze, ma Allison si fa trovare pronto. La squadra di Spalletti spreca diverse chances, prima con Dzeko, poi con Florenzi ma resta comunque in zona di attacco fino alla fine della gara, alla ricerca della vittoria. Al triplice fischio finale, però, il bottino viene diviso con un punto a testa.  

Mancano ormai pochi minuti alla fine della partita tra Viktoria Plzen e Roma, con il risultato sempre fermo sull’uno a uno. Le due squadre si stanno affrontando a viso aperto, anche se sono i giallorossi a fare la partita dimostrando maggiore intraprendenza sul fronte offensivo. Attorno al sessantaquattersimo tentativo debole di Bruno Peres che diventa facile preda del portiere avversario. Poco dopo il nuovo entrato Francesco Totti libera Dzeko con una giocata pregevole, l’attaccante giallorosso però non riesce ad agganciare il pallone e l’azione sfuma sul fondo. Emerge un pò di stanchezza tra le due formazioni, i capitolini però danno la sensazione di volerci provare fino alla fine. Il tempo stringe, gli uomini di Spalletti chiudono in attacco.

E’ ricominciato da circa dieci minuti di gioco il secondo tempo di Viktoria Plzen-Roma, con il risultato sempre fermo sull’uno a uno. I capitolini sono passati in vantaggio al terzo minuto della prima frazione di gioco, grazie ad un gol trasformato da Diego Perotti dal dischetto. Il pari dei padroni di casa lo ha realizzato Bakos pochi minuti dopo, poi almeno un’occasione ghiotta per parte con un miracolo di Allison per la Roma e un palo timbrato da Naingollan. Durante l’intervallo Spalletti ha inserito Dzeko al posto di Gerson: l’attaccante giallorosso ha subito avuto una chance ghiotta sotto porta, ma al momento della conclusione ha perso l’equilibrio spedendo alta la sfera. Partita sempre aperta, ora però sono i giallorossi a crederci di più. 

Finisce uno a uno il primo tempo tra Viktoria Plzen-Roma. Il match, valido per il primo turno dell’Europa League 2016-2017, sta regalando diverse emozioni. Giallorossi in vantaggio dopo pochi minuti dal fischio di inizio grazie ad un gol su calcio di rigore di Diego Perotti, sicuramente il migliore in campo della formazione allenata da Luciano Spalletti.  Il pareggio dei padroni di casa è arrivato su una disattenzione difensiva della retroguardia romanista, che ha concesso a Bakos spazio e tempo per insaccare con una giocata ravvicinata. Dopo un momento di affanno la Roma ha ripreso a macinare gioco, senza però riuscire a pungere. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, si riparte tra poco con il secondo tempo. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora dell’incontro tra Viktoria Plzen-Roma, valido per la giornata d’esordio dell’Europa League 2016-2017, il risultato è sempre fermo sull’uno a uno. I giallorossi sono partiti meglio, trovando la via del vantaggio dopo pochi minuti di gioco grazie ad un gol realizzato da Diego Perotti su calcio di rigore.  La gioia dei capitolini è durata pochissimo, perchè il Viktoria ha trovato il pareggio al primo vero affondo: Bakos raccoglie un buon cross dalla destra, approfitta della dormita difensiva capitolina e insacca con una bella giocata. Dopo il pari, buon momento vissuto dai padroni di casa che continuano a spingere sulle ali dell’entusiasmo. Tanti capovolgimenti di fronte in queste ultime battute, partita che sembra apertissima ad ogni risultato. Vedremo chi delle due squader riuscirà a trovare il vantaggio.  

Sono trascorsi oltre dieci minuti di gioco dall’inizio della partita tra Viktoria Plzen-Roma, valida per il match di esordio della Europa League a gironi, con il risultato fermo sull’uno a uno. La squadra allenata da Luciano Spalletti è passata in vantaggio dopo appena tre minuti di gioco, grazie ad un calcio di rigore realizzato dall’argentino Diego Perotti. L’ex Genoa insacca all’angolino sinistro con una esecuzione perfetta, con il fallo subito dal faraone El Shaarawy che ha portato al penalty. Incontro subito in discesa per la compagine capitolina, che si trova già avanti di una marcatura. I padroni di casa stanno provando a riordinare le idee dopo lo svantaggio, ma la Roma sembra tenere bene il campo senza concedere spazi AL Viktoria Plzen. Pochi secondi dopo il decimo, però, ecco la doccia fredda per gli ospiti con Bakos che mette dentro dalla distanza ravvicinata.

Prende il via la partita Viktoria Plzen-Roma di Europa League valida per la prima giornata del girone E. Luciano Spalletti stupisce tutti: lallenatore della Roma lascia in panchina Strootman e Dzeko e lancia dal primo minuto Gerson che va a occupare il ruolo di centrocampista di sinistra, con Perotti che invece fa il finto centravanti. Campo anche per El Shaarawy, schierato a sinistra con Iturbe a destra; tutto confermato invece in difesa, Manolas viene affiancato da Fazio mentre Bruno Peres gioca a destra (a sinistra Juan Jesus), va in panchina Florenzi perchè Spalletti preferisce Nainggolan in mezzo al campo. Calcio dinizio alle ore 19. VIKTORIA PLZEN (4-4-2): 13 Bolek; 3 Mateju, 2 Hejda, 4 Hubnik, 8 Limbersky; 10 Kopic, 20 Kaçe, 7 Horava, 9 M. Zeman; 12 Duris, 23 Bakos. In panchina: 30 Svacek, 11 Petrzela, 14 Reznik, 15 Krmencik, 18 Poznar, 19 Kovarik, 22 Baranek. Allenatore: Roman Pivarnik ROMA (4-3-3): 19 Alisson; 13 Bruno Peres, 44 Manolas, 20 Fazio, 3 Juan Jesus; 4 Nainggolan, 5 L. Paredes, 30 Gerson; 7 Iturbe, 8 Perotti, 92 El Shaarawy. 

Le statistiche della partita di Europa League riguardano per queste due squadre le partite che finora hanno affrontato in campionato. Il Viktoria Plzen è già arrivato alla sesta giornata in Repubblica Ceca: ha raccolto quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta (in casa, contro lo Zlin) con un bilancio di 11 gol realizzati e 6 subiti. Ci sono però anche quattro partite nei turni preliminari di Champions League: qui il Viktoria Plzen non ha mai vinto, tre pareggi e la sconfitta sul campo del Ludogorets è stata fatale. Il bilancio parla di tre gol realizzati e cinque subiti; dunque una difesa che in 10 partite ha incassato 11 gol. La Roma invece ha disputato tre partite di campionato, raccogliendo 7 punti con 9 gol segnati (miglior attacco del campionato) e 4 subiti. Poi il playoff di Champions League contro il Porto: un solo gol segnato e 4 subiti, il 3-0 subito allOlimpico ha sancito la retrocessione nella fase a gironi di Europa League.

Non è la prima volta che la formazione della Repubblica Ceca incrocia nelle coppe europee una rappresentante del calcio italiano, ma questa partita di Europa League è la prima in cui il Viktoria Plzen si trova di fronte la Roma. A dire il vero, una volta le due squadre si erano incrociate: era il 12 luglio 2009, era la Roma di Luciano Spalletti ed era una squadra che avrebbe poi sfiorato lo scudetto, perso con la sconfitta casalinga subita dalla Sampdoria quando sembrava che il più fosse stato fatto. Era finita 1-1: reti segnate da Petrzela al 45 minuto e da Hajovsky, nella propria porta, al terzo minuto della ripresa. Superstiti della Roma: il solo Totti, visto che Daniele De Rossi quel giorno non cera. Il numero 10 aveva giocato in attacco con Vucinic, in porta Artur con Cassetti e Tonetto sulle corsie, Mexes e Riise al centro. A centrocampo Taddei e Guberti esterni, David Pizarro e Brighi centrali. Nella ripresa si erano visti i giovani di allora: da DAlessandro a Stoian, da Okaka a Vitorino Antunes passando per Bertagnoli, Alessandro Crescenzi e Barusso.

Alla vigilia della partita valida per il primo turno dei gironi di Europa League, a parlare in conferenza stampa è stato lallenatore della formazione ceca Roman Pivarnik. Il tecnico si è mostrato piuttosto spavaldo nelle dichiarazioni pre-partita; ha affermato infatti che il suo Viktoria Plzen non ha nessuna intenzione di adattarsi al gioco della Roma. Manterremo il nostro impianto di gioco, vediamo se funzionerà. Siamo preparati a giocarcela; sicuramente la Roma ha un altro livello rispetto alle squadre contro cui abbiamo giocato finora. I riferimenti nello specifico sono stati al reparto offensivo; Pivarnik ha fatto il nome di Totti, Dzeko e Perotti. Noi vogliamo giocare sulle fasce, ma dovremo stare attenti perchè la Roma ha un ottimo contropiede ed è brava a lasciarsi alle spalle la difesa avversaria. Per quanto riguarda la difficoltà del girone E di Europa League, Pivarnik ha detto che la partita più importante e difficile è sempre la più vicina. Noi non abbiamo paura della Roma, ma questa sfida ci mostrerà quelle che sono le debolezze della nostra formazione.

Viktoria Plzen-Roma: tatticamente si confronteranno il 4-4-2 del tecnico del Viktoria Plzen, Pivarnik, e l’ormai rodato 4-3-3 di Spalletti che a prescindere dagli interpreti sembra essere una rodatissima macchina da gol. Se la Roma concedesse qualcosa in meno in difesa i risultati migliorerebbero esponenzialmente. Anche contro la Sampdoria in campionato, chiusa in svantaggio la prima frazione di gioco, la formazione giallorossa ha fatto letteralmente strage di palle gol nella ripresa, anche se senza il generoso rigore concesso in pieno recupero e trasfrmato da Totti, la vittoria sarebbe beffardamente sfuggita agli uomini di Spalletti. L’Europa League dopo la delusione contro il Porto rischia di avere il sapore di un ripiego per i capitolini, ma il Viktoria Plzen è avversario abbastanza solido da riportare in fretta in alto il livello della concentrazione. La squadra di Pivarnik è ormai leader da diverse stagioni in patria, mancando però da diverse stagioni l’ingresso nella fase a gironi di Champions League, che sarebbe fondamentale anche dal punto di vista economico per la crescita del club dentro e fuori i confini nazionali.

La partita di Europa League sarà diretta dallarbitro francese Ruddy Buquet. Sono 43 le partite internazionali che il fischietto transalpino si è trovato ad affrontare in carriera: tra queste anche un Lazio-Sparta Praga negli ottavi di finale della scorsa Europa League, terminata con un netto 3-0 a favore dei cechi e leliminazione dei blancocelesti dal torneo. Buquet in questa stagione ha diretto un terzo turno preliminare di Champions League (Young Boys-Shakhtar Donetsk) e un playoff di Europa League (Aek Larnaca-Slovan Liberec), tra i precedenti figura anche un Young Boys-Napoli 2-0 (girone di Europa League 2014-2015) e dunque il bilancio con le squadre italiane non è decisamente lusinghiero. I dati in carriera parlano di 4,30 ammonizioni a partita, 0,30 espulsioni e 0,35 rigori assegnati.

Viktoria Plzen-Roma, diretta dall’arbitro Ruddy Buquet, si gioca giovedì 15 settembre 2016 alle ore 19.00 e segnerà l’esordio della formazione giallorossa in Europa League 2016-2017, nel girone E che comprende anche Astra e Austria Vienna. La squadra di Spalletti parteciperà alla fase a gironi della competizione dopo la grande delusione dell’eliminazione dai play off di Champions League patita contro il Porto, con la Roma travolta in casa zero a tre dopo il pareggio per uno a uno dell’andata giocata in Portogallo.

Un ko bruciante che in campionato ha avuto il suo contraccolpo nel pareggio di Cagliari, ma la Roma ha saputo poi reagire in casa contro la Sampdoria ottenendo la vittoria all’ultimo secondo grazie ad un rigore dell’eterno Francesco Totti, che a due settimane dai suoi quarant’anni risulta ancora decisivo per i colori giallorossi, oltre che vicinissimo ai 250 gol in Serie A. 

Il primo avversario in Europa League per la Roma saranno i ceki del Viktoria Plzen, a loro volta eliminati nella fase preliminare di Champions League nel terzo turno dai bulgari del Ludogorets, che hanno avuto poi accesso alla fase a gironi della massima competizione europea. In patria il Viktoria Plzen è reduce dal successo esterno sul campo dello Slovan Liberec ed occupa al momento il quarto posto in classifica, a tre lunghezze dalla capolista Zlin e a una dallo Sparta Praga secondo, ovvero il club che negli ultimi anni ha conteso ai rossoblu il titolo nazionale della Repubblica Ceca.

Queste le probabili formazioni del match. Quattro gli slovacchi nella formazione titolare del Viktoria Plzen, per il resto completamente di nazionalità ceka. Si tratta del portiere Kozacik, del centrocampista centrale Hromada e del tandem offensivo Bakos-Duris. Per il resto Mateju giocherà sull’out difensivo di destra e Limbersky sull’out difensivo di sinistra, mentre di difensori centrali saranno Hejda e Hubnik. L’altro centrale sulla linea mediana sarà Horava, mentre Petrzela e Kopic saranno gli esterni di centrocampo, rispettivamente sulla fascia destra e sulla fascia sinistra.

Turn over ragionato per la Roma che affronterà la sfida col brasiliano Alisson in porta, quindi il suo connazionale Bruno Peres a sinistra e Florenzi a destra saranno gli esterni difensivi, col greco Manolas e il belga Vermaelen difensori centrali. Terzetto di centrocampo composto dal belga Nainggolan, dall’olandese Strootman e dall’argentino Paredes, con De Rossi squalificato dopo l’espulsione rimediata contro il Porto. In avanti, l’argentino Iturbe rilanciato nel tridente assieme al connazionale Perotti, con Totti che potrebbe vivere la prima stagionale da titolare, pur restando in ballottagio fino al fischio d’inizio con il bosniaco Dzeko.

Le principali agenzie di scommesse puntano sulla Roma per la partita d’esordio di Europa League, con vittoria giallorossa quotata al raddoppio da Betfair, mentre Betclic quota 3.60 l’eventuale pareggio e William Hill propone a 4.20 la quota per l’affermazione interna dei ceki.

Viktoria Plzen-Roma, giovedì 15 settembre 2016 alle ore 19.00, sarà un’esclusiva televisiva di Sky per i suoi abbonati, con la sfida trasmessa in diretta tv sui canali 201 e 251 del boquet satellitare (Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 HD) con la possibilità di seguire la partita anche in diretta streaming video per tutti gli abbonati disponibile collegandosi sul sito skygo.sky.it, dove senza costi aggiuntivi si può attivare l’applicazione Sky Go.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori