Video/ Sporting Lisbona-Legia Varsavia (2-0): highlights e gol della partita (Champions League 2016-2017, girone F)

- La Redazione

Video Sporting Lisbona-Legia Varsavia (2-0): highlights e gol della partita di Champions League 2016-2017, seconda giornata girone F. In rete Ruiz e Dost (27 settembre)

SportingLisbona_esultanza
LaPresse

Lo Sporting Lisbona vince per 2-0 contro il Legia Varsavia ottenendo i primi 3 punti di questa stagione in Champions League. I lusitani occupano ora il terzo posto, con un punto di svantaggio dalla coppia Real Madrid-Borussia Dortmund. Zero punti e ultimo posto per il Legia dopo due turni nel girone F. Nella prossima giornata lo Sporting Lisbona affronterà i tedeschi allEstadio Josè Alvalade mentre il Legia sarà in scena al Bernabeu.

SINTESI PRIMO TEMPO – Jorge Jesus presenta il suo Sporting con il 4-4-2. Tra i pali Rui Patrício, in difesa João Pereira, Coates, Semedo e Jefferson. Centrocampo da destra verso sinistra occupato da Gelson Martins, William Carvalho, Adrien Silva e Bruno César. In avanti Bryan Ruiz al fianco di Dost. Il Legia Varsavia risponde con il 4-2-3-1. Malarz in porta, fronte a lui Bereszynski, Czerwinski, Rzezniczak e Hlouek. In mediana Jodlowiec e Moulin, in zona offensiva Langil, Radovic e Guilherme pronti a supportare Nikolic, unica punta. Arbitra il fischietto inglese Michael Oliver. Partenza decisa dei padroni di casa che impostano ogni azione partendo dalle retrovie. Gioco interrotto al terzo minuto per l’infortunio di Moulin. Il centrocampista del Legia si rialza dopo pochi minuti facendo segno di poter proseguire. Al nono minuto si rende pericoloso lo Sporting. Bruno Cesar ci prova dalla distanza ma Malarz risponde presente. Lo Sporting macina gioco e crea occasioni. Dost all’undicesimo minuto appoggia per Adrien Silva che ci prova dal limite ma non trova assolutamente lo specchio. Dost si rende pericoloso ancora, questa volta da calcio d’angolo. Il suo tentativo viene respinto da Malarz, sempre attento. Dal corner seguente è William Carvalho a provarci ma anche il suo tiro è ribattuto. Il centrocampista portoghese ci riprova di testa ma non riesce neppure in questa circostanza a impegnare il portiere avversario. Lassedio dei padroni di casa costringe il Legia a chiudersi nella propria metà campo. Jefferson e Bryan Ruiz ci provano da fuori area ma la mira è imprecisa. Il numero 10 biancoverde trova il gol al 27esimo. Cross dalla bandierina, Radovic prolunga e Bryan Ruiz sbuca sul secondo palo insaccando da pochi passi. Sporting meritatamente in vantaggio. Non si ferma lo Sporting dopo il vantaggio ottenuto. Bruno Cesar trova Dost dalla bandierina ma il colpo di testa dell’ex Wolfsburg termina lontano dallo specchio. Il raddoppio dei biancoverdi arriva al 37esimo. Adrien Silva serve in area con un lob Dost che in tutta (troppa) libertà conclude di piatto. Malarz sbaglia sdraidandosi verso il secondo palo e facendosi superare dall’altra parte. Il portiere del Legia si riscatta in parte poco dopo. Da calcio piazzato Coates frusta il pallone con un colpo di testa angolato. Malarz vola e devia la palla sulla linea di fondo.

SINTESI SECONDO TEMPO – Il Legia effettua la prima sostituzione del match. Langil rimane negli spogliatoi. Al suo posto ecco Aleksandrov. Al 52esimo tocco di braccio molto sospetto in area polacca. Adrien Silva crossa bene per Dost che dall’area piccola stacca di testa. Rzezniczak tocca con un braccio ma l’arbitro di linea, vicinissimo all’azione, non segnala nulla tra le proteste biancoverdi. Qualche minuto dopo si vede per la prima volta dalle parti di Rui Patrico il Legia. A provarci è Jodlowiec con un tiro da fuori area che termina alto sopra la traversa. Poco dopo nuova sostituzione per il Legia entra Odjidja-Ofoe, esce Nikolic. Al 62esimo Bruno Cesar ci prova da fuori area servito da Dost. Tiro completamente fuori bersaglio. Al 67esimo il numero 10 biancoverde lascia il campo, sostituito da Markovic. Radovic intanto spaventa Rui Patricio con un tiro da fuori area che termina fuori di poco. Il Legia approfitta della scarsa pressione impostata dai portoghesi provandoci. Il neo entrato Odjigja-Ofoe lancia lungo per Hlousek che viene però fermato per posizione di fuorigioco.  Al 76esimo sostituzione per lo Sporting: esce Gelson Martins, entra Joel Campbell. Il Legia ci prova da calcio di punizione all’80esimo con Odjigja-Ofoe. Il suo tentativo si infrange sulla barriera. Poco dopo Rzezniczak viene ammonito per un brutto fallo. Nei minuti finali lo Sporting prova a fare possesso per amministrare senza problemi il vantaggio meritatamente acquisito. Il Legia non ne ha più e non riesce a replicare con una pressione soddisfacente. L’ingresso di Joel Campbel permette ai lusitani di tenere impegnati i difensori avversari fino allo scadere. (Francesco Davide Zaza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori