Diretta/ Sparta Praga-Inter (risultato finale 3-1) info streaming video e tv: Brutta prestazione dei nerazzurri (Europa League 2016)

Diretta Sparta Praga-Inter. info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita della seconda giornata di Europa League, in programma oggi 29 settembre 2016.

29.09.2016 - La Redazione
DeBoerInter_panchina
La Presse

All’Arena Generali di Praga l’Inter subisce la seconda sconfitta in due gare perdendo in casa dello Sparta Praga per 3 a 1. La formazione ceca schiaccia i nerazzurri sin dai primi minuti passando anche subito in vantaggio al 7′ con V.Kadlec, bravo ad approfittare del filtrante di Dockal. Al 25′ è sempre V.Kadlec a siglare il raddoppio per la doppietta personale, questa volta su assist di M.Frydek, con la formazione di De Boer in netta difficoltà. Nel secondo tempo l’Inter, complice pure l’ingresso di Icardi, sembra poter reagire tanto da accorciare le distanze con Palacio su passaggio di Eder al 71′ ma, al 75′, Ranocchia spreca tutto rimediando il secondo giallo della sua partita ed il conseguente cartellino rosso. Un minuto più tardi, al 76′, lo Sparta mette a segno anche il tris finale con il colpo di testa di Holek sulla sponda aerea di Mazuch. Inter attualmente in fondo al girone K a quota 0 punti in classifica.

Quando siamo ormai all’ottantesimo minuto, l’Inter ha provato ad accorciare ma è finita col subire il terzo goal e si trova ora sul 3 a 1 in favore dello Sparta Praga. Al 71′ infatti Palacio aveva ridotto le distanze battendo il portiere avversario sull’assist di Eder anche grazie all’ingresso di Icardi, protagonista nell’azione. Tuttavia, al 75′ Ranocchia commette un altro brutto fallo che gli costa un’altra ammonizione e la conseguente espulsione. Al 76′ arriva pure la rete segnata da Holek sugli sviluppi del calcio di punizione, approfittando al meglio della sponda aerea da parte del compagno di reparto Mazuch.

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, tra Sparta Praga ed Inter persiste il 2 a 0 maturato nel primo tempo. In questo inizio di ripresa sono sempre i padroni di casa a sfiorare il goal prima con Karavaev al 46′, il cui tiro su suggerimento di Holzer termina sull’esterno della rete, e poi nuovamente con Kadlec, sfortunato nel mancare lo specchio al 51′. Al 46′ arriva anche la prima ammonizione del match ai danni di Ranocchia che ci prova poi con un colpo di testa fuori misura al 53′.

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco, le formazioni di Sparta Praga ed Inter sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. I nerazzurri dimostrano grandi difficoltà nel gestire la manovra contro un avversario molto preparato e capace di tenere alto il ritmo con giocate fulminanti. La doppietta realizzata da Kadlec al 7′ ed al 25′ sottolineano il predominio della squadra ceca che non concede praticamente nulla agli uomini di De Boer, se non una conclusione di Candreva al 22′ deviata in calcio d’angolo.

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, l’Inter in trasferta continua a patire lo Sparta Praga che si è ora portato sul 2 a 0. I nerazzurri faticano parecchio a manovrare ed anche solo tentare l’azione offensiva lasciando comunque spazio ai cechi, molto bravi a muoversi per tutto il campo. Il raddoppio arriva al 25′ quando M.Frydek batte rapidamente una punizione sulla trequarti che coglie impreparata la difesa di De Boer e lascia Kadlec libero di colpire per la doppietta personale tutto solo davanti ad Handanovic.

Alla Generali Arena la partita tra Sparta Praga ed Inter è iniziata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 1 a 0. I padroni di casa provano subito ad attaccare i nerazzurri con il tiro di Kadlec bloccato da Handanovic al 4′. Tuttavia, al 7′ la squadra allenata da Holoubek passa in vantaggio proprio grazie alla rete di Kadlec, pefetto nel capitalizzare la triangolazione con Cermak su suggerimento di M.Frydek.

Sparta Praga-Inter sta per cominciare: sono già state comunicate le formazioni ufficiali della partita che si gioca a Praga, snodo forse già decisivo per lavventura in Europa League dellInter di Frank De Boer anche se siamo soltanto alla seconda giornata del girone K. Trasferta da vincere per i nerazzurri dopo il k.o. al debutto, ma pure lo Sparta Praga è nella stessa situazione e proverà a sfruttare il fattore campo. Chi dovesse uscire sconfitto anche dalla partita di oggi vedrebbe già ridotte al lumicino dopo appena due giornate le proprie possibilità di qualificarsi per i sedicesimi di finale. Dunque andiamo a vedere quali sono state le scelte degli allenatori David Holoubek e Frank De Boer, che si affida al modulo 4-3-3 e ad un tasso tecnico certamente superiore, che però andrà confermato sul campo SPARTA PRAGA (4-4-1-1): 33 Koubek; 4 Karavaev, 2 Mazuch, 25 Holek, 3 Kadlec; 17 Cermak, 14 Frydek, 16 Sacek, 22 Holzer; 9 Dockal; 77 V. Kadlec. Allenatore: David Holoubek. INTER (4-3-3): 1 Handanovic; 33 DAmbrosio, 13 Ranocchia, 24 Murillo, 95 Miangue; 27 Gnoukouri, 19 Banega, 5 Felipe Melo; 87 Candreva, 8 Palacio, 23 Eder. Allenatore: Frank De Boer.

Ecco lanalisi statistica per Sparta Praga-Inter che inizia tra pochi minuti. In Europa lo Sparta Praga è ancora imbattuto tra le mura casalinghe e non perde in casa da cinque partite contro squadre di Serie A, cioè da un 1-0 a favore della Lazio nella Champions League 2000/2001. Proprio nella scorsa stagione la squadra ceca ha eliminato la Lazio agli ottavi di finale con un 1-1 in casa ed un 3-0 a Roma. In Europa League l’Inter ha giocato più partite, ben centosettantasei, centrando ottantasette vittorie e quarantatré pareggi. Nella scorsa giornata lo Sparta Praga ha perso 3-0 con il Southampton, vediamo le statistiche: 48% di possesso palla, otto tiri totali di cui tre nello specchio della porta. I passaggi totali sono stati 373, i cartellini gialli appena due. L’Inter invece ha perso contro l’Hapoel Beer Sheva per 2-0: 64% di possesso palla per i nerazzurri, ventuno tiri totali con tre in porta.

Si avvicina, eccovi dunque la possibile chiave tattica della partita: sono Zdenek Svoboda, David Holoubek e Stanislav Hejkal i tre tecnici, già interni allo staff dello Sparta Praga, ai quali al momento è stata affidata la squadra dopo l’addio di Scasny. I ceki dovrebbero comunque mantenere come assetto base il 3-5-2 già visto nelle ultime partite. 4-2-3-1 confermato anche per De Boer che proverà a fare turn over ma con giudizio, visto che un nuovo passo falso complicherebbe non poco il cammino dell’Inter. Che proverà a rilanciarsi sempre grazie ai gol di un Icardi già capocannoniere della Serie A, pur essendo rimasto a secco nell’ultimo match contro il Bologna. Con una lista UEFA ridotta a causa del fair play finanziario, d’altronde i margini di manovra per l’allenatore olandese sono ridotti in campo continentale. 

E Inter scenderanno in campo tra qualche ora, per la seconda giornata del Gruppo K di Europa League, allo stadio Generali Arena di Praga. Se andiamo a vedere i testa a testa noteremo che le due formazioni si sono scontrate per due volte finora ed i risultati hanno sorriso entrambe le volte al club nerazzurro che ha segnato anche quattro gol. Nessun pareggio e nessun gol da parte dello Sparta Praga contro l’Inter. Per quanto riguarda il periodo di forma delle due formazioni lo Sparta Praga nelle ultime cinque partite ha vinto soltanto una partita nel proprio campionato, pareggiate due e perse due tra cui la partita contro il Southampton per 3-0 nella prima giornata dei gironi di Europa League. L’Inter invece nelle ultime cinque partite ne ha vinte tre, pareggiata una in campionato ed ha perso nella prima giornata della competizione europea clamorosamente contro l’Hapoel Beer-Sheva tra le mura di San Siro.

Sparta Praga-Inter sarà diretta, per la seconda giornata del torneo 2016-2017 di Europa League, dallarbitro portoghese Artur Soares Dias, che in questa occasione sarà assistito dai due connazionali Rui Tavares e Pauolo Soares, mentre il quarto uomo sarà Nuno Pereira. Per la partita Sparta Praga-Inter di questa sera sono stati inoltre selezionati due assistenti ausiliari ovvero i due portoghesi Hugo Miguel e Hugo Martins. Dias ha nel suo storico solo un precedente con un club professionistico italiano (Fiorentina) mentre ha guadagnato ben 5 partite della nostra nazionale Under 21. Il portoghese è certamente uomo di grande esperienza internazionale: arbitro per la federazione portoghese dalla stagione 1996-1997, dal 2010 diventa internazionale e detiene ancora il record di arbitro portoghese più giovane di sempre ad aver raggiunto tale traguardo in carriera. Il suo esordio in Europa League arriva nel 2012, mentre nel 2015 è stato selezionato per i Mondiali Under 20 in programma in Nuova Zelanda. 

Sarà diretta dallarbitro portoghese Artur Dias, che in questa occasione sarà assistito dai connazionali Rui Tavares e Paulo Soares, mentre il quarto uomo sarà Nuno Pereira. Il match, valido per la seconda giornata del gruppo K di Europa League è in programma per oggi giovedi 29 settembre 2016 alle ore 19 presso La generali Arena di Praga, casa della formazione di David Holoubek. Lappuntamento di questa sera vedrà tornare in campo i nerazzurri dopo il pessimo esordio casalingo contro gli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva nella fase a gironi di Europa League. Clamorosa la sconfitta interna per gli uomini di De Boer che hanno vissuto in quell’occasione il loro primo vero momento di crisi, superato appena tre giorni dopo grazie alla grande vittoria casalinga in rimonta contro la Juventus. Un risultato che l’Inter ha capitalizzato al meglio in termini di entusiasmo, anche se dopo il successo sul campo dell’Empoli nel turno infrasettimanale, è arrivata una nuova frenata in casa contro un Bologna molto ben organizzato, capace di imporre il pari a San Siro a Icardi e compagni 

L‘Inter ha qualità e grandi giocatori per puntare a un miglioramento costante in Serie A, ma in Europa League sarà fondamentale rimettersi subito in carreggiata. La trasferta di Praga non sarà di certo agevole, per giunta contro un avversario che sta vivendo un momento delicato dopo l’addio del tecnico Zdenek Scasny, avvenuto dopo la sconfitta nel derby contro lo Slavia Praga nell’ultimo turno del campionato ceko. Una sconfitta che ha allontanato sensibilmente lo Sparta dal terzetto di testa, composto dallo Zlin capolista solitario con una lunghezza di vantaggio sul Mlada Boleslav e sul Viktoria Plzen.

In Europa lo Sparta Praga ha iniziato facendosi eliminare nei preliminari di Champions League dai romeni della Steaua Bucarest, poi dopo la vittoria nei play off di Europa League contro i danesi del Sonderjyske, è arrivata la sconfitta all’esordio nella fase a gironi, zero a tre in Inghilterra sul campo del Southampton. Un’escalation di risultati negativi tra Europa e campionato che ha portato dunque all’addio di Scasny.

Inter favorita dai bookmaker anche alla luce del momento di disorientamento che lo Sparta Praga sta attraversando, con Betclic che quota 2.45 il successo esterno nerazzurro, con vittoria dello Sparta proposta invece a 3.10 da Bet365 e pareggio offerto a una quota di 3.20 da William Hill. Per quanto riguarda le quote over e under 2.5 la Snai ha quotato lUnder a 1.60 e lOver invece è stato fissato a 2.25, mentre per la dicitura gol/nogol le quote fissate sono 1.95 per il Si e 1.80 per il No.

Ricordiamo infine che il match valido per la seconda giornata di Europa League tra Sparta Praga-Inter sarà trasmessa in diretta tv dalla piattaforma a pagamento Sky, che si è riservata in esclusiva i diritti di trasmissione per la seconda coppa europea. Sky ha fornito a tale evento unampia copertura riservando al match il canale Sky Sport 1 (canale 201), Sky Calcio 1 (canale 251) e Sky Calcio 4 (canale 254) riservati agli abbonati del pacchetto sport e calcio: sarà inoltre possibile acquistare il singolo evento tramite il codice 498158. Di conseguenza sarà possibile seguire il match anche in streaming video tramite lapplicazione Sky Go, disponibile per PC, tablet e smartphone e riservata ai soli abbonati. Sarà comunque possibile ricevere aggiornamenti sullandamento e il risultato live dellincontro tramite il portale ufficiale della competizione al sito it.uefa.com/uefaeuropaleague.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori