PROBABILI FORMAZIONI/ Sparta Praga-Inter: tutto su Perisic, diretta tv, orario, le ultime notizie live (Europa League 2016-2017, girone K)

Probabili formazioni Sparta Praga-Inter: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita della Generali Arena, valida per la seconda giornata del girone K di Europa League

28.09.2016 - La Redazione
Banega_Inter-EuropaLeague
Foto LaPresse

PROBABILI FORMAZIONI SPARTA PRAGA-INTER: DIRETTA TV, ORARIO, LE ULTIME NOTIZIE LIVE (EUROPA LEAGUE 2016-2017, 2^ GIORNATA) TUTTO SU PERISIC Decisivo nel match contro la Juventus, i tifosi nerazzurri non vedono lora di riammirare il giocatore croato dare spettacolo nella sfida di domani per lEuropa League contro i padroni di casa granata. De Boer potrebbe dunque decidere di affidare il gioco nuovamente a Ivan Perisic, soprattutto dopo la bella prova di intelligenza tattica contro lEmpoli. Dopo limpegno di Euro 2016 il croato infatti sta raggiungendo il to della condizione fisica e il match contro lo Sparta Praga potrebbe essere loccasione giusta per poterlo nuovamente chiamare Ivan il Terribile, incubo a sinistra delle difese avversarie. Le scintille a inizio stagione tra il croato e De Boer sembrano essersi trasformati in una nuova chimica eccezionale tra i due: con Perisic a sinistra e Candreva a destra Icardi viene ottimamente fornito, a tutto svantaggio della difesa avversaria spesso mandata in grave crisi dalle tattiche dellala classe 1989. 

Domani sera andrà in scena allo Stadion Letna di Zlin il secondo incrocio programmato per la formazione nerazzurra in questa stagione di Europa League. Lumore allinterno dello spogliatoio dellInter però non è dei migliori e sulla formazione che il tecnico Frank De Boer potrebbe schierare domani pesa la forte incertezza sulle condizioni del difensore Jaison Murillo. Il colombiano, infortunatosi poco prima del match di campionato contro il Bologna, ha infatti riportato una forte lombalgia, che è costantemente monitorata dallo staff medico della società milanese. Al momento vi è incertezza sulle possibilità che De Boer possa utilizzare il difensore anche non dal primo minuto ma secondo le ultime notizie potrebbe filtrare un certo ottimismo sulle condizioni di Murillo: la Gazzetta dello sport infatti ha annunciato nei giorni scorsi che il giocatore sarà presente a Praga e cominciaerà presto ad allenarsi con il gruppo. Nel caso in cui il colombiano non riuscisse ad entrare in campo rimane sempre pronto Ranocchia, che entrato al posto del colombiano nel match contro i rossoblu ha ricevuto ampi elogi da parte della tifoseria per la prestazione realizzata.  

Si avvicina sempre di più lappuntamento europeo per la formazione nerazzurra di Frank De Boer che domani sera alle ore 20.45 affronterà in trasferta i granata di Zdenek Scasny. Dopo la brutta sconfitta contro lo H. Beer Sheva il tecnico nerazzurro ha il compito di riconquistare la fiducia dei tifosi, incarico che però potrebbe essere condotto con difficoltà visto le possibili defezioni importanti nella formazione ufficiale per infortuni. Fuori rosa per infortunio nel match di campionato contro il Bologna, al momento le condizioni di Joao Mario e Murillo rimangono sotto stretto controllo medico: ma se il brasiliano può recuperare con calma (perché non inserito nella lista Uefa), rimane da vedere se De Boer potrà utilizzare il colombiano. Altrimenti il tecnico dellInter potrà utilizzare al suo posto Andrea Ranocchia, elogiato dia tifosi nellultimo match contro il Bologna di Donadoni e autore di una buona prestazione. Gli altri dubbi sulla formazione di partenza riguardano lopportunità di scambiare Geoffrey Kondogbia  con Assane Gnoukouri: il francese è stato oggetto di critiche severe dopo il match in campionato mentre  il numero 27 è stato autore di una buona prestazione che potrebbe aver convinto De Boer. Rimane ancora sul piatto la possibilità di uno scambio nelle fasce per la difesa a quattro con Cristian Ansaldi e Yuto Nagatomo al posto di Davide Santon e di Senna Miangue.

, partita valida per la seconda giornata del girone K di Europa League 2016-2017, si gioca alla Generali Arena alle ore 19 di giovedì 29 settembre; sfida tra due squadre deluse da come sono andate le cose due settimane fa. Lo Sparta Praga ha perso nettamente sul campo del Southampton; addirittura clamorosa la sconfitta dellInter, a San Siro contro gli esordienti dellHapoel Beer Sheva. I nerazzurri hanno poi ripreso slancio in campionato, ma ora sono chiamati a non sbagliare per non essere già tagliati fuori dal discorso qualificazione. Arbitra la partita il portoghese Artur Dias; andiamo dunque a dare uno sguardo più ravvicinato alle probabili formazioni di Sparta Praga-Inter.

Lo Sparta Praga deve fare a meno dellinfortunato Lukas Vacha; la formazione di Zdenek Scasny dovrebbe essere schierata con i solito 4-4-2 nel quale potrebbe tornare titolare il veterano Lafata, che può prendere il posto di Vaclav Kadlec e affiancare così Julis in attacco. Per il resto non dovrebbero esserci troppi cambi rispetto alla squadra che ha perso al St. Marys; Vacha sarà sostituito da Marecek che giocherà al centro della mediana con Sacek, mentre sulle corsie laterali agiranno Sural e Frydek. Karavaev e Costa Nhamoinesu saranno i terzini, con capitan Holek e Michal Kadlec al centro a protezione del portiere Koubek. Il modulo può anche diventare un 4-2-3-1, come succede con la Repubblica Ceca; uno tra Lafata e Julis può arretrare la sua posizione e creare così una linea sulla trequarti che mantenga più stretti e compatti i reparti, ma in ogni caso la tattica dello Sparta sarà quella di aspettare e ripartire a prescindere dal modulo di gioco con il quale sarà messa in campo.

Non recupera Murillo per questa trasferta, infortunato anche Joao Mario che però non fa parte della lista UEFA e dunque sarebbe stato comunque fuori. Per affrontare lo Sparta Praga Frank De Boer dovrebbe comunque affidarsi al 4-2-3-1; la sconfitta di due settimane fa impone qualche cambio di formazione, ma tutto sommato Icardi dovrebbe rimanere in panchina lasciando così spazio a Palacio, che giocherà davanti a tutti con Biabiany ed Eder in qualità di laterali. Dovrebbe rimanere fuori Brozovic, che ha di fatto tagliato i ponti con la squadra; sulla trequarti quindi conferma possibile per Banega, mentre in mediana lunica soluzione è quella di schierare ancora Medel visto che Kondogbia è fuori dalla lista, Felipe Melo sarà il suo partner. In difesa, Miranda è chiamato agli straordinari: sarà ancora il brasiliano a giocare al fianco di Ranocchia, sulle corsie invece potrebbe arrivare l’esordio di Ansaldi, con Nagatomo o D’Ambrosio che agiranno sulla corsia sinistra. In porta gioca ancora Handanovic: per il momento non cè alternanza tra i portieri e a Carrizo sarà quindi destinata la Coppa Italia.

, valida per la seconda giornata del girone E di Europa League, potrà essere seguita in diretta tv sulla pay tv del satellite, in particolare sui canali Sky Sport 1 e Sky Sport 1.

 

 33 Koubek; 4 Karavaev, 25 Holek, 3 M. Kadlec, 26 Nhamoinesu; 23 Sural, 16 Sacek, 11 Marecek, 14 Frydek; 30 Julis, 21 Lafata

A disposizione: 35 Bicik, 2 Mazuch, 17 Cermak, 22 Holzer, 24 Pulkrab, 9 Dockal, 77 V. Kadlec

Allenatore: Zdenek Scasny

Squalificati: –

Indisponibili: Vacha

 1 Handanovic; 15 Ansaldi, 25 Miranda, 13 Ranocchia, 55 Nagatomo; 5 Felipe Melo, 17 Medel; 11 Biabiany, 19 Banega, 23 Eder; 8 Palacio

A disposizione: 30 Carrizo, 21 Santon, 33 D’Ambrosio, 91 Zonta, 87 Candreva, 44 Perisic, 9 Icardi

Allenatore: Frank De Boer

Squalificati: –

Indisponibili: Murillo, Andreolli

 

Arbitro: Artur Dias (Portogallo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori