Diretta Sbk 2016/ Superbike Lausitzring gara-2 streaming video e tv Gp Germania 2016. Vince Rea! (oggi 18 settembre)

- La Redazione

Diretta Sbk 2016 Superbike Lausitzring gara-2 streaming video e tv: gli orari tv, gli appuntamenti su Mediaset con il Gp Germania 2016 sul circuito (oggi domenica 18 settembre)

superbike_podio_sbk
LaPresse - immagine di repertorio

Si è conclusa Gara-2 del Gran Premio di Germania di Superbike che ha visto la vittoria di Jonathan Rea. Una gara condizionata molto dalla pioggia, con l’avvio che era stato rimandato più volte proprio per le avverse condizioni atmosferiche. La pioggia è scesa senza sosta, il pilota della Kawasaki però ha riscattato Gara-1 di ieri che non è andata secondo le aspettative della vigilia. Al secondo posto un ottimo De Angelis con la sua Aprilia, ma la gara di oggi è stata contornata da diverse cadute proprio a causa della pista bagnata. L’altro pilota Kawasaki Sykes è scivolato al primo giro, ma insieme a lui anche Giugliano, che era vicinissimo a Rea al secondo posto, e Van Der Mark. A completare il podio è stato Xavi Fores sulla sua Ducati mentre Sylvain Guintoli ha terminato la gara al quinto posto davanti all’altro pilota Ducati Davies che ha avuto tantissime difficoltà in Germania proprio a causa della pioggia.

Sta per cominciare gara-2 del Gran Premio di Germania 2016 nel mondiale Superbike. Abbiamo già parlato di un Chaz Davies che, dopo aver dominato gara-1 ieri, ha anche ottenuto il miglior tempo nel warm-up della mattinata e dunque è indiscutibilmente luomo da battere. Il gallese della Ducati spera così di accorciare le distanze in classifica dai due piloti Kawasaki: Jonathan Rea è in vantaggio per andare a prendersi il secondo titolo consecutivo, Tom Sykes però sta limitando i danni e oggi potrebbe portarsi ancora più vicino al suo compagno di squadra. Non ci resta dunque che stare a vedere come andrà a finire questa gara-2 sul circuito del Lausitzring, che sta per cominciare e sicuramente ci regalerà tante emozioni come finora è stato in questo lungo e appassionante mondiale Superbike 2016.

Del Gran Premio di Germania 2016 inizia tra poco; andiamo allora a dare uno sguardo a come si presenta la classifica del Mondiale. Mancano tre appuntamenti al termine della stagione, più questa gara-2: significa che in palio ci sono 175 punti e questo sulla carta apre alla possibilità che cinque piloti vincano il titolo. In corsa tecnicamente ci sarebbe anche Michael Van der Mark, ma lolandese della Honda ha 173 lunghezze da recuperare a Jonathan Rea e dunque è impossibile che possa centrare il trofeo di fine stagione. Se la giocano in tre: Chaz Davies come abbiamo detto ha 83 punti di ritardo dal britannico che guida la classifica, e 57 da Tom Sykes. In teoria sono i due Kawasaki a portsi laureare campioni del mondo; Rea è stato molto regolare soprattutto nella prima parte della stagione, dalla doppietta nel Gran Premio dOlanda (metà aprile) ha vinto solo le due gare in Italia e gara1 negli Stati Uniti ma il fatto di aver ottenuto altri tre podi lha aiutato a contenere il ritorno di Sykes, che da parte sua ha ottenuto la vittoria in gara-1 in Malesia e una doppietta in Gran Bretagna. Sono 5 le vittorie stagionali di Davies: per due volte è tornato a casa con il bottino pieno (ad Aragona e Imola) e qui al Lausitzring ha vinto gara-1 mettendo pressione ai due Kawasaki – soprattutto a Rea, che si è ritirato e dunque non ha incamerato punti. La doppietta del britannico della Ducati aprirebbe ancor più la corsa al titolo, ma in questo momento tanto dipende da quello che riusciranno a fare Rea e Sykes che possono gestire il buon vantaggio che sono riusciti a costruire fino a questo punto della stagione 2016 di Superbike.

Si è appena chiuso il warm-up di gara-2 nel Gran Premio di Germania 2016 Superbike: il verdetto ci dice che ancora una volta Chaz Davies è insuperabile e si lancia a caccia di una doppietta che a questo punto diventa ben più di una speranza. Sul circuito del Lausitzring il pilota di Knighton ha girato in 137790, ovvero 1 decimo in meno di quanto fatto registrare da Leon Camier, che con la MV Agusta sta comunque dando vita a uno straordinario fine settimana. Si conferma in terza posizione, dopo essere salito sul podio ieri, Nicky Hayden (Honda) che dopo aver abbandonato il mondo della MotoGp (di cui è stato campione del mondo nel 2006) si sta rilanciando in Superbike con risultati più che accettabil. Per quanto riguarda gli italiani, Davide Giugliano ha chiuso il warm up in ottava posizione e ben staccato dal suo compagno di squadra in Ducati; male le Aprilia di Lorenzo Salvadori (quattordicesimo) e Alex De Angelis (quindicesimo). Il campione del mondo e leader della classifica Jonathan Rea è quinto avendo risolto i problemi al cambio della sua Kawasaki, il compagno di squadra Tom Sykes (ieri secondo, e ora a 26 punti dalla testa della classifica) è invece sesto e dunque si prospetta anche una bella lotta interna tra i due piloti che si giocano il titolo Mondiale (Davies al momento accusa un ritardo di 83 punti da Rea).  

Grande appuntamento sul circuito del Lausitzring, che ospita il Gran Premio di Germania 2016, decima gara stagionale del Mondiale SBK 2016 delle derivate di serie: la Superbike ci sta proponendo in questo weekend l’appuntamento sul circuito tedesco purtroppo celebre tra gli appassionati italiani soprattutto per gli incidenti dei quali Michele Alboreto e Alex Zanardi furono vittime nel 2001. L’attesa è comunque grandissima per un motivo molto semplice: la Superbike infatti torna in pista in questo weekend dopo ben due mesi di pausa, uno stop lunghissimo in vista della “volata” finale – mancano infatti solamente quattro Gran Premi compreso questo in Germania. Ricordiamo la grande novità di quest’anno, anche se essendo ormai oltre la metà del Campionato è già ben nota a tutti (ma dopo la sosta magari qualcuno si è dimenticato): al sabato si disputa – oltre ai vari turni di qualifiche – anche gara-1 della classe principale. La domenica resta quindi dedicata a gara-2 della Superbike, oltre che a numerosi altri appuntamenti con le classi minori, su tutti la gara delle Supersport alle ore 11.20. Eccovi dunque i principali appuntamenti che ci attendono oggi, 18 settembre: per riprendere confidenza con la pista, alle ore 9.25 si disputa il warm-up, infine alle ore 13.00 ecco il semaforo verde per gara-2 del Mondiale Superbike.

Per gli appassionati italiani bisogna notare che Mediaset per il quarto anno consecutivo trasmetterà tutta la stagione delle derivate di serie. La diretta tv degli appuntamenti che vi abbiamo ricordato sopra sarà garantita sia in chiaro su Italia 1 e Italia 2, sia in pay-tv su Mediaset Premium Sport sia in diretta streaming video tramite il sito sportmediaset.it e lapp Sportmediaset. La telecronaca di qualifiche e gare è affidata al sei volte campione del mondo Max Biaggi, che affianca i cronisti Giulio Rangheri e Max Temporali. In aggiunta ci saranno anche gli inviati Ronny Mengo, Alberto Porta e Carlotta Maggiorana. Su Italia 1 si vedranno le gare, mentre su Italia 2 sarà visibile tutto il weekend motociclistico, dalle qualifiche alle gare; su Premium Sport saranno disponibili le differite; infine, per quanto riguarda lo streaming, oltre alle dirette va ricordato che, una volta concluso, l’evento sarà fruibile sul sito di Sportmediaset in qualsiasi momento con servizi e gare integrali.

Come per la scorsa stagione, tutti gli appassionati delle due ruote potranno far parte della squadra Superbike di Mediaset: chiunque, scrivendo agli account ufficiali di Sportmediaset, su Facebook e Twitter, e con lhashtag #sbksportmediaset, potrà interagire in diretta con i telecronisti e con gli inviati ai box e fare le domande che verranno girate direttamente ai protagonisti. Altre informazioni saranno disponibili anche sul sito Internet ufficiale del Mondiale, all’indirizzo www.worldsbk.com/it. Ricordiamo anche l’account ufficiale su Twitter @sbk_official.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori