RISULTATI EUROPA LEAGUE/ Diretta gol livescore e classifica dei gironi: poker giallorosso, frena Di Francesco (29 settembre 2016, 2^ giornata)

- La Redazione

Risultati Europa League: diretta gol livescore e classifica dei gironi. Si gioca la 2^ giornata: gli orari e il programma delle partite. In campo Inter, Roma, Fiorentina (29 settembre 2016)

europa_league_pallone
Risultati Europa League (Foto La Presse)

Si chiude ufficialmente la seconda giornata dell’Europa League 2016-2017, fase a gironi. Il secondo turno della competizione europea è cominciato coi primi gruppi alle ore 19.00, poi proseguito con le partite delle ore 21.00. Erano ben dieci le sfide in programma in prima serata e quasi tutte hanno regalato gol ed emozioni. Cominciamo dalle squadre italiane, con la Roma che ha travolto quattro a zero l’Astra e il Sassuolo che ha perso tre a uno in casa del Genk. Tre punti anche per Anderlecht, Zenit San Pietroburgo, Dundalk, Athletic, Fenerbahce, Manchester United e Apoel. Solo un pareggio, terminato sul risultato di zero a zero, tra Austria Vienna e Plzen. Tornando alle squadre italiane, i giallorossi rispondono alle critiche con un risultato importante ed una prestazione convincente, ma la vera risposta è attesa in campionato. Discorso diverso, invece, per la squadra allenata da Di Francesco che dopo un buon avvio di stagione ha subito una comprensibile battuta d’arresto in un campo difficile. 

Primi tempi agli sgoccioli per la seconda giornata di Europa League 2016-2017. Dopo il primo gruppone sceso in campo alle ore 19.00 è toccato alle altre squadre, con il coinvolgimento dei giorni A,B,C,D,E,F. Le nostre italiane stanno riscuotendo successi alterni: infatti, mentre la Roma è avanti grazie ad una doppietta allo stadio Olimpico. il Sassuolo è sotto di due reti in casa del Genk. Per quanto riguarda le altre otto partite in corso, segnaliamo il vantaggio dello Zenit Sanpietroburgo sull’Az Alkmar e i gol del Fenernahce e dell’Apoel sul Feyeenord e sull’Olympiacos. Ancora ferme sullo zero a zero tutte le altre sfide, con l’equilibrio che sembra fare da padrone. Nessun gol dunque con tra St.Etienne-Anderlecht, Dundalk-Tel Aviv, Austria Vienna-Plzen, Athletic-Rapid Vienna e Manchester United-Zorya. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, si riparte tra qualche minuto per i restanti quarantacinque minuti da giocare. 

Si chiude la prima infornata di partite dell’Europa League, con le sfide delle ore 19.00. Nella giornata odierna abbiamo assistito a tanti gol e tante emozioni, con risultati sorprendenti in diversi campi. A breve scenderanno in campo gli altri gironi, con la Roma che se la vedrà con l’Astra allo stadio Olimpico. Delle due italiane impegnate nel turno in programma alle 19.00, solo la Fiorentina ha portato a casa l’intera posta in palio sconfiggendo con una sonante cinquina il Qarabag. Non è andata altrettanto bene all’Inter allenata da Frank De Boer, che è stata sconfitta con un netto tre a uno dallo Sparta Praga. Solo un pareggio a reti inviolate,  con H.Beer Sheva-Southampton che non vanno oltre lo zero a zero. Vincono Ajax, Celta Vigo, Gent, Krasnodar, Paok, Schalke, Shakthar, Sparta Praga e Zurigo. Escono a mani vuote St.Liege, Panathinaikos, Konyaspor, Nizza, Liberec, Salisburgo, Braga e Osmanlispor. 

Sono praticamente terminati da alcuni minuti quasi tutti i primi tempi della seconda giornata dell’Europa League 2016-2017. In campo per il turno delle ore 19.00 i gironi G, H, I, J, K, L. Ben dodici partiti da vivere, tra le italiane ci sono Fiorentina e Inter. Solo tre partite per il momento sono inchiodate sullo zero a zero, ovvero Zurigo-Osmanlispor, H. Beer Sheva-Southampton e Celta Vigo-Panathinaikos. Ferme sul pari ci sono anche Steaua Bucarest-Villareal e Liberec-Paok, con il parziale sull’uno a uno. Delle nostre squadre, la Fiorentina sta vincendo due a zero all’Artemio Franchi davanti al proprio pubblico contro il Qarabag. Serata nerissima per l’Inter di Frank De Boer che è sotto di due reti sul campo della Steaua Bucarest. In vantaggio anche Ajax, Gent, Krasnodar, Shalke e Skaktar ai danni di St.Liege, Konyaspor, Nizza, Salisburgo e Braga. Squadre ora negli spogliatoi per rifiatare nell’intervallo, tra poco si ripartirà con i secondi tempi. 

Sono da poco arrivati i primi due risultati della lunga serata di Europa League: pareggio a reti bianche fra Astana e Young Boys, pirotecnico invece il successo del Mainz sul campo del Gabala per 2-3. Dopo questo antipasto fra Azerbaigian e Kazakistan si fa adesso decisamente sul serio, con ben dodici partite che hanno avuto inizio in sei gironi alle ore 19.00. Tra queste naturalmente anche le prime due squadre italiane, visto che come al solito metà giocano adesso e metà alle ore 21.05. Oggi l’onore dell’apertura spetta a Sparta Praga-Inter e Fiorentina-Qarabag. Per l’Inter non ci possono essere altri passi falsi, la Fiorentina invece può mettere già in discesa il proprio cammino nel girone, ma adesso la parola deve passare ai campi che in tutta Europa ci regaleranno grandi emozioni! 

Da pochi minuti è iniziato il giovedì di Europa League: alle ore 17.00 infatti sono cominciate le partite Gabala-Mainz e Astana-Young Boys, le più lontane da noi in termini di fuso orario. Dunque saranno questi i primi due risultati che arriveranno da una serata di grande calcio che sarà lunghissima: 48 squadre in campo, quindi 24 partite in 12 gironi le cui classifiche assumeranno un volto ben più chiaro. Doveroso ricordare gli impegni delle quattro squadre italiane che sono in gara nella ex Coppa Uefa: si comincerà alle ore 19.00 con Sparta Praga-Inter e Fiorentina-Qarabag, trasferta ceca per i nerazzurri mentre i viola ospitano la squadra dell’Azerbaigian; alleo re 21.05 sarà invece il turno di Roma-Astra Giurgiu e Genk-Sassuolo, giallorossi in casa contro i rumeni ed emiliani in trasferta in Belgio. Un giro d’Europa in circa 6 ore: allacciate le cinture, lo spettacolo è già cominciato!

Uno dei match in programma per oggi, seconda giornata di Europa League, il cui risultato appare già scontato è sicuramente quello che vede confrontarsi il Manchester United di Jose Mouringho contro gli ucraini dello Zorya. Come è facile immaginare non esistono dei precedenti tra le due formazioni impegnate questa sera a partire dalle ore 21.05, ma possiamo comunque analizzare il percorso fatto fino ad oggi. Dopo un inizio di stagione piuttosto stentato in campionato il Manchester United di Mourinho ha finalmente oliato i propri meccanismi: le ultime due vittorie in terra inglese contro il Northampton e il Leicester fanno be sperare per un nuovo ottimo risultato anche in Europa League, capace di far dimenticare il disastroso 1 a 0 subito contro il Feyenoord nella prima giornata. Lo Zorya invece reduce da due ottime vittorie nel campionato locale, approda in trasferta dopo il pareggio per 1-1 contro il Fenerbahce nella prima giornata. Nonostante il tabellino la formazione ucraina parte da sfavorita per il match di stasera, dato anche la modestia del suo campionato di origine.

In questa seconda giornata di Europa League 2016-2017 sono ben 4 i club italiani impegnati questa sera, ovvero Inter, Roma, Fiorentina e Sassuolo. I primi a scendere in campo e di cui dunque attendiamo con trepidazione il risultato è la Fiorentina di Paulo Sousa che a partire dalle ore 19 accenderà lo stadio Artemio Franchi nella sua sfida contro gli azeri del Qarabag. Alla medesima ora anche l’Inter di Frank De Boer scenderà in campo, questa volta in trasferta per affrontare lo Sparta Praga: per i nerazzurri l’obbiettivo dichiarato di questa seconda giornata di Europa League e quello di far scordare ai propri tifosi l’imbarazzante sconfitta subita in casa contro gli israeliani dello H. Beer Sheva. Per il turno serale la Roma affronterà all’Olimpiaco l’Astra Giurgiu: dopo l’esclusione dalla Champions League ad opera del Porto i giallorossi cercheranno anche questa sera di dare il meglio di sè per poter continuare a parlare di Europa quest’anno. A chiudere la fila delle italiane impegnate in Europa League c’è la vera sorpresa del torneo il Sassuolo di Di Francesco: la sua partecipazione inedita nei tornei europei ha sorpreso non poco anche il pubblico internazionale e dopo una breve permanenza nei preliminari continua a stupire i tifosi neroverdi. 

I primi due risultati della seconda giornata di Europa League ci arriveranno dalle due partite che si disputeranno alle ore 17.00 italiane, “anticipi” dettati dal fuso orario visto che si giocheranno rispettivamente in Azerbaigian e Kazakistan. A Baku si giocherà Gabala-Mainz per il girone C e saranno le 19.00 ora locale: sarà la prima volta in assoluto per il Mainz contro una squadra azera, mentre il Gabala aveva già giocato contro una tedesca, rimediando due sconfitte contro il Borussia Dortmund l’anno scorso. Sono invece ben quattro le ore di fuso orario con il Kazakistan, dunque saranno già le 21.00 locali quando avrà inizio Astana-Young Boys per il girone B. Anche in questo caso è un inedito, anzi mai nessuna delle due squadre aveva mai affrontato rivali dell’altra Nazione. Tra Berna e Astana ci sono 4.550 km e sarà la trasferta ufficiale più lunga nella storia dello Young Boys.

Anche la seconda competizione europea per club torna protagonista in questa settimana dedicata alle Coppe. Siamo alla seconda giornata della fase a gironi di Europa League. Ci attende dunque un altro giovedì ricchissimo di calcio: saranno 24 le partite che ci accompagneranno da una parte allaltra del Vecchio Continente e anche oltre, parlando dei confini strettamente geografici dellEuropa. Infatti le 48 squadre in gara rappresentano davvero uno spaccato di quasi tutte le Federazioni della Uefa: 12 gironi, due le squadre che per ogni raggruppamento si qualificheranno ai sedicesimi di finale, dove saranno raggiunte dalle terze classificate negli otto gironi di Champions League e la classifica dopo questa seconda giornata inizierà ad assumere un volto piuttosto chiaro.

Andiamo dunque a vedere quali sono le partite del secondo turno: si parte già alle ore 17.00 italiane per esigenze di fuso orario con Gabala-Mainz (girone C) e Astana-Young Boys (girone B), poi i soliti due orari. Alle ore 19.00 abbiamo Ajax-Standard Liegi e Celta Vigo-Panathinaikos (girone G), Gent-Konyaspor e Shakhtar Donetsk-Sporting Braga (girone H), Schalke 04-Salisburgo e Krasnodar-Nizza (girone I), Fiorentina-Qarabag e Slovan Liberec-Paok Salonicco (girone J), Sparta Praga-Inter e Hapoel Beer Sheva-Southampton (girone K), Zurigo-Osmanlispor e Steaua Bucarest-Villarreal (girone L).

Alle ore 21.05 invece si giocheranno Fenerbahce-Feyenoord e Manchester United-Zorya (girone A), Olympiakos-Apoel Nicosia (girone B), Saint Etienne-Anderlecht (girone C), Zenit San Pietroburgo-Az Alkmaar e Dundalk-Maccabi Tel Aviv (girone D), Austria Vienna-Viktoria Plzen e Roma-Astra Giurgiu (girone E), Athletic Bilbao-Rapid Vienna e Genk-Sassuolo (girone F).

Come avrete capito, lEuropa League è come sempre un mix di nobili decadute, realtà rampanti, squadre di buon livello di nazioni medio-piccole e meteore. LInter lha già capito a sue spese: i campioni dIsraele possono far male anche se lHapoel Beer Sheva era sconosciuto fino a pochi mesi fa e adesso i nerazzurri già non possono più permettersi di sbagliare. Adesso il rischio maggiore in tal senso potrebbe correrlo la Roma che non deve sottovalutare lAstra Giurgiu ma discorso simile vale con la Fiorentina che affronta il Qarabag. Sia i giallorossi sia i viola hanno iniziato con un pareggio in trasferta: bene, a patto di proseguire ora vincendo in casa contro avversarie tecnicamente più deboli. Trasferta belga per il Sassuolo, che dopo avere travolto lAthletic Bilbao vuole continuare a sognare.

Ore 21:05

FINALE Fenerbahçe-Feyenoord 1-0 (Emenike 8′)

FINALE Manchester United-Zorya 1-0 (Ibrahimovic 69′) 

 Fenerbahçe 4, Manchester United 3, Feyenoord 3. Zorya 1, 

 

FINALE

Astana-Young Boys 0-0

Ore 21:05

FINALE Olympiacos-APOEL 0-1 (Sotiriou 10′)

 Apoel 6, Olympiacos 3, Astana 1, Young Boys 1

 

FINALE

Gabala-Mainz 2-3

Ore 21:05

FINALE St Etienne-Anderlecht 1-1 (Tielemans 62′, Roux 94′)

 Mainz 4, Anderlecht 4, St. Etienne 2, Gabala 0

Ore 21:05

FINALE Zenit-AZ 5-0 (Kokorin 26′, 59′, Giuliano 48′, Criscito 68′, Shatov 80′)

FINALE Dundalk-Maccabi Tel Aviv 1-0 (Kilduff 72′)

 Zenit 6, Dundalk 4, Az Alkmaar 1,  Maccabi Tel Aviv 0

 

Ore 21:05 FINALE Austria Vienna-Viktoria Plzen 0-0

FINALE Roma-Astra Giurgiu 4-0 (Strootman 15′, Fazio 47′, Fabricio 47′ aut. Salah 55′)

 Austria Vienna 4, Roma 4, Viktoria Plzen 2, Astra 0

 

Ore 21:05

FINALE Athletic Bilbao-Rapid Vienna 1-0 (Etxebarria 59′)

FINALE Genk-Sassuolo 3-1 (Karelis 8′, Baylei 25′, Buffel 61′, Politano 65′)

 Sassuolo 3, Rapid Vienna 3, Genk 3, Athletic Bilbao 3

Ore 19:00

FINALE Ajax-Standard Liegi 1-0 (Dolberg 29′)

FINALE Celta Vigo-Panathinaikos 2-0 (Guidetti 84′, Wass 89′)

Classifica: Ayax 6 punti, Celta Vigo 4, Standard Liegi 1, Panathinaikos 0

 

Ore 19:00

FINALE Gent-Konyaspor 2-0 (Saief 17′, Gent 33′)

FINALE Shakhtar Donets-Braga 2-0 (Stepanenko 5′, Kovalenko 56′)

Classifica: Shakhtar Donetsk 6 punti, Gent 4, Sporting Braga 1, Konyaspor 0

 

Ore 19:00

FINALE Schalke 04-Salisburgo 3-1 (Goretzka 15′, autogol 47′, Howedes 58′, Soriano 72′)

Krasnodar-Nizza 5-2 (Smolov 22′, Joazinho 33′, 64′, Balotelli 43′, Cyprian 71′, Ari 86′, 93′)

Classifica: Schalke 04 6 punti, Krasnodar 6, Salisburgo 0, Nizza 0

Ore 19:00

FINALE Fiorentina-Qarabag 5-1 (Babacar 39′, 47′, Kalinic 45′, Zarate 63′, 68′, Ndlovu 92′)

FINALE Slovan Liberec-PAOK 1-2 (Komlichenko 1′, Athanasiadis 10′, 82′)

Classifica: Fiorentina 4, Paok Salonicco 4, Qarabag 1, Slovan Liberec 1 

 

Ore 19:00

FINALE Sparta Praga-Inter 3-1 (Kadlec 7′, 25′, Palacio 71′, Holek 76′)

FINALE Hapoel Beer Sheva-Southampton 0-0

Classifica: Hapoel Beer Sheva 4 punti, Southampton 4, Sparta Praga 3, Inter 0, 

 

Ore 19:00

FINALE Zurigo-Osmanlispor 2-1 (Schonbachler 46′, Maher 73′, Cavusevic 79′)

FINALE Steaua Bucarest-Villarreal 1-1 (Borre 9′, Muniru 20′)

Classifica:  Villarreal 4, Zurigo 4, Osmanlispor 3, Steaua Bucarest 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori