Pagelle/ Chievo-Sassuolo (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2016-2017 5^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Chievo-Sassuolo: Fantacalcio, i voti della partita che si è giocata allo stadio Bentegodi, valida per la quinta giornata di Serie A. I giudizi: protagonisti, migliori e peggiori

maran_chievo_ritiro
L'allenatore del Chievo, Rolando Maran (Lapresse)

Ecco le pagelle di Chievo Verona – Sassuolo a fine gara, con il dettaglio dei voti per tutti i giocatori della partita. I padroni di casa hanno battuto il Sassuolo per la prima volta in Serie A al Bentegodi, un dato che sorprende visto che il Chievo si è sempre creato la sua fortuna con i successi casalinghi. La squadra di Maran sempre compatta e in partita ha battuto i rivali che hanno peccato di poca lucidità, in una sfida tutto sommato equilibrata.

Un gioco semplice, efficace, funzionale. Il Chievo gioca a memoria e si vede. Letale nel primo tempo con le due occasioni concretizzate sugli sviluppi da palla inattiva, preciso in fase di amministrazione del risultato nella seconda frazione di gioco.  Cambiare troppo fa male e si vede. E come se non bastasse, pure la sfortuna ha messo i bastoni tra le ruote a Di Francesco e i suoi ragazzi. Il risultato dovrà far riflettere il mister nelle sue scelte future: va bene cambiare, va bene il turnover e onorare l’Europa League ma forse così è stato eccessivo. Partita dalla non difficile gestione, se la gestisce nel migliore dei modi insieme agli assistenti 

Puntuali al duplice fischio della sfida infrasettimanale, ecco le pagelle di Chievo – Sassuolo relative al primo tempo a cura de IlSussidiario.net. Due squadre che in un certo senso hanno molto in comune: il Sassuolo oggi di fatto a più di uno ricorda il Chievo dei miracoli di diversi anni fa, e fa sognare i suoi tifosi. Maran ha messo in campo la migliore formazione possibile: 4-3-1-2 con Sorrentino (6) tra i pali, difesa a 4 composta da Cacciatore (6,5), Gamberini (6,5), Spolli (6), Gobbi (6); a centrocampo il trio Castro (6,5), Rigoni (7), Hetemaj (6); l’ex Milan Birsa (6) sulla trequarti, pronto a servire le due punte Meggiorini (6), Pellissier (6). A disposizione: Seculin, Confente, Cesar, Frey, Sardo, Bastien, De Guzman, Radovanovic, Izco, Floro Flores, Parigini, Inglese. Di Francesco dal canto suo risponde con il 4-3-3: tra i pali Consigli (5,5), davanti a lui Letschert (5), Cannavaro (5,5), Acerbi (6), Peluso (6); a centrocampo Biondini (5,5), Magnanelli (5), Duncan (6); tridente offensivo composto da Ricci (6,5), Matri (5), Defrel (6,5). A disposizione: Pomini, Pegolo, Antei, Lirola, Terranova, Mazzitelli, Dell’Orco, Adjapong, Pellegrini, Ragusa, Iemmello, Politano. 

Maran non sbaglia niente e mette in campo la miglior formazione possibile. Squadra precisa, compatta e corta, è così che il Chievo è riuscito a superare il Sassuolo. Un gol da vedere e rivedere, un tiro al volo che sarebbe stato difficile per chiunque In realtà un vero peggiore non c’è. Vuole fare, forse anche troppo, e questo lo penalizza facendolo pescare costantemente in fuorigioco.

Di Francesco cambia troppo e si vede, va bene dosare le forze ma così forse è eccessivo. Va bene onorare la coppa ma forse sarebbe meglio concentrarsi sul campionato Trasforma il primo pallone giocabile che gli passa per i piedi e porta momentaneamente equilibrio acciuffando il pareggio Può sembrare ingiusto punirlo con l’insufficienza visti i pochi minuti giocati, ma in quei pochi minuti il Sassuolo ha giocato con un uomo in meno in campo. (Alessandra Campodonico)

Sorrentino 6: Incolpevole sul gol del Sassuolo, è sempre una sicurezza. 

Cacciatore 6,5: Continua la striscia di prestazioni positive del terzino ex Sampdoria, ottimo in fase di spinta specie nel primo tempo

Spolli 6: Buona gara, non particolarmente impegnativa: preciso e puntuale. 

Gamberini 6.5: Il migliore della difesa, insieme a Gobbi cerca spesso di lanciare Pellissier in area avversaria.

Gobbi 6: Come il compagno Cacciatore, meglio in fase di spinta.

Castro 7:  L’uomo giusto al momento giusto: se non segnano gli attaccanti ci pensa l’ex Catania

N. Rigoni 7:  Un gol da vedere e rivedere, insieme a Castro è il migliore dei suoi. 

P. Hetemaj 6: Pesa quel pasticcio dal quale è scaturito il gol di Defrel. (Dal 33’ st Radovanovic s.v.

Birsa 6.5: Cresce esponenzialmente nel secondo tempo, fondamentale nel collegamento tra centrocampo e attacco. 

Pellissier 6: Ottimi movimenti in avanti specie in avvio, ma forse paga la troppa foga. (Dal 14′ st Floro Flores: 6) 

Meggiorini 6: Utilissimo in fase di non possesso palla, fa tanto lavoro sporco (Dal 25’ st Inglese 6)

All. Maran 7: Il suo Chievo è una realtà consolidata in Serie A, grazie a lui i clivensi hanno fatto quel piccolo salto di qualità che ha consentito di trovarsi già a 10 punti alla quinta giornata. 

Consigli 5:  Incolpevole sulla deviazione di Biondini nel primo gol, si lascia sorprendere da Castro in occasione del raddoppio.

Letschert 6: Partita diligente dell’olandese alla prima in Serie A 

Cannavaro 5,5: Da un uomo di esperienza come lui ci si aspetterebbe di più, ma una serata storta capita a tutti. (Dal 1’st Antei 6: entra subito in partita, leggermente meglio del compagno).

Acerbi 6:  Serata no per lui ma forse è il migliore della difesa

Peluso 6: come i compagni ha avuto giorni migliori, bene la fase offensiva, da rivedere in copertura. 

Biondini 5: Paga la sfortunata deviazione che è valsa la rete del vantaggio.Prova di quantità più che di qualità la sua questa sera. 

Magnanelli 6: capitano mai domo, cerca sempre di dettare i tempi delle azioni ma non è lucidissimo e si vede.

Duncan 5,5: La sua prova non è delle migliori, un po’ in ombra nei primi minuti di gara. Encomiabile la sua resistenza in campo con la caviglia fasciata (Dal 13’ st Politano 6,5: il migliore insieme a Defrel: ci crede e si vede, peccato che a un certo punto sembri predicare nel deserto. Troppo solo, un vero peccato)

Defrel 6.5: Con l’uscita di Matri diventa lui il leader del reparto avanzato. La rete del momentaneo pareggio è da cecchino da area di rigore. 

Matri sv: Meno di 20 minuti in campo, 20 minuti nei quali si è notato molto poco (18’ pt Iemmello 5: incide poco)

F. Ricci 6: Ottimo impatto iniziale, vorrebbe mordere il campo. Si perde con  il proseguire della gara ma la prestazione è tutto sommato sufficiente.

All. Di Francesco 5: Le sue scelte non hanno pagato, la sconfitta è in gran parte colpa sua.

(Alessandra Campodonico)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori