DIRETTA / Fiorentina-Qarabag (risultato finale 5-1) info streaming video e tv: Fiorentina magistrale(Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Fiorentina-Qarabag: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita della seconda agiornata di Europa LEague in programma per oggi 29 settembre 2016.

PauloSousa_2016_Fiorentina
Foto La Presse

La Fiorentina vince e convince in casa, davanti ai suoi tifosi, contro il Qarabag per 5-1. Partita strana, che inizialmente aveva preso una brutta piega per la squadra di casa fino alla mezzora, quando gli avversari con Reynaldo e Quintana hanno messo più volte in difficoltà la squadra. La svolta con lespulsione di Yanuszada, quindi i viola a valanga: doppietta di Babacar, Kalinic e doppietta di Zarate, con un gran gol da fuori area e poi una punizione perfetta. Protagonista della ripresa anche Dino Ndlovu, entrato al posto di Reynaldo nei minuti finali e autore del gol della bandiera per i suoi. Finisce qui una gara di fatto a senso unico, che ha visto protagoniste le seconde linee viola: non solo Zarate, ma anche il giovane Chiesa, entrato al posto di Bernardeschi, ha fatto vedere cose egregie.

Esordio da sogno in questa stagione per Mauro Zarate, che entra al minuto 60 e al 62 batte Sehic siglando il primo dei due gol che hanno portato la Fiorentina sul 5-0. La giusta ricompensa per lex Lazio reduce da un periodo difficilissimo che esulta commosso e dedica il gol alla moglie. Tra Fiorentina e Qarabag il risultato è sul 4-0 e Sousa ha esaurito i cambi: Fuori Sanchez, Bernardeschi e Kalinic, dentro Vecino, Chiesa e Zarate. E sempre Maurito Zarate al minuto 77 segna un gran gol su punizione diretta, guadagnata proprio da lui: bellissimo tiro morbido sul secondo palo, Sehic non può fare niente. Fiorentina a valanga sullavversario, ormai mancano una manciata di minuti e il risultato è più che in cassa forte. Un successo fin qui sta meritato, nonostante laiuto grosso sia stato dato dalla superiorità numerica del primo tempo. Da allora non cè stata partita, Fiorentina magistrale contro un avversario in completo smarrimento.

Fiorentina – Qarabag 3-0: al Franchi di Firenze si riprende con la squadra viola in vantaggio sugli avversari azeri rimasti in 10 alla mezzora del primo tempo. Nella ripresa squadre in campo con un cambio per parte: Vecino per Sanchez nella Fiorentina, useynov per Quintana nella squadra ospite. Ritmi più blandi in questi primi minuti di ripresa, ma non sono mancati i tentativi di affondo da parte della squadra ospite, desiderosa di ribaltare il risultato nonostante linferiorità numerica e ius cammino che, definire in salite, è poco. Due i corner guadagnati per Reynaldo e compagni, ma la sensazione è che difficilmente riusciranno a impensierire la squadra di casa che ormai cerca la gestione e amministrazione del risultato fino alla fine della gara. Dovrà stare comunque attenta la Fiorenti a non sottovalutare eccessivamente lavversario: 45 minuti sono molto lunghi.

Fiorentina in vantaggio con Babacar e Kalinic nel giro di 7 minuti del primo tempo! Al Franchi tra Fiorentina e Qarabag il punteggio allintervallo è di 3-0 per i padroni di casa, che hanno trovato laffondo vincente verso il finale del primo tempo sugli sviluppi di un calcio di punizione. Proprio Babacar era stato atterrato fallosamente al limite dellarea: punizione da posizione interessantissima battuta da Kalinic, respinta di Sehic ma Babacar ha trovato la ribattuta vincente in porta in sforbiciata. La Fiorentina ha sfruttato la superiorità numerica a causa dellespulsione di Yusznada. Al minuto 42 è arrivato il raddoppio di Kalinic, servito magistralmente da Tello, in ombra fino a quel momento che anzi, aveva subito la fisicità di Ismaylov. Linarrestabile Babacar in pieno recupero ha messo il sigillo con il gol del 3-0 servito proprio da Kalinic. La Fiorentina ha così chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco, un primo tempo strano con la squadra viola che ha a lungo subito gli avversari salvo poi svegliarsi una volta trovatasi in superiorità numerica.

Primi 20 minuti estremamente deludenti per la Fiorentina al Franchi, completamente in balia dellavversario. Al Franchi di Firenze tra Fiorentina e Qarabag il risultato è sempre sullo 0-0, ma sono state almeno 4 le occasioni della formazione azera, sempre con la coppia terribile composta da Quintana e Reynaldo, pericolosissimi dalla fascia sinistra pronti ad accentrarsi al momento del tiro. Primo ammonito della gara Sanchez al minuto 17 proprio per un intervento su Quintana, mattatore della serata. Fischi a tratti dai tifosi viola, giustamente contrariati da quanto mostrato dalla Fiorentina, con il solo Babacar insieme a Kalinic ad aver cercato la via del gol. La squadra di Sousa non fa quello che lallenatore vorrebbe, non riesce, con gli avversari messi benissimo in campo e pronti ad affondare il colpo. Luomo più atteso, Bernardeschi, per ora in ombra: siamo sicuri che quella di trequartista per lui sia la giusta posizione in campo?

Dal Franchi di Firenze la Fiorentina cerca la prima vittoria in Europa League contro la formazione azera del Qarabag. Tanto giro palla in questi primi 10 minuti di gioco, con due guizzi avversari con Quintana e Reynaldo. Guizzi frutto di iniziative dei singoli giocatori più che frutto di azioni costruite. La Fiorentina sembra comunque padrona del campo, con ottima costruzione di gioco e ottima gestione della palla nella trequarti avversaria. I ritmi sono blandi al momento ma Sousa e i suoi ragazzi sono più determinati che mai ad acciuffare i primi 3 punti dopo il pareggio della prima giornata contro il Paok

Fiorentina-Qarabag sta per cominciare: sono già state comunicate le formazioni ufficiali della partita. Allo stadio Franchi sarà una partita da vincere per la Fiorentina di Paulo Sousa contro gli azeri del Qarabag, che negli ultimi anni sono sicuramente cresciuti molto ma che non sono allaltezza sulla carta di una delle migliori squadre della nostra Serie A. Il girone J per ora è caratterizzato da un grandissimo equilibrio e di conseguenza per la Fiorentina sarebbe fondamentale vincere per tentare un primo allungo verso la qualificazione ai sedicesimi di finale. Dunque andiamo a vedere quali sono state le scelte degli allenatori di Fiorentina e Qarabag: modulo 3-4-2-1 per i viola con Babacar al fianco di Kalinic, gli azeri scenderanno invece in campo con il 4-2-3-1. FIORENTINA (3-41-2): 12 Tatarusanu; 40 Tomovic, 4 De Maio, 18 Salcedo; 16 Tello, 6 Sanchez, 19 Cristoforo, 15 Olivera; 10 Bernardeschi; 9 Kalinic, 30 Babacar. Allenatore: Paulo Sousa. QARABAG (4-2-3-1): 13 Sehic; 5 Medvedev, 32 Yunuszada, 14 Sadygov, 25 Agolli; 8 Michel, 20 R. Almeida; 22 Ismayilov, 15 Amirguliyev, 99 D. Quintana; 9 Reynaldo. Allenatore: Gurban Gurbanov.

Fiorentina e Qarabag non si sono mai incontrate in Europa, quindi la nostra analisi statistica non sarà diretta, sul campo vedremo oggi come se la caveranno, ci sono comunque parecchi elementi interessanti da esaminare per questi due club: vediamoli insieme. I padroni di casa nelle ultime cinque partite hanno vinto per due volte contro Roma e Chievo in campionato, ed hanno pareggiato con Milan e Udinese mentre nella prima giornata di Europa League hanno pareggiato con il Paok per 0-0. Proprio nella scorsa partita i viola hanno tenuto il 51% del possesso palla, con undici tiri nello specchio di porta e cinque tiri fuori. I passaggi totali dei viola sono stati 447, con tre cartellini gialli. Il Qarabag, invece, nella scorsa partita in Europa League ha pareggiato per 2-2 con il Liberec: 63% di possesso palla, quattordici tiri di cui sei nello specchio di porta. I passaggi totali del Qarabaq sono stati cinquecentonovantasette, i cartellini gialli solo due.

Si avvicina, ecco la possibile chiave tattica: 3-4-1-2 per Paulo Sousa che come già successo in precedenza, sfrutterà l’Europa League per dare spazio ad alcuni elementi che stanno giocando meno in campionato, pur senza stravolgere completamente l’assetto di una Fiorentina che può essere in grado di lottare su due fronti. Ai viola sembra mancare un attaccante in grado di tradurre in termini di gol la mole di gioco prodotta dalla squadra, una problematica che si era presentata già nella passata stagione, ma che quest’anno nelle partite senza Kalinic sta riemergendo in maniera prepotente. Il Qarabag, allenato dal tecnico Gurbanov, gioca con un 4-3-3 che sfrutta la dinamicità atletica della rosa a sua disposizione. Le formazioni dell’Azerbaigian hanno investito molto sul mercato negli ultimi anni, affidandosi molto spesso a calciatori stranieri per migliorare il livello d’esperienza generale. Il Qarabag rappresenta un mix ben bilanciato di calciatori azeri e stranieri che, come già visto nei preliminari e nell’esordio contro lo Slovan Liberec, si sta dimostrando efficace non solo in patria, ma anche in occasione degli incontri internazionali.

La Fiorentina affronta il Qarabag nella seconda giornata dei gironi di Europa League, ma non ci sono testa a testa tra le due formazioni. I viola in questo 2016 non hanno vinto nessuna partita in Europa quindi vogliono assolutamente cercare la vittoria contro il Qarabag all’Artemio Franchi. La Fiorentina, tra l’altro, non ha mai giocato con un club proveniente dal paese degli avversari,  dell’Azerbaigian, mentre il Qarabag nel corso degli anni ha già giocato contro l’Inter in Europa League nel 2014 sempre nella fase a gironi della competizione. Il Qarabag ha perso per 2-0 a Milano ed ha pareggiato 0-0 a Baku e questo risultato ha decretato l’eliminazione dall’Europa League per quella stagione. Il club dell’Azerbaigian non ha mai vinto nelle ultime sei partite esterne in Europa, i tre punti sono stati portati a casa soltanto contro lo Young Boys negli spareggi 2015/2016 e non si è mai qualificato ai sedicesimi.

Fiorentina-Qarabag sarà diretta dallarbitro austriaco Oliver Drachta, che avrà dunque il difficile compito di dirigere il match valido per la seconda giornata dellEuropa League 2016-2017. Assieme a Drachta a controllare il gioco vi saranno anche i due assistenti, sempre austriaci Roland Brandner e Stefan Kuhr mentre il quarto uomo sarà Roland Riedel. La UEFA ha inoltre selezionato come assistenti ausiliari Manuel Schuttengruber e Diete Mickenhammer che presenzieranno nella partita che potrebbe segnare il riscatto della formazione di Sousa dopo il mesto pareggio della prima giornata con il Paok Salonicco. Per Drachta non si segnalano incroci in passato con club italiani professionistici, ma solo una direzione con la Primavera del Napoli e una gli azzurri: due occasioni che però si conclusero con la sconfitta dei nostri colori. Laustriaco, diventato arbitro del campionato nazionale nel 2008, la consacrazione internazionale arriva nel 2010 dove ha diretto finora ben 16 partite. 

Sarà diretta dallarbitro Oliveri Drachta che per il match della seconda giornata di Europa League sarà assistito dai tedeschi Roland Bradner e Stefan Kuehr, mentre il quarto uomo selezionato sarà Roland Riedel. La seconda sfida in Europa per i viola di Sousa è in programma per oggi 29 settembre 2016 alle ore 19 presso lo stadio Artemio Franchi, casa della Fiorentina.  La seconda coppa europea si sta rivelando un’avventura che per i fiorentini di Paulo Sousa è iniziata con un pareggio a reti bianche sul campo dei greci del PAOK Salonicco: anche nella passata stagione, la prima sotto la guida del tecnico portoghese, i toscani hanno provato a gestire le energie in Europa League, mentre nel 2015 era arrivata la semifinale persa contro il Siviglia, miglior risultato viola in Europa negli ultimi venti anni a pari merito con l’altra semifinale di Coppa UEFA del 2008.

In campionato la Fiorentina è reduce da un altro zero a zero, quello casalingo contro il Milan segnato soprattutto dall’errore dal dischetto di Ilicic, anche se la partita è stata molto aperta ed anche i rossoneri hanno avuto diverse occasioni per andare a segno. Nel girone J di Europa League tutte le squadre sono appaiate con un punto, visto che anche il Qarabag ha pareggiato all’esordio contro i ceki dello Slovan Liberec. Gli azeri da diverse stagioni sono presenti nelle competizioni europee, e in campionato sono reduci da un pareggio sul campo del Kapaz che li ha costretti a restare a tre punti dalla vetta, occupata da Gabala.

Un pari che ha interrotto una serie di quattro vittorie consecutive in campionato per il club campione in carica dell’Azerbaigian, che ha parecipato ai preliminari di Champions eliminando i lussemburghesi del Dudelange per poi essere estromessi dai ceki del Viktoria Plzen, per poi superare i play off di Europa League contro gli svedesi dell’IFK Goteborg.

Netta preferenza dei bookmaker in favore della Fiorentina per giovedì, con vittoria viola quotata 1.57 da William Hill, mentre Unibet propone a 4.25 l’eventuale pareggio ed il successo azero che moltiplicherebbe per 7.00 la posta scommessa secondo Betfair. Secondo betlic lesito del primo tempo si annuncia già a favore dei viola, quotati a 2.15, mentre gli ospiti sono stati valutato a 5.75 e il pareggio è stato quotato a 2.15, e simili sono le quote date per lesito del secondo tempo: 1.90 per la Fiorentina, 5.50 per il Qarabag e 2.45 per il pareggio.

Ricordiamo infine che il match valido per la seconda giornata di Europa League tra Fiorentina e Qarabag sarà trasmessa in diretta tv dalla piattaforma a pagamento Sky, che si è riservata in esclusiva i diritti di trasmissione per la seconda coppa europea. Sky ha fornito a tale evento unampia copertura riservando al match il canale Sky Sport 3 (canale 203) e Sky Calcio 2 (canale 252) riservati agli abbonati del pacchetto sport e calcio: sarà inoltre possibile acquistare il singolo evento tramite il codice 496862. Di conseguenza sarà possibile seguire il match anche in diretta streaming video tramite lapplicazione Sky Go, disponibile per PC, tablet e smartphone e riservata ai soli abbonati. Sarà comunque possibile ricevere aggiornamenti sullandamento e il risultato live dellincontro tramite il portale ufficiale della competizione al sito it.uefa.com/uefaeuropaleague.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori