DIRETTA/ Arsenal-Basilea (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: Decide la doppietta di Walcott (oggi, Champions League 2016 girone A)

Diretta Arsenal-Basilea: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per la seconda giornata del girone A di Champions League

28.09.2016 - La Redazione
ArsenalChampions2016
LaPresse

All’Emirates Stadium di Londra l’Arsenal supera agevolmente il Basilea per 2 a 0. Succede tutto nel primo tempo quando i padroni di casa passano in vantaggio prima al 7′ con il colpo di testa di Walcott su assist di Alexis Sanchez e raddoppiano poi al 26′ con la doppietta dello stesso Walcott, sempre su suggerimento del cileno ex Udinese. Nella ripresa la squadra di Wenger controlla l’andamento del match concedendo poco ai rossoblu svizzeri e sfiorando anzi pure il tris nel finale. L’Arsenal sale così a quota 4 punti nel girone A lasciando il Basilea con un solo punto in classifica.

Mancano una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Arsenal e Basilea con il risultato che è ancora fermo sul 2 a 0 maturato nel primo tempo. Nel corso della ripresa gli svizzeri cercano di accorciare le distanze con scarsa convinzione andando comunque al tiro con Balanta, Bjarnason e Sporar, annullati dalle conclusioni di Iwobi, Sanchez e Monreal.

Giunti al cinquantacinquesimo della sfida tra Arsenal e Basilea il punteggio è sempre di 2 a 0. In questo inizio di secondo tempo il ritmo mostrato nella prima frazione si abbassa con l’andamento del match che si rivela leggermente più equilibrato che in precedenza e con nessuna delle due compagini a riuscire a prevalere sull’altra.

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco, le formazioni di Arsenal e Basilea sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. Entrambe le reti della squadra londinese vengono segnate da Walcott, perfettamente assistito da Alexis Sanchez sia al 7′ che al 26′. Nel finale l’Arsenal bombarda il Basilea con conclusioni continue da parte di Bellerin, Ozil, oltre che degli stessi Sanchez e Walcott.

Mancano circa una decina di minuti al termine del primo tempo e l’Arsenal conduce ora sul Basilea per 2 a 0. Gli ospiti tentano una reazione con il tiro fuori di Suchy al 15′ e quello bloccato di Balanta al 18′. Proprio Suchy rimedia però un’ammonizione al 21′ e le conclusioni di Walcott e Bellerin sono solo il preludio alla doppietta dello stesso Walcott al 26′, ancora una volta perfettamente assistito da Alexis Sanchez a completare una rapida triangolazione.

All’Emirates Stadium la partita tra Arsenal e Basilea è iniziata da circa un quarto d’ora nel primo tempo ed i Gunners si sono già portati sull’1 a 0. I padroni di casa suonano la carica al 7′ con Monreal la cui conclusione non è però fortunata. Sempre al 7′ arriva comunque il vantaggio dell’Arsenal con Walcott a mettere in rete il cross dalla sinistra da parte di Alexi Sanchez.

AllEmirates Stadium di Londra le due squadre stanno per scendere in campo, vediamo le scelte di formazione da parte dei due allenatori. Lex Sampdoria Mustafa è titolare in difesa assieme a Koscielny, a sinistra spazio al ventenne nigeriano Alex Iwobi mentre Alexis Sanchez agisce da riferimento avanzato, per sopperire alla squalifica di Giroud (Welbeck è infortunato). Il Basilea si schiera invece con un modulo più abbottonato rispetto al previsto, con Steffens a sostegno dellattaccante ex Roma Doumbia. Mentre Wenger festeggia i 20 anni sulla panchina dei Gunners si fronteggiano i due fratelli Xhaka, di nazionalità diversa: lo svizzero Granit dellArsenal e lalbanese Taulant del Basilea. 13 Ospina; 24 Pellerin, 20 Mustafa, 6 Koscielny, 18 Monreal; 19 Cazorla, 29 G.Xhaka; 14 Walcott, 11 Ozil, 17 Iwobi; 7 A.Sanchez In panchina: 33 Cech, 3 Gibbs, 5 Gabriel, 9 Lucas Perez, 15 Oxlade-Chamberlain, 31 Reine-Adelaide, 35 Elneny Allenatore: Arsene Wenger 1 Vaclik; 5 Lang, 17 Suchy, 34 T.Xhaka, 23 Balanta, 3 A.Traoré; 8 Bjarnason, 7 Zuffi, 15 Fransson; 88 Doumbia, 11 Steffen In panchina: 18 Vailati (p), 4 Gaber, 9 Sporar, 10 M.Delgado, 24 Elyonoussi, 26 Hoegh, 39 Callà Allenatore: Urs Fischer Arbitro: Danny Makkelie (Olanda)

Inizia tra poco; uno sguardo alla possibile chiave tattica della partita. Naturalmente ci aspettiamo un Arsenal a trazione anteriore, forte della maggiore esperienza in campo internazionale e di giocatori che, senza nulla togliere al Ludogorets, sono senza ombra di dubbio di caratura superiore. I bulgari punteranno sull’arma che tutte le squadre sulla carta inferiori adottano: ovvero, squadra corta e reparti compatti, tanti giocatori dietro la linea della palla e tentativi di ripartire in contropiede più che altro per stuzzicare i Gunners. Arsène Wenger ha a disposizione la velocità dei suoi esterni per allargare il campo e costringere così il Ludogorets ad aumentare il raggio della sua copertura, con il rischio di sfilacciarsi e lasciare maggiori spazi agli inglesi; gli ospiti giocheranno con modulo speculare e questo naturalmente potrebbe essere decisivo qualora i giocatori dell’Arsenal non riuscissero a essere veloci ed efficaci nel giro palla, impantanandosi così nei duelli individuali. Sia come sia l’Arsenal è nettamente favorito, e ci stupiremmo se al termine della partita non avesse tre punti in più nel girone A di Champions League.

Non ci sono precedenti tra  i due club in Champions League quindi nessun testa a testa tra le due formazioni. L’Arsenal, però, ha sempre vinto contro le squadre svizzere nelle competizioni europee mentre il Basilea ha vinto soltanto una partita su dodici gare giocate in Inghilterra. Se andiamo a vedere il periodo di forma delle due formazioni l’Arsenal ha vinto ben quattro partite nelle ultime cinque tra Premier League e Coppa Inglese mentre ha pareggiato la prima partita di Champions League con il Paris Saint-Germain. Nell’ultima gara di campionato l’Arsenal ha battuto il Chelsea per 3-0. Stesso discorso per il Basilea che ha vinto quattro partite su cinque tra campionato e coppa svizzera: nell’ultima partita in Super League ha vinto per 3-1 contro il St Gallen ed ha pareggiato la prima partita in Champions League nel girone A contro il Ludogorets (perdeva per 1-0 poi la gara è terminata 1-1).

Sarà diretta dall’arbitro olandese Danny Makkelie; in programma alle ore 20:45 di mercoledì 28 settembre, si gioca all’Emirates Stadium per la seconda giornata del girone A di Champions League 2016-2017. Una gara che potrebbe essere anche un derby in famiglia, visto che nella rosa della formazione di Arsene Wenger è presente Granit Xhaha, mentre in quella del Basilea il fratello Taulent.

Sarà sicuramente la prima in campo europeo tra queste due formazioni. Per lArsenal pochi anche gli incroci con altre formazioni elvetiche, solo quattro, tutte vinte, mentre il Basilea ne ha giocate 24 contro formazioni inglesi chiudendo con 6 vittorie a fronte di 10 sconfitte ed 8 pareggi. Prima di questo secondo turno il girone A vede una parità assoluta tra tutte le quattro squadre che lo compongono, con i due pareggi per 1 1 che hanno chiuso le due gare tra Paris Saint Germain ed Arsenal e tra Basilea e Ludogorets. 

Pareggi che hanno naturalmente un peso ben diverso, in quanto quello conquistato dalla formazione londinese a Parigi è sicuramente un punto guadagnato, contro quella che alla vigilia è la contendente numero 1 per il successo nel girone, mentre il Basilea ha sprecato loccasione per mettere subito 3 punti di distacco tra sè ed il Ludogorets. LArsenal era passata in svantaggio al Parco dei Principi, con la rete segnata proprio al primo minuto dallex Napoli Edinson Cavani, maggiore terminale offensivo dei parigini dopo la partenza di Zlatan Ibrahimovic per il Manchester United, ma ha saputo reagire ed ha ottenuto il pareggio con Sanchez, anche se Wenger non ha potuto esultare del tutto in quanto laltro suo attaccante, il francese Giroud si è fatto espellere e non sarà disponibile contro gli svizzeri.

Il Basilea è andato sotto alla fine del primo tempo contro il Ludogorets, con una rete del centravanti brasiliano Jonathan Cafu, ed il pareggio, segnato da Steffen, è arrivato solo al 79esimo minuto. Per quanto riguarda i campionati nazionali, per il Basilea non ci sono assolutamente problemi in Svizzera dove guida la classifica con largo margine e nellultimo turno ha vinto sul campo del San Gallo. Nella Premier League, campionato con un più alto livello, lArsenal si sta difendendo bene, con la sua terza posizione alle spalle di un Manchester City che sta letteralmente volando.

Cinque i punti di distacco dalla squadra di Guardiola, ma con la chicca della netta vittoria nel derby londinese più importante, quello con il Chelsea, nellultimo turno. La squadra di Wenger si è imposta su quella di Conte per 3 0 mostrando di essere sicuramente più in palla dellavversario e decisa a prendersi i tre punti in palio anche in questa gara di Champions League.

La probabile formazione dei londinesi prevede uno schieramento tattico con il 4-2-3-1, che è un po’ il marchio di fabbrica del tecnico francese. In porta proprio lex Chelsea Cech, e davanti a lui Bellerin e Monreal ad occupare le due fasce laterali lasciando a Koscielny e Mustafi lincombenza di difendere il centro area. La mediana insieme allo spagnolo Santi Cazorla vede schierato il nuovo acquisto, Granit Xhaka, con un tridente di classe e velocità che affianca Theo Walcott a Iwobi ed allex Real Madrid, Mesut Ozil, alle spalle del cileno ex Udinese e Barcellona, Alexis Sanchez, uomo molto temibile per la difesa elvetica.

La risposta di Urs Fischer, allenatore tedesco della formazione ospite, per la sua prima sul campo dellArsenal, prevede il 4-2-3-1. In porta ci sarà il ceco Vaclik che si confronterà dunque con il connazionale che difende la porta dellArsenal; la linea difensiva vede uno svizzero, Lang, ed un ivoriano, Traorè, sulle fasce esterne, mentre laltro ceco Suchy, insieme al colombiano Balanta, si posizioneranno al centro. Taulent Xhaka, e Zuffi sono i due uomini in mediana, con lislandese ex Pescara Bjarnason, lo svizzero Steffen e Delgado, pronti a lanciare lunica punta di ruolo, livoriano Doumbia che prende il posto dellaustriaco Janko. Una sfida che gli svizzeri vorranno giocare molto sulla tattica, ma che potrebbe essere indirizzata dal gioco in velocità con scambi molto rapidi, caratteristici dellArsenal.

Per quanto riguarda le quote, vittoria della formazione londinese che viene data dalla Snai a 1,35, mentre si sale a quota 5,00 per il pareggio e si raggiunge quota 9 per la vittoria degli svizzeri di Urs Fischer. La scommessa sullunder è quotata a 2,35, mentre la quota dellover è 1,55. 

La diretta tv dallEmirates Stadium è prevista alle 20.45, ora di inizio del match con il canale di riferimento per gli appassionati italiani che è Premium Calcio 5; per tutti gli abbonati alla pay tv del satellite sarà possibile avvalersi anche del servizio di diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori