ULTIME NOTIZIE / Oggi, ultimora live: Una Juve formato Europa. Che festa per i 40 anni di Totti! (sport, 28 settembre 2016)

- La Redazione

Ultime Notizie, oggi ultim’ora live. La Juventus vince 4-0 a Zagabria contro la Dinamo e vola in testa al girone. Grande festa a Roma per i 40 anni del capitano Francesco Totti.

dybala_khedira_numeri
Foto LaPresse

La Juventus di Massimiliano Allegri supera per 4-0 a Zagabria la Dinamo. La partita viene sbloccata da una rete di Miralem Pjanic che poi serve con un bel tocco sotto Higuain per il raddoppio. Nella ripresa si sblocca Dybala al primo gol stagionale e poi segna su punizione, con netta deviazione, Dani Alves. La Juventus sale al primo posto del suo girone nonostante la vittoria del Siviglia che però è solo di 1-0 contro il Lione. Bella vittoria quella raccolta dal Leicester di Claudio Ranieri che vince 1-0 contro il Porto, mentre nell’altra gara del girone vince 4-0 il Copenaghen sul Brugge. Ecco gli altri risultati: Cska Mosca-Tottenham 0-1, Dortmund-Real Madrid 2-2, Monaco-Leverkusen 1-1 e Sporting Lisbona-Legia 2-0.

Un Valentino Rossi senza peli sulla lingua, che ritorna sulla perdita del titolo dello scorso anno, etichettando latteggiamento dei piloti spagnoli come vergognoso. Al suo solito il dottore non ha peli sulla lingua, e non si preoccupa delle critiche quando dice che il mondiale vinto da Lorenzo, grazie a Marquez, di fatto ha un valore molto minore rispetto agli altri titoli vinti negli altri anni. Valentino non nasconde la sua rabbia dello scorso anno, una rabbia che grazie alla sua forza mentale è stata tramutata in energia positiva. Statisticamente quando un pilota raggiunge i 320 punti si vince il mondiale, lo scorso anno non è stato cosi, e la colpa non è certo del pesarese che in realtà non ha lottato alla pari con Lorenzo, in virtù di un accordo nascosto tra i piloti spagnoli. 

Durante un audizione in commissione sport in Senato, il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, giustifica la sua scelta che di fatto ha negato a Roma la candidatura ai giochi olimpici del 2024. Per il Sindaco non centra la corruzione, ma solo la sostenibilità economica, di una kermesse che nel passato non ha mai ripagato la città ospitante. Nonostante la negazione della candidabilità della città eterna, la Raggi punta allottenimento dei fondi stanziati per le olimpiadi dal governo, dei fondi che secondo il primo cittadino potrebbero coprire innumerevoli altre emergenze, non ultime quelle degli impianti sportivi capitolini. Laudizione non ha fatto altro che confermare la volontà della Raggi, che adesso giovedì sarà attesa in coniglio comunale, dove probabilmente sarà approvata la mozione già ribattezzata “ammazza giochi”.

28 Marzo 1993, un giorno che i tifosi di Totti non dimenticheranno mai. In quel giorno il “pupone” inizio lascesa nel mondo del calcio, esordendo in serie A, e non smettendo più di stupire i suoi tifosi. Oggi nel giorno dei 40 anni tutti i grandi del pallone si uniscono nei festeggiamenti, di quella che di fatto è rimasta una delle ultime bandiere del calcio mondiale. Francesco non ha mai cambiato maglia, diventando lessenza della Roma, identificandosi nella squadra della sua città, e facendosi conoscere in tutto il mondo con la maglia della nazionale. In questa giornata per lui passata come tante altre sul campo dallenamento di Trigoria al “pupone” sono arrivati gli auguri di centinaia di calciatori, tra tutti il grande Messi, ennesima bandiera di un calcio che forse non esiste più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori