PROBABILI FORMAZIONI / Roma-Astra: focus su Iturbe. Quote, le ultime novità live (Europa League girone E, oggi 29 settembre 2016)

Probabili formazioni Roma-Astra: quote, le ultime novità live sulla parttia che si gioca allo stadio Olimpico ed è valida per la seconda giornata del girone E di Europa League

29.09.2016 - La Redazione
JuanJesus_EuropaLeague
Juan Jesus (Foto: LaPresse)

Nella partita Roma-Astra, Juan Iturbe ha un solo obiettivo: non sbagliare. Per lala destra di Buenos Aires, in maglia giallorossa dal 2014 (ma con una stagione in prestito al Bournemouth), in odore di cessione il compito è quello di convincere il tecnico della Roma Spalletti e tutta la tifoseria di avere ancora qualcosa da dare e dire con la maglia del club romano. Approfittando del possibile turno di riposo per Strootman nel match di Europa League di stasera contro lAstra largentino deve essere protagonista di una prestazione davvero eccellente perché possa far dimenticare questo inizio di stagione davvero disastroso. Mai decisivo e autore di erroracci davvero banali Iturbe è fuori dal gol in Europa dal 2014 contro il CSKA Mosca, suo debutto in Champions League. Nel suo tabellino per la stagione 2016-2017 si segnano 135 minuti con tre partecipazioni in campionato e una a testa tra Champions ed Europa League: forse non moltissimo ma sufficiente per consegnargli un cartellino giallo in vista della prossima stagione di calciomercato. 

Il match di questa sera tra Roma e Astra, valido per la seconda giornata di Europa League vedrà anche scontrarsi due tecnici che oltre alle difficoltà in spogliatoio stanno entrambi affrontando situazioni critiche nei rapporti con la società. Se Per la Roma il futuro di Spalletti sulla panchina sembra davvero incerto (e le sue recenti dichiarazioni non sembrano promettere nulla di buono per i suoi estimatori nella tifoseria giallorossa) altrettanto instabile è la situazione allinterno del club di Marius Sumudica. In casa Astra Giurgiu i guai sono però di tipo giudiziario tra arresti, cessioni e una stringete crisi economica che ha portato non pochi malumori. Se per Spalletti la volontà di mettere a tacere le voci sulla diatriba con Totti e la dirigenza è presente, Sumudica ha tutta lintenzione di dare almeno un segnale di speranza per i tifosi dellAstra Giurgiu, a spese ovviamente della formazione giallorossa.

In attesa del fischio d’inizio di Roma-Astra Giurgiu per la seconda giornata di Europa League, i tifosi sperano di vedere ancora all’opera Francesco Totti, sicuramente il più amato dalla tifoseria giallorossa. Il capitano, fresco di 40 anni celebrati da tutto il mondo, contende il posto a Perotti al centro del tridente dattacco romanista. Spalletti spera anche in segnali positivi dalle nuove leve, in particolare Leandro Paredes e Gerson che dovrebbero partire titolari a centrocampo; nellargentino il mister si augura di trovare il regista del futuro, Gerson invece è una delle scommesse del ds Sabatini che non ha badato a spese per strapparlo ad una concorrenza prestigiosa. Non è più molto atteso ma a maggior ragione Juan Manuel Iturbe può sorprendere il pubblico dellOlimpico: lesterno ex Verona deve ritrovare le giocate che ne lo avevano reso un giocatore decisivo, per quanto in unaltra dimensione come quella scaligera. Poco conosciuta la squadra rumena, che si affiderà anzitutto alla leadership difensiva del portiere Silviu Lung Jr, ventisettenne riserva di Tatarsuanu agli ultimi Europei (assieme a Pantilimon). Il numero 1 è tra i giocatori più quotati nella rosa dellAstra Giurgiu, al pari dei terzini Cristian Sapunaru e Junior Morais che dovranno cercare di farsi valere in entrambe le fasi di gioco.

La Roma affronterà l’Astra nella seconda giornata dei gironi di Europa League, andiamo a vedere le panchine che i tecnici decideranno di comporre. Luciano Spalletti spedirà in panca Edin Dzeko e manderà in campo Perotti, El Shaarawy ed Iturbe allo stadio Olimpico. Capitan Totti in panchina insieme al bosniaco e a Salah, anche Nainggolan a centrocampo lascerà il posto a Paredes e Strootman. In difesa scenderanno in campo Bruno Peres, Manolas, Fazio e Juan Jesus, quindi in panca a disposizione Florenzi ed Emerson. Szczesny lascerà in posto ad Alisson in campo dal 1′. Passiamo all’Astra con il tecnico Sumudica che avrà a disposizione in panchina Florea e Seto mentre in campo in attacco spazio ad Alibec con Niculae, Budescu e Boudjemaa a supporto. Il tecnico spedirà in panchina anche Oros, Lazic e Boubacar che si giocheranno la chance di subentrare in campo a partita in corso all’Olimpico contro la Roma. 

In vista di Roma-Astra, sappiamo che i giallorossi possono disporsi in campo con il modulo 4-3-3 oppure con il 4-2-3-1. Nel match di Europa League contro lAstra Giurgiu, Luciano Spalletti dovrebbe impiegare Perotti al centro del tridente offensivo, sfruttando la capacità dellex Genoa di muoversi con intelligenza attirando fuori dallarea i difensori avversari, e favorendo così gli inserimento a fionda di gente veloce come Iturbe, El Shaarawy o anche Bruno Peres. Con Juan Jesus titolare a sinistra la difesa potrà anche riconfigurarsi a tre uomini: in tal caso il terzino destro avanzerà sulla linea di centrocampo mentre dallaltra parte arretrerà El Shaarawy, per un 3-5-2 di Contiana memoria. Attesa per il giovane brasiliano Gerson, titolare già due settimane fa a Plzen: Spalletti dovrebbe riproporlo nel ruolo di mezzala, lui sarà chiamato a far girare rapidamente la palla e magari spezzare gli schemi con qualche invenzione brasileira. Attenzione alla variante Totti: il capitano potrebbe giocare al posto di Perotti, rispetto al quale il capitano tende a muoversi più allindietro che verso le fasce per pennellare i suoi suggerimenti ad alta precisione, anche di prima. Per lAstra Giurgiu invece il modulo di riferimento è il 4-2-3-1: vedremo con quale atteggiamento i rumeno si presenteranno allOlimpico, le incombenze offensive spetteranno principalmente allex Primavera dellInter Denis Alibec, che Spalletti ha citato nella conferenza stampa prepartita. A lui il compito di proteggere palla e far salire la squadra, mentre gli esterni Boudjemaa e Nicolae dovranno ribaltare rapidamente il campo nelle azioni di contropiede.

In vista di Roma-Astra Giurgiu sono diversi i jolly su cui possono contare i due tecnici per provare a sorprenderci con le loro formazioni. Per Luciano Spalletti spunta Diego Perotti che spesso quando davanti giocano tre punte leggere, con Dzeko in panchina, gioca da falso nove al centro del tridente. Rapido e tecnico Diego Perotti si può adattare a diverse posizioni in campo, inoltre in questa stagione si è rivelato cecchino infallibile e abile a muoversi sotto porta con rapidità e tecnica. Jolly anche in panchina per Spalletti che può contare sulla duttilità di Alessandro Florenzi, che in difesa sta avendo qualche problema ma sulle corsie può giocare in ogni ruolo. Nell’Astra Giurgiu attenzione all’esperto Filipe Texeira, calciatore rapido e dotato di grande tecnica che in carriera ha giocato anche in Inghilterra con il West Bromwich Albion. In mezzo al campo il portoghese può ricoprire praticamente ogni ruolo con la stessa efficacia.

Allo Stadio Olimpico va in scena la sfida di Europa League Roma-Astra Giurgiu per la seconda giornata. Sono diversi i ballottaggi nella mente di Luciano Spalletti che è pronto a cambiare molto la formazione rispetto alla squadra vista in campo domenica scorsa contro il Torino. In porta ci sarà Alisson che rispetterò l’alternanza con il polacco Szczesny. Dubbio sulla corsia sinistra dove Juan Jesus sembra essere favorito su Emerson Palmieri, mentre sull’altra fascia Bruno Peres è davanti ad Alessandro Florenzi al momento. Davanti invece non dovrebbe giocare l’attaccante di peso con la Roma che dovrebbe puntare sul tridente leggero, si giocano tre posti in quattro tra Juan Manuel Iturbe, Diego Perotti, Stephan El Shaarawy e Mohamed Salah. A centrocampo torna invece Gerson anche se rimane possibile che al suo posto giochi Kevin Strootman.

Si gioca alle ore 21:05 di questa sera; allo stadio Olimpico va in scena la partita valida per la seconda giornata del girone E di Europa League 2016-2017. Per la Roma unoccasione di riscatto: non solo dalla sconfitta di campionato contro il Torino ma, con riferimento specifico allEuropa League, dal pareggio ottenuto sul campo del Viktoria Plzen. LAstra invece ha perso in casa contro lAustria Vienna; anche per questo motivo i giallorossi non possono permettersi un altro passo falso se vogliono evitare di dover rincorrere la qualificazione ai sedicesimi fino allultimo. AllOlimpico arbitra lazero Aliyar Aghayev; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Roma-Astra.

Per Roma-Astra, partita valida per la seconda giornata del girone E di Europa League 2016-2017, le quote Snai ci dicono che la vittoria della Roma (segno 1) vale 1,22, il pareggio (segno X) vale 6,00 mentre la vittoria dellAstra Giurgiu (segno 2) è quotata 13,50 volte la somma che deciderete di giocare.

Luciano Spalletti ha sempre la coperta corta in difesa e dunque non può fare tutto il turnover che vorrebbe; per questa partita comunque dovrebbe dare riposo a Florenzi, mandando a giocare Bruno Peres sulla corsia destra di difesa e dirottando Juan Jesus dallaltra parte, con Fazio che ancora una volta giocherà al centro facendo coppia con Manolas. In porta Ailsson relega in panchina Szczesny secondo la regolare alternanza campionato-Europa League; a centrocampo sarà uno tra Nainggolan e Strootman a riposarsi, questa sera potrebbe toccare al belga e dunque sul centrodestra opererebbe Gerson, che finora non si è visto in Serie A ma è stato titolare a Plzen due settimane fa (sostituito allintervallo). De Rossi è ancora squalificato: davanti alla difesa tocca a Leandro Paredes, mentre nel tridente offensivo Diego Perotti sarà la prima punta di riferimento e movimento, con Iturbe che dovrebbe essere titolare a destra ed El Shaarawy, che ha superato senza il minimo problema lincidente dauto di domenica pomeriggio, schierato sulla sinistra. Totti, Dzeko e Salah partono dalla panchina ma sono pronti a dare il loro contributo nel secondo tempo, se lallenatore deciderà di chiamarli in causa.

LAstra Giurgiu gioca con il modulo 4-2-3-1; abbiamo già parlato ieri di Lung Jr. , figlio del portiere che per quattro anni ha difeso la porta della nazionale rumena e quella della Steaua Bucarest, vincendo un campionato e una coppa e giocando la finale di Coppa dei Campioni. Davanti a lui Geraldo Alves e Fabricio; a sinistra Junior Morais, a destra Cristian Sapunaru che ha giocato anche nel Porto e nel Saragozza ed è un elemento della nazionale del suo Paese, terzino di spinta molto interessante che ha comunque superato il suo prime (oggi ha 32 anni). La cerniera di centrocampo sarà composta da Filipe Teixeira e Lovin; Boudjemaa e Niculae agiranno sulle corsie con Budescu che parte in posizione centrale, davanti a tutti cè Alibec che ha giocato nelle giovanili dellInter e poi è brevemente passato dal Bologna, senza lasciare troppe tracce.

 

 19 Alisson; 13 Bruno Peres, 44 Manolas, 20 Fazio, 3 Juan Jesus; 30 Gerson, 5 L. Paredes, 6 Strootman; 7 Iturbe, 8 Perotti, 92 El Shaarawy

A disposizione: 1 Szczesny, 24 Florenzi, 33 Emerson P., 4 Nainggolan, 11 Salah, 9 Dzeko, 10 Totti

Allenatore: Luciano Spalletti

Squalificati: De Rossi

Indisponibili: Rudiger, Vermaelen, Mario Rui

 1 Lung Jr.; 22 Sapunaru, 2 Geraldo Alves, 4 Fabricio, 13 Junior Morais; 80 Filipe Teixeira, 20 Lovin; 24 Boudjemaa, 10 Budescu, 21 Niculae; 7 Alibec

A disposizione: 12 Gavrilas, 5 Lazic, 15 Oros, 19 Boubacar, 17 Nicoara, 8 Seto, 11 Florea

Allenatore: Marius Sumudica

Squalificati: –

Indisponibili: –

 

Arbitro: Aliyar Aghayev (Azerbaijan)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori